11/11/2015 - 16:37

"Il diritto alla continuità del rapporto affettivo tra il figlio e il genitore detenuto deve essere garantito. Il diritto alla genitorialità per chi è in una condizione di detenzione è inviolabile. Non possiamo far ricadere il peso della detenzione anche sui figli". Lo ha dichiarato Laura Coccia, deputata e responsabile Calcio del Partito Democratico, durante la presentazione di "Non un mio crimine ma una mia condanna", iniziativa organizzata da Bambinisenzasbarre Onlus e Lega serie B, con l’obiettivo di consolidare ed estendere sempre più negli istituti penitenziari italiani il modello di Accoglienza Spazio Giallo di Milano, nel quale si accolgono, con l'ausilio di psicologi, psico-pedagogisti e arte-terapeuti, i figli dei detenuti e le loro famiglie.

Al termine della presentazione del progetto, avvenuta questa mattina a Milano, si è svolta nella Casa Circondariale di San Vittore presso il campo di calcio Candido Cannavò, la partita di calcetto tra detenuti con figli e detenuti senza figli, arbitro d'eccezione Andrea Abodi, presidente della Lega Nazionale Professionisti B che sostiene la Campagna di sensibilizzazione di Bambinisenzasbarre.
 

10/11/2015 - 19:35

“Si conclude con successo l'ultima fase del piano di assunzioni previsto dalla Buona scuola”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata del Partito Democratico e componente in Commissione Cultura alla Camera.

“Il governo – spiega Coccia - ha rispettato in pieno la tabella di marcia. Dal prossimo anno le scuole potranno avere organici potenziati garantendo un miglioramento dell'offerta formativa a partire dall'introduzione dei laureati di scienze motorie nella scuola primarie”.

“Finalmente, dopo anni di tagli lineari, un governo torna a investire sulla scuola partendo proprio dagli insegnanti. Di fronte a questo dato incontrovertibile, ogni polemica appare oggi sterile e risibile”, conclude Laura Coccia.

21/09/2015 - 17:28

Laura Coccia, deputata disabile del PD, commissione cultura, interviene, dopo il deputato Davide Faraone, sulla vicenda delle classi separate per i disabili nella scuola Tito Livio di Napoli dove alcuni genitori hanno fatto pressioni sulla dirigente scolastica per spostare i propri figli in una classe 'migliore', ovvero senza stranieri e disabili.

"Apprendo – dice Coccia - con stupore e sgomento di questa richiesta. Ritengo però che proprio in quelle classi si apprendono le lezioni di vita più importanti affrontando il quotidiano con chi ha un modo diverso di vedere la vita. Imparare a non cadere negli stereotipi e nei pregiudizi e ad apprezzare le piccole cose della vita che troppo spesso passano inosservate nel tran tran frenetico di chi si crede normale, questo – conclude Coccia -  dovrebbe fare la scuola."

04/09/2015 - 19:45

“Accolgo con favore la decisione di Lottomatica di non quotare le partite di serie D”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata e responsabile del settore Calcio del Partito Democratico.

“Si tratta – spiega Coccia – di un fatto positivo che avevo auspicato da tempo perché gli incontri in serie D sono molto meno controllabili, per la minore attenzione mediatica e di pubblico, di quelli giocati nelle serie maggiori e quindi più esposti al pericolo di scommesse irregolari”.

“Lo scandalo degli scorsi mesi aveva bisogno di una risposta concreta e quello di Lottomatica è un primo passo importante. La direzione è quella giusta”, conclude Laura Coccia.

05/08/2015 - 18:09

Sono molto soddisfatta dal lavoro svolto dalla relatrice Chiara Gribaudo sul decreto attuativo del Jobs act in materia di disabilità. Sono sicura che il governo saprà accogliere i suggerimenti che sono stati evidenziati nella relazione e che si possa così favorire in maniera sempre maggiore l’inserimento delle persone con disabilità nel mondo del lavoro. Lo afferma Laura Coccia, deputata del Pd.

 

29/06/2015 - 16:00

"Lo scandalo del Catania che si aggrava ogni giorno di più dimostra che c’è bisogno di un cambiamento vero sia all’interno della Federcalcio sia attraverso una revisione delle regole per le scommesse sportive. Un primo passo può essere quello di vietare le giocate in denaro sugli sport non professionistici, ma è evidente che occorra rivedere anche il sistema che ruota intorno al professionismo sportivo, mettendo a punto dei meccanismi che impediscano le combine. Nei prossimi giorni presenteremo alla Camera un provvedimento che vada in questa direzione"

Lo afferma Laura Coccia, deputata e responsabile nazionale Pd per il mondo del calcio.

10/06/2015 - 17:54

Magistratura vada fino in fondo

“La notizia di perquisizioni nella sede della Figc e presso l’abitazione del presidente Lotito ci mettono ancora una volta davanti ad una situazione molto grave. Chiediamo alla magistratura di andare avanti e fare pulizia nel mondo del calcio e di prendere in considerazione il cambio ai vertici della Figc che si sono dimostrati inadeguati. Vogliamo che al più presto si torni a parlare di calcio giocato non di vicende che non hanno niente a che vedere con lo sport”.

Lo dica Laura Coccia, deputata del Pd componente della commissione Cultura.

09/06/2015 - 15:57

Presentata interrogazione parlamentare

“La situazione delle strade del V municipio da Torpignattara al Quadraro è ormai un'emergenza. Il fatto che sotto il manto stradale e parte delle abitazioni ci sia il vuoto rappresenta un grave pericolo per l'incolumità dei cittadini e l'agibilità delle strade. Per questo ho chiesto con un'interrogazione che il Prefetto intervenga in tempi rapidi per verificare quali sono i profili di rischio per gli abitanti. Sarebbe infine necessario intervenire quanto prima per predisporre interventi di salvaguardia idrogeologica che scongiurino il ripetersi dei disagi registrati sul territorio. La sicurezza dei cittadini viene al primo posto”.

Lo ha detto Laura Coccia, deputata del Pd e componente della commissione Cultura.

21/05/2015 - 20:33

“Oltre che un provvedimento serio ed efficace per combattere uno dei mali della società e dell’economia italiane, il ddl corruzione approvato oggi è anche un messaggio mandato al mondo del calcio”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata del Partito Democratico, e componente in Commissione Cultura alla Camera.

“Con questa legge – spiega Coccia – i comportamenti corruttivi che tornano in modo carsico a sporcare il calcio italiano, erodendone la credibilità, potranno infatti essere contrastati con maggiore decisione ed efficacia”.

“Mi auguro per questo che il voto di oggi sia la premessa perché il calcio italiano possa voltare una volta per tutte pagina, e diventare più pulito”,  conclude Laura Coccia.

 

25/04/2015 - 21:19

“Da settembre abbiamo ascoltato e discusso con il mondo della scuola, fatto nostri i suggerimenti degli insegnanti, con sostanziali modifiche sia alle linee guida che, attraverso alcuni emendamenti, al ddl sulla scuola. Le contestazione di oggi al ministro Giannini e alla senatrice Puglisi sono per questo intollerabile”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata del Partito Democratico e componente in Commissione Cultura alla Camera.

“Credo che gli insegnanti non si riconoscano con chi preferisce il silenzio al dialogo: dobbiamo continuare a lavorare insieme per costruire la scuola del presente e del futuro”, conclude Laura Coccia.

 

05/03/2015 - 11:27

“Il calcio italiano ormai è prigioniero di uno scandalo infinito. Se le notizie apparse recentemente sulla stampa trovassero riscontro ci troveremmo di fronte a un fatto gravissimo. L'ennesimo di una lunga serie”. Lo dichiara la deputata PD della Commissione Cultura Laura Coccia che aggiunge: “La Legge Melandri del 2008 stabilisce che la Lega di Serie A devolva una quota derivante dalla vendita dei diritti tv allo sviluppo dei settori giovanili delle società professionistiche, al sostegno degli investimenti per la sicurezza, anche infrastrutturale, degli impianti sportivi, e al finanziamento di almeno due progetti per anno finalizzati a favorire discipline sportive diverse da quelle calcistiche. Ebbene, pare che questi fondi non siano mai destinati a queste iniziative, ma a progetti che definire discutibili è un eufemismo”.

“Per queste ragioni – conclude la deputata Pd – ho presentato un'interrogazione urgente. Mi sembra impossibile che, a fronte di questa ennesima sconcertante ipotesi, nessuno chieda conto agli interessati delle ragioni per cui si agisca in questo modo”.

  

19/02/2015 - 20:17

“Quello che è successo oggi a Roma non ha niente a che fare con lo sport ed è del tutto intollerabile. Non è possibile che il calcio sia per l’ennesima volta utilizzato come pretesto per la violenza organizzata”. Lo dichiara Laura Coccia, deputata del Partiti e componente della Commissione Cultura alla Camera.

”Gli episodi di oggi – continua Coccia - testimonino che le politiche europee di prevenzione e repressione della violenza non sono sufficienti e devono essere rivisti. Servono regole, sia in sede Uefa che dell’Ue, che permettano non solo di punire ma anche di prevenire l’organizzazione di trasferte a rischio, prevedendo il coinvolgimento anche delle società. Non è possibile – prosegue Coccia - che lo sport sia occasione per precipitare una città in uno stato di guerra, creare danni incalcolabili alle persone, alle cose, incluso il patrimonio artistico”.

“Mi auguro dunque che il costo dei danni prodotti non sia ai carico di chi è stato danneggiato e degli altri cittadini italiani ma di chi li ha prodotti o della società del Feyenoord, che dovrebbe essere considerata oggettivamente responsabile”, conclude Laura Coccia.

 

12/02/2015 - 14:15

"LA MIA SCUOLA è un grande progetto, all'avanguardia nella realizzazione delle infrastrutture, eco-sostenibile, innovativo nelle attrezzature e abbatte le barriere architettoniche. Finalmente, accanto all'impegno del governo Renzi per l'edilizia scolastica, nascono delle iniziative sul territorio su cui porre attenzione". E' quanto dichiarato da Laura Coccia, deputata PD a termine della conferenza stampa LA MIA SCUOLA tenutasi questa mattina alla Camera sull'adeguamento delle strutture scolastiche, organizzata da CittadinanzaAttiva e Federlegno Arredo.

"E' importante sensibilizzare l'opinione pubblica e le amministrazioni. Dobbiamo lavorare per nuovi modelli di scuola che rispettino le peculiarità dei territorio e la sicurezza. Ben vengano proposte come questa per l'integrazione e l'inclusione scolastica, mi impegno a sostenerle personalmente" ha concluso la giovane parlamentare democratica.

 

30/01/2015 - 18:34

"Abbiamo depositato insieme al collega Cova la risoluzione per la lotta al doping con le firme di circa 60 parlamentari. Non potevamo tacere davanti a ciò che sta accadendo nel mondo olimpico italiano, dobbiamo assolutamente rivedere le modalità di controllo." Lo afferma Laura Coccia, deputata del Partito democratico ed ex-atleta paraolimpica.

"La legge 376/2000 prevede l'istituzione di un ente terzo per l'antidoping, estranea al Coni. E' il momento di metterla in atto. Un’agenzia indipendente anche da un punto di vista finanziario e senza alcun aggravio per lo Stato, poiché le si attribuirebbero i fondi attualmente trasferiti su base annua al Coni e alla Commissione di Vigilanza per i controlli e il contrasto al doping.”

Laura Coccia ricorda anche che "nessuno dei 292 partecipanti alla spedizione azzurra, tornata da Londra con 8 ori e altre 20 medaglie, fu sottoposto veramente al rigido protocollo ordinato dalla Wada."

 

27/01/2015 - 20:05

“Accolgo con molta soddisfazione l'annuncio da parte del Presidente del CONI Giovanni Malagò di un accordo con i Nas per la lotta al doping. La gestione esterna dei controlli e la nascita di una nuova struttura rappresentano due elementi fondamentali per rilanciare la lotta al doping nel nostro paese”. Lo dichiara la deputata PD Laura Coccia.

“Aspettiamo il 9 febbraio per conoscere i contenuti dell'intesa ma le dichiarazioni rese oggi da Malagò confermano la volontà del CONI di mettere mano a un sistema che, fino ad oggi, ha dimostrato più di una lacuna. L'interpellanza presentata dal Pd alla Camera qualche giorno fa chiedeva risposte concrete proprio in questa direzione. Quella di oggi è una svolta che avrà ricadute positive anche sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi2024”.

 

Pagine