14/12/2016 - 16:22

"Sono molto soddisfatto, come relatore della legge, del risultato raggiunto: abbiamo rispettato l'impegno di approvare la legge entro metà dicembre e lo abbiamo fatto con una maggioranza molto più ampia che al Senato”. Lo dichiara Piergiorgio Carrescia, deputato del Partito democratico e relatore del provvedimento.

“La legge – spiega - unifica tutti i provvedimenti di legge sul terremoto nell'Italia Centrale e consegna al Commissario straordinario, ai Presidenti di Regione e ai Sindaci adeguati strumenti e risorse per poter intervenire. È una risposta positiva anche alle sollecitazioni del Presidente della Repubblica e all'obiettivo del Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, di assumere la ricostruzione come una grande priorità per il Paese”.

“Con i numerosi Ordini del giorno sono state anche poste le premesse per i successivi interventi normativi sia in questa fase sia per la gestione post-emergenziale nei settori del commercio, dell'artigianato, del turismo, dell'agricoltura e dei servizi ai cittadini in generale”, conclude.

17/11/2016 - 17:18

Governo e Parlamento non raccolgano provocazione della grillina Raggi

“E’ assolutamente inaccettabile che fondi per la capitale sia inseriti nei decreti per il terremoto”.  Lo afferma Piergiorgio Carrescia, deputato del Pd, in merito a quanto chiesto dal sindaco Raggi intervenuta nel corso dell'Assemblea Capitolina dedicata al crollo  di una palazzina in zona Ponte Milvio avvenuto a fine settembre  scorso.

“Nella conversione dei decreti legge sugli eventi sismici che hanno colpito Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo non è pensabile che siano collocate anche risorse per risolvere i problemi di Roma come auspica la sindaca del M5S Virginia Raggi. La richiesta di comprendere addirittura il Comune di Roma fra quelli “in cui si sono determinati danni diffusi” e di includere la Capitale  nell'elenco  dei Comuni redatto dal Commissario straordinario per l'emergenza terremoto (il c.d. “cratere”) è solo uno squallido tentativo di sciacallaggio e di furbizia penosa. Non un euro deve andare fuori dai territori veramente colpiti dal sisma! Mi auguro che il Governo e il Parlamento non raccolgano questa vergognosa provocazione della grillina Raggi. Roma riceve già dallo Stato risorse più di ogni altra città; è veramente meschino cercare di utilizzare una legge che in modo specifico riguarda gli interventi urgenti per il sisma per far fronte a tutt’altro evento”.

13/09/2016 - 10:28

Verrà presentata in conferenza stampa domani, martedì 13, ore 11.30, sala stampa Camera dei Deputati

Promuovere un nuovo modello di consumo consapevole dei rifiuti volto a ridurne la quantità prodotta .E’ l’obiettivo della proposta di legge del deputato Pd Piergiorgio Carrescia, “Misure per la prevenzione della produzione di rifiuti: reti di riuso ed agevolazione Tari” che sarà presentata  domani,martedì 13 settembre, ore 11.30, sala stampa Camera dei Deputati.

  Spiega Carrescia : “ La direttiva2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 2008, recepita nel nostro ordinamento con il decreto legislativo del 2010, ha definito la seguente gerarchia per la gestione dei rifiuti: prevenzione, preparazione per il riutilizzo, riciclaggio, recupero di altro tipo (ad esempio il recupero di energia), smaltimento.  La prima voce nella gerarchia della corretta gestione dei rifiuti è, dunque, la prevenzione della produzione di rifiuti, da coniugare, naturalmente, con gli altri obiettivi: decarbonizzazione e integrazione sistemica fra cittadino, operatori del recupero e soggetto pubblico. Tra le tante novità previste nella Pdl , ad esempio, l’istituzione di un Registro nazionale delle reti del riuso. Un modello di sviluppo sostenibile – conclude Carrescia-  è basato sulla sobrietà dei consumi e sul rispetto della natura. E’ lo spirito con cui abbiamo messo a punto la proposta di legge che illustreremo domani e che intende anche premiare con la riduzione della Tari i cittadini virtuosi che producono meno rifiuti”.

Interverranno alla conferenza stampa :On. Piergiorgio Carrescia Commissione Ambiente, Territorio e LL.PP. Camera dei Deputati On. Anna Rossomando Commissione Giustizia Camera dei Deputati Augusto Lacala Presidente Rete O.N.U. (Rete Nazionale Operatori dell'Usato) Sebastiano Marinaccio Vicepresidente Rete O.N.U. (Rete Nazionale Operatori dell'Usato) Stefano Ciafani Direttore Generale Legambiente.

12/09/2016 - 13:28

Verrà presentata in conferenza stampa domani, martedì 13, ore 11.30, sala stampa Camera dei Deputati

Promuovere un nuovo modello di consumo consapevole dei rifiuti volto a ridurne la quantità prodotta .E’ l’obiettivo della proposta di legge del deputato Pd Piergiorgio Carrescia, “Misure per la prevenzione della produzione di rifiuti: reti di riuso ed agevolazione Tari” che sarà presentata  domani,martedì 13 settembre, ore 11.30, sala stampa Camera dei Deputati.

Spiega Carrescia: “La direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 2008, recepita nel nostro ordinamento con il decreto legislativo del 2010, ha definito la seguente gerarchia per la gestione dei rifiuti: prevenzione, preparazione per il riutilizzo, riciclaggio, recupero di altro tipo (ad esempio il recupero di energia), smaltimento.  La prima voce nella gerarchia della corretta gestione dei rifiuti è, dunque, la prevenzione della produzione di rifiuti, da coniugare, naturalmente, con gli altri obiettivi: decarbonizzazione e integrazione sistemica fra cittadino, operatori del recupero e soggetto pubblico. Tra le tante novità previste nella Pdl , ad esempio, l’istituzione di un Registro nazionale delle reti del riuso. Un modello di sviluppo sostenibile – conclude Carrescia-  è basato sulla sobrietà dei consumi e sul rispetto della natura. E’ lo spirito con cui abbiamo messo a punto la proposta di legge che illustreremo domani e che intende anche premiare con la riduzione della Tari i cittadini virtuosi che producono meno rifiuti”.

Interverranno alla conferenza stampa :On. Piergiorgio Carrescia Commissione Ambiente, Territorio e LL.PP. Camera dei Deputati On. Anna Rossomando Commissione Giustizia Camera dei Deputati Augusto Lacala Presidente Rete O.N.U. (Rete Nazionale Operatori dell'Usato) Sebastiano Marinaccio Vicepresidente Rete O.N.U. (Rete Nazionale Operatori dell'Usato) Stefano Ciafani Direttore Generale Legambiente.

05/08/2016 - 10:37

“Dalla recente audizione  in Commissione Ecomafia del Presidente dell'AMA, Daniele Fortini, sono emerse inquietanti relazioni e fatti che vanno approfonditi, legami e commistioni di ruoli che riguardano la sindaca di Roma, l'assessora all'Ambiente, un parlamentare del M5S ed un suo collaboratore”. Lo dice Piergiorgio Carrescia, deputato Pd e componente della commissione bicamerale d'inchiesta sugli illeciti ambientali.

“Sono fatti di assoluto rilievo che non possono non interessare la Commissione di inchiesta che si occupa anche e soprattutto di illeciti relativi al ciclo dei rifiuti - prosegue Carrescia -. Molti gli aspetti da valutare come i sostanziosi conflitti di interessi e le ‘strane’ pressioni politiche che hanno circondato vicende recenti: sono tanti, troppi e soprattutto riguardanti chi ha voluto e vuole far credere di essere lontano dagli affari e da un vecchio modo di fare politica. Il quadro delineato con documenti e fatti circostanziati da Fortini ha consistenza e credibilità; non è un insieme di congetture come, minimizzando, esponenti grillini vogliono far credere; serve perciò un approfondimento rigoroso e puntuale da parte della Commissione. In un contesto, come quello emerso, in cui si fanno trattative commerciali negli uffici privati di esponenti del M5S alla presenza di soggetti che non si sa quale veste abbiano, di insinuazioni se ne potrebbero far molte ma è bene evitarle perché l'interesse della Commissione è solo quello di capire i fatti e far emergere la verità. Anche per questo le recenti sconclusionate insinuazioni della sen. Nugnes contro il Presidente della Commissione Bratti, si commentano da sole: sono solo un patetico tentativo di spostare altrove i riflettori. Questa scomposta reazione di esponenti del M5S rispetto alla ricerca di chiarezza su comportamenti che sono, se non altro, opachi nonchè il tentativo di minimizzare contributi, come quelli di Fortini, che hanno invece aperto "coni di luce su raggi d'ombra....", sono una pessima risposta ad una Città, Roma, che giustamente esige trasparenza e pulizia e non solo sulle strade!”.

23/12/2014 - 14:12

“La notizia che il Presidente della Regione Marche e quello del Consiglio regionale erano nella lista rossa dei brigatisti neri, arrestati ieri, desta grande preoccupazione. A Gianmario Spacca e a Vittoriano Solazzi, con i quali pur da tempo non condivido né partito né progetto, esprimo tutta la mia personale solidarietà contro chi fa della violenza un sistema di relazione e di affermazione delle proprie idee”. - Lo dichiara il deputato Pd Piergiorgio Carrescia - “La democrazia, però, è più forte di chi semina odio, razzismo e rancore per minare quella coesione sociale che appartiene alla storia, alla cultura e alla solidarietà umana della gente delle Marche. Mi auguro che quanto accaduto sia motivo di riflessione per tutti affinché il confronto politico sia sempre rispettoso dell'avversario e – conclude Carrescia - non trascenda mai nella violenza né verbale né fisica”.

 

06/05/2014 - 20:17

Il comico in aspettativa denuncia come sciacallaggio la presenza a Senigallia  del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Una visita che è stata invece una grande e pronta attestazione di solidarietà verso la popolazione duramente colpita dall'alluvione dei giorni scorsi. In realtà, l'unico sciacallo che aleggia sulle disgrazie di Senigallia è il Grillosparlante che, pur di avere uno spazio sui media, cerca di cavalcare le disgrazie per qualche voto in più.  La presenza delle istituzioni e la loro coesione, il grande senso di responsabilità della popolazione di Senigallia e gli straordinari gesti di solidarietà dei volontari sono la migliore risposta dei marchigiani alle polemiche di Grillo che dal suo palco dorato sta a guardare mentre gli altri lavorano per riparare i danni. Il ruolo di sciacallo che ha iniziato a recitare a Piombino e  interpretato per l’alluvione di Senigallia è peraltro solo un passaggio intermedio verso il grande sogno di Grillo: essere l'avvoltoio della democrazia. Ma l'avvoltoio non troverà pane per il suo becco; la democrazia è viva e con il cambiamento in corso con Matteo Renzi, ancora più vitale. Senigallia e le Marche hanno bisogno di aiuti e non delle polemiche pretestuose di chi nel suo continuo gioco allo sfascio cerca di sguazzare anche nella disgrazia dell'alluvione. Lo afferma Piergiorgio Carrescia, deputato del Pd.