16/11/2017 - 14:31

“Orgogliosa di vedere l'Italia dalla parte giusta e nel gruppo di testa”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico e componente della Commissione Ambiente della Camera, a proposito dell’incontro Cop23 a Bonn.

“Oggi – continua - è stata lanciata alla Cop 23 sul clima in corso a Bonn, l'alleanza per lo stop al carbone nella produzione di energia. E’ una iniziativa promossa da Canada e Regno Unito e alla quale l'Italia ha subito aderito, forte dell'impegno di fermare l'uso del carbone nella produzione di energia al 2025 assunto nella Sen, la strategia energetica nazionale adottata lo scorso 10 novembre dai ministri Galletti e Calenda con il presidente Gentiloni. Fermare l'uso del carbone è la decisione più urgente e importante da prendere per controllare il riscaldamento globale e lavorare subito concretamente per la salute di tutti, e dei bambini in particolare, visto il terribile impatto inquinante del carbone. Una iniziativa destinata a crescere e necessaria per dare piena attuazione all'accordo di Parigi, come bene ha sottolineato il ministro per l'ambiente Gianluca Galletti”.
“Al lavoro, dunque, per ospitare nel nostro paese la Cop26. L'Italia deve essere protagonista nella nuova economia, più giusta e più competitiva, proprio perché usa in modo più efficiente le risorse e rispetta l'ambiente e il clima”, conclude.

10/11/2017 - 15:28

“Con la Sen varata oggi dai ministri Galletti e  Calenda, insieme al presidente del Consiglio Gentiloni, l'Italia fa un bel passo in avanti verso la decarbonizzazione e la piena attuazione dell'accordo di Parigi.
La politica energetica e la mobilità sostenibile contenuta nella strategia energetica nazionale è, nei fatti, una grande politica industriale e di sviluppo che deve portarci a cogliere tutti i vantaggi, in termini di competitività, dati dalla trasformazione dell'economia in chiave ecologica. Molto importante lo stop al carbone al 2025, segnale fondamentale anche verso paesi europei come la Germania e la Polonia che producono ancora energia dal carbone in modo consistente. E insieme a questo va portata ancora attenzione per rendere davvero efficace il sistema Ets, il sistema europeo di scambio delle quote di emissioni di Co2, e quindi avere un effettivo e adeguato prezzo del carbonio. Giusto anche monitorare l'applicazione della strategia di anno in anno e rivederla ogni tre anni, in modo da tenere conto delle innovazioni tecnologiche e aumentare l'impegno per rispettare a pieno l'accordo di Parigi sul clima, e  arrivare quindi a zero emissioni nette al 2050”. Lo ha dichiarato la deputata Pd Stella Bianchi, componente commissione Ambiente e  commissione inchiesta ciclo rifiuti.

09/11/2017 - 12:41

“Bella notizia la nomina di Alessandro Bratti come nuovo direttore dell’ Ispra. Alessandro Bratti ha grande esperienza nelle tematiche ambientali e grandissima sensibilità che saprà certamente mettere a servizio di una istituzione così importante come l’Ispra per la qualità dell'ambiente e la salute dei cittadini. Grande è stato il lavoro fatto da Bratti in questa legislatura dai banchi del Pd, in particolare per due leggi molto importanti, quella sugli ecoreati e quella di riforma delle agenzie ambientali, entrambe attese da lungo tempo, come presidente della commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti.
Ad Alessandro Bratti, e con lui a tutto l’Ispra, i migliori auguri di buon lavoro”. Così la deputata Pd  Stella Bianchi, componente della  commissione Ambiente e della commissione di inchiesta del ciclo dei rifiuti, commentando la nomina di Alessandro Bratti a direttore dell'Ispra.
 

03/11/2017 - 14:45

“A un anno dall'entrata in vigore dell'accordo di Parigi, i fatti confermano che dobbiamo essere ancora più determinati nella riconversione dell'economia e nell'abbandonare carbone, petrolio e gas a favore dell'energia pulita, fatta da rinnovabili ed efficienza energetica, impegnandoci anche nella mobilità sostenibile ed elettrica, nell'agricoltura.

L'ultimo record della concentrazione della co2 in atmosfera riportato dalla organizzazione meteoreologica mondiale ci dice che il riscaldamento globale sta ancora accelerando. La nostra azione nella decarbonizzazione deve essere più decisa. Ci vuole una scatto di consapevolezza e di impegno da parte di tutti, governo regioni città, imprese associazioni cittadini. L'innovazione e le nuove tecnologie ci danno possibilità sempre crescenti di vincere questa sfida. Sta a tutti noi metterci ora il nostro impegno, fare la nostra parte da protagonisti come Europa e come Italia senza lasciare alla sola Cina la guida di questa trasformazione convinti che anche gli Stati Uniti, a dispetto della posizione scellerata di Trump, faranno la loro parte con l'azione di grandi stati e città virtuose. Dobbiamo  raggiungere gli obiettivi dell'accordo di Parigi e arrivare quindi a zero emissioni nette al 2050”. Così la deputata Pd Stella Bianchi, componente commissione Ambiente, in occasione del convegno svoltosi alla Camera "Le opportunità per  lo sviluppo sostenibile dell'Italia e dell'Unione europea".

30/10/2017 - 13:22

“Superato di nuovo un record molto pericoloso nella concentrazione di CO2 in atmosfera. L'incremento risulta del 50% rispetto alla media dei 10 anni precedenti, fino a un livello ritenuto inedito da 800.000 anni.

A questo dato, reso noto dall’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo), dobbiamo rispondere con un impegno  ancora più forte per l’azzeramento delle emissioni  di gas serra. Dobbiamo accelerare sulla decarbonizzazione , sull’abbandono del carbone, petrolio e gas a favore delle energie pulite.

Da Bonn, che ospiterà la Cop23 sul clima presieduta da Fuji, e dalle azioni di ogni governo, città, impresa, comunità, deve arrivare  una spinta  ancora più forte  per una economia  a bassissimo impatto di carbonio”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico e componente in Commissione Ambiente alla Camera.

26/10/2017 - 15:41

“Ogni giorno – ma potremmo anche  dire ogni volta che parla - la sindaca Raggi ci offre una sorpresa: scopriamo che non sa che al Tmb salario vanno i rifiuti indifferenziati e non l'organico, come ha detto poco fa”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico e componente della Commissione sul ciclo dei rifiuti, per commentare le dichiarazioni della sindaca di Roma Virginia Raggi.
“Inoltre – continua - Raggi ha ribadito il 2019 come data per la chiusura dell'impianto Tmb Ama in via Salaria, senza però che a questa data corrisponda un serio e scadenzato piano industriale con gli investimenti e gli impianti, condizione necessaria per rendere possibile, appunto,  un’effettiva chiusura. Quella della Raggi è, in sostanza, una promessa vuota. È, invece, necessario arrivare rapidamente, e con una data certa, alla chiusura dell'impianto ma Tmb Salario. E prima ancora è necessario e urgente una riduzione del carico di rifiuti trattati nel Tmb Salario, come già successo durante la gestione precedente”.
“È inaccettabile sentir ripetere da Ama che quell'impianto deve continuare a lavorare a pieno regime. La riduzione del carico di rifiuti in un impianto di trattamento così a ridosso delle abitazioni e delle scuole deve essere attuata al più presto dalla giunta Raggi e dall'Ama”, conclude. 

24/10/2017 - 17:56

“Ottimo l'obiettivo sull'uscita dal carbone al 2025 contenuto nella Sen, che i ministri Calenda e Galletti hanno di nuovo illustrato oggi alle Commissioni Ambiente e Attività produttive, al termine del percorso di consultazione”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico e componente in Commissione Ambiente alla Camera.

“Fa compiere complessivamente – continua – dei passi avanti verso la decarbonizzazione con impegni sull'efficienza energetica, le rinnovabili, le reti intelligenti, la mobilità sostenibile in particolare elettrica. “Come noto, il carbone è il combustibile fossile più inquinante e dannoso per il clima ed è dunque di grande importanza eliminarlo dalle fonti utilizzate per la produzione di energia in Italia, dove pure la sua incidenza è piuttosto contenuta, anche per dare un segnale a paesi europei molto più dipendenti dal carbone come la Germania e la Polonia”.

“Un'operazione che sarebbe tanto più virtuosa se come rilevano diversi studi non è necessario sostituire le centrali a carbone dismesse con altri impianti alimentati da combustibili fossili”, conclude.

23/10/2017 - 15:17

“Il monitoraggio vantato dall'assessore Montanari è frutto di una delibera della precedente amministrazione e quindi merito del lavoro dell'assessore Estella Marino, che la Montanari si guarda bene dal nominare”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico, in risposta alle dichiarazioni dell’assessore del Comune di Roma Pinucci Montanari circa l’albero caduto oggi nel quartiere di Prati.

“È una gara che prevede il monitoraggio di ottantamila alberi sui trecentotrentamila totali di Roma, pubblicata nel 2015 poi fermata da ricorsi per un anno e sbloccata a luglio. Quello che invece dipende dalla Montanari è la velocità e l'ordine di esecuzione dei lotti della gara: perché non sono partiti dal I e dal II municipio, dove ci sono più alberi a rischio?”, conclude.

20/10/2017 - 19:16

“La coperta di smog sulla pianura padana è l'ennesima dimostrazione di quanto sono già  purtroppo presenti gli impatti dei cambiamenti climatici anche nel nostro Paese”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico e componente della Commissione Ambiente della Camera,  

“Misure immediate per ridurre l'inquinamento da traffico – continua - sono certamente opportune. Quello che serve davvero, però, è una azione programmata di riduzione drastica delle emissioni di gas serra per arrivare a zero emissioni nette a metà secolo, con energia pulita e mobilità elettrica come previsto dall'accordo di Parigi. Non è cercando di ignorare o non riconoscere il riscaldamento globale, che potremo evitare i suoi impatti”.

“Dobbiamo al più presto riconvertire l'economia per renderla a bassissime emissioni di carbonio”, conclude.

19/10/2017 - 18:04

“L'abolizione delle armi nucleari è un risultato al quale come deputati italiani vogliamo e dobbiamo contribuire”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico che insieme al collega Umberto D’Ottavio ha promosso una raccolta di firme, arrivata a oltre centro cento deputati, per sottoscrivere l’impegno lanciato da ICAN, la campagna per l’abolizione delle armi nucleari premiata con il Nobel per la Pace 2017, e di sostenerne l’azione per un mondo libero dalle bombe atomiche.

“La inumanità degli ordigni nucleari e il loro impatto devastante – spiega - è testimoniato da decenni senza sosta dagli hibakusha, i sopravvissuti di Hiroshima e Nagasaki. E insieme a questo, il ripetersi in questo periodo di minacce terribili che evocano il ricorso agli arsenali nucleari ci hanno convinto della assoluta necessità di lavorare per l'abolizione delle armi nucleari, con la piena attuazione del trattato di non proliferazione e lavorando perché anche il nostro paese sottoscriva il trattato per l'abolizione delle armi nucleari".

Con l’adozione del Trattato per l’abolizione delle armi nucleari, approvato il 7 luglio scorso nella Assemblea generale delle Nazioni Unite, esiste oggi uno strumento giuridico e politico in più per difendere la sicurezza internazionale e promuovere il diritto umanitario. Il nostro paese è da sempre impegnato nel liberare il mondo dalle armi nucleari e nel dare piena attuazione al Trattato di non proliferazione, che ha come finalità proprio il disarmo generale. I due strumenti sono dunque complementari e conducono allo stesso risultato finale”, conclude.

09/10/2017 - 17:57

L’organizzazione contro le armi nucleari ricevuta domani alla Camera

Domani avremo l’onore di ricevere alla Camera dei deputati i rappresentanti di Ican, l’organizzazione per l’abolizione delle armi nucleari che ha vinto il premio Nobel per la Pace 2017. Liberare il mondo dalle armi nucleari deve essere il nostro obiettivo, tanto più in un periodo come quello che stiamo vivendo nel quale la minaccia di un possibile scellerato uso di armi nucleari torna con drammaticità”.

Così la deputata Dem Stella Bianchi. L’incontro avverrà tra le 13.30 e le 14.30 presso la Sala del Cavaliere di Montecitorio.

04/10/2017 - 20:01

“Sconfortante. La sindaca Raggi è totalmente disinteressata a fermare la perdita di posti di lavoro di Roma o è talmente incapace da non riuscire neanche   a raccogliere l'aiuto che arriva dal ministro Calenda?”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico, per commentare le parole del ministro Calenda sul sindaco di Roma Virginia Raggi.

“Di giorno in giorno la crisi della Capitale continua ad aggravarsi e aumenta la preoccupazione di tutti noi, romani e non. Siamo sempre pronti a collaborare ma bisogna che il primo responsabile e cioè la sindaca Raggi si dimostri almeno in grado di ricevere l'aiuto”, conclude.

28/09/2017 - 17:15

“La decisione della Cina di fissare al 10% il target di auto nuove elettriche o ibride vendute al 2019 è una decisione che cambia il mercato”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico, per commentare il target fissato dalla Cina per le auto verdi.

“Non solo conferma una volta di più – continua - che la Cina fa sul serio sulle politiche di riduzione delle emissioni di gas serra per fermare il riscaldamento globale. Ma dice chiaramente in quale direzione si muoverà il mercato dell'auto, che andrà con ogni evidenza verso mezzi elettrici e ibridi. Su questo l'Italia deve correre, se non vuole correre il rischio di pagare caro il proprio ritardo. Il piano per la infrastrutturazione per la mobilità elettrica del ministero per le infrastrutture, così come l'impegno di soggetti industriali come Enel, vanno nella giusta direzione. Sulla mobilità elettrica si giocherà il futuro della mobilità privata e il nostro paese deve esserci da protagonista”.

“L'orizzonte della sostenibilità e gli obiettivi dell'agenda di sviluppo sostenibile al 2030 sono il criterio fondamentale da rispettare per ogni paese, con margini di investimento importanti per noi. Essi derivano dalla ripresa in atto, come bene ha sottolineato il ministro Pier Carlo Padoan alla presentazione del rapporto sulla sostenibilità in Italia curato dalla Asvis, l'alleanza per lo sviluppo sostenibile, presieduta da Enrico Giovannini”, conclude.

18/09/2017 - 18:05

“Eppure anche Trump dovrebbe essersi accorto tra Houston e Miami dei primi impatti devastanti dei cambiamenti climatici e se fosse razionale dovrebbe cercare un modo efficace per fermare il riscaldamento globale”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico, che parteciperà alla Climate week, da oggi in programma a New York.

“La scienza e la cronaca – spiega - ci dicono che non è tempo di rinegoziare l'Accordo di Parigi, come subito il governo italiano insieme agli altri paesi europei hanno riaffermato con forza e come sanno anche le centinaia di città americane, Stati, fondazioni, grandi imprese che hanno riaffermato il loro impegno”.

“È tempo di agire con grande determinazione per fermare le emissioni di gas serra e arrivare a zero emissioni nette al 2050”, conclude.

11/09/2017 - 19:45

“Ormai è certo: la Raggi vive su un altro mondo, vede una realtà parallela. Oppure mente spudoratamente sapendo di mentire”. Lo dichiara Stella Bianchi, deputata del Partito democratico, per commentare il post pubblicato su Facebook dal sindaco di Roma Virginia Raggi, a proposito del nubifragio di sabato e domenica.

“Tutti – spiega - anche molto fuori dalla città di Roma, hanno visto le strade e le piazze sommerse dall'acqua. Veri e propri laghi sui quali galleggiavano migliaia di foglie, neanche fossero ninfee. Pioveva sulle scale mobili all'interno delle stazioni della metropolitana come non può succedere in una città civile. E Roma non ha avuto una precipitazione eccezionale. Cosa può succedere se davvero arriva qualcosa una precipitazione più intensa nella capitale?”

“Se come vediamo ormai benissimo la sindaca non sa nemmeno da che parte cominciare allora chieda aiuto. La Raggi non continui a esporre Roma e chi la vive ai rischi crescenti dovuta alla sua incapacità”, conclude.

Roma, 11 settembre 2017

Pagine