17/11/2014 - 19:49

Il 25 aprile del 2015 l' Italia liberata compie settant’anni. Settant’anni fa la resistenza e le lotte di liberazione dopo anni di sangue e di azioni per cacciare il nazifascismo, restituirono al Paese la democrazia. Per invitare le molte realtà che operano sul territorio, il governo, con il ministero della Cultura, ha pubblicato il bando per le celebrazioni della importantissima ricorrenza, dando seguito a quanto approvato dal Parlamento nella legge di stabilità per il 2014.

Per questo le associazioni aderenti alla confederazione italiana delle associazioni combattentistiche e partigiane, le associazioni, gli istituti, le fondazioni o altri organismi aventi come fini statutari preminenti la valorizzazione, la ricerca e la documentazione del patrimonio morale, patriottico, culturale e scientifico della Resistenza e della guerra di Liberazione, possono presentare i loro progetti di iniziativa dopo aver letto attentamente il bando sul sito della Presidenza del Consiglio. QUI IL LINK http://www.governo.it/Notizie/Presidenza/dettaglio.asp?d=77192

Lo dichiara Umberto D'Ottavio, deputato del Pd e componente della commissione Cultura della Camera.

 

07/11/2014 - 13:08

“Lo stanziamento di 1 miliardo di euro per il 2015, e di 3 miliardi dal 2016 e per gli anni successivi, rappresenta la prova dell'intervento strategico per il miglioramento della qualità del sistema scolastico, ma indica alcune condizioni che dovrebbero essere accolte per raggiungere meglio gli obiettivi”. Lo dichiara il deputato del Partito Democratico Umberto D’Ottavio, commentando il primo dibattito parlamentare sul documento del Governo “La buona scuola".

“Tali condizioni – prosegue D’Ottavio – sono: l'immissione in ruolo del personale precario sia accompagnato da meccanismi in grado di assicurare il necessario grado di competenza dei docenti; l'organico funzionale per ciascuna autonomia consenta di recuperare quelle funzioni utili al funzionamento complessivo, con il riconoscimento del ruolo dei vicari e degli addetti alla vigilanza; sia garantito l'effettivo funzionamento dell'Invalsi, dotandolo di strumenti e risorse; siano escluse dal Patto di stabilità interno le risorse per l'edilizia scolastica degli enti locali e per la stabilizzazione del personale precario delle scuole per l'infanzia”.

“Si può ancora fare di più, ma sarebbe sbagliato non tenere conto della situazione complessiva del Paese, e che assumere circa 150 mila docenti entro il settembre 2015 significa recuperare tutti i tagli al personale docente fatti dalla Gelmini e migliorare l'offerta formativa a cominciare dall'alternanza scuola-lavoro”, conclude D’Ottavio.

 

31/10/2014 - 16:46

“Oggi il Governo ha finalmente approvato il regolamento per l'utilizzo dell'8 per mille per l'edilizia scolastica”. Lo rende noto il deputato del Partito Democratico Umberto d’Ottavio.

“Un provvedimento molto atteso dai Comuni – spiega D’Ottavio – e che nasce da una iniziativa del Partito Democratico. I progetti dovranno essere presentati entro il 30 novembre e saranno finanziati con la dichiarazione dei redditi del 2015. Si prevede un importo di circa 50 milioni di euro”. “I progetti dovranno essere destinati alla ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico”, conclude il deputato democratico.

 

29/10/2014 - 14:21

“Profondo dispiacere è quello che provo di fronte alla decisione di Luciano Violante di rinunciare alla candidatura alla Corte Costituzionale.
Chi conosce Luciano Violante ne ha sempre apprezzato lo spirito di servizio, le grandi competenze e la profonda adesione ai valori della Costituzione.
Per me l'uomo giusto al posto giusto. Sarà difficile trovare un altro candidato della stessa levatura.
Personalmente l'ho votato con convinzione come altri 500 parlamentari e lo ringrazio per il suo alto senso delle istituzioni della Repubblica”. Così il deputato Pd Umberto D’Ottavio 

 

15/10/2014 - 14:05

"Sarebbe ora che anche la Camera dei Deputati discutesse del riconoscimento dello Stato di Palestina.  Dopo che l'Onu ha riconosciuto alla Palestina il ruolo di membro osservatore e la Camera dei Comuni inglese ha chiesto con una mozione al governo di riconoscere lo Stato palestinese, spero che prestissimo se ne possa discutere anche in Italia. Due popoli, due Stati è da sempre la posizione dei democratici italiani". Lo afferma Umberto D'Ottavio, deputato del Pd.

 

18/09/2014 - 14:15

“Questa mattina e' stato presentato il XII rapporto sulla sicurezza degli edifici scolastici da parte di Cittadinanza Attiva che ci ha dato dati sulla sicurezza ancora preoccupanti. Ci ha fatto tuttavia piacere ascoltare le parole della presidente Adriana Bizzarri che ha riconosciuto l'impegno del Governo per uscire dall'emergenza.
In questo campo parlare di cambiamento di verso e' opportuno. Dai fondi stanziati nei provvedimenti del Governo all'allentamento del patto di stabilità dimostrano concretamente che l'edilizia scolastica e la sicurezza degli edifici sono diventati una priorità per il Paese.
Ancora molto c'è da fare, soprattutto dare continuità all'azione di Comuni e Province, proprietari degli edifici, ma non si può non constatare che la nuova attenzione politica si sta traducendo in fatti concreti, in cantieri aperti e in aumento della sicurezza”. E’ quanto ha dichiarato il deputato Pd Umberto D’Ottavio, componente della commissione Cultura.

 

03/09/2014 - 13:04

Trentadue anni fa il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, la sua compagna e la sua scorta furono massacrati in un agguato mafioso. Oggi, la città di Collegno, come tradizione, li ricorda con una celebrazione alla quale partecipano ogni anno i familiari di Dalla Chiesa. L’orazione ufficiale sarà curata da Don Luigi Ciotti, da sempre simbolo e protagonista della lotta alla criminalità organizzata. Questo permette a tutti noi, di rafforzare l’unità e l’impegno al fianco della legalità e di rinnovare la solidarietà e l’affetto nei confronti di Don Ciotti, che ancora una volta è stato nel mirino di intimidazioni e di minacce. Questo ci dice quanto ci sia bisogno di legalità in questo paese, a partire dall’educazione anche attraverso il ricordo di chi contro la criminalità ha combattuto e perso la vita”. Così il deputato Pd Umberto D’Ottavio , membro della commissione cultura e istruzione.

 

19/08/2014 - 17:04

“Se il governo approverà il 29 agosto un provvedimento con le linee guida per l'istruzione, si potrà aprire una grande consultazione pubblica con il mondo della scuola. Infatti, le riforme vanno costruite dal basso e con la partecipazione dei cittadini interessati, a cominciare da insegnanti e studenti. La cosa più importante che mi aspetto è che alla parola riforma non corrisponda più, come in questi ultimi anni, la parola tagli ma investimenti. In mille giorni si può uscire dall'emergenza e consegnare al Paese un sistema scolastico moderno”.

Lo ha detto Umberto D'Ottavio, componente della commissione Cultura della Camera.

 

23/07/2014 - 19:35

“Il rinvio di un anno per l'entrata della norma sulla Centrale Unica di Committenza, previsto da un emendamento del Partito Democratico approvato in commissione Affari costituzionali, non può essere solo tempo in più per le vecchie norme. La richiesta veniva dai Comuni che dal primo luglio avevano visto cambiare tutte le procedure per gli acquisti e gli appalti. Ora tutto si sblocca. Ma dobbiamo sfruttare questa occasione per una seria riflessione sulla normativa e sul giusto obiettivo di riduzione delle centrali di acquisto. L'obiettivo della legge (strappare i migliori prezzi per beni e servizi) è giusto, ma non sono state ancora valutate in maniera concreta le ricadute operative. Adesso bisogna farlo”.

Lo dichiara Umberto D’Ottavio.

 

23/07/2014 - 12:34

Ne discuterà il Cdm di oggi

“Destinare l'8 per mille dell'imposta sul reddito per interventi per la sicurezza e la manutenzione del patrimonio di edilizia scolastica è diventato possibile con l'approvazione della legge di stabilità per il 2014. Per questo è molto importante che il Consiglio dei Ministri convocato per oggi alle ore 18 abbia all'ordine del giorno l'approvazione della normativa che permetterà di individuare le modalità con le quali i cittadini, che intendono destinare il loro 8 per mille allo Stato, potranno scegliere di indicare gli interventi per l'edilizia scolastica”. Lo dice Umberto D’Ottavio deputato del Pd componente della commissione Cultura.

“L'importo previsto - prosegue D’Ottavio - è valutabile intorno ai 150 milioni di euro all'anno. Questo tassello va ad aggiungersi ai molti messi in campo dal Governo e confermano la sincera intenzione di dare una svolta all'edilizia per la scuola. In una indagine conoscitiva era stata valutata in circa 30 miliardi il fabbisogno per il completo rinnovo o adeguamento dell'intero patrimonio che oggi conta circa 42000 edifici. Opportuno sarebbe, per questo, un Piano Nazionale per l'edilizia scolastica, avrebbe la forza di una vera manovra anticiclica per un settore che ogni giorno denuncia le proprie difficoltà. Pensiamo a quale movimento diffuso e concreto darebbe per il lavoro e per la sicurezza la completa messa a norma degli edifici con la rimozione dell'amianto, gli adeguamenti antisismici, gli impianti elettrici e prevenzione incendi a norma, gli adeguamenti e le misure per il risparmio energetico. l'eliminazione delle barriere architettoniche. Senza contare che per circa un quinto degli edifici è più conveniente l'abbattimento e la ricostruzione di scuole nuove”. 

 

04/07/2014 - 13:51

“Le polemiche e le proteste che stanno seguendo alle interviste del sottosegretario Roberto Reggi e alle anticipazioni del ministro Giannini sul cosiddetto Piano per la Scuola sono in gran parte giustificate dal fatto che ai propositi si contrappone una realtà che va esattamente nella direzione opposta.

Province che dichiarano che non ce la faranno ad accendere i termosifoni, mancanza di docenti e conseguenti classi pollaio, enorme numero di autonomie scolastiche in reggenza, interventi per l'edilizia scolastica promessi per giugno e non ancora partiti. Se non si parte dalla realtà anche la migliore proposta rischia di essere incredibile. Il mondo della scuola è stufo di annunci e regge a fatica gli effetti dei tagli della Gelmini, cambiare verso significa cambiare la realtà. Comunque aspettiamo che le proposte vengano presentate nella sede opportuna e così aprire quella ampia partecipazione che è la migliore strada per scelte condivise”. Così il deputato Pd Umberto D’Ottavio, commissione Cultura.

 

24/06/2014 - 16:19

“Bianca Guidetti Serra è stata una donna straordinaria, una persona a cui tutti i sinceri democratici devono qualcosa”. 

“Bianca è stata componente della Commissione parlamentare d'inchiesta sulla mafia e sulle altre associazioni criminali, è stata membro della Giunta per le autorizzazioni a procedere, ma soprattutto, nel 1990, la prima firmataria della proposta di legge per la messa al bando dell'amianto, legge che fu approvata nel 1992”.

“A nome del Partito Democratico, ho per questo chiesto che la Camera trovi il modo e le forme per ricordarla e renderle omaggio”.

Lo dichiara Umberto D'Ottavio, deputato del Partito Democratico.

 

03/06/2014 - 01:00

“Con il voto di questo pomeriggio, i dirigenti scolastici resteranno in servizio fino ai concorsi indetti nelle Regioni in cui sono stati annullati, verrà garantita la pulizia degli edifici scolastici, e nessuno degli oltre 14000 addetti alle pulizie nelle scuole perderà il posto di lavoro”. Lo dichiara Umberto D’Ottavio, deputato Pd e componente in commissione Cultura alla Camera per commentare l’approvazione da parte della Camera del decreto contenente le misure urgenti per garantire il regolare svolgimento del servizio scolastico
“I risultati ottenuti oggi – spiega D’Ottavio – non erano affatto scontati. Le cose, specie senza l’accordo sindacale riguardante gli addetti alle pulizie, potevano andare ben diversamente, se non ci fosse stato l'impegno politico del governo e della maggioranza a cambiare atteggiamento nei confronti della scuola”.

 

“La rinnovata attenzione – conclude il deputato Pd - si misura nei fatti e nelle conseguenti scelte politiche”.

08/05/2014 - 18:03

 “L'inaugurazione  del Salone Internazionale del Libro di Torino è stata l'occasione per fare il punto sullo stato della lettura nel nostro Paese. Bene ha fatto il ministro Franceschini a lanciare forti messaggi nella direzione di una maggiore attenzione di tutti i media per il sostegno della lettura e dei libri. Così come è importante che la commissione Cultura della Camera stia completando le audizioni per avanzare una proposta di legge proprio per la diffusione della lettura. I dati per il nostro Paese sono preoccupanti, ogni anno si perdono lettori, invece iniziative come il Salone di Torino aiutano nella direzione giusta”.

 

 Lo ha dichiarato l'on. Umberto D'Ottavio, deputato del Pd in commissione Cultura, a margine dell'inaugurazione del Salone del Libro di Torino questa mattina.

Pagine