17/10/2017 - 19:27

"60 milioni milioni di euro inseriti nella manovra economica per la realizzazione del super-laboratorio Dtt  (Divertor Test Tokamak) è un ottimo risultato che permetterà di realizzare tecnologie di frontiera al servizio della fusione nucleare". Lo dichiara la deputata piemontese del Pd, Cristina Bargero, che ha presentato una risoluzione alla Camera sul DTT.

"Il Dtt è un importante e innovativo progetto di produzione di energia pulita - spiega la deputata Bargero - e sosteniamo insieme al presidente della Regione Piemonte Chiamparino la candidatura di Casal Monferrato come sito di insediamento del progetto".

"Auspico che il Governo ponga in essere tutte le misure necessarie affinché venga sviluppato al più presto un progetto così dinamico e innovativo che permetterà una grande crescita economica, tecnologica e sociale non solo al Piemonte ma a tutta l'Italia", conclude Bargero.

11/10/2017 - 09:28

Si terrà oggi alle ore 17:30 presso la sala stampa di Montecitorio la conferenza stampa dei deputati Pd per affrontare il tema dell'Ilva. Parteciperanno i deputati Pd Ludovico Vico di Taranto, Cristina Bargero della provincia di Alessandria e Lorenzo Basso di Genova, i quali faranno il punto su tutti gli stabilimenti del gruppo Ilva, in ordine al tavolo di trattative tra sindacati e Arcelor Mittal che nei prossimi giorni riprenderanno presso il Mise.

09/10/2017 - 15:07

"L'azienda pretende di licenziare tutti i lavoratori dell'ex gruppo Ilva per poi assumere quelli esclusi dall'esubero con la formula del Jobs Act. Appoggio le forme di protesta dei lavoratori e la posizione del ministro Calenda, che hanno visto cambiare i termini dell'accordo dall'oggi al domani". Così la deputata del Pd, Cristina Bargero, ha commentato la proposta di ArcelorMittal per l'Ilva.
"L'aggiudicazione al gruppo AM InvestCo Italia degli stabilimenti Ilva è stata siglata a condizione che mantenesse i 10.000 occupati e la parità contrattuale e salariale, oltre alla questione ambientale, come il decreto Calenda aveva stabilito. La trattativa con i sindacati non può prescindere da queste condizioni, decisive per l'aggiudicazione", aggiunge.
"È importante che il gruppo assicuri che nessun posto di lavoro andrà perso, perché verrebbero meno gli impegni presi per l'attribuzione. Oggi- continua la deputata- la trattativa con i sindacati dovrà stabilire anche il cromo programma del piano industriale e ambientale in modo da far ripartire la produzione e la bonifica nel più breve tempo possibile e secondo le direttrici imposte dal governo. D'altra parte, il governo ha garantito che i vincoli stabiliti dovranno essere la base di partenza nella trattativa con i sindacati e il gruppo ArcelorMittal".

28/09/2017 - 14:52

"Abbiamo scelto di sostenere e riqualificare i comuni fino a 5000 abitanti, dove fioriscono le imprese dell’agroalimentare, della green economy e del Made in Italy. In altre parole, il territorio. Credere e investire sul territorio significa rilanciarlo e farlo andare al passo coi tempi”. Così la deputata Dem Cristina Bargero commenta l’approvazione al Senato della legge sui piccoli comuni.

"La legge prevede un fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale di 100 milioni di euro da utilizzare, secondo un piano di riqualificazione, per la manutenzione e la riqualificazione del territorio e dei centri storici, la messa in sicurezza di strade e di edifici pubblici (incluse le scuole), per l’efficienza energica e la promozione delle energie rinnovabili, e per il miglioramento dei trasporti".
"La riqualificazione dei piccoli centri, oltre che per una questione di sicurezza – continua la deputata piemontese – è fondamentale perché il nostro territorio sia preparato ad affrontare le nuove tendenze del settore turistico, sempre più orientate verso i piccoli borghi e verso l’esperienza autentica che i nostri territori sono in grado di offrire. Anche la possibilità di realizzare mercati locali per la promozione dei prodotti agroalimentari della filiera corta e dell’artigianato locale, di recuperare edifici in disuso e la diffusione della barda ultra larga rientrano nell’ottica di rafforzare la loro posizione all’interno di un mercato in continua espansione e, non da ultimo, ridurre lo spopolamento. Sono davvero soddisfatta di questo traguardo che rappresenta una grossa opportunità per i territori. Una opportunità di sviluppo locale, sostenibile e proiettato al futuro”.

06/04/2017 - 11:38

Favorire la realizzazione in Italia del DTT,  tecnologia per la fusione , e reperire le risorse per il suo avvio e l’ implementazione, nel quadro dei programmi di ricerca e sviluppo delle fonti energetiche non rinnovabili. Inoltre, mettere a disposizione le risorse necessarie, a valle della verifica dello stato di cofinanziamento del progetto da parte dei soggetti coinvolti. E’ questo l’impegno chiesto al Governo in una risoluzione, a prima firma della deputata dem Cristina Bargero, approvata all’unanimità oggi in commissione Attività produttive.

“La prossima settimana – spiega Bargero - ci sarà la riunione di Eurofusion e l'Italia si presenterà con una posizione definita, grazie proprio alla votazione della risoluzione parlamentare. Il nostro paese fatica a uscire dalla crisi anche perché non è stato in grado negli anni scorsi di investire nell'innovazione tecnologica. Tuttavia, ci sono eccezioni di aziende italiane di successo che hanno mostrato un’elevata competitività, anche nel settore specifico della fusione. La strategia europea verso la produzione di energia elettrica da fusione prevede la realizzazione di una facility, detta Divertor Tokamak  Test (DTT), con la costruzione di un nuovo Tokamak in Italia (previsto da accordi internazionali assunti in sede di approvazione del progetto ITER)”.
“Le numerose audizioni di massimi esponenti della comunità scientifica nazionale e internazionale e delle aziende italiane del settore – conclude Bargero -  hanno confermato la strategicità del progetto. La costruzione di DTT richiederà tecnologie e competenze, possedute già da molte nostre imprese, e sarà un'opportunità per aziende e ricerca pubblica”.

28/03/2017 - 15:26

Oggi l 'Istat ci offre un quadro desolante, sintomo dell'arretratezza culturale del nostro paese: il 21 per cento delle donne, oltre 4,5 milioni, ha subito nel corso della propria vita violenze sessuali degradanti e umilianti, rapporti non desiderati, e sugli oltre 4 milioni, un milione e 157 mila ha subito abusi o molestie fisiche sessuali gravi come stupri (653mila) o tentati stupri (746mila). Il 20,2 per cento delle donne tra i 16 e i 70 anni, 4,3 milioni, è stata vittima di violenza fisica, minacce, schiaffi, pugni, calci, che nell'1,5 per cento, ha portato a danni seri e permanenti, per strangolamento, ustione, soffocamento. E il 40,4 per cento delle donne, oltre 8,3 milioni di donne, è stata vittima di violenza psicologica. Violenza fisica e psicologica sono le due facce di una stessa medaglia che rivela come in Italia il rispetto della donna come persona sia ancora difficile da raggiungere. E i numerosi episodi di sessismo altro non sono che il segnale della diffusione di questo fenomeno allarmante, spesso sottovalutato. Solo con un'azione che parta dall'educazione fin dalla più tenera età e con una stigmatizzazione sempre più forte di ogni fenomeno di violenza e sessismo potremmo finalmente essere un paese civile”. Lo dichiara la deputata dem Cristina Bargero.

 

22/02/2017 - 16:16

"Le recenti dichiarazioni delle associazioni dei consumatori e dei sindacati riguardo al tema delle aste per l'elettricità, per quanto riguarda i consumatori che non sceglieranno l'operatore, denota la necessita' di modificare il testo attuale, che cosi come formulato provocherebbe tariffe più alte, in un momento in cui le famiglie versano in uno stato di difficoltà". Lo dice la deputata Pd della Commissione Attività produttive, Cristina Bargero.

09/02/2017 - 15:09

“Considerare centrale la scelta del consumatore; evitare il rischio di aumento dei prezzi con aste, come chiesto dalle associazioni dei consumatori; dare garanzie occupazionali  per i lavoratori del ramo d’azienda che verrebbe ceduto; evitare aste e conseguente rischio di aumento prezzi, considerando che si sta parlando di 20 milioni di famiglie.

 Sono questi alcuni punti fondamentali sui quali è necessario fare chiarezza se nella legge sulla concorrenza, per quanto riguarda le forniture di energia elettrica, sarà previsto il passaggio dal regime di maggior tutela a quello del mercato libero ”. Lo dichiarano in una nota i deputati Pd, Cristina Bargero, della commissione Attività Produttive e Antonio Misiani, della commissione Bilancio di Montecitorio.

01/02/2017 - 18:47

"Riteniamo positiva l'audizione del presidente di Enea Federico Testa in commissione Attività Produttive di Montecitorio in merito al progetto DTT  (Divertor Tokamak Test), ossia la realizzazione di una infrastruttura per la realizzazione dell'energia da fusione e cioè il controllo dello smaltimento del calore generato.

L'investimento complessivo risulterebbe essere di circa 500 milioni di euro – alcun senza aggravio per il debito pubblico -, con ricaduta occupazionale di 270 persone per la costruzione e 500 per la sperimentazione, a cui se ne aggiungeranno altre nell'indotto per la gestione dell'impianto, il che significherebbe risvolti occupazionali notevoli.

Tale progetto è dunque molto importante per la competitività del Paese perché andrebbe ad investire in settori che riguardano l'innovazione ma non ancora maturi, come la fusione termonucleare controllata.

Per la realizzazione di tale progetto occorre sbloccare i fondi e il Parlamento adotterà tutte le misure necessarie per accelerare lo sblocco dei fondi da parte del Miur e del Mise". Lo dichiarano i deputati Pd della commissione Attività Produttive di Montecitorio Cristina Bargero, Lorenzo Basso e Vanessa Camani.

13/01/2017 - 18:13

"E' davvero una ottima notizia l'introduzione nei Lea (Livelli Essenziali di Assistenza) di nuovi esami tra le cure e prestazioni garantite dal servizio sanitario nazionale a tutti i cittadini quali, ad esempio, quello per la diagnosi della retinopatia (Otc), necessario come prevenzione della retinopatia diabetica. In questo modo si potrà prevenire una malattia importante come la retinopatia diabetica che causa lesioni irreversibili". Lo dichiara la deputata del Pd, Cristina Bargero, che aggiunge: "Con i nuovi Lea i pazienti potranno presto accedere anche a dispositivi di ultima generazione, molto più sofisticati e in grado di scoprire e quindi prevenire patologie che altrimenti avrebbero avuto campo libero. Un passo storico, dunque, per la prevenzione in campo sanitario e quindi la tutela e la cura della salute dei cittadini, che verranno esentati dal pagamento del ticket".

"Importantissimo, da ultimo ma non in ordine di importanza, l'introduzione nei Lea di 4 vaccini significativi: Varicella, Pneumococco, Meningococco, Vaccino anti HPV per l'uomo", conclude Cristina Bargero.

18/10/2016 - 20:49

“Il caporalato in Italia coinvolge all'incirca più di 400mila lavoratrici e lavoratori, sia italiani che stranieri: un triste fenomeno che viene alla ribalta spesso solo in concomitanza di eventi drammatici. Con il provvedimento appena approvato si colpisce lo sfruttamento della componente più debole dei lavoratori agricoli, con pene severe e rigorosi controlli, e si stabilisce la responsabilità sia dell'intermediario che del datore di lavoro. Positiva la novità di estendere gli indennizzi del Fondo anti-tratta anche alle vittime del delitto di caporalato, che si trovano in situazioni simili. Nel complesso un provvedimento positivo nel senso della legalità e della tutela del lavoro agricolo, ottenuto grazie al lavoro congiunto del parlamento con i Ministri Orlando e Martina”.

Così Cristina Bargero, deputata del Partito democratico.

06/09/2016 - 16:03

 Domenica 11 settembre si terrà a Moleto (Ottiglio) presso il BarChiuso un concerto di beneficenza per raccogliere fondi destinati ai terremotati delle Marche e Lazio.

 Un numero incredibile di Artisti, dai generi più vari, e provenienti da tutta Italia si riuniranno per una giornata tutta Live e Solidale.

Oltre 50 musicisti e più di 20 gruppi si avvicenderanno per un concerto dalle dimensioni mai viste in Monferrato!

 L’evento inizierà alle ore 12:00 circa e proseguirà fino a mezzanotte, 12 ore di stupenda Musica.

Tra i gruppi partecipanti menzioniamo: Why Not, Crushing Mind, Sock on the River, Sabre Beat, Towards Higher Connection, Mauri Trio, David Marafin Blues, Befoar Sunset. Nomi di spicco tra gli Artisti: Alberto Gandin, Luca Curcio, Eleonora Strino, Massimo Minardi, Gigi DiGregorio, Toti Kanza, Emanuele Francesconi, Sandro Lanzafame, Gabriele Pelli, Nando Massimello, Chicco Accornero, Alessandro Pellegrino, Lenny de Luca, Gilson Silveira, Claudio Bianzino e molti altri!

 La manifestazione sarà patrocinata dal Sindaco di Ottiglio, Franco Barberis e parteciperà la deputata piemontese del Pd, Cristina Bargero. Il ricavato della giornata verrà consegnato direttamente al sindaco di Amatrice (RI), Sergio Pirozzi.

 La sera precedente, sabato 10 settembre, nell’attiguo comune di Olivola si terrà, inoltre, un ulteriore concerto agli stessi fini benefici. Ad esibirsi sarà la Biella Jazz Club Big Band, composta da ben 17 elementi provenienti da Biella e dintorni, e condotta dal sassofonista Angelo Rolando.

"Una serie di concerti di beneficenza per aiutare le vittime del terremoto, perché il Piemonte è in prima linea. Non possiamo abbandonare i nostri concittadini al loro destino. Dobbiamo mettere in campo tutte le risorse possibili per aiutarli". Lo dichiara la deputata piemontese del Pd, Cristina Bargero, che parteciperà ai concerti in Monferrato.

19/07/2016 - 18:12

"La strategia dell’UE in materia di riscaldamento e raffreddamento rappresenta un passo fondamentale nel processo di attuazione dell'Unione delll'energia, uno dei progetti più ambiziosi dell'Ue nell'ambito delle politiche di lotta ai cambiamenti climatici. Il riscaldamento e il raffreddamento sono infatti responsabili di metà del consumo energetico finale all'interno dell'UE e il 75 per cento dell’energia primaria utilizzata a tali scopi deriva ancora da combustibili fossili". Lo dice la deputata del Pd, Cristina Bargero, relatrice della proposta di documento finale discussa in commissioni congiunte Ambiente ed Attività produttive della Camera, da trasmettere alla Commissione Europea, al Consiglio e al Parlamento europeo, dal titolo “Una strategia dell’UE in materia di riscaldamento e raffreddamento”, riguardante una strategia comune sul risparmio e la riqualificazione energetica.

"I punti fondamentali di cui tener conto - aggiunge Bargero - riguardano in primis gli interventi di riqualificazione energetica su interi edifici esistenti e non su singole unità abitative, adeguando gli impianti esistenti; integrare misure che hanno dato buoni risultati, quali il cosiddetto ecobonus, con interventi che migliorino la classe energetica degli edifici, anche attraverso un maggior contributo da parte del Fondo di garanzia dedicato. Bisogna anche individuare soluzioni flessibili ed innovative per affrontare il problema dei consumatori incapienti, affiancando alle detrazioni fiscali uno strumento finanziario dedicato all’efficienza energetica nell’edilizia privata, che consenta di coprire anche la gran parte dei costi necessari per gli interventi di riqualificazione”, prosegue la deputata dem.

"Bisogna infine adottare politiche che favoriscano lo sviluppo di reti di teleriscaldamento in linea con i paesi più avanzati, che consentono il risparmio energetico, l’utilizzo del calore di recupero e quello prodotto da fonti rinnovabili", conclude Cristina Bargero.

12/07/2016 - 20:42

"La norma ha natura temporanea e prevede che il rimborso dell’importo sia effettuato dal 2018, come anche la Cassa per i servizi energetici ha ribadito in audizione alle Commissioni Ambiente e Attività Produttive della Camera. Per questo la restituzione della somma dei 400 milioni nei tempi stabiliti non comporterà dunque alcuna variazione degli importi in bolletta. Inoltre l'importo utilizzato per le bonifiche ambientali potrebbe essere coperto con i soldi derivanti dalle azioni di rivalsa per i danni ambientali e sanitari cagionati dai Riva, attualmente bloccati dal tribunale di Bellinzona". Lo dichiara la relatrice Pd al Dl Ilva, Cristina Bargero.

30/06/2016 - 19:50

“Oggi abbiamo sentito il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha suggerito un potenziamento degli organici di ISPRA e ARPA in funzione del loro ruolo di controllo dell’attuazione del piano ambientale. In generale, tutti i soggetti che abbiamo ascoltato, dalla Asl di Taranto ai rappresentanti di ISPRA e ARPA, ci hanno dato importanti spunti di riflessione per apportare miglioramenti al testo del Decreto”. Così i relatori del Decreto ILVA, i democratici Alessandro Bratti e Cristina Bargero, al termine delle audizioni davanti alle Commissioni riunite Attivita' produttive e Ambiente sul decreto che riguarda le "Disposizioni urgenti per il completamento della  procedura di cessione dei complessi aziendali del Gruppo Ilva".

Pagine