17/05/2017 - 17:30

“Caro Prodi, chiudi la tenta ed entra al Nazareno. Questo ci permetterà davvero di superare aree e correnti diverse e di essere uniti per lo stesso fine. Il nostro Congresso è stato chiaro: il Pd vuole Renzi ed anche io, che ho sostenuto Andrea Orlando, ho deciso di non fare polemiche gratuite o battaglie inutili. Renzi ha vinto ed è il segretario. Non voglio salire sul carro dei vincitori, sono orgogliosa di appartenete alla mia minoranza, ma nel rispetto di una casa comune, perché ho investito e creduto moltissimo nel Pd sin dalla sua nascita”.

Così Ilena Argentin, deputata del Pd, dopo le affermazioni fatte oggi da Romani Prodi ad un quotidiano.

09/05/2017 - 17:34

“Come mai nel suo programma elettorale la Raggi parlava di eliminazione delle barriere architettoniche e ora, non solo non fa nulla per risolvere il problema dei rifiuti, ma ne lascia così tanti in giro da creare ostacoli alla mobilità dei  cittadini, compresi i disabili?”. Lo dichiara Ileana Argentin, deputata del Partito democratico.

“E’ una vergogna: i rifiuti sono così tanti che in alcuni punti non si può più camminare se non in mezzo alla carreggiata. E’ inutile che la Raggi parli di Renzi o di Zingaretti. A ognuno le sue responsabilità. La Raggi deve garantire la mobilità di tutti. Non dimentichi che è stata eletta sindaco di Roma. E come tale si deve comportare”, conclude.

06/03/2017 - 12:38

“Grande l’azione di Gentiloni e di tutto il governo sulle periferie.

Oggi, con la firma di 24 sindaci delle convenzioni per la realizzazione  di progetti di riqualificazione delle periferie, con il presidente del Consiglio, vengono finalmente date risposte concrete a domande importanti e urgenti.

 Ora la mano passa ai sindaci e invito la sindaca Raggi, presente a palazzo Chigi, ad utilizzarle nel migliore dei modi. I cittadini delle periferie romane hanno bisogno di infrastrutture nuove e reali per vivere  le proprie comunità. Dal miglioramento delle infrastrutture, sono certa,  potremmo arrivare ad un welfare più umano che faccia uscire le persone dall’angolo in cui sono state relegate”. Così la deputata Pd Ileana Argentin.

11/11/2016 - 15:15

"L’abolizione del ticket regionale da parte del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti è un’ottima notizia. E’ la dimostrazione della capacità di buon governo della Giunta nel garantire servizi, restando vicini ai cittadini e mantenendo in equilibrio i bilanci pubblici. L'azione amministrativa del Presidente Zingaretti è riuscita nel difficile compito di tagliare gli sprechi e allo stesso tempo migliorare i servizi". 

E’ quanto dichiara la deputata del Partito Democratico Ileana Argentin.

08/11/2016 - 19:59

"Questo è il governo che ha mostrato più di tutti un’attenzione vera e concreta, con riforme e denari, in favore dei disabili. Gli sciacallaggi di queste ore contro il presidente Renzi sono vergognosi. Ha fatto bene ad evitare l’utilizzo di una foto su Facebook se poteva provocare strumentalizzazioni. Peraltro, basta scorrere le gallerie fotografiche in rete per vedere in quante occasioni il premier ha mostrato vicinanza in prima persona a chi ha delle disabilità. I Salvini e i Gasparri che in tanti anni di governi Berlusconi non hanno fatto nulla per i disabili farebbero bene a stare zitti.

Lo afferma Ileana Argentin, deputata del Pd in commissione Affari sociali della Camera.

03/11/2016 - 13:11

“Gira sui social network e in rete l’ennesima bufala secondo cui ci sarebbe stato un taglio ai fondi per i disabili. Addirittura l'assessore all’Economia della Regione Lombardia Garavaglia ha detto che secondo lui 'pare' che il governo abbia tagliato i fondi per l'assistenza ai disabili, cancellando dalla legge di bilancio i 70 milioni fin qui stanziati per il trasporto. All'assessore Garavaglia 'pare' proprio male. Sarebbe bastato che avesse fatto lo sforzo di leggersi il testo della Manovra e al capitolo di bilancio 2836 avrebbe trovato la voce corrispondente e la cifra di 70 milioni. Nessun taglio, quindi".

"Un uomo delle istituzioni avrebbe il dovere di studiare la composizione del bilancio dello Stato e di informarsi prima di lanciarsi in dichiarazioni avventate e gravi illazioni, che seminano preoccupazioni in chi vive il problema della disabilità e dell'assistenza ai disabili. Questo è il Governo che ha fatto di più, negli ultimi anni, per l’assistenza alla disabilità, dall’aumento dei fondi alla legge per il Dopo di noi".

Così in un post su FB la deputata democratica Ileana Argentin.

05/09/2016 - 11:14

Un  ‘Forum  sociale’ per dare risposte alle persona che nella nostra capitale  vivono in condizioni sociali, economiche  e fisiche più  fragili e precarie. E’ stato avviatoieri sera alla festa dell’Unità di Roma durante un incontro tra la deputata Pd Ileana  Argentin, Erica Battaglia, ex presidente di commissione Pd del comune e Emiliano Monteverde assessore dei servizi sociali del primo municipio. Presenti anche numerose associazioni di categoria e molte persone con difficoltà.

“Finalmente – ha dichiarato la deputata Argentin -   uno scatto di reni da parte del Pd romano, la necessità ha superato lo stallo conseguente alla sconfitta . Ci siamo rimboccati le maniche e infatti stiamo ripartendo. La nostra non vuole essere un’azione d’immagine ma un’azione concreta ai fini di ricompattarci al di là dei vecchi schemi e dei vecchi capi bastone. Il presidente Renzi ha dimostrato che il sociale è una delle sue priorità e non sono solo io ad affermarlo ma lo testimoniano anche le numerose leggi in questa direzione: la legge sul terzo settore, quella sul dopo di noi, la legge sulla povertà, oltre alle scelte economiche  attente ai più debole contenute nella finanziaria. Mente il movimento 5stelle, dopo cento giorni dall’ insediamento a Roma, non ha ancora una giunta, noi del Pd abbiamo cominciato a mette i prima mattoni per dare un riparo a chi ne ha bisogno. Il Forum è aperto a chiunque vuole dare un contributo e ha deciso che fare opposizione è dignitoso  come governare e che non deve ridursi al solo criticare”. 

26/07/2016 - 17:58

“Trovo vergognoso l’atteggiamento di circo33, autore di una recensione su Tripadvisor in cui ha chiesto al villaggio di Roseto (Teramo) presso il quale ha soggiornato con i figli, di non essere stato leale nei suoi confronti per non averlo avvisato della presenza di un gruppo di disabili nella struttura. Penso che questo episodio sia la dimostrazione di una barriera culturale tra le più grandi che ci sono nel nostro Paese”. Lo dichiara Ileana Argentin, deputata del Partito democratico.

“Perché finché si parla di disabilità – spiega – confinandola nel campo dell’assistenza o della solidarietà va tutto bene,  ma quando ci si trova davanti a essa in contesti come una vacanza la si trova intollerabile, dal momento che in vacanza ci si deve distrarre. Non ci sono parole per descrivere questo tipo di approccio. A parte che i disabili sono clienti come gli altri, e quindi portano soldi come gli altri, non capisco proprio perché uno pretenda di essere avvisato. E come se, dato che non piacciono i biondi o le persone tatuate, pretendessi di essere avvertita se rischio di trovarli in una struttura turistica”.

“La recensione di quel padre è il grave sintomo dell’intolleranza e dell’incapacità di accettare la diversità, che può essere anche una ricchezza: magari i suoi figli avevano qualcosa da imparare, da quei ragazzi disabili”, conclude.

06/07/2016 - 19:17

“È arrivata l’estate e insieme, a Roma, arrivano anche ulteriori barriere che impediscono la fruibilità e il movimento delle persone non vedenti e su sedie a ruote”.  “Come sempre i tavolini dei bar vengono disposti non solo negli spazi autorizzati, ma addirittura sui percorsi tattili per i ciechi e sui marciapiedi, impedendo il passaggio delle carrozzine. Questo non è un problema solo di Roma, è diffuso dal nord al sud , ma nella città che ospita il Giubileo ci saremmo aspettati  una attenzione maggiore, soprattutto perché molti tra i turisti sono anziani e svantaggiati”. Lo dichiara Ileana Argentin, deputata del Partito Democratico.

“Solo oggi ho ricevuto più di cento email da tutto il Lazio per evidenziare questo increscioso problema oltre che quello dei cassonetti dell’immondizia troppo pesanti per gli anziani. La mia denuncia – spiega la deputata democratica  - non vuole essere rivolta all’inaccessibilità della scalinata di Piazza di Spagna, anche se sarebbe lecito, ma al semplice rispetto, nelle periferie cosi come in centro, della mobilita per tutti, perché una passeggiata è un diritto che non si può negare  a nessuno, soprattutto se a causa di qualche facile guadagno basato sulle consumazioni lungo il marciapiede.”

“Ho già presentato una interrogazione per porre l’attenzione sul  problema e giungere ad una rapida soluzione,  ma – conclude Argentin - sono anche disposta a togliere sedie e tavolini, esercizio per esercizio, insieme a molte associazioni, perché la città, anche se a guida Cinque Stelle, è ancora di tutti i cittadini, tra cui anche noi, un po’ più sfigati”

30/06/2016 - 12:08

“Il 72 per cento delle spiagge italiane sono inaccessibili ai disabili, come emerge dai dati dell’Istat. Questa situazione è molto grave perché oltre ad impedire a persone con difficoltà di andare al mare e godersi un periodo di vacanza, impedisce anche ai loro familiari di poter usufruire delle spiagge, costringendoli ad andare nelle poche strutture accessibili”. Lo dice Ileana Argentin, deputata del Pd componente della commissione Affari sociali.

“Noi disabili - prosegue Argentin - siamo consumatori come gli altri ma a quanto pare i nostri soldi non vengono considerati uguali a quelli degli altri. Anche noi affittiamo lettini e ombrelloni e consumiamo al bar e al ristorante esattamente come tutti. Anzi, con la possibilità di spendere il doppio perché spesso accompagnati. Sarebbero pochi i soldi da investire per rendere le strutture fruibili a tutti: è sufficiente una passerella e qualche oasi di cemento sotto agli ombrelloni. Inoltre non si trovano sedie ortopediche capaci di poter raggiungere il mare anche se costano solo 25 euro. La mia battaglia per il turismo accessibile è iniziata 20 anni fa. Quando ero nell’amministrazione capitolina con il sindaco Veltroni rendemmo accessibili due stabilimenti ad Ostia che oggi non sono più accessibile per mancata manutenzione. Basta con l’assistenza. Includeteci realmente nella società, il nostro non è un mondo a parte. Il mondo è lo stesso per tutti”.

13/06/2016 - 13:26

Traguardo raggiunto grazie all’impegno di Renzi

“La legge per l’assistenza delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare dimostra la grande attenzione del Pd nei confronti delle persone più fragili. È una legge di supporto alle famiglie che punta a dare serenità a quei genitori che hanno fatto molti sacrifici nel corso della loro vita. Questa bella pagine di politica la possiamo scrivere grazie all’impegno del governo e in particolare del presidente Renzi che ha deciso di aprire un capitolo di bilancio con 180milioni di euro per il dopo di noi. È un segno concreto di attenzione e di cambiamento che niente ha a che fare con la politica becera che fanno in tanti per il solo gusto di dire no. Per questo ho scelto di stare nel Pd”.

Lo ha detto Ilena Argentin, deputata del Pd durante la discussione della legge sul ‘Dopo di noi’ nell’Aula della Camera.

31/03/2016 - 11:25

“Questa volta nessuna novità dalle Iene, dal loro servizio sul Parlamento che violerebbe la norma che impone di impiegare i portatori i handicap. Noi del Pd da anni puntiamo il dito contro questa ingiustizia e rivendichiamo alle amministrazioni e ai funzionari della Camera e di tutti i ministeri una mappa che ci permetta di capire quanto è rispettata la legge 68/1999 sull’assunzione delle persone disabili.

E’ una vergogna che ancora oggi non sia stato fatto nulla. Nel precedente governo Letta io personalmente ho presentato un’interrogazione parlamentare proprio per sottolineare questo vuoto normativo e questa carenza inaccettabile che si protrae da anni.

Detesto l’idea che simili questioni vengano fuori soltanto durante le campagne elettorali,  ma ringrazio comunque  le Iene perché mantengono alta l’attenzione su un deficit che è delle amministrazioni pubbliche. Mi auguro che proprio la Camera dei Deputati dia il buon esempio e faccia da apripista affinché venga finalmente rispettata la norma sull’assunzione dei disabili” . Lo ha dichiarato la deputata Pd Ileana Argentin.

 

18/03/2016 - 15:15

Disavventura della deputata dem alla stazione Termini costretta ad aspettare un ora e mezzo

“Le difficoltà che molti invalidi incontrano in Italia per spostarsi sui mezzi pubblici le conoscevo bene; ma quanto mi è accaduto oggi alla Stazione Termini di Roma ha dell’incredibile. Il biglietto ferroviario per Firenze rilasciatomi dall’agenzia di viaggi della Camera dei deputati era per un posto disabili su un Frecciarossa; ma il vagone aveva la porta di ingresso non compatibile con una carrozzina come quella che sono obbligata ad utilizzare. Adesso sono in attesa da un’ora e mezzo dell’arrivo di un nuovo convoglio che mi hanno assicurato avere un ingresso accessibile anche a me. E tutto questo per andare, a spese mie, ad un convegno sulla vita indipendente per i disabili. È successo a me che sono parlamentare; e se fosse successo a un qualsiasi disabile?”.

Lo ha detto Ileana Argentin, deputata del Pd componente della commissione Affari sociali della Camera.

02/03/2016 - 13:46

Domani giovedì 3 marzo alle ore 14.30 Sala Stampa Montecitorio

Interverranno Daniela Sbrollini, Ileana Argentin e Vanna Iori

Maltrattamenti contro i più deboli: è ora di dire basta. “Abusi in televisione, cittadini e spettatori ormai “abituati” a leggere e osservare i drammi ormai quotidiani che si registrano nelle strutture residenziali e nelle classi di tutta Italia Maltrattamenti nei confronti di disabili, anziani, persone con ritardi mentali o bambini in età prescolare, sentiamo la necessità di intervenire dal punto di vista politico e dal punto di vista legislativo perché si pongano regole severe che condannino duramente chi esercita violenze ed umiliazioni nei confronti di soggetti più deboli, spesso non autosufficienti ed incapaci di difendersi o denunciare i soprusi subiti. E’ ora di dire basta. Il parlamento deve occuparsi di questo fenomeno dandogli la giusta priorità nell’agenda politica. La violenza nei confronti dei più deboli non può lasciarci indifferenti.

I dati aggiornati su questo fenomeno non esistono, un monitoraggio preciso e costante della presenza di episodi di violenza nelle strutture pubbliche e private è fondamentale per poter rispondere rapidamente con politiche efficaci. La buona politica deve saper indicare la strada per la prevenzione ed il contrasto della violenza lavorando a stretto contatto con gli enti locali ed in particolar modo con i Sindaci, responsabili diretti della salute dei loro cittadini”.

Le deputate stanno lavorando ad una proposta di legge che possa contrastare questi episodi attraverso la prevenzione, dialogando con le famiglie italiane per una maggior consapevolezza del fenomeno e attraverso una miglior selezione del personale che assiste ed educa gli utenti. La proposta di legge includerà inoltre anche l’uso delle telecamere a circuito chiuso nelle strutture pubbliche, così da poter verificare eventuali sospetti di violenze, perché prevenire e punire la violenza è troppo importante, non si può più aspettare, per il bene di tutti

18/12/2015 - 18:07

“Sono molto felice, dopo i 90 milioni per il Dopo di noi, questi 5 milioni permetteranno, a chi non ha più assistenza da parte dei familiari, di poter essere autonomo e scegliere gli strumenti che desidera per vivere come vuole, così come previsto dalla legge 162 del 1998”. Lo ha dichiarato la deputata del Pd, Ileana Argenti, commentando l’approvazione in Commissione Bilancio dell’emendamento, di cui è firmataria, che stanzia 5 milioni per la vita indipendente.

“Non ci saranno quindi – continua Argentin - figli e figliastri: noi del Pd non abbiamo dimenticato nessuno. Da oggi, infatti, l’assistenza è stata finanziata per tutti, sia per le persone con ritardo mentale, sia per chi ha una disabilità motoria”.

“Ringrazio tutti i miei colleghi per l’attenzione dimostrata verso i disabili e devo dire che, anche se in passato non ho lesinato le mie critiche, oggi ho avuto la dimostrazione che il nostro premier e il governo non dimenticano i più deboli. Grazie Renzi, tu hai fatto la differenza per i diversi”, conclude Ileana Argentin.

 

Pagine