16/03/2017 - 10:45

Oggi, giovedì 16 marzo, ore 13

Gianni Cuperlo e Andrea De Maria presentano oggi, giovedì 16 marzo alle ore 13, presso la Sala Stampa della Camera, la proposta di legge n. 4306 (prima firma De Maria) in tema di appalti allo scopo di modificare l’articolo 29 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, in materia di responsabilità solidale del committente. La materia è oggetto della consultazione referendaria promossa dalla CGIL con un quesito che la Consulta ha dichiarato ammissibile lo scorso 11 gennaio.

16/09/2015 - 14:07

''Abbiamo tutti sotto gli occhi la tragedia di migliaia di migranti letteralmente 'condannati' ad affrontare il loro viaggio della speranza in condizioni disumane e drammaticamente rischiose''. Lo afferma in una nota il deputato del Pd, Gianni Cuperlo. ''In queste ore si stanno levando voci diverse che sollecitano i governi dell’Europa e l’Unione a farsi promotori di una straordinaria iniziativa umanitaria. Ritengo che il governo italiano debba farsi promotore presso l’Unione Europea di un’azione politica e diplomatica finalizzata ad attivare dei canali umanitari sicuri e dei presidi nei paesi di partenza ovunque cio' sia possibile – dalla Turchia al Libano, dalla Giordania alla Tunisia – cosi' da procedere, in un contesto di protezione, a una prima selezione dei migranti in possesso del requisito di rifugiato e ai quali garantire visti umanitari per chi scappa dalla guerra e la certezza di non essere respinti dai paesi di transito'', aggiunge il presidente di SinistraDem - CampoAperto, componente di minoranza dei democratici. ''Ho quindi presentato un’interrogazione urgente al governo con la firma di oltre 40 colleghe e colleghi, tra i quali Speranza e Rosato, che verra' discussa venerdi' mattina'', conclude.

11/05/2015 - 13:58

Conferenza stampa dell’on. Paolo Fontanelli, questore della Camera

Domani martedì 12 maggio – ore 13 – Sala Stampa Montecitorio

Domani, martedì 12 maggio, alle ore 13.00, presso la Sala stampa della Camera dei Deputati, il Questore Paolo Fontanelli presenterà, insieme agli altri deputati firmatari, tra cui l’on. Gianni Cuperlo, la proposta di legge “Disciplina dei partiti politici in attuazione dell’articolo 49 della Costituzione. Delega al Governo per l’adozione di un decreto legislativo di riordino delle disposizioni riguardanti i partiti politici”. (AC 3004 )

“ La caduta verticale di credibilità dei partiti avvenuta negli ultimi anni è una delle ragioni principali della crisi del nostro sistema democratico. Ma la democrazia non può fare a meno dei partiti. Dare una risposta a questa crisi è un esigenza primaria e non bastano la riforma costituzionale e quella elettorale. E’ urgente ricostruire e restituire dignità alla politica e ai partiti. L’ obiettivo della proposta di legge - ha inoltre dichiarato l’on. Fontanelli - è quello di completare il quadro normativo di riferimento, dando piena attuazione alle previsioni costituzionali dell’art. 49.”

Una proposta di legge – prosegue Fontanelli - che si propone di disciplinare i partiti politici, costituiti con atto pubblico e registrati con atto giuridico e che assicura il pieno rispetto dei principi di democrazia interna e trasparenza, tenendo conto di quanto già previsto dal Regolamento adottato in sede UE.

Spero –conclude - si possa avviare quanto prima in Commissione Affari Costituzionali una discussione, sulla mia e sulle altre proposte di legge riguardanti il tema della Disciplina dei partiti politici, in modo da avviarne rapidamente l'iter parlamentare.

 

07/01/2015 - 18:12

“Siamo tutti Charlie. Quello che è successo a Parigi è sconvolgente. Un attacco vile, indegno – come lo è ogni atto terroristico, di qualunque matrice – contro persone inermi. E’ di più, se possibile. E’ un attacco alla libertà, alla libertà di pensiero, di parola, di espressione. Sono i capisaldi della nostra civiltà e vanno difesi da chiunque e a qualunque costo. Senza cadere nella trappola cinica di chi avrebbe tutto da guadagnare da un nuovo scontro di civiltà, dalla tentazione di cercare facili ‘catalizzatori’ di risentimenti e paure. Non vorrei davvero ascoltare il coro dei soffiatori sul fuoco di professione, pronti a strumentalizzare, generalizzare, fomentare insicurezza e odio contro comunità straniere e minoranze religiose. La sicurezza è un diritto e come tale è di tutti, mai di una parte contro l’altra. Oggi più che mai c’è bisogno di dare spazio, appoggio e forza a tutte le voci libere e democratiche ovunque presenti. Diversamente, si farà il gioco della violenza e del terrore”.