04/10/2016 - 12:23

"La Regione ha il ‘dovere’ di istituire una cabina di regia per il rinnovo della gestione degli aeroporti di Reggio Calabria e di Crotone ma a tutt’oggi non pare abbia elaborato alcuna proposta. La Sacal non naviga in acque tranquille e il management in scadenza nel 2016 non ha certo brillato. Per adesso non c’è stato nessun coinvolgimento dei partiti, di rappresentanze sindacali e neanche del Comune di Lamezia Terme; quindi è necessario un pronunciamento della Regione e del Presidente Oliverio per scongiurare le conseguenze negative di scelte non partecipate e calate dall’alto che, nella storia della nostra Regione, hanno puntualmente finito col penalizzare realtà con potenzialità straordinarie, come l’area centrale della Calabria".

Lo dice Sebastiano Barbanti deputato del Pd, componente della commissione Finanze, in una lettera al presidente Mario Oliverio.

03/08/2016 - 14:54

“La polemica, scatenata ad arte, sul taglio alle indennità parte da presupposti sbagliati e arriva a conclusioni pericolose. Quando chi fa politica parla di correttezza e di etica, dovrebbe riferirsi innanzitutto al dovere di dire la verità ai cittadini, ma dai banchi del parlamento stiamo assistendo ad un triste spettacolo di chi mostra una doppia morale”. Lo dichiara il deputato Dem Sebastiano Barbanti in merito alla discussione sul bilancio della Camera dei Deputati -

“Se è vero che con una mano i deputati e i senatori del movimento 5 stelle restituiscono una parte dell’indennità, con l’altra intascano lauti rimborsi per le spese.  Il punto su cui riflettere, però, è un altro, perché – spiega il deputato democratico - le spese vengono usate legittimamente per fare attività politica, ma bisogna avere l’onesta intellettuale di dire la verità agli italiani. Il taglio alle indennità o vale come principio per tutti o non è un principio: i parlamentari europei e i sindaci del movimento 5 stelle intascano tutti gli emolumenti, mentre i deputati e senatori portano come un vessillo i soldi che dicono di aver fatto risparmiare”.

“Si tratta dunque di comportamenti che mostrano non la difesa di un principio, ma - conclude Barbanti -  la ricerca di una opportunità e di facile propaganda”.