Lavoro, più contratti e più stabili

Sale a 616mila il conto dei nuovi posti di lavoro, rappresentato dal saldo tra l'attivazione e la cessazione di contratti, tra gennaio e ottobre del 2015. E' quanto comunica l'Inps nell'Osservatorio sul precariato a cadenza mensile.

 

 

Lavoro: Rotta, più contratti e più stabili, effetto riforme

"In 10 mesi piu' 415.577 contratti fissi rispetto al 2014. E' un risultato estremamente importante che testimonia la bonta' delle riforme, a partire dal Jobs act. La migliore risposta all'ignoranza e alla cattiva coscienza con cui tanti, in questi mesi, si sono accostati al tema occupazione puntando sul fallimento del Paese. Alla soddisfazione per questi dati  aggiungiamo che questo Natale, grazie al jobs act, 127mila famiglie avranno una tredicesima in piu' , insomma buone notizie. Avanti cosi', si puo' e si deve fare di piu' e la Legge di Stabilita' contribuira' a spingere ancora la ripresa:  meno tasse agli italiani e piu' risorse per il Paese, questi sono i fatti del Governo". Lo afferma in una nota Alessia Rotta, componente della segreteria del Pd.

 

Lavoro: Colaninno, dati Inps segno Italia che cresce

"I dati diffusi dall'Inps sono motivo di orgoglio per il Pd e per questo governo, poiché confermano la validità delle riforme messe in campo sinora e certificano un segno più che sul fronte occupazionale non si vedeva da anni. Rispetto al 2014, il saldo tra assunzioni e cessazioni di rapporti subordinati è migliorato di 300mila unità e quello dei soli posti fissi di 415mila unità, segno di un'Italia che cresce e che finalmente ha saputo con coraggio e determinazione uscire dal tunnel della crisi economica". Lo dichiara il deputato del Pd Matteo Colaninno.

 

Lavoro: Gribaudo, su dati Inps, traguardo positivo. Ora monitorare l'utilizzo dei voucher

“L'aumento dei contratti a tempo indeterminato nei primi dieci mesi dell'anno è un nuovo traguardo positivo che conferma l'efficacia delle misure varate dal governo, la ripresa che inizia a coinvolgere il mercato del lavoro e la progressiva diminuzione del precariato, vera e propria piaga sociale". Lo dichiara Chiara Gribaudo, vice presidente dei deputati Pd.

"Gli italiani -aggiunge- dopo tanti sacrifici toccano con mano dei risultati positivi e tornano a guardare al futuro con fiducia. Ora è necessario monitorare però l'utilizzo di voucher che potrebbero essere un elemento distorsivo in questo quadro di cambiamento e proseguire nella legge di Stabilità affinché non siano esclusi coloro che ancora oggi vivono in condizioni di precarietà''.

 

Lavoro: Parente, dati su contratti fissi grande risultato

"In dieci mesi +415.577 contratti fissi, tra nuove assunzioni e stabilizzazioni, e +91 milioni di voucher è un grande risultato del Jobs act e degli incentivi varati dal governo e voluti dal Pd. Significa che con le riforme stiamo intercettando la ripresa e anche che con le condizioni giuste si può combattere il lavoro nero". Lo dice la senatrice Annamaria Parente, capogruppo del Pd nella commissione lavoro.

"Ora è necessario andare avanti - prosegue Parente - e attuare al più presto anche la seconda parte del Jobs act, quella delle politiche attive, perché nessuno sia lasciato solo durante tutta la vita professionale".