31/01/2017 - 16:45

Approvare rapidamente legge di riforma sistema protezione civile.

“Tutto il  Partito Democratico si unisce alle parole di cordoglio, pronunciate poco fa sul sisma dal Ministro Graziano Delrio, per le vittime in Abruzzo e della tragedia dell’hotel Rigopiano e dell’incidente dell’elisoccorso che ha visto nuovamente mobilitate donne e uomini della Protezione Civile, dell'Esercito,delle Forze dell’Ordine, del Soccorso Alpino e del volontariato. Le nevicate di enorme intensità che hanno recentemente colpito in particolare l’Abruzzo e le Marche si sono abbattute su un contesto già sottoposto a una fortissima pressione e la complessità della nuova emergenza ha richiesto poi uno sforzo straordinario al sistema dei soccorsi, dando ancora una volta prova di grande efficienza e professionalità, anche a rischio della vita degli operatori”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del PD, nel suo intervento in Aula per il gruppo dei deputati PD a Montecitorio.

“E’ giusto- continua Chiara Braga- fare chiarezza, indagare le cause di ritardi ed omissioni se ve ne siano state, individuare eventuali responsabilità. A livello parlamentare lo stiamo facendo e chiediamo al Governo Gentiloni di fare altrettanto, per ricostruire e capire quel che non ha funzionato bene ma confidiamo nel senso di responsabilità di tutti lontano dalla speculazione politica di alcuni sciacalli da tastiera o da tv,  affinché ciascuno faccia la sua parte con la massima coscienza, senza ricercare sensazionalismi, per il rispetto delle persone colpite dalla tragedia e anche per quanti hanno compiuto il proprio dovere in condizioni estreme. Ora chiediamo al Governo – conclude Chiara Braga - di curare alcune priorità: massimo impegno per supportare le strutture tecniche e amministrative dei territori colpiti, sottoposte a un carico di lavoro di enorme peso e complessità; questo per velocizzare le procedure e avviare la fase della ricostruzione con le misure già previste; chiarire ancora meglio le procedure da mettere in atto nell’emergenza, poiché non si possono contrapporre le esigenze di tempestività a quelle di trasparenza e legalità degli interventi; potenziare le misure a sostegno della ripresa economica delle aree terremotate, occuparci di ricostruzione imparando da quel che è accaduto e agire di conseguenza: piano Casa Italia su prevenzione e manutenzione del territorio, delle reti, dei servizi essenziali per i cittadini; riprendere con forza il lavoro su previsione, monitoraggio dei rischi e prevenzione, auspicando la rapida approvazione e l’attuazione della legge di riordino della protezione civile di cui sono prima firmataria”.

19/01/2017 - 14:47

“Nessuno desidera nascondersi dalle difficoltà di queste ore, peraltro aggravate da un nuovo sciame sismico e dalla pesante e anomala ondata di maltempo che peggiora le condizioni delle aree terremotate, ma ciò non deve far scadere il tutto a mero sciacallaggio politico. Si rispetti invece l’immane lavoro di Protezione civile, Esercito, Vigili del Fuoco, Forze dell’ordine, volontari che da mesi cercano di avviare la messa in sicurezza e la  ricostruzione del Centro-Italia e che io stessa  ho potuto vedere all'opera dal vivo, partecipando alla missione della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati sui luoghi del sisma guidata dal Presidente Realacci. Il Partito Democratico ha sospeso tutte le iniziative politiche dei circoli nelle aree colpite dal terremoto chiedendo loro di mettersi a disposizione per aiutare i cittadini. Questo è quello che vuol dire essere vicini fattivamente ai terremotati”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, seguendo in queste ore l’evolversi della situazione del recente nuovo sisma nel Centro-Italia.

18/01/2017 - 18:04

“E’ veramente stucchevole alimentare polemiche, tanto più se a farlo è il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, mentre le persone colpite dal terremoto stanno nuovamente attraversando ore di ansia e paura per le nuove forti scosse. Il Governo ha risposto prontamente, con la Protezione civile e le altre forze intervenute nell’emergenza fin dalle prime ore. Interventi che proseguono in condizioni sempre più complesse e aggravate anche dalle condizioni climatiche avverse. Intanto la macchina della ricostruzione si è messa in moto, con il lavoro del Commissario Errani e quello dei Vicecommissari delle Regioni; non sarà un lavoro breve, ma l’impegno di tutti deve essere rivolto a superare insieme le difficoltà e gli intoppi che possono esserci nella fase di avvio e dare il massimo supporto agli amministratori e alle comunità locali. Non dimentichiamo che questo terremoto ha dimensioni e caratteristiche inedite, per estensione territoriale e per il ripetersi di eventi sismici di forte entità che continuando da agosto ad oggi. La propaganda non serve a nulla. Lavoriamo per dare il massimo sostegno concreto a chi è in difficoltà”.

Così la deputata Dem Chiara Braga, responsabile Ambiente della segreteria Pd.

14/12/2016 - 15:10

"Lunedì 19 in missione con la Commissione Ambiente"

“Mantenuta oggi una promessa verso i terremotati. E’ stato approvato in tempo e all'unanimità il “Decreto Terremoto” che contiene misure urgenti per le popolazioni del Centro Italia colpite a più riprese da gravi eventi sismici. Il provvedimento riconosce il 100% dei contributi per la ricostruzione e la riparazione degli edifici privati - prime e seconde case - colpiti dalle scosse che dal 24 agosto hanno interessato alcuni Comuni di Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. Strumenti normativi nuovi per contribuire alla ricostruzione senza però ripetere gli errori del passato e senza snaturare i luoghi già provati dalla catastrofe del terremoto”. Così dichiara Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, sull'approvazione definitiva del decreto Terremoto poco fa a Montecitorio. “Lunedì 19 dicembre –conclude Chiara Braga – farò parte della missione della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati nelle zone colpite dal sisma per incontrare i Sindaci, tra cui quelli di Amatrice, Norcia e Camerino, gli operatori della Protezione Civile, i cittadini e i volontari che tanto hanno lavorato in queste settimane per far fronte all'emergenza, a cui va l’onore dell’Italia tutta e l'impegno nel sostenere con forza la fase della ricostruzione già iniziata".

28/11/2016 - 16:36

“Con l’approvazione, poco fa a Montecitorio, della Legge di Bilancio per il 2017 si continua con l’azione di riqualificazione del patrimonio edilizio nazionale e del nostro territorio dal rischio idrogeologico e  sismico, sostenuta dal Governo Renzi e da tutto il Partito Democratico.  E i recenti avvenimenti come terremoti e alluvioni ci dimostrano come tale sforzo sia assolutamente necessario per l'Italia tutta”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, a latere dell’approvazione alla Camera della Legge di Bilancio per il 2017. “Vengono infatti confermati – aggiunge Chiara Braga – gli importantissimi fondi per la difesa del suolo per il prossimo triennio, la detrazione del 50% sulla ristrutturazione edilizia, l’ecobonus per gli interventi di efficienza energetica per tutto il 2017 per le abitazioni singole, mentre per i condomini sarà in vigore fino al 2021. Sempre per i condomini la detrazione è al 70% per l’involucro dell’edificio e al 75% per le spese per le parti comuni. Gli alberghi, gli agriturismi e le strutture ricettive hanno invece la possibilità di avvalersi di una  detrazione del 65% (prima era al 30%) per i lavori di ristrutturazione fino a un massimo di 200.000 euro. Viene altresì introdotto il “sisma bonus”, una misura fondamentale per ridurre il rischio sismico e migliorare la staticità delle nostre case ed un primo passo per la realizzazione del piano Casa Italia che il Governo Renzi implementerà nei prossimi mesi. Una detrazione al 50% per gli interventi di adeguamento sismico estesa fino al 2021 per le zone sismiche. La detrazione sale inoltre al 70% se gli interventi determinano il passaggio a una classe di rischio sismico inferiore, sale all’80% se si passa a due classi di rischio in meno. Si prevede poi l’istituzione del Piano strategico nazionale per la mobilità sostenibile, finalizzato in particolare al rinnovo del parco autobus ed al miglioramento della qualità dell’aria con tecnologie innovative”. “Insomma – conclude Chiara Braga – una serie di misure concrete per far ripartire il settore dell’edilizia, mettere in sicurezza case e territori, far risparmiare i cittadini e i conti pubblici, per una reale transizione verso un’economia verde ”.

24/11/2016 - 20:21

Proventi titoli edilizi solo a opere di manutenzione  e rigenerazione

“Un grande passo in avanti di tutto il PD nella lotta al consumo di suolo. Dal 2018 i proventi dei titoli abilitativi edilizi e delle sanzioni previste dal Testo unico sull'edilizia sono destinati esclusivamente  - e senza vincoli temporali - alla realizzazione e alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, al risanamento di complessi edilizi compresi nei centri storici e nelle periferie degradate, a interventi di riuso e di rigenerazione, a interventi di demolizione di costruzioni abusive, all'acquisizione di aree verdi, a interventi di tutela e riqualificazione dell’ambiente e del paesaggio, alla mitigazione del rischio idrogeologico, all'insediamento agricolo in ambito urbano. E’ infatti stato approvato un emendamento riformulato che nasce da uno a mia prima firma già presentato in VIIII Commissione Ambiente e peraltro sostenuto da tutta la commissione. Si  mette così fine alla cattiva pratica da parte dei comuni di usare i proventi di tali oneri per il finanziamento delle spese generali correnti, a onor del vero spesso costretti a farlo a causa delle ristrettezze economiche attuali. Questo ha però comportato lo spreco di moltissimo suolo”.

Lo afferma Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, commentando l’approvazione in V Commissione Bilancio alla Camera dei Deputati dell’emendamento "salvas-suolo" all’Art. 64-bis sulla destinazione dei proventi dei titoli abilitativi edilizi.

09/11/2016 - 20:10

“Mentre l’opposizione fa speculazione politica e lancia infondate critiche all’operato del governo, la terra dell’Italia centrale continua a tremare. E’ davvero inaccettabile la polemica sollevata dai forzisti Brunetta e Polverini: quelle popolazioni hanno bisogno del nostro sostegno, serio e compatto”.

Così Chiara Braga, Responsabile Ambiente del Pd, dopo le polemiche sollevate in Aula alla Camera durante l’intervento del Presidente del Consiglio sul sisma che ha colpito l’Italia centrale.  

09/11/2016 - 19:11

“Ammirazione e riconoscenza da parte di tutto il Partito Democratico a quanti hanno saputo affrontare con rapidità ed efficacia, dalla Protezione Civile alle Forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco,  dai volontari ai sindaci, dal commissario Errani ai Presidenti delle regioni colpite, la fase acuta del sisma ripetutasi tra l’altro per più giorni. Tutti, a seconda dei ruoli, hanno avuto la forza di essere e rimanere comunità per dare assistenza ai terremotati. E lo ha ben detto il Presidente del Consiglio Renzi, nell'Aula di Montecitorio, che “nell'emergenza la capacità dell’Italia ha pochi eguali”. Ora siamo di fronte ad una sfida, altrettanto impegnativa,  quella di occuparci della ricostruzione di questi luoghi con celerità, trasparenza, attenzione. L’esperienza nella gestione delle molte, troppe, calamità che hanno colpito nel tempo il nostro Paese ci ha permesso di costruire, in questa occasione e per la prima volta, un quadro organico di risposte, che tiene insieme interventi per la ricostruzione fisica delle abitazioni distrutte e delle infrastrutture, per la ripresa delle normali condizioni di vita di quei territori, per mantenere ed incentivare le attività economiche, per assicurare che il patrimonio culturale e artistico che ne ha fatto la storia possa tornare a rappresentare il futuro di quei territori e di quelle comunità. Il Governo Renzi ne ha piena coscienza e va in questo senso il piano “Casa Italia” in cui sono previsti la prevenzione del rischio sismico e di quello idrogeologico, gli interventi sulle periferie e sulle scuole, le misure per la riqualificazione edilizia, gli strumenti dell’ecobonus e del “sisma bonus”, che la legge di bilancio 2017 rafforza e stabilizza. Ci auguriamo che l’Unione Europea capisca la necessità urgente di sostenere il nostro Paese nell'impegno comune sulla prevenzione. Il Partito Democratico non farà mancare il sostegno al Governo e al Centro Italia per far tornare in quei luoghi la bellezza ferita“. Lo afferma Chiara Braga, deputata e responsabile nazionale  Ambiente del PD, intervenendo in Aula in occasione all'informativa urgente tenuta dal Presidente del Consiglio Renzi sugli eventi sismici nel Centro Italia alla Camera dei Deputati.

07/11/2016 - 13:43

"Molto importante quanto sta emergendo dall'incontro promosso dalla Presidente Boldrini alla Camera con circa 600 sindaci riuniti nell'Aula di Montecitorio. Sono presenti, tra gli altri, i sindaci di Norcia, Amatrice, Ussita ovvero quelli delle zone colpite dal terremoto del Centro Italia. Dai loro interventi si apprende che non bisogna solo essere eccellenti nella gestione delle prime ore di emergenza, come ha fatto anche questa volta il Governo assieme ai volontari, alle Forze dell'ordine, alla Protezione Civile, ma mettere in campo misure organiche e semplici anche nella gestione successiva alla fase acuta a tutela dei cittadini, della loro sicurezza e dell'ambiente in cui vivono. Ce lo chiedono gli italiani, l'accordo COP21 di Parigi, il richiamo solenne alla "cura della casa comune" ribadito ieri da Papa Francesco. Questo il senso e quanto è previsto dalla mia proposta di Legge di riordino dello strumento di Protezione Civile, approvata alla Camera e ora in discussione al Senato della Repubblica". Così commenta Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, quanto detto dai sindaci italiani ogginell'Aula di Montecitorio all'evento promosso dalla Presidente Boldrini con 600 sindaci italiani.

27/10/2016 - 12:06

"Sono sinceramente vicina alle popolazioni delle Marche e dell'Umbria che ieri sera e ieri notte sono state nuovamente colpite dal terremoto. Un sentito ringraziamento agli uomini e alle donne impegnati nella macchina dei soccorsi che, pur nelle difficoltà del maltempo e nell'angoscia di queste ore, si è mossa con rapidità ed efficienza". "Ora più che mai è necessario agire sulla prevenzione e attuare senza indugio il piano di messa in sicurezza "Casa Italia" previsto dal Governo Renzi per tutto il Paese. Sono certa che il Partito Democratico saprà fare la propria parte in Parlamento”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del PD, esprimendo solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma delle ultime ore nel Centro Italia.

26/10/2016 - 16:08

“E’ stato dato poco fa, alla VIII Commissione Ambiente di Montecitorio, il via libera  al parere sullo Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante regolamento relativo all'individuazione degli interventi di lieve entità esclusi dall'autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata”.

Ne dà notizia Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico e relatrice dell’Atto in Commissione Ambiente, Territorio, Lavori Pubblici della Camera dei Deputati.

“Lo schema di regolamento - aggiunge Chiara Braga - mira a semplificare gli oneri burocratici gravanti sulle iniziative dei privati, cittadini e imprese, e a restituire efficienza ed efficacia all'azione amministrativa delle Soprintendenze, liberandole da un carico di lavoro relativo a interventi minori e nel contempo rafforzandole con nuove misure che il  Ministero sta attuando. Nel passaggio in Parlamento si è però ribadita con forza la necessità di affiancare, accanto alla giusta battaglia per rendere più semplice e certa nei tempi le procedure per cittadini e imprese, strumenti efficaci di tutela del paesaggio e dei beni  ambientali che sono la vera ricchezza del Paese e devono appunto essere salvaguardati e valorizzati”. “Per questo – conclude Chiara Braga – abbiamo ribadito la necessità che il Governo e le autonomie territoriali, ciascuno per quanto di sua competenza, rinnovino e intensifichino l’impegno per accelerare e completare il fondamentale processo di co-pianificazione paesaggistica, approvando i piani paesaggistici regionali adeguati alle norme vigenti. Così come la riduzione del doppio passaggio autorizzatorio limitatamente ai casi in cui il progetto non ha subito modifiche, si propone di consentire all'impresa di presentare all'amministrazione l'istanza di rinnovo senza produrre la relazione e il progetto e autocertificando l’assenza di variazioni.”

25/10/2016 - 19:00

"Oggi siamo stati in missione con la Commissione Bicamerale Rifiuti, accompagnati dai carabinieri del NOE, e abbiamo fatto un sopralluogo agli impianti di trattamento rifiuti di Roma: in via Salaria e a Rocca Cencia, negli impianti AMA e in quelli della ditta Porcarelli. Ancora una volta abbiamo avuto la conferma che a Roma servono risposte serie per affrontare il problema complesso della gestione dei rifiuti. E invece leggi dichiarazioni che parlano di #complotti dei #frigoriferi ...se non fosse drammatico per la città ci sarebbe da ridere! La verità è che il problema è ancora e sempre quello: aspettiamo con fiducia le proposte e gli interventi che la Giunta Raggi ha giurato di avere già pronti nel cassetto; speriamo solo che prendano presto il posto delle sparate quotidiane".

Lo dichiara la deputata e responsabile Ambiente del Pd, Chiara Braga.

19/10/2016 - 14:31

L’Italia si prepara così ad affrontare una delle più grandi sfide del Terzo Millennio.

“Con l’approvazione alla Camera del DDL di ratifica dell'Accordo di Parigi, collegato alla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sul clima, l’Italia si prepara ad affrontare una delle più grandi sfide del Terzo  Millennio: quella del contrasto al cambiamento climatico e delle relative misure di mitigazione e adattamento. Una questione planetaria che incrocia tutti i più grandi temi globali del nostro tempo: dallo sviluppo sostenibile alla green economy, dalla lotta al dissesto idrogeologico all'adattamento ai fenomeni meteorologici sempre più estremi, dall'alternarsi di siccità e alluvioni ai migranti climatici, previsti dalle Nazioni Unite in svariati milioni da qui al 2050”. Così dichiara l’On. Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, commentando il via libera di Montecitorio alla ratifica dell'Accordo di Parigi, raggiunto alla COP21 a dicembre 2015. “Affrontare il cambiamento climatico – conclude Chiara Braga - oltre che dare una risposta in termini di sicurezza contro le calamità e a favore della tutela dell'ambiente, può contribuire allo sviluppo economico delle nostre “vecchie” economie, promuovendo lo sviluppo di tecnologie a basso contenuto di carbonio in un’ottica di uscita dalle fonti fossili. In un futuro molto prossimo potremo infatti avere senza difficoltà sistemi energetici a zero emissioni. Ora è importante capire come riallocare fin da subito le risorse che già oggi vengono investite nelle fossili verso l'efficienza energetica, le rinnovabili, la mobilità sostenibile, la lotta al dissesto e al consumo di suolo. Obiettivi che il Governo Renzi ha ben presenti già nella legge di Bilancio 2017 e nel progetto di "Casa Italia" e che saranno parte fondamentale della posizione che l'Italia, attraverso l'Unione Europea, porterà con orgoglio all'imminente COP22 di Marrakech”.

13/10/2016 - 21:27

“Con i 2,1 miliardi ai progetti dei Comuni, il governo accelera in modo deciso nell’opera di rammendo necessaria a rendere migliori le periferie delle città italiane”. Lo dichiara Chiara Braga, deputata e capogruppo Pd in Commissione Ambiente alla Camera.

“Si tratta di un modo sia per affrontare il problema della qualità della vita delle nostre città che di uno strumento importante per rilanciare gli investimenti e quindi creare posti di lavoro, puntando sulla riqualificazione dell’esistente e non sul consumo di nuovo suolo. Il Partito democratico non farà per questo mancare il suo contributo e il suo impegno per migliorare la vita di chi vive in periferia”, conclude.

12/10/2016 - 15:16

“La commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera ha dato il via libera all'unanimità al parere al DDL del Governo per la ratifica degli Accordi di Parigi. Il risultato di oggi è molto importante  perché permette un iter rapido  alla legge di ratifica degli accordi sul clima, raggiunti alla COP21 di Parigi,  in corso di esame del Parlamento. Come relatrice del parere ho proposto al Governo di assumere, anche in vista del prossimo appuntamento della COP22 di Marrakech, un’ impegnativa "roadmap climatica" prevedendo, già a partire dal  prossimo disegno di legge di bilancio, in fase di predisposizione, misure atte a garantire il perseguimento degli obiettivi fissati a livello internazionale dal richiamato Accordo, sia rivedendo la Strategia energetica per il Sistema Italia che si muova nella prospettiva di tali obiettivi anche in vista dei target per  il clima e l'energia al 2030 fissati dall'Unione Europea”. Lo afferma Chiara Braga, deputata e Responsabile nazionale Ambiente del Partito Democratico, relatrice del parere al Ddl di ratifica degli Accordi di Parigi per la VIII Commissione Ambiente di Montecitorio.

Pagine