12/09/2016 - 11:56

“Dopo le sterili polemiche dei giorni scorsi, i dati positivi diffusi oggi dall’Istat dimostrano due cose: a) le riforme del governo e della maggioranza, a cominciare dal Jobs Act, funzionano e fanno bene al Paese; b) il Sud, con il suo aumento dell’occupazione del +1,4% rispetto al primo trimestre, non solo non è più un problema per l’Italia, ma è una opportunità di crescita e sviluppo. Investire sul Mezzogiorno, come stiamo facendo e come continueremo a fare con la prossima Legge di Bilancio, sono soldi ben spesi, che sosterranno e rafforzeranno la ripresa economica con un importante ritorno anche in termini occupazionali. Conosciamo bene i ritardi strutturali e i problemi profondi che abbiamo di fronte. Ma, allo stesso tempo, ci stiamo impegnando al massimo per invertire rotta dopo che per anni la parola Sud è stata sinonimo di immobilismo”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue.

10/09/2016 - 18:43

"Il Sud è più importante dei tentativi di polemica. Bene ha fatto il presidente del consiglio inaugurando la Fiera del Levante a ribadire l'inutilità delle guerre di posizione. Abbiamo piena consapevolezza che il Mezzogiorno non può fare a meno dell'industria e viceversa. Il nostro impegno attraverso il masterplan è finalizzato proprio ad ampliare la base produttiva e occupazionale di questa area di 8 regioni e 20 milioni di abitanti. Per questo, come ha detto Matteo Renzi, sarebbe un grave errore cedere ad una suggestione di un Sud deindustrializzato. Così come strategico è rafforzare ogni singolo comparto per un rilancio complessivo dell'economia meridionale e del Paese. Un obiettivo che per essere raggiunto ha bisogno del contributo di tutti i soggetti coinvolti sul campo".

Così la deputata Dem Stefania Covello, Responsabile Mezzogiorno e Fondi europei del Pd.

08/09/2016 - 18:39

Già disponibili risorse per oltre 25 miliardi

Sabato prossimo, con la firma di Puglia e Sicilia il Masterplan per il Sud sarà completato”. Lo dichiara Stefania Covello, deputata e responsabile Mezzogiorno del Partito democratico.

“E' stato un percorso faticoso e non semplice – continua - ma alla fine, come dimostra anche la delibera Cipe di inizio agosto, il Governo mantiene gli impegni per il Mezzogiorno perché lo considera strategico e imprescindibile per il rilancio del Paese. I territori e le istituzioni sono stati coinvolti in un processo decisionale davvero molto importante, puntando su infrastrutture, contrasto al dissesto idrogeologico, messa in sicurezza del territorio, ricerca, formazione, cultura, innovazione. Ci sono risorse già disponibili per oltre 25 miliardi di euro. Lo aveva detto il premier Renzi,  un anno fa, che sul Sud avremmo cambiato passo”.

“Ora dobbiamo passare alla fase operativa perché per recuperare davvero la fiducia dei cittadini del Mezzogiorno dobbiamo mettere il massimo impegno per declinare rapidamente quanto previsto dai piani”, conclude.

02/09/2016 - 16:03

“Le affermazioni di Descalzi sul futuro di Eni al Sud confermano la volontà del gruppo di voler investire nel Mezzogiorno. E’ una scelta importante ed un segnale strategico che può creare le condizioni per uno sviluppo complessivo del settore manifatturiero nel meridione. Non possiamo che giudicare positivamente questo indirizzo e lavorare affinché si consolidino gli investimenti rivolti a creare nuova occupazione in settori strategici per il Paese”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue.

01/09/2016 - 12:51

 

 “La nomina di Vasco Errani a Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione nei territori colpiti dal sisma è un’ottima notizia. Errani, oltre ad essere una personalità di grande esperienza e correttezza, è un profondo conoscitore della macchina burocratica e dei processi amministrativi. Si potrebbe dire che è l’uomo giusto al posto giusto”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue. “Il terremoto - aggiunge Covello cheoggi interverrà alla Festa interregionale del Pd Abruzzo e Molise ad Agnone - evidenzia anche la necessità di affrontare con decisione e in maniera complessiva e strategica, come il governo sta facendo, la questione delle nostre aree interne le prospettive per il loro futuro soprattutto nel Mezzogiorno. Perché quando parliamo di queste realtà ci confrontiamo con un’altra emergenza che si chiama ‘questione demografica’. Denatalità ed emigrazione rendono urgente affrontare lo spopolamento di questi territori, che molto spesso subiscono in maniera amplificata gli stessi effetti della crisi economica”.

30/08/2016 - 11:55

“Piena e incondizionata solidarietà a Ferdinando Caldiero, lo stimato professionista di Cetraro, nonché apprezzato dirigente del Pd”. La esprime Stefania Covello, deputata e responsabile Mezzogiorno del Partito democratico.
“L'intimidazione ai suoi danni – spiega - è da respingere con forza, dal momento che colpisce, con lui, tutte le persone perbene, che vivono ed operano nella legalità e nella trasparenza. Non lasceremo solo Ferdinando Caldiero. Saremo anzi ancora di più al suo fianco, come al  fianco della Cetraro che vive e insegue gli ideali dell'onestà e della correttezza”, conclude.

19/08/2016 - 16:58

Si tratta di una inaccettabile discriminazione, molti clienti abitano nel Mezzogiorno

“È sorprendente che nel 2016 nel nostro Paese ci sia una società che intenda applicare una discriminazione territoriale nei confronti del Mezzogiorno. Inviterei la Car2go, che vuole impedire l’uso delle sue automobile a noleggio nel sud Italia, a verificare le residenze dei suoi clienti nelle grandi città del Nord. Scoprirà così quanti meridionali usufruiscono del servizio di auto in affitto. Mi auguro che il divieto di scendere sotto il Tevere sia semplicemente un colpo di sole estivo; altrimenti, in mancanza di rettifica, è mia intenzione presentare una interrogazione parlamentare per approfondire i termini della questione in quanto sarebbe inaccettabile la perseveranza di tali disposizioni discriminatorie”.

Lo ha detto Stefania Covello, deputata dem e responsabile Mezzogiorno del Pd

01/08/2016 - 18:13

“Fatti e non parole. Realtà e non slogan. Concretezza e non sterili polemiche. E’ questa la cifra della ‘missione Sud’ intrapresa dal governo Renzi in questi due anni di duro lavoro. Dal completamento dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria, ai progetti di ammodernamento per la strada statale Jonica 106, dalla partenza delle gare per il raddoppio della Napoli-Bari alla velocizzazione dei binari verso Reggio e alla priorità di mettere in sicurezza tutta la rete ferroviaria italiana. Piani di intervento che insistono all’interno di un progetto di trasporto più complessivo, quello del corridoio europeo scandinavo-mediterraneo. Il Mezzogiorno è dunque in marcia, lo testimoniano senza timore di smentita i recenti dati positivi su crescita economica ed occupazione. L’obiettivo di colmare il divario tra Nord e Sud è alla nostra portata. Alla politica spetta l’obbligo di avere pensieri lunghi e di mettere in campo le idee e le risorse necessarie”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue.

28/07/2016 - 13:57

“I dati Svimez anticipati oggi alla presenta del sotto segretario Claudio De Vincenti dicono che nel 2015 il Sud doppia il Centro Nord nella crescita dell'occupazione grazie all'espansione del lavoro in agricoltura (+5,5%) e nel turismo (+8,6%) e non possono che renderci orgogliosi del lavoro fatto fin qui da noi in Parlamento e dal Governo”. Lo ha dichiarato la deputata Pd Stefania Covello, responsabile nazionale del Pd per il Mezzogiorno che aggiunge: “Abbiamo intrapreso strategie di intervento nel Mezzogiorno che stanno dando il loro frutti, risollevandolo con un 'economia che gradualmente esce da un pantano di anni e con più offerta di lavoro, soprattutto per i giovani. A cui stiamo dando un futuro in cui sperare”.

“ Il 2015, infatti – spiega ancora Covello -  ha rappresentato il primo anno in cui nell’area meridionale si è arrestata la recessione, registrando una inversione di tendenza più marcata che nel resto del Paese: il Pil dell'area, secondo le stime di consuntivo annunciato dalla SVIMEZ, è cresciuto dell'1% contro lo 0,7% del resto del Paese, come ha detto anche l'ISTAT e di altri centri di ricerca. La Calabria addirittura cresce dell’1,1% al di sopra della media del Mezzogiorno e dell’Italia, grazie al risultato positivo del settore agricolo e del turismo. Per l'agricoltura questo governo ha fatto scelte rivoluzionarie, mettendola al centro della propria politica: dall'esenzione dall'Imu e dall'Irap, al fondo per macchine e trattori agricoli, al finanziamento per il fondo sociale per l'occupazione e la formazione. La partita forte si gioca anche sui fondi europei, sui fondi di coesione la prossima settimana ci sarà la cabina di regia in cui si definirà l'insieme delle allocazioni sui vari territori e settori ed il Cipe in cui si faranno tutti gli stanziamenti nel confronto con le singole realtà regionali, come stabilito dal patto per il Sud. Certo – conclude - Svimez si è detta più pessimista nella proiezione del 2016 e questo significa che c’è ancora tanto da fare, che dobbiamo proseguire con sempre più determinazione sulla strada intrapresa delle riforme che funzionano".

26/07/2016 - 15:55

“I dati di Unioncamere-Infocamere parlano chiaro. Dicono che il Sud avanza e che finalmente scopre di poter fare da traino all’ economia del paese:  tra aprile e giugno il Registro delle imprese delle Camere di commercio ha fatto registrare un incremento di 38mila unita', di cui ben 14.500 (il 38,1%) residenti al sud e il  tasso di crescita complessivo delle regioni del Mezzogiorno si attesta infatti a +0,73%, in crescita rispetto agli ultimi due anni.

Una ripresa graduale, ma costante che già si registra da qualche anno. E’ la  rinascita del mezzogiorno e significa una cosa precisa: le nostre riforme pagano. Significa che l’ attenzione costante e concreta del Governo verso questa parte del paese sta dando i suoi frutti e la crescente partecipazione dell'imprenditoria del Mezzogiorno al saldo nazionale negli ultimi anni -  dal 2008 ad oggi la quota del saldo nazionale delle aziende del sud e' passata dal 29% al 38,1% del secondo trimestre di quest'anno -– ci testimonia di un Sud vitale pieno di energie.

.Certo c’è ancora da fare molto, ma possiamo confermare senza timore di smentita che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta. Importante non dobbiamo abbassare la guardia: volgere lo sguardo al Sud vuol dire aiutare tutto il Paese”. Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue.

26/07/2016 - 15:49

 

"Prima del grande esodo estivo, il governo e l'Anas restituiscono ai calabresi l'A3, Viadotto Italia. La sua riapertura è notizia importante non solo per il Sud, ma per tutto il Paese. Il 2 Marzo 2015 crollo' una campata e mori' un giovane operaio rumeno. Oggi il premier inaugura il nuovo viadotto e conferma per il 22 Dicembre la conclusione dei lavori su tutta l'A3. Il governo punta a valorizzare i punti di forza del Mezzogiorno di Italia che è pieno di peculiarità e ad eliminare i punti di debolezza. Da oggi  c'e' il viadotto, un altro tassello per la nuova A3 ed e' una ulteriore prova che sul sud facciamo sul serio". Lo dichiara la responsabile nazionale Pd del Mezzogiorno, Stefania Covello.

 

"Il governo Renzi sta mantenendo le promesse - prosegue la deputata Pd - e noi tutti lavoreremo per il rilancio di tutte le infrastrutture, in particolare un grande piano per il turismo sia nel Mezzogiorno che in tutto il Paese, con un progetto strategico".

 

"Il Sud dunque è sempre più protagonista, con più investimenti. Riparte la Sibari Firmo, si procede sulla Jonica 106. Nel Mezzogiorno non più infrastrutture degli sprechi, ma dello sviluppo e dell'innovazione", conclude Stefania Covello.

 

21/07/2016 - 16:20

Governo mostra sensibilità per soggetti deboli

“L’approvazione dell’emendamento che riconosce l’indennizzo per tutte le vittime della sindrome da talidomide restituisce dignità al Parlamento, sanando finalmente una ferita profonda nel Paese”.

Così Stefania Covello, prima firmataria dell’emendamento sul Talidomide e responsabile Mezzogiorno e Fondi Ue del Partito Democratico, dopo l’approvazione del decreto Enti Locali.

“Grazie alla norma inserita nel decreto enti locali, a partire dal primo gennaio 2016, tutti i cittadini che presentano malformazioni compatibili con l’assunzione del farmaco talidomide - spiega la deputata Dem - potranno chiedere i risarcimenti finanziati da un fondo speciale già dotato di circa 4 milioni di euro. Era da tempo che si cercava una soluzione, registrando una positiva convergenza da parte di Gruppi parlamentari e governo, soluzione che è arrivata grazie anche al lavoro svolto dai parlamentari Democratici delle commissioni Affari Sociali e Sanità di Camera e Senato. È una vicenda su cui vi è stata attenzione da parte dei media e di autorevoli editorialisti. Oggi riusciamo a sanare una ferita rimasta aperta per troppo tempo nell’ambito del nostro sistema di protezione sociale. Il governo Renzi, passo dopo passo, tassello dopo tassello, con tenacia mostra sensibilità verso i soggetti più deboli. Era una questione - conclude Covello - di vera giustizia sociale, ci siamo arrivati”.

18/07/2016 - 12:37

“E’ il Mezzogiorno la grande opportunità per l’Italia. E’ il nostro Sud che continua a trainare la ripresa dell’economia, certo ancora debole ma sicuramente graduale e continua. Il costante miglioramento della solidità delle imprese italiane le ha portate nel 2015 ad un conteggio dei ricavi superiore ai livelli pre-crisi (+2,7% come media nazionale rispetto al 2014), con aumenti in valore aggiunto, produttività e patrimonializzazione e la contestuale riduzione dell’indebitamento. Ma è soprattutto dall’analisi regionale che emerge il dato che più fa ben sperare. In assoluto le migliori performance, vicine al 6% e più del doppio della cifra nazionale, giungono da Campania e Basilicata, e con tutto il Sud in buona posizione. Input positivi sottolineati anche dalla ripresa del settore costruzioni, in genere un buon termometro della situazione. Se servivano altre conferme sono quindi giunte. Certo tutto ciò non basta e c’è tanto ancora da fare. Ma possiamo dire senza timore di smentita che le riforme pagano, che non dobbiamo abbassare la guardia e che puntare sul Sud vuol dire far bene al Paese”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue, commenta lo studio del Cerved pubblicato oggi dal Sole24Ore.

11/07/2016 - 18:36

“Scende il tasso di disoccupazione e, contemporaneamente, sale l’occupazione nel suo complesso e, per la prima volta dal 2006, anche per chi ha meno di 35 anni sia tra i laureati che fra la popolazione che non supera la licenza media; dopo sette anni di ribassi cresce il Pil in maniera maggiore della media nazionale, trascinato dalla ripresa dei consumi delle famiglie e di quella degli investimenti privati e pubblici. E’ questa la radiografia della Banca d’Italia del nostro Mezzogiorno. Ed è un’analisi che ci dice due cose: da una lato, che le iniezioni di fiducia al nostro Sud che Governo e maggioranza stanno effettuando con misure concrete vanno nella direzione giusta; dall’altro, che non possiamo abbassare la guardia limitandoci al giusto apprezzamento per questi dati positivi. Anzi, oggi occorre accelerare nel percorso riformatore perché, ne siamo seriamente convinti, il nostro Sud è una grande opportunità per l’intero Paese. La sua crescita vuol dire dare rinnovata forza a tutto il Sistema Italia”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue.

29/06/2016 - 19:26

“La buona notizia che giunge oggi da Bruxelles, anticipata ieri da Matteo Renzi, è la conferma di una rinnovata fiducia dell’Unione europea verso l’Italia e la riprova della credibilità internazionale dell’azione rinnovatrice del nostro governo. Questi ulteriori 1,4 miliardi di euro, che si aggiungono ai 42,7 già previsti per 2014-20, saranno destinati alle Pmi e ai giovani per il lavoro. Nuove opportunità per dare forza e corpo alla crescita economica e che potrebbero avere ulteriori stimoli dalla possibilità di creare due no-tax area a Bagnoli e nell’area dell’ex Expo. Queste notizie positive si inseriscono in quadro ulteriormente importante e cioè quello della finalmente raggiunta capacità del nostro Paese di non sprecare più i fondi europei. Entro la fine di quest’anno avremo centrato lo straordinario obiettivo del 100% di utilizzo delle risorse dell’Unione europea”.

Così la deputata Dem Stefania Covello, responsabile Pd Mezzogiorno e Fondi Ue.

Pagine