22/02/2017 - 13:03

“E’ stata presentata oggi a Montecitorio la proposta di legge, a prima firma mia e del collega D’Ottavio, sottoscritta anche da altri cinquanta deputati del gruppo PD,  per l'”Istituzione della Giornata nazionale del Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili”. Una giornata dedicata alla diffusione di una cultura del risparmio energetico e per promuovere stili di vita più compatibili con il nostro pianeta. Temi che gli italiani considerano sempre più importanti per la propria quotidianità e per il futuro delle prossime generazioni. Non si può infatti negare che, nonostante le tante criticità ambientali - tra cui l'allarme smog purtroppo molto ricorrente specie in inverno - il legame tra gli italiani e la sostenibilità sia positivo,  grazie alla diffusione di comportamenti e stili di vita che racchiudono elementi di consapevolezza verso il risparmio energetico, la biodiversità, la condivisione. Questa propensione riguarda anche i giovani: un recente dossier dimostra che la fascia di età compresa tra i 18 e i 34 anni è quella che manifesta un interesse maggiore verso la sostenibilità, seguita dalla fascia di età compresa tra i 35 e i 54 anni. E la crisi non sembra rappresentare un freno o un ostacolo visto che il 47 per cento è interessato alla sostenibilità pur consapevole delle difficoltà economiche che riguardano l’Italia. Nel dettaglio, l’85 per cento sostiene e vede positivamente gli investimenti nelle forme di energia alternative e rinnovabili, l’80 per cento vorrebbe un potenziamento del trasporto pubblico per avere una valida alternativa all'uso dell’auto privata, il 75 per cento è interessato all'agricoltura e ai prodotti biologici. Questo lo spirito della proposta di legge Atto Camera 4256 Braga-D'Ottavio, che raccoglie anche la spinta straordinaria data dall'impegno ultra decennale su questi temi della trasmissione di Radio2 “Caterpillar” con l’importante e partecipata iniziativa “Mi illumino di meno”, che quest’anno ricorre il 24 febbraio con la sua tredicesima edizione. Saremo tutti invitati a spegnere le luci superflue e “condiVivere”: dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto tangibile anti spreco e motore di socialità”. Lo affermano congiuntamente gli Onorevoli Chiara Braga e Umberto D’Ottavio primi firmatari della proposta di Legge per l'”Istituzione della Giornata nazionale del Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili” presentata oggi alla Camera dei Deputati alla presenza della Sottosegretaria all'Ambiente Barbara Degani e di Massimo Cirri e Sara Zambotti della trasmissione di Radio2 “Caterpillar”.

21/02/2017 - 09:48

Domani alla Camera con il collega D'Ottavio e il sottosegretario Degani presentazione della Legge sulla Giornata Nazionale del Risparmio Energetico

"Si terrà domani, 22 febbraio alle ore 11.30, presso la Sala stampa di Montecitorio a via della Missione 4, la conferenza stampa di presentazione del progetto di legge per l’ “Istituzione della Giornata nazionale del Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili” - AC 4256 - presentato dagli On. Chiara Braga (PD) ed Umberto D’Ottavio (Pd) e sottoscritto da oltre 50 parlamentari del Partito Democratico. Sanno presenti oltre alla sottoscritta, prima firmataria della legge, il collega Umberto D’Ottavio, deputato Pd e cofirmatario della legge, il Sottosegretario di Stato all'Ambiente Barbara Degani assieme a Massimo Cirri e Sara Zambotti conduttori della famosa trasmissione di Radio2 RAI Caterpillar, da sempre impegnata sui temi del risparmio energetico con l’iniziativa “M’Illumino di meno”. La proposta di legge raccoglie proprio il messaggio dato dalla storica iniziativa radiofonica che il prossimo 24 febbraio giungerà alla tredicesima edizione".

Lo afferma in una nota Chiara Braga, deputata PD annunciando la conferenza stampa di domani alla Camera dei Deputati per la presentazione del progetto di legge sull’“Istituzione della Giornata nazionale del Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili”.

16/02/2017 - 16:33

"MERCOLEDÌ 22 CON CATERPILLAR RAI PER PRESENTARE ALLA CAMERA PROPOSTA  DI LEGGE SULLA GIORNATA NAZIONALE RISPARMIO ENERGETICO”.

“Proprio ieri la Commissione UE ha dato il via alla seconda fase della procedura d'infrazione contro l'Italia e altri Paesi dell’Unione per l'inquinamento eccessivo da biossido d'azoto (NO2) riscontrato nell'aria di città come Roma, Milano, Torino, Napoli. Per affrontare e risolvere il problema, oltre al ricorso a concrete politiche nazionali e interregionali di gestione della mobilità, dell' efficientamento energetico degli edifici e degli insediamenti industriali, è necessario considerare che la questione passa anche dai quotidiani comportamenti dei singoli cittadini che devono essere informati e sensibilizzati. Questo è anche il senso della proposta di legge per l' “Istituzione della Giornata nazionale del Risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili”, promossa assieme al collega Umberto D’Ottavio, che presenteremo alla sala stampa della Camera dei Deputati mercoledì 22 febbraio alle ore 11.30. Saranno presenti anche il Sottosegretario all'Ambiente Barbara Degani, Massimo Cirri e Sara Zambotti conduttori della famosa trasmissione di RadioRAI Caterpillar, da sempre impegnata sui temi del risparmio energetico con l’iniziativa “M’Illumino di meno”, che quest’anno giunge alla tredicesima edizione e sarà festeggiata il 24 febbraio con l’invito a “condiVivere”, ovvero : dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità”. Lo afferma in una nota Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del PD.

14/02/2017 - 13:07

“Inizia oggi l’iter, in seconda lettura dopo la recente approvazione di Palazzo Madama, della Delega al Governo di  riforma del Sistema nazionale di Protezione Civile di cui sono prima firmataria e che sarà discussa in sede referente  oggi pomeriggio presso la VIII Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, con relatrice la collega Raffaella Mariani. Giovedì 16 febbraio, sarò a mia volta relatrice del "terzo decreto terremoto" licenziato la scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri. Si tratta di due norme strettamente correlate con le quali si mantiene in Parlamento l’impegno forte e concreto di tutto il Partito Democratico verso cittadini ed amministratori locali, in particolare quelli stremati dalla catastrofe del terremoto guardando con concretezza alla ricostruzione. Fondi disponibili, snellimento burocratico e migliore gestione del post-emergenza sono  questi i punti salienti dei due provvedimenti richiesti a gran voce da chi oggi si sta  occupando del futuro del Centro-Italia”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico sui provvedimenti calendarizzati questa settimana alla VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici di Montecitorio.

09/02/2017 - 17:23

Braga: approccio efficace per sostenibilità

Si terrà domani, alle 17 all'EnviPark di Torino, la prima tappa del tour "Economia circolare facciamo il punto anzi il cerchio" sull'economia circolare promosso dal Gruppo dei Deputati PD. Un incontro sui temi della green economy, del riciclo e del riuso aperto alle imprese del territorio piemontese.

"L'Italia, e il Piemonte già sesta regione per numero di imprese "verdi", stanno affrontando questioni fondamentali che riguardano i cambiamenti climatici, l'ambiente, la società e la sostenibilità. L'economia circolare, inserita più ampiamente nella rivoluzione della green economy, rappresenta l'approccio più efficace in termini di modello di sviluppo ed è recentemente entrata a pieno titolo nel dibattito politico nazionale ed europeo".

Così Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del PD, annunciando la sua partecipazione al convegno di domani.

"Una delle priorità chiave nel contesto dell'economia circolare è quella dell'efficienza nell'uso delle risorse e nella riduzione dei rifiuti - prosegue Braga -. Per arrivare a questo obiettivo è del resto necessario un forte coordinamento dei soggetti, portatori di interesse, coinvolti. Il mondo produttivo, in collaborazione con gli Enti locali e i cittadini, deve infatti impegnarsi per affrontare le sfide ambientali sociali e generare benefici concreti per gli individui e le nostre comunità. Il Partito Democratico grazie anche a questa iniziativa vuole sostenere questo impegno e illustrare ad amministratori, cittadini e imprese quanto fatto in questa direzione". Saranno presenti Emanuele Durante (Ecologisti Democratici), il giornalista Emanuele Bompan, Mauro Chianale, Presidente di EnviPark, Silvia Fregolent, vice capogruppo PD a Montecitorio, Renata Briano europarlamentare del PD e Giuseppina De Santis, Assessore alle Attività Produttive della Regione Piemonte. 

09/02/2017 - 13:15

Si terrà domani, alle 17 all’EnviPark di Torino, la prima tappa del tour  "Economia circolare facciamo il punto anzi il cerchio" sull'economia circolare promosso dal Gruppo dei Deputati PD. Un incontro sui temi della green economy, del riciclo e del riuso aperto alle imprese del territorio piemontese. “L'Italia, e il Piemonte già sesta regione per numero di imprese “verdi”, stanno affrontando questioni fondamentali che riguardano i cambiamenti climatici, l'ambiente, la società e la sostenibilità. L’economia circolare, inserita più ampiamente nella rivoluzione della green economy, rappresenta l'approccio più efficace in termini di modello di sviluppo ed è recentemente entrata a pieno titolo nel dibattito politico nazionale ed europeo. Una delle priorità chiave nel contesto dell'economia circolare è quella dell'efficienza nell'uso delle risorse e nella riduzione dei rifiuti. Per arrivare a questo obiettivo è del resto necessario un forte coordinamento dei soggetti, portatori di interesse, coinvolti. Il mondo produttivo, in collaborazione con gli Enti locali e i cittadini, deve infatti impegnarsi per affrontare le sfide ambientali sociali e generare benefici concreti per gli individui e le nostre comunità. Il Partito Democratico grazie anche a questa iniziativa vuole sostenere questo impegno e illustrare ad amministratori, cittadini e imprese quanto fatto in questa direzione". Così Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del PD, annunciando la sua partecipazione al convegno di domani, 10 febbraio all’EnviPark di via Livorno 60 – ore 17. Saranno altresì presenti Emanuele Durante – Ecologisti Democratici, Emanuele Bompan – giornalista , Mauro Chianale – Presidente di EnviPark, Silvia Fregolent – vice capogruppo PD a Montecitorio, Renata Briano europarlamentare del PD e Giuseppina De Santis  - Assessore alle Attività Produttive della Regione Piemonte.

07/02/2017 - 17:27

“L’approvazione poco fa al Senato della legge delega di riordino della Protezione Civile, con poche modifiche nonostante il lungo iter a Palazzo Madama, è un’ottima notizia e permette al Parlamento di "sintonizzarsi" con le richieste che provengono da più parti nel Paese. Lo abbiamo peraltro visto nelle ore successive alle ultime nuove scosse sismiche nel Centro Italia”. Così commenta Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del PD, prima firmataria del provvedimento licenziato oggi in Senato di delega al Governo per il riordino della Protezione Civile.

"Questo provvedimento fin dall'inizio del suo iter alla Camera – prosegue Chiara Braga -  vuole rendere più pronta e omogenea per cittadini, istituzioni e imprese la capacità di intervento nelle emergenze e soprattutto dare certezza e trasparenza di gestione anche nelle importanti fasi successive alla calamità. Quindi norme certe che, come hanno ribadito un'ora fa in audizione a Commissioni riunite di Camera e Senato Fabrizio Curcio e Vasco Errani, hanno però bisogno di responsabilità diffuse. E di questa responsabilità se ne è avvertito un gran bisogno davanti alle tragedie che hanno colpito nelle ultime settimane le zone terremotate di Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio. Pur nella grande prova di abnegazione e sacrificio, anche della vita, di tutto il sistema nazionale di Protezione Civile: Amministratori locali, volontari, Forze dell’Ordine, Esercito, Soccorso Alpino. Il Partito Democratico, grazie alla volontà e all'impegno dei suoi rappresentanti in Parlamento, intende, e non da oggi, dare il massimo supporto al sistema nazionale di Protezione Civile, a cui va tutta la nostra riconoscenza per il lavoro svolto in tutte emergenze che hanno attraversato l'Italia. Ho già avuto - conclude Chiara Braga - dal Presidente della Commissione competente della Camera dei Deputati, Ermete Realacci, piena assicurazione per una rapida calendarizzazione del provvedimento a Montecitorio, arrivando così alla sua veloce e definiva approvazione”.

31/01/2017 - 16:45

Approvare rapidamente legge di riforma sistema protezione civile.

“Tutto il  Partito Democratico si unisce alle parole di cordoglio, pronunciate poco fa sul sisma dal Ministro Graziano Delrio, per le vittime in Abruzzo e della tragedia dell’hotel Rigopiano e dell’incidente dell’elisoccorso che ha visto nuovamente mobilitate donne e uomini della Protezione Civile, dell'Esercito,delle Forze dell’Ordine, del Soccorso Alpino e del volontariato. Le nevicate di enorme intensità che hanno recentemente colpito in particolare l’Abruzzo e le Marche si sono abbattute su un contesto già sottoposto a una fortissima pressione e la complessità della nuova emergenza ha richiesto poi uno sforzo straordinario al sistema dei soccorsi, dando ancora una volta prova di grande efficienza e professionalità, anche a rischio della vita degli operatori”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del PD, nel suo intervento in Aula per il gruppo dei deputati PD a Montecitorio.

“E’ giusto- continua Chiara Braga- fare chiarezza, indagare le cause di ritardi ed omissioni se ve ne siano state, individuare eventuali responsabilità. A livello parlamentare lo stiamo facendo e chiediamo al Governo Gentiloni di fare altrettanto, per ricostruire e capire quel che non ha funzionato bene ma confidiamo nel senso di responsabilità di tutti lontano dalla speculazione politica di alcuni sciacalli da tastiera o da tv,  affinché ciascuno faccia la sua parte con la massima coscienza, senza ricercare sensazionalismi, per il rispetto delle persone colpite dalla tragedia e anche per quanti hanno compiuto il proprio dovere in condizioni estreme. Ora chiediamo al Governo – conclude Chiara Braga - di curare alcune priorità: massimo impegno per supportare le strutture tecniche e amministrative dei territori colpiti, sottoposte a un carico di lavoro di enorme peso e complessità; questo per velocizzare le procedure e avviare la fase della ricostruzione con le misure già previste; chiarire ancora meglio le procedure da mettere in atto nell’emergenza, poiché non si possono contrapporre le esigenze di tempestività a quelle di trasparenza e legalità degli interventi; potenziare le misure a sostegno della ripresa economica delle aree terremotate, occuparci di ricostruzione imparando da quel che è accaduto e agire di conseguenza: piano Casa Italia su prevenzione e manutenzione del territorio, delle reti, dei servizi essenziali per i cittadini; riprendere con forza il lavoro su previsione, monitoraggio dei rischi e prevenzione, auspicando la rapida approvazione e l’attuazione della legge di riordino della protezione civile di cui sono prima firmataria”.

19/01/2017 - 14:47

“Nessuno desidera nascondersi dalle difficoltà di queste ore, peraltro aggravate da un nuovo sciame sismico e dalla pesante e anomala ondata di maltempo che peggiora le condizioni delle aree terremotate, ma ciò non deve far scadere il tutto a mero sciacallaggio politico. Si rispetti invece l’immane lavoro di Protezione civile, Esercito, Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine, volontari che da mesi cercano di avviare la messa in sicurezza e la  ricostruzione del Centro-Italia e che io stessa  ho potuto vedere all'opera dal vivo, partecipando alla missione della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati sui luoghi del sisma guidata dal Presidente Realacci. Il Partito Democratico ha sospeso tutte le iniziative politiche dei circoli nelle aree colpite dal terremoto chiedendo loro di mettersi a disposizione per aiutare i cittadini. Questo è quello che vuol dire essere vicini fattivamente ai terremotati”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, seguendo in queste ore l’evolversi della situazione del recente nuovo sisma nel Centro-Italia.

18/01/2017 - 18:04

“E’ veramente stucchevole alimentare polemiche, tanto più se a farlo è il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, mentre le persone colpite dal terremoto stanno nuovamente attraversando ore di ansia e paura per le nuove forti scosse. Il Governo ha risposto prontamente, con la Protezione civile e le altre forze intervenute nell’emergenza fin dalle prime ore. Interventi che proseguono in condizioni sempre più complesse e aggravate anche dalle condizioni climatiche avverse. Intanto la macchina della ricostruzione si è messa in moto, con il lavoro del Commissario Errani e quello dei Vicecommissari delle Regioni; non sarà un lavoro breve, ma l’impegno di tutti deve essere rivolto a superare insieme le difficoltà e gli intoppi che possono esserci nella fase di avvio e dare il massimo supporto agli amministratori e alle comunità locali. Non dimentichiamo che questo terremoto ha dimensioni e caratteristiche inedite, per estensione territoriale e per il ripetersi di eventi sismici di forte entità che continuando da agosto ad oggi. La propaganda non serve a nulla. Lavoriamo per dare il massimo sostegno concreto a chi è in difficoltà”.

Così la deputata Dem Chiara Braga, responsabile Ambiente della segreteria Pd.

14/12/2016 - 15:10

"Lunedì 19 in missione con la Commissione Ambiente"

“Mantenuta oggi una promessa verso i terremotati. E’ stato approvato in tempo e all'unanimità il “Decreto Terremoto” che contiene misure urgenti per le popolazioni del Centro Italia colpite a più riprese da gravi eventi sismici. Il provvedimento riconosce il 100% dei contributi per la ricostruzione e la riparazione degli edifici privati - prime e seconde case - colpiti dalle scosse che dal 24 agosto hanno interessato alcuni Comuni di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. Strumenti normativi nuovi per contribuire alla ricostruzione senza però ripetere gli errori del passato e senza snaturare i luoghi già provati dalla catastrofe del terremoto”. Così dichiara Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, sull'approvazione definitiva del decreto Terremoto poco fa a Montecitorio. “Lunedì 19 dicembre –conclude Chiara Braga – farò parte della missione della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati nelle zone colpite dal sisma per incontrare i Sindaci, tra cui quelli di Amatrice, Norcia e Camerino, gli operatori della Protezione Civile, i cittadini e i volontari che tanto hanno lavorato in queste settimane per far fronte all'emergenza, a cui va l’onore dell’Italia tutta e l'impegno nel sostenere con forza la fase della ricostruzione già iniziata".

28/11/2016 - 16:36

“Con l’approvazione, poco fa a Montecitorio, della Legge di Bilancio per il 2017 si continua con l’azione di riqualificazione del patrimonio edilizio nazionale e del nostro territorio dal rischio idrogeologico e  sismico, sostenuta dal Governo Renzi e da tutto il Partito Democratico.  E i recenti avvenimenti come terremoti e alluvioni ci dimostrano come tale sforzo sia assolutamente necessario per l'Italia tutta”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, a latere dell’approvazione alla Camera della Legge di Bilancio per il 2017. “Vengono infatti confermati – aggiunge Chiara Braga – gli importantissimi fondi per la difesa del suolo per il prossimo triennio, la detrazione del 50% sulla ristrutturazione edilizia, l’ecobonus per gli interventi di efficienza energetica per tutto il 2017 per le abitazioni singole, mentre per i condomini sarà in vigore fino al 2021. Sempre per i condomini la detrazione è al 70% per l’involucro dell’edificio e al 75% per le spese per le parti comuni. Gli alberghi, gli agriturismi e le strutture ricettive hanno invece la possibilità di avvalersi di una  detrazione del 65% (prima era al 30%) per i lavori di ristrutturazione fino a un massimo di 200.000 euro. Viene altresì introdotto il “sisma bonus”, una misura fondamentale per ridurre il rischio sismico e migliorare la staticità delle nostre case ed un primo passo per la realizzazione del piano Casa Italia che il Governo Renzi implementerà nei prossimi mesi. Una detrazione al 50% per gli interventi di adeguamento sismico estesa fino al 2021 per le zone sismiche. La detrazione sale inoltre al 70% se gli interventi determinano il passaggio a una classe di rischio sismico inferiore, sale all’80% se si passa a due classi di rischio in meno. Si prevede poi l’istituzione del Piano strategico nazionale per la mobilità sostenibile, finalizzato in particolare al rinnovo del parco autobus ed al miglioramento della qualità dell’aria con tecnologie innovative”. “Insomma – conclude Chiara Braga – una serie di misure concrete per far ripartire il settore dell’edilizia, mettere in sicurezza case e territori, far risparmiare i cittadini e i conti pubblici, per una reale transizione verso un’economia verde ”.

24/11/2016 - 20:21

Proventi titoli edilizi solo a opere di manutenzione  e rigenerazione

“Un grande passo in avanti di tutto il PD nella lotta al consumo di suolo. Dal 2018 i proventi dei titoli abilitativi edilizi e delle sanzioni previste dal Testo unico sull'edilizia sono destinati esclusivamente  - e senza vincoli temporali - alla realizzazione e alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, al risanamento di complessi edilizi compresi nei centri storici e nelle periferie degradate, a interventi di riuso e di rigenerazione, a interventi di demolizione di costruzioni abusive, all'acquisizione di aree verdi, a interventi di tutela e riqualificazione dell’ambiente e del paesaggio, alla mitigazione del rischio idrogeologico, all'insediamento agricolo in ambito urbano. E’ infatti stato approvato un emendamento riformulato che nasce da uno a mia prima firma già presentato in VIIII Commissione Ambiente e peraltro sostenuto da tutta la commissione. Si  mette così fine alla cattiva pratica da parte dei comuni di usare i proventi di tali oneri per il finanziamento delle spese generali correnti, a onor del vero spesso costretti a farlo a causa delle ristrettezze economiche attuali. Questo ha però comportato lo spreco di moltissimo suolo”.

Lo afferma Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, commentando l’approvazione in V Commissione Bilancio alla Camera dei Deputati dell’emendamento "salvas-suolo" all’Art. 64-bis sulla destinazione dei proventi dei titoli abilitativi edilizi.

09/11/2016 - 20:10

“Mentre l’opposizione fa speculazione politica e lancia infondate critiche all’operato del governo, la terra dell’Italia centrale continua a tremare. E’ davvero inaccettabile la polemica sollevata dai forzisti Brunetta e Polverini: quelle popolazioni hanno bisogno del nostro sostegno, serio e compatto”.

Così Chiara Braga, Responsabile Ambiente del Pd, dopo le polemiche sollevate in Aula alla Camera durante l’intervento del Presidente del Consiglio sul sisma che ha colpito l’Italia centrale.  

09/11/2016 - 19:11

“Ammirazione e riconoscenza da parte di tutto il Partito Democratico a quanti hanno saputo affrontare con rapidità ed efficacia, dalla Protezione Civile alle Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco,  dai volontari ai sindaci, dal commissario Errani ai Presidenti delle regioni colpite, la fase acuta del sisma ripetutasi tra l’altro per più giorni. Tutti, a seconda dei ruoli, hanno avuto la forza di essere e rimanere comunità per dare assistenza ai terremotati. E lo ha ben detto il Presidente del Consiglio Renzi, nell'Aula di Montecitorio, che “nell'emergenza la capacità dell’Italia ha pochi eguali”. Ora siamo di fronte ad una sfida, altrettanto impegnativa,  quella di occuparci della ricostruzione di questi luoghi con celerità, trasparenza, attenzione. L’esperienza nella gestione delle molte, troppe, calamità che hanno colpito nel tempo il nostro Paese ci ha permesso di costruire, in questa occasione e per la prima volta, un quadro organico di risposte, che tiene insieme interventi per la ricostruzione fisica delle abitazioni distrutte e delle infrastrutture, per la ripresa delle normali condizioni di vita di quei territori, per mantenere ed incentivare le attività economiche, per assicurare che il patrimonio culturale e artistico che ne ha fatto la storia possa tornare a rappresentare il futuro di quei territori e di quelle comunità. Il Governo Renzi ne ha piena coscienza e va in questo senso il piano “Casa Italia” in cui sono previsti la prevenzione del rischio sismico e di quello idrogeologico, gli interventi sulle periferie e sulle scuole, le misure per la riqualificazione edilizia, gli strumenti dell’ecobonus e del “sisma bonus”, che la legge di bilancio 2017 rafforza e stabilizza. Ci auguriamo che l’Unione Europea capisca la necessità urgente di sostenere il nostro Paese nell'impegno comune sulla prevenzione. Il Partito Democratico non farà mancare il sostegno al Governo e al Centro Italia per far tornare in quei luoghi la bellezza ferita“. Lo afferma Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale  Ambiente del PD, intervenendo in Aula in occasione all'informativa urgente tenuta dal Presidente del Consiglio Renzi sugli eventi sismici nel Centro Italia alla Camera dei Deputati.

Pagine