20/09/2017 - 16:35

“Sono stati auditi in Commissione Ambiente di Montecitorio il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli e i commissari straordinari del Gruppo ILVA di Taranto. Due questioni importanti di cui il PD si è occupato lungamente in questa Legislatura e che dimostrano tutto il nostro impegno per la cura del nostro territorio, la salute dei cittadini e lo sviluppo del Paese nel rispetto dell’ambiente”. Lo afferma Chiara Braga sulle audizioni di Protezione Civile e ILVA in Commissione Ambiente alla Camera, deputata comasca del Partito Democratico e prima firmataria della Legge Delega al Governo per il riordino del Sistema nazionale di Protezione Civile.
“Personalmente - conclude Chiara Braga - oltre ad aver seguito i vari provvedimenti sull’ILVA, ho proposto e seguito in Parlamento l'iter della legge delega sul riordino della Protezione Civile approvata a febbraio di quest'anno. Oggi sono in fase di scrittura i decreti attuativi da parte del Governo; siamo di fronte a un passaggio decisivo per cogliere la sfida di rafforzare ulteriormente il sistema della Protezione civile che in questi anni ha dovuto gestire ripetute calamità, fornendo strumenti e modalità di organizzazione ancora più efficaci per rispondere alle aspettative di cittadini, istituzioni e imprese davanti a quella che è una priorità e un'opportunità nazionale: quella della cura dal dissesto idrogeologico".

12/09/2017 - 19:58

“Quanto emerge dalla relazione presentata oggi dalla Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti  e sugli illeciti ambientali ad esse correlati restituisce il grande lavoro svolto in questi anni dalla commissione di cui sono componente, guidata dal Presidente Alessandro Bratti. Abbiamo voluto caratterizzare il nostro impegno non solo indagando le attività illegali che ruotano intorno al pericoloso business dei rifiuti e degli illeciti ambientali, ma in molti casi anche supportando il lavoro delle altre istituzioni, centrali e territoriali, e il dialogo con  la società nelle sue varie articolazioni sui problemi aperti, contingenti e antichi".

Lo afferma Chiara Braga, deputata comasca del Partito Democratico e componente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti  e su illeciti ambientali ad esse correlati partecipando alla presentazione della relazione sull'attività della commissione  tenutasi oggi alla Sala della Regina presso la Camera dei Deputati.

“In diverse occasioni -prosegue Chiara Braga- dalla legge sugli ecoreati agli interventi relativi a siti contaminati, la Commissione Ecomafie ha contribuito con la sua attività alla proposta di norme e alla verifica della loro efficacia, arricchendo così anche i compiti tradizionali attribuiti alla stessa Commissione. Dal confronto avvenuto oggi - conclude Chiara Braga -  sono venuti contributi e spunti molto interessanti che accompagneranno l'attività che la Commissione dovrà svolgere in questi ultimi mesi di legislatura, portando a compimento il lavoro di indagine che si sta realizzando su temi di primario interesse per il Paese: quali, ad esempio, quello sul sistema del riciclo e sull'attività dei consorzi in una prospettiva sempre più rivolta ad un modello di economia circolare".

05/09/2017 - 11:43

“Sono oggi trascorsi sette anni dall'assassinio di Angelo Vassallo, “Sindaco Pescatore”, trucidato da ignoti criminali  mentre rincasava la sera del 5 settembre 2010. Angelo era un amministratore esemplare che con dedizione e coraggio tanto ha lavorato, sia da cittadino che da sindaco, per affermare nel comune di Pollica, la legalità contro le ecomafie, la vera buona politica, il rispetto per il mare e il territorio del Cilento che tanto amava”. Lo afferma Chiara Braga, deputata del Partito Democratico ricordando in questo giorno Angelo Vassallo, sindaco di Pollica ucciso in un attentato la cui sospetta matrice camorristica è tuttora oggetto di indagini da parte della magistratura campana.
“Per la sua caparbietà e il suo incorruttibile impegno ha purtroppo pagato con la vita – conclude Chiara Braga – e mi auguro che le indagini, ancora in corso e successivamente al recente accertamento del presunto DNA del killer, proseguano con dedizione e impegno da parte degli inquirenti e portino finalmente ad assicurare i colpevoli alla giustizia. Per onorare la sua memoria spero che molti bravi amministratori del PD prendano esempio dalla figura di Vassallo nel governare con lo stesso coraggio e lo stesso spirito di servizio i loro territori".

02/08/2017 - 16:27

“Oggi in audizione in Commissione Ambiente il Ministro per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, ha descritto un quadro piuttosto critico sullo stato idrico del Paese, pur in presenza di un lavoro importante avviato dal Ministero in questi anni . Importante che siano state implementate misure di contrasto all'emergenza siccità, quali: l’attivazione del fondo di solidarietà nazionale, l’aumento degli anticipi dei fondi europei Pac, le risorse per 700 milioni di euro per il piano rafforzamento delle infrastrutture irrigue”. Lo dichiara l’On. Chiara Braga, deputata comasca del Partito Democratico e componente della VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio a latere dell’audizione del Ministro Martina nell'ambito dell’indagine conoscitiva sull'emergenza idrica nazionale.
“Secondo gli ultimi dati Istat disponibili - continua Chiara Braga - circa il 50% dei prelevi giornalieri infatti - rispettivamente il 2,9% per la zootecnia ed il 46,8% per l’irrigazione delle coltivazioni  - sono destinati alla filiera agricola. Oggi a fronte di una maggiore pressione sulla risorsa idrica, occorre ragionare in chiave integrata rispetto alla competizione tra usi diversi, migliorando in tutti i segmenti l'efficienza e la sostenibilità della gestione. E’ quindi decisamente prioritaria una riconversione del sistema di irrigazione dei terreni agricoli, con metodi innovativi. Servono opere infrastrutturali, così come potenziare la rete di invasi capaci di raccogliere l’acqua piovana, praticare il riutilizzo delle acque e impianti più efficienti per l’irrigazione dei campi. Un settore fondamentale per il nostro PIL deve infatti accettare la sfida dell'adattamento al cambiamento climatico. E visto l’approssimarsi della scadenza naturale della Legislatura – conclude - Chiara Braga- ribadisco l'auspicio che nella legge di bilancio per il 2018 si possa trovare spazio per dare risposte adeguate anche al tema del corretto uso dell’acqua che contempli misure per la manutenzione degli acquedotti colabrodo assieme ad investimenti certi, specie nelle filiere agricole e industriali, in tecnologie che permettono un minore e un migliore utilizzo dell’acqua”.

26/07/2017 - 16:14

“Quanto affermato dal Ministro Gian Luca Galletti in audizione poco fa alla Camera descrive un quadro fortemente critico rispetto alla situazione idrica del nostro Paese.  Si pensi che a causa dell’assenza di precipitazioni, a partire dall'ultimo autunno, è mancato all'appello un volume d'acqua pari all'intero lago di Como; registrando un deficit di pioggia di 20 miliardi di metri cubi sull'intero territorio nazionale. Un allarme che, assieme ai colleghi Realacci e Borghi, avevo dato al Ministero dell’Ambiente sin dall'aprile scorso con l’interrogazione 5-11150 proprio al fine di scongiurare l’emergenza in atto”. Lo afferma Chiara Braga, deputata comasca del Partito Democratico presente oggi all'audizione alla VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio.
“Ora - conclude Chiara Braga – è prioritario non solo affrontare la crisi odierna, ma lavorare per dare concretizzazione al Piano di adattamento ai cambiamenti climatici, i cui scenari di previsione più seri paiono presentarsi prima del previsto, impegnandosi al tempo stesso ad azioni di manutenzione contro gli acquedotti colabrodo, gli sprechi dei consumi industriali e agricoli, la prevenzione degli incendi, il mantenimento degli invasi e dell’equilibrio idrico dei laghi. Infine sulla governance delle Autorità di distretto, definita dal Collegato ambientale nel dicembre del 2015, serve accelerare per superare il ritardo accumulato e dare piena operatività ai soggetti e agli strumenti utili alla pianificazione e alla corretta programmazione delle risorse idriche".

03/07/2017 - 13:34

“I dati del rapporto Ecomafia 2017, presentato oggi da Legambiente a Montecitorio, dimostrano che la lotta al crimine ambientale produce effetti positivi, con una diminuzione dei comportamenti illegali ed una migliore  repressione degli stessi. Grazie proprio alla legge sugli ecoreati, fortemente voluta e sostenuta in Parlamento dal Partito Democratico che progressivamente sta dispiegando i suoi effetti di prevenzione e di restituzione dell'integrità del bene ambientale". Lo afferma Chiara Braga, deputata del PD e componente della VIII Commissione Ambiente della Camera dei Deputati e della Commissione di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati. "Non bisogna però - conclude Chiara Braga - abbassare la guardia nel perseguire reati e comportamenti che concorrono a minacciare il nostro ambiente, l’economia legale e virtuosa e la nostra salute. Serve soprattutto proseguire nell'attuazione di altre leggi approvate in questa Legislatura, tra tutte quella sul Sistema nazionale di protezione ambientale, per rafforzare soprattutto il ruolo di controllo delle agenzie. Chiediamo quindi al Ministero dell'Ambiente, che è chiamato ad emanare i decreti attuativi, un forte e rapido impegno in questo senso, per rispettare i tempi e soprattutto le aspettative di un sistema che deve essere nelle condizioni di poter operare in modo efficace ”.

20/06/2017 - 18:47

“Dopo un iter lungo e minuzioso in Commissione Ambiente a Montecitorio, l’Aula della Camera ha approvato poco fa in seconda lettura la riforma della aree protette nazionali, che così ritorna al Senato. Questa norma permette ora di costruire un' architettura organica di gestione e valorizzazione dei parchi nazionali. I parchi diventano laboratori di biodiversità, poli di rilancio dell’economia territoriale e baluardi per le politiche di adattamento al cambiamento climatico. La  semplificazione gestionale renderà poi più snelli i meccanismi e le procedure di gestione e trasparenza dei parchi, qualificando anche la figura del direttore, che da oggi avrà competenze tecniche specifiche. Infine un ringraziamento sincero per il grande lavoro svolto va al relatore del provvedimento Enrico Borghi e ai colleghi di tutto il gruppo del Partito Democratico”.

Così Chiara Braga commenta l’approvazione alla Camera dei Deputati della riforma delle aree protette che ora ritorna al Senato per l’approvazione definitiva.

13/06/2017 - 16:22

“Una buona notizia che accogliamo con soddisfazione: l’Europarlamento ha approvato in via definitiva l'accordo raggiunto con i governi per consentire  la ricostruzione post-terremoto con un tasso di cofinanziamento  del 95% a carico dell'Unione europea .

Bene la Ue che è uscita da quella situazione di stallo che si era  determinata da una spaccatura tra Nord e Sud d’Europa, per via dei paesi nordici inizialmente contrari all’ipotesi di compromesso con  l’Europarlamento di un cofinanziamento europeo al 95% , presentato dalla presidenza maltese dell’Ue.

Oggi ci giunge un messaggio incoraggiante per le nostre popolazioni colpite dal sisma. Una decisione che insieme all’impegno e alle risorse  messe in campo dal nostro governo ci fanno ben sperare in una ricostruzione più veloce possibile”. Lo ha dichiarato Chiara Braga, deputata Pd.

12/06/2017 - 17:18

Usa perdono occasione per essere in pole position su lotta al cambiamento climatico

“L’Accordo di Parigi resta l'unico impegno globale sul clima e gli obiettivi fissati a Parigi sono irreversibili. Questo quanto emerso dal documento finale sottoscritto poco fa al G7 di Bologna. Peccato che gli Stati Uniti non ritengano necessario sottoscrivere anche la sezione numero 2 del documento comune, ovvero quella sul cambiamento climatico e il supporto alle banche per lo sviluppo, firmata soltanto dai ministri degli altri sei paesi del G7 assieme all'Unione Europea”. Lo afferma sul documento finale del G7 Ambiente di Bologna l’On. Chiara Braga, parlamentare del Pd e componente commissione ambiente della Camera

“Il nostro Paese con l’Europa - prosegue Chiara Braga - sull'ambiente sta con convinzione dalla parte giusta ed è altresì importante che nasca proprio a Roma un centro di coordinamento per facilitare l'interazione con l'Africa, anche sui temi dello sviluppo sostenibile. Il futuro di tutti dipende da come sapremo prenderci cura del pianeta e costruire un modello di sviluppo più sostenibile. Ambiente e sviluppo devono stare insieme, superando le antiche contrapposizioni che hanno segnato il passato; è una sfida per i Governi, per le imprese e per tutti i cittadini. Mi auguro - conclude Chiara Braga - che il Parlamento italiano si impegni ad approvare definitivamente negli ultimi mesi di questa Legislatura alcuni provvedimenti importanti per ambiente, sostenibilità e territorio. Primo fra tutti la legge contro il consumo di suolo ferma da tempo in Senato”.

06/06/2017 - 18:09

"Da quest’anno e per 10 anni, tutti i cittadini italiani potranno contribuire concretamente al recupero dei preziosi beni culturali danneggiati dal sisma, indicando lo Stato come destinatario dell’8xMille nella propria dichiarazione dei redditi. Di tutte le risorse incamerate, l’intera quota statale destinata alla conservazione dei beni culturali sarà utilizzata esclusivamente per interventi di ricostruzione e restauro del patrimonio culturale nelle aree colpite. Una misura contenuta nel Decreto Terremoto approvato ad aprile dal Governo e di cui sono stata relatrice. Una norma voluta in particolare dal Ministro Franceschini e sostenuta senza indugio dal PD in Parlamento. Il tema della ricostruzione e dell'economia turistica delle aree interne riveste infatti un'importanza particolare; un modo per restituire al mondo le bellezze culturali e artistiche che hanno reso le regioni del Centro Italia un patrimonio di tutti, ma anche per rafforzare il senso di comunità in quei territori, come ho avuto modo di constatare in queste settimane visitando l'Umbria e le Marche".

Lo afferma l'On.Chiara Braga, deputata del PD e componente della VIII Commissione Ambiente, Territorio, Lavori Pubblici della Camera dei Deputati commentando la misura dell'8 per Mille per i beni danneggiati dal sisma del Centro Italia.

05/06/2017 - 12:46

“Giusto e lungimirante l’autorevole invito del Presidente Sergio Mattarella a proseguire nell'attuazione degli impegni assunti alla COP21 di Parigi.
In tempi di negazionismo trumpiano, Governo e Parlamento raccolgano subito l’auspicio del Presidente della Repubblica affinché l’impegno contro la lotta al cambiamento climatico si traduca in scelte e  provvedimenti concreti, che sono indubbiamente prioritari nell’agenda politica e futura del nostro Paese e che proseguono sulla direzione intrapresa in questi anni. Abbiamo la grande occasione della nuova Strategia Energetica Nazionale che dovrà tenere insieme la sfida della transizione energetica e dell'impegno sul clima. Non dimentichiamo che, già oggi, la green economy nazionale crea eccellenze tecnologiche, occupazione e tutela ambientale. Sono certa che i lavori del G7 Ambiente, che si aprirà a Bologna questa settimana, sapranno ben tracciare, nonostante la posizione statunitense, la strada da seguire per vincere la sfida globale del clima, grazie alla  comunione di intenti e di obiettivi tra Unione Europea e potenze asiatiche, quali India e Cina”.

Lo afferma Chiara Braga, deputata del Partito Democratico, commentando quanto autorevolmente affermato dal Presidente Mattarella sugli impegni sottoscritti dall’Italia alla COP21 di Parigi.

04/05/2017 - 09:24

Convegno promosso dai deputati PD,  oggi giovedì 4 maggio, ore 15.00,  Camera dei deputati, Sala Berlinguer, Via Uffici del Vicario 21

"L'energia del futuro. La via Italiana tra crescita e sostenibilità",  è il titolo dell’iniziativa promossa  dal  Gruppo PD Camera che si svolgerà oggi, giovedì 4 maggio, ore 15.00, alla Camera dei deputati, Sala Berlinguer, Via Uffici del Vicario 21.
Sostenibilità ed efficienza energetica  camminano di pari passo e sono la chiave per mantenere uno sviluppo duraturo, rispettando però l'ambiente. Da qui la necessità di promuovere incontri di approfondimento e di riflessione come vuole essere l’appuntamento del 4 maggio.
E’ previsto l’intervento introduttivo della vice presidente del Gruppo PD Camera dei deputati  Silvia Fregolent e quello conclusivo del presidente Commissione Ambiente di Ermete Realacci, deputato PD. Modera Chiara Braga, deputata PD della commissione Ambiente.
Presenti anche: Alessandro Beulcke, presidente Festival dell’Energia;  Stella Bianchi,  deputata PD, commissione Ambiente; Luca Caneparo, Fondo per il finanziamento del retrofit sul patrimonio edilizio privato;  Piero Gattoni, presidente Consorzio Italiano Biogas;  Marco Margheri, Presidente WEC - World Energy Council per ll’Italia;  Simone Mori, direttore degli Affari Europei gruppo Enel; Vinicio Peluffo, deputato PD Commissione Attività Produttive; Giuseppe Tannoia, direttore Ricerca e Innovazione tecnologica di Eni .
 

02/05/2017 - 10:36

Convegno promosso dai deputati PD,  giovedì 4 maggio, ore 15.00,  Camera dei deputati, Sala Berlinguer, Via Uffici del Vicario 21

"L'energia del futuro. La via Italiana tra crescita e sostenibilità",  è il titolo dell’iniziativa promossa  dal  Gruppo PD Camera che si svolgerà giovedì 4 maggio, ore 15.00, alla Camera dei deputati, Sala Berlinguer, Via Uffici del Vicario 21.
Sostenibilità ed efficienza energetica  camminano di pari passo e sono la chiave per mantenere uno sviluppo duraturo, rispettando però l'ambiente. Da qui la necessità di promuovere incontri di approfondimento e di riflessione come vuole essere l’appuntamento del 4 maggio.
E’ previsto l’intervento introduttivo della vice presidente del Gruppo PD Camera dei deputati  Silvia Fregolent e quello conclusivo del presidente Commissione Ambiente di Ermete Realacci, deputato PD. Modera Chiara Braga, deputata PD della commissione Ambiente.
Presenti anche: Alessandro Beulcke, presidente Festival dell’Energia;  Stella Bianchi,  deputata PD, commissione Ambiente; Luca Caneparo, Fondo per il finanziamento del retrofit sul patrimonio edilizio privato;  Piero Gattoni, presidente Consorzio Italiano Biogas;  Marco Margheri, Presidente WEC - World Energy Council per ll’Italia;  Simone Mori, direttore degli Affari Europei gruppo Enel; Vinicio Peluffo, deputato PD Commissione Attività Produttive; Giuseppe Tannoia, direttore Ricerca e Innovazione tecnologica di Eni .

Per accrediti chiamare 06.67603848

27/04/2017 - 16:31

“Come al solito i deputati 5 stelle, in questo caso quelli della commissione Ambiente, lanciano allarmi fondati sul nulla per polemiche necessarie solo alla loro falsa propaganda. Il provvedimento sugli impianti sportivi, contenuto nella manovra economica e voluto dal ministro Lotti, non contiene in nessun modo speculazioni edilizie e può dare invece una svolta al miglioramento dei nostri impianti sportivi attraverso le ristrutturazioni di quelli esistenti e la costruzione di nuovi. Saranno i Comuni inoltre ad assumere le decisioni definitive. Quindi, come chiaramente scritto nell’articolo 62 della manovra, non siamo davanti ad alcun rischio di speculazione, ma solo all’ennesima bugia dei 5 stelle”.

Lo dichiara la deputata dem Chiara Braga.

20/04/2017 - 10:48

Senato dia segnale e approvi legge contro consumo di suolo.
“Sabato 22 aprile si celebra la Giornata mondiale della Terra. Un momento di sensibilizzazione che nel’edizione 2017 si pone l'obiettivo di coinvolgere maggiormente politica, istituzioni e anche i cittadini nella difesa di aria, acqua e suolo. Un'occasione per riflettere e agire sulle emergenze ambientali che affliggono il pianeta, tra tutte il cambiamento climatico e la tutela del suolo risparmiato dalla cementificazione e dall'inquinamento. L’Italia, pur vantando eccellenze nella green economy e nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili, è purtroppo affetta da entrambe queste patologie: sta attraversando un anomalo periodo di siccità preceduto da un inverno ugualmente povero di precipitazioni e spreca ancora 4 metri quadrati al secondo di suolo, ovvero 35 ettari di terreno al giorno''. Lo afferma Chiara Braga, deputata del Partito Democratico sulla Giornata della Terra che si celebrerà in tutto il mondo il prossimo sabato 22 aprile. “In effetti - prosegue Chiara Braga - i cambiamenti climatici, l'inquinamento di aria, acqua e suolo, la distruzione degli ecosistemi con migliaia di piante e specie animali che scompaiono, la desertificazione e l'esaurimento delle risorse non rinnovabili stanno minando la sopravvivenza stessa della Terra, almeno così come la conosciamo. E' perciò necessario, oggi più che mai, pensare a soluzioni concrete che permettano di eliminare gli effetti negativi delle attività antropiche: riducendo le emissioni, promuovendo le fonti energetiche rinnovabili e l'efficienza, abbandonando il modello di sviluppo del 'business as usual' a favore di uno sviluppo davvero sostenibile, incentivando forme di economia circolare con il riuso dei materiali e la riduzione drastica della produzione di rifiuti, la conservazione delle risorse naturali e dei suoli, la cessazione dello sfruttamento intensivo di habitat vergini'. Per questo mi appello nuovamente ai colleghi parlamentari del Senato affinché si impegnino ad approvare la legge contro il consumo di suolo entro la fine della XVII Legislatura”.

Pagine