Sviluppo

Cybersecurity: maggiore protezione per cittadini e istituzioni

24/10/2019

APPROVATO ALLA CAMERA IL DECRETO SULLA CYBER SICUREZZA

MAGGIORE SICUREZZA PER I CITTADINI, LE IMPRESE, LO STATO

 

Lo “spazio cibernetico” rappresenta un nuovo dominio operativo di natura artificiale, trasversale agli altri quattro domini tradizionali (dominio terrestre, dominio aereo, dominio marittimo, dominio spaziale).

 In questa prospettiva, il dispiegamento della tecnologia di rete 5G di quinta generazione costituirà un fattore qualificante per lo sviluppo di molti servizi digitali e le relative reti 5G saranno l'infrastruttura portante non solo di nuovi servizi di comunicazione elettronica, ma anche di una vasta gamma di servizi essenziali, quali l'energia, i trasporti, i servizi bancari e sanitari, i sistemi di controllo industriale.

L’approvazione alla Camera del decreto Cybersecurity rappresenta, dunque, un elemento significativo per la sicurezza degli enti e delle aziende che gestiscono reti e sistemi informativi essenziali per lo Stato.

Con queste norme, il nostro Paese si dota finalmente di strumenti efficaci per difendere le sue istituzioni, le sue aziende e i suoi cittadini.

Il decreto Cybersecurity persegue diversi obiettivi, il principale è quello di garantire, per le finalità di sicurezza nazionale, l'integrità e la sicurezza delle reti, in particolare quelli inerenti ai servizi di comunicazione elettronica a banda larga basati sulla tecnologia 5G e dei dati che vi transitano.

Si tratta infatti di un provvedimento in grado di prevenire e contrastare le aggressioni digitali ed informatiche che rappresentano una minaccia in grado di creare danni, anche economici, ingentissimi.

Inoltre configura un sistema di organi, procedure e misure, al fine di consentire una efficace valutazione sotto il profilo tecnico della sicurezza degli apparati e dei prodotti, tenendo conto degli standard definiti a livello internazionale e dell’Unione europea.