11/04/2017 - 21:00

" La prossima manovra finanziaria, se affronterà il tema del costo del lavoro e del cuneo fiscale, dovrà evitare di riproporre gli incentivi a termine. Il modello Jobs Act a "spinta", è fallito e droga il mercato del lavoro. Gli incentivi debbono essere strutturali, come ci chiede l'OCSE. Anche più bassi, ma duraturi". Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

" Occorre confermare -continua - quella che era la stella polare al tempo dell'ultimo Governo Prodi: il lavoro a tempo indeterminato deve costare meno di quello flessibile".
"Nel tempo dell'incertezza e della società e del lavoro liquidi, è necessario fissare degli standard universali di tutele e di retribuzione per il lavoro dipendente e autonomo che siano inderogabili e che diano il massimo di certezze ai lavoratori e alle imprese", conclude.

05/04/2017 - 20:00

" Condividiamo la preoccupazione delle organizzazioni sindacali, dopo l'incontro di oggi con il Governo, per quanto riguarda il ritardo che si registra nell'emanazione dei decreti sull'APE sociale.

La legge é tassativa: la misura deve decorrere a partire dal primo maggio e, quindi, va garantita la retroattività e anche previsto un eventuale prolungamento della presentazione delle domande oltre il 30 giugno prossimo". Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.
"Il decollo dell'Ape sociale e di tutte le misure contenute nel verbale d'intesa tra CGIL, CISL, UIL e Governo del settembre scorso, tradotto nella legge di Bilancio - prosegue -rappresenta un test importante per quanto riguarda l'utilizzo dello strumento della flessibilità pensionistica da parte dei lavoratori".
" Accanto a questo - spiega Damiano - non va dimenticata la necessità di accelerare al massimo l'emanazione dei Decreti anche per far decollare le altre normative a favore dei lavoratori, a partire dalle nuove regole per il lavoro precoce e usurante.
Il ritardo si qui registrato, compromette anche il decollo dell'esame della cosiddetta fase due, a partire dai temi centrali della pensione contributiva di garanzia per i giovani e del potenziamento della logica dell'anticipo pensionistico a favore di chi svolge lavori particolarmente pesanti" .
"Rimangono, per noi, anche da correggere le recenti circolari dell'INPS relative all'accesso flessibile e anticipato alla pensione per i lavoratori dipendenti nati nel 1952.
L'esclusione dal computo dell'anzianità dei versamenti volontari, del servizio militare, della maternità, della mobilità e del riscatto della laurea, é una scelta semplicemente assurda, arbitraria e contraddittoria con la normativa legislativa", conclude.

03/04/2017 - 16:38

"Il risarcimento dell'ex ICI dovuto al Comune di Torino dopo le due sentenze del TAR, deve trovare una soluzione. Giuste e sensate le parole del Ministro Delrio, si apra un tavolo di confronto tra il governo e la città e si restituisca il dovuto ai torinesi".

Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

22/03/2017 - 19:18

“Pochi giorni prima di lasciarci, Alfredo Reichlin  ha deciso di affidare, ancora una volta, il suo pensiero a un articolo pubblicato da L’Unità, il suo giornale. Descrivendo, in poche righe quella che è la situazione. ‘ Non ci sono più rendite di posizione da sfruttare in una politica così screditata la quale si rivela impotente quando deve affrontare non i giochi di potere ma la cruda realtà delle ingiustizie sociali, quando deve garantire diritti, quando deve vigilare sul mercato affinché non prevalga la legge del più forte. Stiamo spazzando via una intera generazione’. Lo scrive Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera, sul suo blog, ricordando Alfredo Reichlin.

“Ci dice, Reichlin – prosegue – che  ‘la sinistra se non saprà fare questo resterà sotto le macerie’. Restituire vigore alla nostra parte perché abbia la capacità di rinforzare quel patto costituzionale, rispondere alla necessità di elaborare risposte adeguate al tempo del capitalismo digitale, ai fenomeni che trasformano la realtà su scala globale, al senso di declino del Paese è precisamente il nostro impegno”.

 “ Sarà un compito che dentro al PD assolveremo con lo spirito inclusivo che Reichlin ha indicato nelle sue ultime righe”, conclude.

20/03/2017 - 10:42

“Di fronte al crescente allarme sociale che provocano, il Partito democratico chiede al governo quali iniziative, anche normative, intenda avviare per contrastare i cosiddetti delitti predatori messi in atto con particolare efferatezza da bande criminali. Purtroppo, nonostante l’importante azione svolta dalle forze di polizia, raramente i colpevoli vengono messi nella condizione di non reiterare i loro crimini”.

Così il presidente della commissione Lavoro, Cesare Damiano, e il capogruppo della commissione Giustizia della Camera, Walter Verini, firmatari di una interrogazione al ministro della Giustizia, Andrea Orlando.

“In particolare - aggiungono Damiano e Verini - chiediamo al ministro se sia stata avviata una verifica sui dati e sugli effetti distorsivi che possono ingenerarsi a seguito di prassi giurisprudenziali orientate  ad un improprio automatismo tra mancanza di sentenze passate in giudicato e riconoscimento dei benefici di legge ai fini del riconoscimento della non applicazione della custodia cautelare, del riconoscimento delle attenuanti generiche, della sospensione della pena o del riconoscimento della continuità del reato. Inoltre - concludono il presidente della commissione Lavoro e il capogruppo della commissione Giustizia della Camera - vorremmo sapere se non si ritenga opportuno segnalare tali criticità al Csm e alla Scuola superiore della magistratura per un’adeguata attività di programmazione e di formazione”.
 

13/03/2017 - 18:01

"Giovedì scorso, a seguito del loro incontro con la vice ministro allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova, abbiamo incontrato i lavoratori della Consulmarketing. Dal colloquio con loro, abbiamo riscontrato una grave lacuna: l'assenza della Nielsen, unico committente dell'azienda legato a questa fase,  che ha visto il licenziamento collettivo di 465 lavoratori. La non presenza dell'azienda,  a nostro avviso, non ha permesso che il livello di interlocuzione tra le varie parti coinvolte si elevasse". Lo dichiarano Cesare Damiano e Antonio Boccuzzi, Presidente e deputato PD della Commissione Lavoro alla Camera. "L'azienda - proseguono - dopo l'apertura della procedura ha continuato ad assumere nuovo personale inquadrandolo con contratti di CoCoCo, pagati a cottimo, certificati dalla Fondazione Biagi di Modena, invitando senza grandi difficoltà, i lavoratori a dimettersi entro il 6 aprile,data nella quale terminerà la procedura"
"Sarebbe opportuno che il Ministero del lavoro provasse a chiarire attraverso un attento monitoraggio della situazione la legittimità di questa tipologia di contratti , superando la previsione che una certificazione possa rappresentare di conseguenza un contratto genuinamente costituito", concludono.

12/03/2017 - 15:00

"La posizione di Debora Serracchiani nei confronti di chi ha fatto la scissione è politicamente suicida per il PD". Lo scrive Cesare Damiano sul suo profilo Twitter commentando l'intervento di Debora Serracchiani a Lingotto.

11/03/2017 - 15:00

" Il 'lavoro di cittadinanza' per i giovani, al quale pensiamo, non può essere separato dalla 'pensione di cittadinanza'. Noi sosteniamo quello che avevamo inutilmente proposto a Renzi al tempo della discussione sul Jobs Act: di prevedere per i nuovi assunti un periodo di prova di durata massima di 3 anni, terminato il quale il lavoratore, se assunto stabilmente, porta in dote all'azienda gli sgravi fiscali sul costo del lavoro. In caso di mancata assunzione a tempo indeterminato, il lavoratore si tiene la dote da utilizzare per un nuovo impiego". Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della commissione lavoro alla Camera.

" Solo in questo modo - prosegue - avremmo un contratto veramente a "tutele crescenti", che si qualifica con il passaggio dal periodo di prova al lavoro a tempo indeterminato, e non nell'indennizzo crescente da erogare in caso di licenziamento, com'è adesso con il Jobs Act".
"Accanto a questo, per dare dignità al lavoro, proponiamo di correggere la disciplina dei licenziamenti, in particolare di quelli disciplinari, prevedendo nuovamente l'adozione dell'istituto della reintegra. Per noi il Jobs Act non è un tabù come lo è per Renzi", conclude.

10/03/2017 - 16:56

Martedì 14 marzo alle ore 10.30, presso la Sala dell'Istituto di S. Maria in Aquiro ( P.za Capranica 72) Sinistra PD, la nuova area politica coordinata da Cesare Damiano, organizza una conferenza stampa per annunciare l'iniziativa del 19 marzo prossimo a sostegno di Andrea Orlando alla segreteria del PD.
Insieme a Damiano hanno costituito questa nuova area, tra gli altri,  alcuni parlamentari: Luciano Agostini, Luisella Albanella, Davide Baruffi, Tamara Blazina, Mara Carocci, Floriana Casellato, Erica D’Adda, Marco Filippi, Anna Giacobbe, Antonella Incerti, Patrizia Maestri, Marco Miccoli, Daniele Montroni, Alberto Pagani, Giuseppe Romanini.

"Abbiamo deciso di dare il nostro contributo, in primo luogo, all’imminente Congresso del Partito Democratico", dichiara Cesare Damiano, Deputato PD e Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

"Una scelta inevitabile perché sui temi dell'uguaglianza, del lavoro e dell'inclusione, siamo quotidianamente impegnati nella nostra azione di legislatori e nella nostra attività politica", conclude.
L'iniziativa su Uguaglianza, Lavoro e Inclusione, che avrà alcune testimonianze del mondo del lavoro, vedrà la partecipazione di Andrea Orlando e si terrà il 19 marzo alle 9.30 presso il centro Cavour ( via Cavour 50/a), a Roma.

09/03/2017 - 14:37

" Renzi ha detto che i voucher 'sono stati inventati dal Governo Prodi, con Damiano ministro del lavoro'. Si tratta di una affermazione falsa: sono stati introdotti nel 2003, come sanno tutti, dal Governo Berlusconi con la cosiddetta legge Biagi". Lo dichiara Cesare Damiano, a seguito delle affermazioni di Matteo Renzi ieri sera a Porta a Porta.

" Da ministro del lavoro del Governo Prodi - spiega Damiano - li ho "attivati" nel 2007 per la vendemmia, ad utilizzo esclusivo di studenti e pensionati. Nel 2008 furono venduti 500 mila voucher (134 milioni nel 2016) ed emerse lavoro nero".
" Al tempo stesso - spiega Damiano - eliminammo il lavoro a chiamata, successivamente reintrodotto dal Governo Berlusconi: non mi pare che il Governo Renzi abbia proposto di cancellare il Job on call come fece Prodi".
"Un tempo, di Renzi si sarebbe detto: 'Il ragazzo è intelligente, ma non si impegna...', conclude.

08/03/2017 - 19:27

“Il licenziamento del lavoratore torinese, al suo ritorno in fabbrica dopo un trapianto di fegato, è indegno”. Lo dichiara Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera per commentare la decisone della Oerlikon Graziano di Rivoli (Torino). 

“Si tratta – spiega – di un gesto riprovevole, che non ha alcuna possibile spiegazione, se non quella di un tipo di gestione aziendale irresponsabile. Nel licenziare Antonio Forchione, al quale va tutta la mia vicinanza e la mia solidarietà, la Oerlikon ha dimostrato di non tener conto dei più elementari diritti dei lavoratori. Ci auguriamo dunque che l’azienda ritorni sui suoi passi e si sforzi di trovare una soluzione adeguata alle attuali condizioni fisiche del lavoratore, dal momento che quello dell’azienda è in questo caso un comportamento discriminatorio”.

“Bene, dunque, hanno fatto le organizzazioni a indire uno sciopero di due ore su tutti i turni. Oltre che un gesto utile a spingere l’azienda a rivedere la sua decisione, i lavoratori hanno compensato con la loro solidarietà la vergognosa mancanza di umanità di cui si è macchiata la Oerlikon “, conclude.

03/03/2017 - 18:18

"Bisogna accelerare sull'iter di alcune leggi, a partire da quelle sociali che riguardano la povertà, il lavoro autonomo e lo Smart working, i voucher e gli appalti. Il prossimo lunedì il disegno di legge sul lavoro autonomo sarà in Aula e sarà quindi possibile portare a compimento una legge che, con l'emendamento della Commissione lavoro della Camera, renderà strutturale la Dis-Coll (l'indennità di disoccupazione) per i collaboratori coordinati e continuativi e la estenderà ad assegnisti e dottorandi. Una vera novità" . Lo dichiara Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera.

"Mercoledì prossimo - prosegue - sempre in Commissione lavoro alla Camera, verrà presentata dalla relatrice Patrizia Maestri una bozza di testo unificato sui voucher: un tema strategico che ha a che vedere con i referendum promossi dalla Cgil". "Queste sono le priorità per il Paese - spiega Damiano - mentre il congresso del PD si è avviato in una situazione che corre il rischio di essere condizionata dalle inchieste della magistratura sul caso Consip".

"Mi auguro che, se dovesse rendersi necessario un rinvio delle primarie, al fine di riconquistare un terreno più positivo e chiaro di confronto, nessuno pensi di escludere questa possibilità", conclude.

01/03/2017 - 09:20

Conferenza stampa con Damiano e Coccia

Oggi, mercoledì 1° marzo, alle ore 11.30, presso la sala Stampa della Camera dei Deputati (via della Missione 4), Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro e Laura Coccia, deputata PD e componente della Commissione Cultura insieme alla Fondazione Italiana Dislessia e all’Associazione Italiana Dislessia terranno una conferenza stampa per presentare una proposta di legge a firma di entrambi, al fine di favorire l’inserimento lavorativo e sociale per le persone dislessiche.

“Il confronto con l’Associazione e la Fondazione Italiana Dislessia – dichiarano Damiano e Coccia - è stato illuminante perché ci ha permesso di fare una riflessione approfondita su un tema, quello legato ai disturbi specifici dell’apprendimento,  che nel nostro Paese viene affrontato solo durante l’età scolare e pre - scolare ma non  durante l’inserimento lavorativo”.

“La nostra proposta di legge intende proprio andare in questa direzione: offrire a tutte le perone con disturbi specifici di apprendimento l’opportunità per esempio di accedere ai concorsi, sensibilizzare le aziende per valorizzare attraverso modalità specifiche questi lavoratori, estendere il valore della certificazione DSA anche in ambito universitario”, concludono.

Per l’Associazione Italiana Dislessia ci sarà il Presidente Franco Botticelli mentre per la Fondazione Italiana Dislessia sarà presente il Presidente Fulvio Bovard insieme al dott. Enrico Ghidoni, neurologo.

27/02/2017 - 13:33

Mercoledì 1 marzo, alle ore 11.30, presso la sala Stampa della Camera dei Deputati(via della Missione 4), Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro alla Camera e Laura Coccia, deputata PD e componente della Commissione Cultura insieme alla Fondazione Italiana Dislessia e all’Associazione Italiana Dislessiaeterranno una conferenza stampa per presentare una proposta di legge a firma di entrambi, al fine di favorire l’inserimento lavorativo e sociale per le persone dislessiche.

“Il confronto con l’Associazione e la Fondazione Italiana Dislessia – dichiarano Damiano e Coccia - è stato illuminante perché ci ha permesso di fare una riflessione approfondita su un tema, quello legato ai disturbi specifici dell’apprendimento,  che nel nostro Paese viene affrontato solo durante l’età scolare e pre - scolare ma non  durante l’inserimento lavorativo”.

“La nostra proposta di legge intende proprio andare in questa direzione: offrire a tutte le perone con disturbi specifici di apprendimento l’opportunità per esempio di accedere ai concorsi, sensibilizzare le aziende per valorizzare attraverso modalità specifiche questi lavoratori, estendere il valore della certificazione DSA anche in ambito universitario”, concludono.

Per l’Associazione Italiana Dislessia ci sarà il Presidente Franco Botticelli mentre per la Fondazione Italiana Dislessia sarà presente il Presidente Fulvio Bovard insieme al dott. Enrico Ghidoni, neurologo.

27/02/2017 - 11:59

Conferenza stampa con Damiano e Coccia

Mercoledì 1 marzo, alle ore 11.30, presso la sala Stampa della Camera dei Deputati (via della Missione 4), Cesare Damiano, Presidente della Commissione Lavoro e Laura Coccia, deputata PD e componente della Commissione Cultura insieme alla Fondazione Italiana Dislessia e all’Associazione Italiana Dislessia terranno una conferenza stampa per presentare una proposta di legge a firma di entrambi, al fine di favorire l’inserimento lavorativo e sociale per le persone dislessiche.

“Il confronto con l’Associazione e la Fondazione Italiana Dislessia – dichiarano Damiano e Coccia - è stato illuminante perché ci ha permesso di fare una riflessione approfondita su un tema, quello legato ai disturbi specifici dell’apprendimento,  che nel nostro Paese viene affrontato solo durante l’età scolare e pre - scolare ma non  durante l’inserimento lavorativo”.

“La nostra proposta di legge intende proprio andare in questa direzione: offrire a tutte le perone con disturbi specifici di apprendimento l’opportunità per esempio di accedere ai concorsi, sensibilizzare le aziende per valorizzare attraverso modalità specifiche questi lavoratori, estendere il valore della certificazione DSA anche in ambito universitario”, concludono.

Per l’Associazione Italiana Dislessia ci sarà il Presidente Franco Botticelli mentre per la Fondazione Italiana Dislessia sarà presente il Presidente Fulvio Bovard insieme al dott. Enrico Ghidoni, neurologo.

Pagine