13/03/2017 - 18:59

“Apprendo con tristezza dell’improvvisa  prematura morte del dottor Amadio”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata del Partito democratico per commentare la scomparsa del direttore della Fondazione Santa Lucia Irccs.

“Quella di Amodio – continua - è stata una figura di grande spessore e generosità, cui va tutta la mia gratitudine per la dedizione e l’impegno profuso nella riabilitazione di tante persone. Ricordo anche, con affetto, l’ultima battaglia portata avanti insieme per salvare la squadra del Santa Lucia basket in carrozzina”.

“Anche per onorarne la memoria, continueremo insieme a mantenere in vita la squadra da lui fondata”, conclude.

01/03/2017 - 09:20

Conferenza stampa con Damiano e Coccia

Oggi, mercoledì 1° marzo, alle ore 11.30, presso la sala Stampa della Camera dei Deputati (via della Missione 4), Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro e Laura Coccia, deputata PD e componente della Commissione Cultura insieme alla Fondazione Italiana Dislessia e all’Associazione Italiana Dislessia terranno una conferenza stampa per presentare una proposta di legge a firma di entrambi, al fine di favorire l’inserimento lavorativo e sociale per le persone dislessiche.

“Il confronto con l’Associazione e la Fondazione Italiana Dislessia – dichiarano Damiano e Coccia - è stato illuminante perché ci ha permesso di fare una riflessione approfondita su un tema, quello legato ai disturbi specifici dell’apprendimento,  che nel nostro Paese viene affrontato solo durante l’età scolare e pre - scolare ma non  durante l’inserimento lavorativo”.

“La nostra proposta di legge intende proprio andare in questa direzione: offrire a tutte le perone con disturbi specifici di apprendimento l’opportunità per esempio di accedere ai concorsi, sensibilizzare le aziende per valorizzare attraverso modalità specifiche questi lavoratori, estendere il valore della certificazione DSA anche in ambito universitario”, concludono.

Per l’Associazione Italiana Dislessia ci sarà il Presidente Franco Botticelli mentre per la Fondazione Italiana Dislessia sarà presente il Presidente Fulvio Bovard insieme al dott. Enrico Ghidoni, neurologo.

27/02/2017 - 13:33

Mercoledì 1 marzo, alle ore 11.30, presso la sala Stampa della Camera dei Deputati(via della Missione 4), Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera e Laura Coccia, deputata PD e componente della Commissione Cultura insieme alla Fondazione Italiana Dislessia e all’Associazione Italiana Dislessiaeterranno una conferenza stampa per presentare una proposta di legge a firma di entrambi, al fine di favorire l’inserimento lavorativo e sociale per le persone dislessiche.

“Il confronto con l’Associazione e la Fondazione Italiana Dislessia – dichiarano Damiano e Coccia - è stato illuminante perché ci ha permesso di fare una riflessione approfondita su un tema, quello legato ai disturbi specifici dell’apprendimento,  che nel nostro Paese viene affrontato solo durante l’età scolare e pre - scolare ma non  durante l’inserimento lavorativo”.

“La nostra proposta di legge intende proprio andare in questa direzione: offrire a tutte le perone con disturbi specifici di apprendimento l’opportunità per esempio di accedere ai concorsi, sensibilizzare le aziende per valorizzare attraverso modalità specifiche questi lavoratori, estendere il valore della certificazione DSA anche in ambito universitario”, concludono.

Per l’Associazione Italiana Dislessia ci sarà il Presidente Franco Botticelli mentre per la Fondazione Italiana Dislessia sarà presente il Presidente Fulvio Bovard insieme al dott. Enrico Ghidoni, neurologo.

27/02/2017 - 11:59

Conferenza stampa con Damiano e Coccia

Mercoledì 1 marzo, alle ore 11.30, presso la sala Stampa della Camera dei Deputati (via della Missione 4), Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro e Laura Coccia, deputata PD e componente della Commissione Cultura insieme alla Fondazione Italiana Dislessia e all’Associazione Italiana Dislessia terranno una conferenza stampa per presentare una proposta di legge a firma di entrambi, al fine di favorire l’inserimento lavorativo e sociale per le persone dislessiche.

“Il confronto con l’Associazione e la Fondazione Italiana Dislessia – dichiarano Damiano e Coccia - è stato illuminante perché ci ha permesso di fare una riflessione approfondita su un tema, quello legato ai disturbi specifici dell’apprendimento,  che nel nostro Paese viene affrontato solo durante l’età scolare e pre - scolare ma non  durante l’inserimento lavorativo”.

“La nostra proposta di legge intende proprio andare in questa direzione: offrire a tutte le perone con disturbi specifici di apprendimento l’opportunità per esempio di accedere ai concorsi, sensibilizzare le aziende per valorizzare attraverso modalità specifiche questi lavoratori, estendere il valore della certificazione DSA anche in ambito universitario”, concludono.

Per l’Associazione Italiana Dislessia ci sarà il Presidente Franco Botticelli mentre per la Fondazione Italiana Dislessia sarà presente il Presidente Fulvio Bovard insieme al dott. Enrico Ghidoni, neurologo.

25/02/2017 - 11:30

Post su facebook di Laura Coccia

"I soliti blitz notturni servono a disorientare giornali, elettori, tifosi, ma stamattina, qualcuno ci dirà cosa resta del Progetto Stadio della Roma dopo il dietrofront di Grillo e della Sindaca Raggi?", lo scrive stamane su facebook la deputata Pd Laura Coccia, all'indomani dell'approvazione del nuovo progetto dello stadio a Tor di Valle da parte della giunta cinque stelle capitolina.

"Abbiamo capito che lo stadio si farà a Tor di Valle, in barba a quanto proclamato dal comico genovese. Abbiamo capito che verranno dimezzate le cubature, scontentando sia i grillini pro che i grillini contro.

Quello che ancora non abbiamo capito è quanto ci rimetterà Roma e i romani. Quali opere pubbliche rimarranno?

Sembrerebbe scompaiano importanti interventi per la mobilità, come lo svincolo sulla Roma-Fiumicino, i ponti sul Tevere e che degli interventi sulla Roma Lido rimangano solo quelli finanziati dalla Regione.

Si va verso la costruzione di quella cattedrale nel deserto che temevamo e più volte abbiamo denunciato nel tentativo di scongiurarla.

Cadrebbe poi la delibera della precedente Giunta, comportando due importanti conseguenze: scompare la pubblica utilità, allungando i tempi del nuovo progetto, e soprattutto si ritorna a una vecchia pratica che tanto male ha fatto alla nostra città.

Il privato potrebbe costruire le opere accessorie allo stadio, ma fondamentali per la vivibilità del quadrante, in due fasi. Questo era un punto innovativo del precedente accordo, stralciato dai grillini.

Questo rende plausibile il rischio di un ritorno al passato, quando opere come strade, servizi e altro, a carico del privato, venissero costruite solo dopo aver costruito l’opera principale, con un ritardo notevole e una ricaduta sulla qualità della vita dei cittadini.
Tutto, però, ancora da vedere e capire quale sarà il peso, sui romani e sulla città, del dietrofront grillino e quali saranno i tempi di realizzazione di quelle poche opere pubbliche rimaste all’interno del progetto.

Lo scopriremo solo quando passerà dalle pagine Facebook agli atti ufficiali, nelle sedi opportune (e non sul sacro blog), oppure qualcuno, che prima ci ha illuso col referendum, pensa di rendere partecipi i romani prima?

 

15/02/2017 - 13:20

“Chi comanda oggi a Roma? Quali sono i gruppi affaristici di potere che controllano Raggi? Perché figure di rilievo nazionale come Di Battista si precipitano ad esprimere solidarietà a Muraro, anche quando è costretta a farsi da parte dopo mesi di bugie sull’inchiesta che la coinvolgeva? Sono solo alcune delle domande che tutti si staranno facendo, a cominciare dalle cittadine e dai cittadini romani, dopo aver letto l’inquietante intervista di oggi su un importante quotidiano dell’ex assessore all’Ambiente, un personaggio che sicuramente rappresenta un pezzo di questo scontro tra bande in atto. Eppure siamo giunti all’ottavo mese di governo, dopo le ennesime dimissioni, quelle dell’assessore all’Urbanistica Berdini, mentre Roma resta tristemente bloccata, senza nessuna risposta alle emergenze della città e neanche una mezza idea di quale Capitale si vuole immaginare per il futuro”.

Così la deputata Dem Laura Coccia.

31/01/2017 - 15:20

“Garantire libertà di espressione a rapper Bello Figo”

“Pur prendendo le distanze dai testi delle canzoni di Bello Figo, il fatto che il rapper non possa esibirsi a Roma, nella capitale del Paese, a causa delle minacce di un gruppo di neofascisti, ci lascia sgomenti. Le autorità cittadine non possono e non devono piegarsi alla volontà di una minoranza di squadristi xenofobi. Il rispetto della democrazia, del pluralismo, della libertà di espressione devono venire prima di ogni nuova lista di proscrizione”.

Così la deputata Dem Laura Coccia.

30/01/2017 - 12:34

“‘Lombardi paga la baby sitter con i soldi della Camera’. Raggi accusa, passano i giorni, ma la deputata tace. La triste parabola a 5 Stelle”.

Così in un tweet la deputata Dem Laura Coccia.

28/11/2016 - 13:08

“Invocano trasparenza, ma nei fatti sono solo chiacchiere e sterile propaganda.Ho depositato un'interrogazione parlamentare sulla vicenda paradossale di Chiara Bonanno e suo figlio disabile grave, già saliti agli onori delle cronache qualche settimana fa, denunciando le difficili condizioni di vita nella casa comunale in cui vivono e l'azzeramento dell'assistenza domiciliare. Da diversi mesi hanno richiesto l'accesso agli atti per capire la causa dell'interruzione dell'assistenza, purtroppo, senza esito. È questo il modo di non lasciare indietro nessuno, tanto sbandierato da Sindaca, giunta e dalla Presidente del IV Municipio? Chiara e suo figlio meritano risposte e noi saremo al loro fianco e al fianco di tutte le persone che vivono queste ingiustizie, fino a quando non otterranno tutti i loro diritti”.

Lo ha dichiarato la deputata Pd Laura Coccia

20/10/2016 - 13:00

“Dove stanno andando le politiche sociali della città di Roma, qual è il futuro per lo sport e il sociale di questa città ?” Sono le domande che pone la deputata Pd Laura Coccia che in aula ha affrontato il grave disagio che vivono oggi nella Capitale i ragazzi disabili a cui è negata la possibilità di fare sport gratuitamente, come avviene da 14 anni.

“Sono circa 100 – ha dichiarato Coccia - i ragazzi autistici e con sindrome di down di Roma che da luglio attendono risposte dal Comune sui fondi, non ancora erogati, per permettere loro di fare sport gratuitamente grazie al progetto Filippide presente anche in altre città d’Italia. Un ringraziamento ai volontari e alle volontarie che in queste settimane si sono sostituiti gratuitamente e hanno permesso a questi ragazzi di fare comunque sport continuando il progetto Filippide, almeno fino alla fine di questo mese. ”.

“Ma il punto – conclude Coccia - è anche un altro: i servizi sociali di questa città sono bloccati dove è l’assessore?  c’è in questo Paese un diritto di fare sport per tutti ? Ecco, noi pensiamo di sì, pensiamo che i ragazzi e le ragazze, soprattutto quelle che hanno più bisogno di una risposta da parte della società, possano avere facilità nella pratica sportiva”.

11/10/2016 - 11:26

“I problemi con le AEC (assistenti educativi culturali) non sono affatto risolti e nonostante le promesse e i proclami fatti nei giorni scorsi dalla Sindaca Raggi i bambini disabili di Roma continuano a subire forti disagi e riduzione delle ore di assistenza, che li costringono troppo spesso a uscire anticipatamente da scuola. Per questo i genitori della scuola Montessori del III Municipio hanno deciso in segno di protesta e solidarietà di far uscire anticipatamente tutti i bambini. Nell'esprimere tutta la mia vicinanza e solidarietà agli studenti con disabilità e alle loro famiglie, assicuro che la mia attenzione politica e civica continuerà fino a quando tutti i bambini non avranno lo stesso diritto ad andare a scuola, mangiare e spostarsi. Senza alcuna differenza”.

Lo dice Laura Coccia deputata del Pd.

29/09/2016 - 11:17

Bambini con disabilità pagano per incompetenza di Raggi

"C'è stato un taglio netto tra il 20 e il 40 per cento delle ore di assistenza educativa e personale per i bambini disabili nelle scuole di Roma. E' una tragedia sociale, il prezzo dell'improvvisazione politica non può e non deve cadere sui ragazzi con disabilità e sulle loro famiglie. Lancio un appello alla sindaca Raggi, spero che riesca a fare l'assestamento del bilancio di settembre per risolvere il problema, ma ha solo due giorni. Il conto della incompetenza dimostrata fin qui dalla prima cittadina di Roma non può essere pagato dai più deboli".

21/09/2016 - 16:48

 “Con le Olimpiadi, si poneva anche il problema di tutti noi i disabili: il diritto alla libertà di movimento e di decidere come vivere la propria vita. Da questo punto di vista, il no della Raggi a Roma 2024 rappresenta un’occasione mancata per migliorare vita dei disabili”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata del Partito democratico.

 “La Capitale – spiega – ha infatti bisogno di un progetto e completo, dalla periferia al centro, per abbattere quelle barriere architettoniche che, di fatto, negano ai disabili la libertà di movimento e dunque di vita. Le Olimpiadi del 2024, e quindi le Paralimpiadi, avrebbero permesso di elaborarne uno ed avere tante risorse per poterlo realizzare. Eppure, non se ne vuole fare nulla”.

 “Roma rischia di restare una città in cui si festeggia l'inaugurazione di un montascale alla fermata di una metro con molti sorrisi e scatti, ma come evento episodico, slegato da un piano organico, che consenta a tutti di vivere la città a prescindere dalle (dis)abilità. Forse dovremo rinunciare ai Giochi, ma non possiamo rinunciare a lottare per i nostri diritti di piena cittadinanza”, conclude.

16/09/2016 - 15:45

Giunta Raggi non ha ancora redatto bandi

“Mentre ogni giorno siamo costretti ad assistere allo spettacolo indecente messo in piedi dai grillini, che per ora sembrano interessati solo a regolare i loro conti, i cittadini romani soffrono gravi disagi nella totale indifferenza di chi dovrebbe occuparsene”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata del Partito democratico.

“Uno dei tanti – continua - riguarda le centinaia di bambini disabili che non possono raggiungere le scuole perché il servizio di trasporto non c'è, e in classe manca l'assistenza specializzata. I bandi non sono stati redatti, oppure ritirati e ripubblicati, con incomprensibile ritardo ma, sopratutto, manca l'assestamento di bilancio da parte dell'amministrazione comunale. Per queste ragioni oggi stesso depositerò un'interrogazione urgente”. 

“L'inadeguatezza di questa 'giunta' ormai è sotto gli occhi di tutti. Questa volta il giochino di imputare tutte le colpe alle precedenti amministrazioni non funziona. Ci troviamo di fronte all' evidente incapacità di guidare e gestire una città complessa come Roma. Mentre la faida Raggi Lombardi continua, il diritto allo studio dei bambini disabili viene negato”, conclude.

14/09/2016 - 18:48

"Il dilettantismo con cui i 5 stelle stanno 'governando' Roma comincia a mostrare il suo lato peggiore anche nei municipi. Nel III per esempio i neo amministratori non sono stati in grado di far partire, con l'inizio delle scuole, i servizi per l'assistenza a centinaia di bambini e ragazzi con disabilità dimostrando di non sapere neppure utilizzare il lavoro svolto da altri prima di loro. Se è grave non essere riusciti a mettere insieme neanche la giunta dopo oltre due mesi dall'insediamento, è ancor più grave abbandonare per manifesta incapacità centinaia di famiglie al loro destino. Con la propaganda e gli slogan non si governa nessuna città, figuriamoci Roma"

Lo afferma Laura Coccia, deputata del Pd

Pagine