12/05/2016 - 15:21

“Vicinanza, solidarietà e stima al sindaco di Longobucco, Luigi Stasi, che ha ricevuto lettere anonime contenenti minacce di morte. 

Non è la prima volta che il sindaco Stasi riceve minacce di morte.
È evidente che le sue  battaglie per la difesa della legalità in un territorio difficile, spaventino qualcuno.

Sin dal primo momento il sindaco di Longobucco lotta per fermare ogni tentativo di sfuggire alle regole civili e ai principi della legalità. Ho provveduto a segnalare alle istituzioni competenti il caso, affinché Luigi Stasi venga seguito con cura e attenzione nel suo lavoro”. Lo ha dichiarato la deputata Pd Stefania Covello, responsabile per il Mezzogiorno del Pd.

27/04/2016 - 18:44

"La costruzione del 'nuovo Sud' procede a ritmi serrati. Sabato mattina Matteo Renzi sarà a Reggio Calabria per l'inaugurazione del Museo dei Bronzi di Riace. Ma l'occasione è anche e soprattutto quella  giusta per firmare il Patto per la Calabria.  Oltre ad un Patto per il rilancio di Reggio Calabria. Pomeriggio il premier sarà in Sicilia per riaprire una delle strade a quattro corsie chiuse dopo i crolli degli scorsi mesi.  Finalmente può ripartire il Sud e può ripartire la nostra Regione. Nei giorni scorsi è stato firmato il Patto per la Campania con un'importante dotazione finanziaria. Ora è la volta, per come avevamo già anticipato, del Patto per la Calabria con un'altra importante dotazione finanziaria. Un patto di straordinaria importanza che sarà illustrato da Renzi nel dettaglio, con misure finalizzate al rilancio infrastrutturale, alla tutela del territorio, dell'ambiente, delle nostre risorse naturali e paesaggistiche, con particolare attenzione per i giovani e per le imprese produttive. Gli impegni assunti dal governo vengono così rispettate, con l'aggiunta della certezza dei tempi delle opere da realizzare, della trasparenza delle procedure, dei controlli dell'iter amministrativo. Un grande salto di qualità per la Calabria e per tutto il Mezzogiorno".

Lo afferma Stefania Covello, deputata e responsabile Sud e Fondi comunitari  della segreteria nazionale Pd.

22/04/2016 - 15:32

“La nomina di Gratteri a Procuratore Capo di Catanzaro è la migliore risposta possibile al bisogno di legalità che si avverte sempre di più in Calabria.

La storia personale e professionale del dott. Gratteri parla da sola, superando i confini regionali e perfino internazionali. 
Il suo lavoro di uomo libero e non condizionabile ha permesso di raggiungere obiettivi straordinari nella lotta al crimine organizzato.
Dobbiamo a Nicola Gratteri studi importanti sul fenomeno 'ndrangheta, proiettati a livello internazionale. Dobbiamo a lui tante inchieste di successo.
Uomo equilibrato, fuori da ogni schema, fedele alle istituzioni, il procuratore Gratteri farà bene a Catanzaro, farà bene alla Calabria e fare bene alla legalità”. Così la deputata Stefania Covello responsabile Mezzogiorno per il Partito Democratico.

13/04/2016 - 15:27

“Grande soddisfazione per la nomina di Giuseppe Falcomatà, giovane e coraggioso sindaco di Reggio Calabria, quale delegato ai beni confiscati in ANCI nazionale.

Si tratta del riconoscimento e dell'apprezzamento del lavoro fatto e dei risultati che Falcomatà ha ottenuto in questi anni a Reggio Calabria, città difficile, dove ha trovato una eredità pesantissima. Il sindaco saprà lavorare con altrettanta forza e determinazione anche e soprattutto a livello nazionale, dove porterà la sua esperienza e la sua voglia di fare”. Lo ha dichiarato il deputato Pd Stefania Covello.

11/04/2016 - 13:45

"L'impegno del Governo, annunciato dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, piu' volte in visita nelle realta' difficili del Mezzogiorno, si fa concreto. Come di recente confermato dal sottosegretario alla Presidenza, Luca Lotti, al Sud saranno destinate ingenti risorse finanziarie per il suo riscatto e per la sua ripartenza. Renzi le ha messe nero su bianco per la bonifica e la riqualificazione di Bagnoli, attesa da 26 anni". Lo afferma in una nota la responsabile Mezzogiorno e Fondi Europei della segreteria nazionale del Pd, Stefania Covello.

"Ora - aggiunge - e' la volta della Regione Calabria che avra' risorse finanziarie importanti per le infrastrutture, i collegamenti stradali e ferroviari, i porti, la difesa del territorio, l'ambiente, le imprese, l'occupazione giovanile. Non si tratta di vuote promesse ma di risorse vere, che saranno documentate e certificate nell'accordo che sara' condiviso e sottoscritto a breve tra governo nazionale e governo regionale. Risorse che si aggiungono a quelle della Legge di Stabilita' destinate al sud e alla Calabria in particolare. Si apre una stagione di riscatto e di rinascita per una parte del nostro Paese che ha bisogno urgente di ripartire e di spingere la ripresa dell'Italia".

07/04/2016 - 16:02

“Quello che serve al Sud per uscire da tanta sofferenza socio economica è un’inversione culturale, per cui partendo dalle sue peculiarità, che sono agricoltura e turismo, da valorizzare sempre di più, riuscire al contempo ad andare oltre, a ragionare anche in termini di sviluppo industriale, che significa crescita economica e più benessere per il territorio" . Lo ha dichiarato la deputata Stefania Covello, responsabile nazionale del Mezzogiorno per il Pd,  commentando i dati Istat che registrano come il Pil pro capite nel Mezzogiorno sia di 16.761 euro, quasi la meta' di quello del Nord Ovest (30.821 euro).

“ Ci sono due Italie – prosegue -  quella del Nord, che si attesta addirittura leader nel mondo in alcuni importanti settori economici, e  quella del Sud più povera, penalizzata dalle politiche dei governi precedenti che non hanno previsto una piattaforma socio-economica-finanziaria a lungo termine, né un progetto di sviluppo. Al Mezzogiorno serve in primis un cambiamento culturale: non più soltanto agricoltura e turismo, ma anche un’industria moderna, nel rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini. Bene hanno fatto il governo Renzi e noi del Pd in Parlamento a prevedere tra le varie voci della  legge di stabilità, per la prima volta, anche il credito d’imposta sui beni strumentali che mira a incentivare le imprese,  quindi all’aumento della produttività”.

07/04/2016 - 15:28

“Quello che serve al Sud per uscire da tanta sofferenza socio economica è un’inversione culturale, per cui partendo dalle sue peculiarità, che sono agricoltura e turismo, da valorizzare sempre di più, riuscire al contempo ad andare oltre, a ragionare anche in termini di sviluppo industriale, che significa crescita economica e più benessere per il territorio" . Lo ha dichiarato la deputata Stefania Covello, responsabile nazionale del Mezzogiorno per il Pd,  commentando i dati Istat che registrano come il Pil pro capite nel Mezzogiorno sia di 16.761 euro, quasi la meta' di quello del Nord Ovest (30.821 euro).

“ Ci sono due Italie – prosegue -  quella del Nord, che si attesta addirittura leader nel mondo in alcuni importanti settori economici, e  quella del Sud più povera, penalizzata dalle politiche dei governi precedenti che non hanno previsto una piattaforma socio-economica-finanziaria a lungo termine, né un progetto di sviluppo. Al Mezzogiorno serve in primis un cambiamento culturale: non più soltanto agricoltura e turismo, ma anche un’industria moderna, nel rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini. Bene hanno fatto il governo Renzi e noi del Pd in Parlamento a prevedere tra le varie voci della  legge di stabilità, per la prima volta, anche il credito d’imposta sui beni strumentali che mira a incentivare le imprese,  quindi all’aumento della produttività”.

01/04/2016 - 17:59

In bocca al lupo e buon lavoro al neo presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. I prossimi anni saranno decisivi per il futuro di questo Paese in termini di sviluppo e strategie industriali e la novità rappresentata da un presidente meridionale può costituire un valore aggiunto nell'ambito delle relazioni industriali e nel confronto tra le parti. E' un tempo in cui occorre remare tutti nella stessa direzione per aiutare l'Italia ad uscire dal guado e Confindustria è sicuramente un interlocutore in questo processo di cambiamento che il governo sta portando avanti. 

 Lo afferma Stefania Covello, deputata del Pd e responsabile Mezzogiorno del Partito democratico.

17/03/2016 - 15:11

"Quest'oggi abbiamo approvato alla Camera in prima lettura la proposta di legge contro lo spreco alimentare. Si tratta di un provvedimento importante di grande impatto culturale e punta ad introdurre una maggiore consapevolezza nel consumo e nella riduzione degli sprechi. Gli obiettivi sono il recupero delle eccedenze alimentari e di prodotti farmaceutici da destinare in favore delle persone indigenti. Sono previste specifiche disposizioni per il pane e per i derivati dagli impasti di farina prodotti negli impianti di panificazione che non necessitano di condizionamento termico: se invenduti o non somministrati entro le 24 ore successive alla loro produzione, sono da considerarsi eccedenti presso le rivendite di negozi, anche della grande distribuzione, presso i produttori artigianali o industriali, la ristorazione organizzata, inclusi gli agriturismi e la ristorazione collettiva, e pertanto possono essere donati ai soggetti cessionari. Viene ampliata la platea dei soggetti autorizzati a effettuare le distribuzioni gratuite e le categorie dei prodotti che possono essere cedute gratuitamente lle persone indigenti. Oltre alle Onlus,  divengono soggetti autorizzati alla distribuzione gratuita il complesso degli enti privati costituiti per il perseguimento, senza fini di lucro, di finalità civiche e solidaristiche, che promuovono e realizzano attività di interesse generale. E' una sfida importante che soprattutto nel Mezzogiorno può aiutare tante famiglie in difficoltà. Ci auguriamo che al più presto il Senato approvi definitivamente questo provvedimento". Lo dichiara la deputata Pd e responsabile nazionale del Mezzogiorno, Stefania Covello.

10/03/2016 - 18:50

"Aggiungiamo un altro tassello alla costruzione della Salerno-Reggio Calabria con l'abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria di Mormanno, uno dei tratti autostradali più difficili, grazie all'attenzione del governo Renzi non solo alle infrastrutture, ma a tutto il Mezzogiorno. Oggi protagonista è la regione Calabria con la visita del premier Renzi che ha messo fra le priorità della sua agenda i problemi del Mezzogiorno, con le infrastrutture, la lotta all' n'drangheta e l'aumento dell'occupazione. Dal Sud provengono grandi occasioni per costruire il futuro del Paese e per investire in innovazione e qualità. Nei prossimi mesi saranno investiti 150 milioni di euro nella Cyber Security come previsto nella legge di Stabilità 2016. Questo ci permetterà di fare di Poste un polo d'avanguardia nella tecnologia, e consentirà di investire in start-up nel territorio calabrese cercando di attrarre capitali internazionali. Non vogliamo più al sud zone di serie B, ma solo zone di serie A. Basta con le polemiche, come afferma il premier Renzi, facciamo i fatti per colmare il gap fra nord e sud". Lo dichiara la deputata del Pd e responsabile nazionale del Mezzogiorno e Fondi Europei, Stefania Covello, a proposito della visita del premier Renzi a Mormanno e al Distretto di Cyber Security di Poste italiane a Cosenza.

04/03/2016 - 16:06

"Una rivoluzione", come l'ha definita Cantone! L'approvazione da parte del  Consiglio dei Ministri del nuovo Codice degli Appalti. E’ veramente una rivoluzione.  Con il nuovo codice, l'Italia fa un grande passo avanti in un campo rimasto per decenni immobilizzato. E cosi, basta con le gare affidate con il contestato metodo del 'massimo ribasso', via alla certezza dei tempi, alla legalità e alla massima trasparenza nelle procedure, al fine di regolare un settore che ha sofferto i mali peggiori del Paese.  Di particolare  importanza la decisione del governo di dare più poteri all'Anac, al fine di combattere la corruzione.

Finalmente la progettazione assumerà un ruolo fondamentale. Si metterà fine  all'eccessivo numero di varianti dei progetti e all’aumento incontrollato dei costi e dei tempi. Potranno così ripartire le opere pubbliche e saranno completate le opere rimaste da anni.  Allora tutti possono capire che ci troviamo davanti ad una vera e propria rivoluzione”. Così la deputata Stefania Covello, responsabile nazionale Pd per il Mezzogiorno.

01/03/2016 - 15:08

Bene gli ultimi dati sull'economia italiana. La recessione è finita. L'Italia riparte. Ora serve una terapia shock per la Calabria. I dati diffusi oggidall'Istat, premiano l'azione del governo e la sua politica economica. Il PIL del 2015 è cresciuto. A inizio del 2015 si era immaginato la crescita del +0,7%. La crescita è stata invece del +0,8%. Meglio delle previsioni. Il Governo Monti aveva chiuso con -2,3%; il Governo Letta con -1,9%. Fonte: ISTAT. Il deficit è sceso per la prima volta da anni sotto il 3%: quest'anno si è raggiunti il 2,6% (miglior risultato degli ultimi dieci anni). E nel 2016 scenderà ancora. Il boom del JobsAct è impressionante: in quasi due anni, mezzo milione di posti di lavoro stabili in più. E l’INPS ricorda come siano aumentati i contratti a tempo indeterminato nel 2015 di  764.000 unità! La lotta all’evasione ha portato nel 2015 14,9 miliardi nelle casse dello Stato.  Si tratta delle somma più alta, mai riportata nelle casse dello Stato. Per la spending review  Cottarelli aveva proposto 20 miliardi di spending. In due anni abbiamo fatto tagli per 24,9 miliardi, di cui la stragrande maggioranza a livello di governo centrale. Fonte: MEF. Il 2016 dovrà essere l'anno in cui si avvia la riduzione delle tasse e si interverrà anche sul cuneo fiscale.

Ci attendiamo ora anche interventi mirati per la questione meridionale che preoccupa sempre di più. In particolare sarà necessario un intervento forte sulla Calabria che si è confermata come la regione più povera d'Italia e fra le più povere d'Europa. Questa condizione non è più sostenibile. Soprattutto per i giovani che non trovano più lavoro e sono costretti ad emigrare. Dobbiamo assolutamente fermare questo drammatico fenomeno”. Così la deputata Pd Stefania Covello (Pd), Responsabile Mezzogiorno della segreteria nazionale PD.

05/02/2016 - 17:42

“Campagne informative più attente e capillari e un monitoraggio sulla qualità delle prestazioni sociali offerte nel Mezzogiorno dai servizi territoriali del Mezzogiorno”. E’ quanto prevede l’Odg presentato a prima firma da Stefania Covello, deputata e responsabile Mezzogiorno del Partito Democratico, e accolto dal governo.

“La legge sul ‘Dopo di noi’ – spiega – prevede anche l'avvio di campagne informative per far conoscere le nuove norme e le forma di sostegno pubblico a favore delle persone con disabilità. Questo dovrebbe consentire ai disabili privi di assistenza familiare di accedere in modo più diretto agli strumenti di tutela previsti per la loro assistenza. Il Mezzogiorno è l'area del Paese nella quale si registrano maggiori carenze in materia di servizi alle persone con disabilità, compreso l'accesso a quelli scolastici” .

“Queste carenze sono spesso legate anche alla scarsa conoscenza degli strumenti  previsti e alla presenza non trasparente di intermediazioni che alimentano illegalità a danno di chi è in difficoltà. Riteniamo per questo importante che il governo faccia tutto il possibile per creare le condizioni affinché le persone con disabilità possano effettivamente beneficiare degli strumenti introdotti grazie alle nuove norme”, conclude Covello.

05/02/2016 - 16:45

"La Sila patrimonio mondiale dell’umanità, sarà un'opportunità storica che dobbiamo saper cogliere tutti. Anche il Governo saprà valorizzare questo straordinario riconoscimento”. Lo dichiara Stefania Covello, deputata e responsabile Mezzogiorno del Partito Democratico.

“L'Unesco – spiega - ha valutato positivamente e approvato il dossier di candidatura del Parco Nazionale della Sila. Ora a decidere sarà il Comitato per il Patrimonio mondiale di Parigi. E noi ci auguriamo che l'esito possa essere rapidamente e positivamente concluso”.

“Sarà poi compito di tutte le istituzioni locali e nazionali, fare della Sila la più bella e accogliente montagna calabrese. Nei prossimi giorni farò visita alla sede del Parco Nazionale della Sila", conclude Covello. 

04/02/2016 - 11:15

Questo l’intervento in Aula alla Camera di ieri sera della deputata calabrese Stefania Covello sulla grave intimidazione alla ditta Federico.

"Signor Presidente, nella notte tra domenica e lunedì scorso si è sviluppato un incendio nell’ambito dei depositi mezzi della ditta « Autolinee Federico », di Locri, in Calabria. Su sedici mezzi parcheggiati ben quindici sono andati distrutti. Gli inquirenti stanno indagando ma, ove fosse confermata la causa dolosa, non sarebbe la prima volta che ciò accade; altri mezzi furono incendiati nel maggio 2013 e altri ancora nel gennaio 2014.
La ditta di autolinee si occupa di trasporto giornaliero di pendolari della fascia ionica ed è un brand importante anche per le tratte in concessione. Il ripetersi degli episodi e il fatto che ad essere colpita sia una ditta che si occupa di mobilità, è sicuramente un fatto inquietante. Colpire la possibilità di muoversi, in una terra dove questo è complicato da sempre, è aspetto grave e non va assolutamente sottovalutato.
Noi chiediamo che venga fatta luce sull’accaduto e al tempo stesso chiediamo che quanto sta accadendo in queste settimane in territorio calabrese, in particolare nel reggino e nel comprensorio della locride, venga adeguatamente attenzionato dal Ministro dell’interno, per una risposta forte da parte di tutte le istituzioni"

Pagine