21/12/2017 - 16:38

“La legge sugli orfani di crimini domestici è un enorme successo dell’azione che questo Parlamento ha portato avanti per tutelare le vittime della violenza di genere. Dobbiamo essere orgogliosi di questo successo”, dice la deputata Dem Marilena Fabbri che ha contribuito alla stesura di questa “innovativa legge” di cui si attende l’approvazione definitiva nel pomeriggio dal Senato. Fabbri mette in evidenza, “tra gli altri (gratuito patrocinio alle vittime, provvisionale senza aspettare la fine del processo penale a favore degli orfani di crimine domestico, sospensione della successione ereditaria ecc.) alcuni aspetti. In particolare penso alla decadenza dal contratto di affitto dell’alloggio pubblico per chi commette crimini domestici, dal maltrattamento alla violenza, e poi la possibilità di aprire sportelli pubblici per il sostegno alle vittime, dall'informazione e assistenza di primo livello, alla consulenza e orientamento ai servizi del territorio. Si può ben dire che con questa e altre leggi che abbiamo approvato in questa legislatura lo Stato è finalmente un soggetto attivo accanto alle vittime, fino a cinque anni fa abbandonate a sé stesse. E’ una svolta culturale, sociale e politica di 360 gradi, un lavoro che può far progredire la nostra società”.

20/12/2017 - 11:19

“E’ stato approvato in commissione Bilancio mio emendamento che prevede un incremento delle assunzioni nel Corpo dei Vigili del Fuoco e un'anticipazione del turn over da ottobre a maggio 2018 per 400 persone   –  con il conseguente scorrimento della cosiddetta graduatoria degli “814”. Il testo prevede anche il potenziamento delle assunzioni straordinarie per 300 persone, sempre nel 2018, in aggiunta alle 50 già previste dalla legge di bilancio, attingendo al 70% sempre dallo scorrimento della graduatoria “814” e al 30% dal personale discontinuo - senza limiti di età ma valorizzando le effettive giornate di servizio e la verifica dei requisiti di idoneità psicofisica richiesti per l'accesso al Corpo. Sono molto soddisfatta di questo risultato che arriva a conclusione di diverse iniziative intraprese in questi anni a favore di questo prezioso Corpo, grazie al costante lavoro dei colleghi Rosato e Fiano: in questa legislatura, infatti, abbiamo ottenuto il potenziamento straordinario del corpo, anche con questo Emendamento, per oltre 3600 vigili del fuoco, il ripristino al 100% del turn over (sotto il centrodestra bloccato al 25%), investimenti per oltre 450 milioni di euro (di cui 120milioni da ripartire  con le forze di polizia) per l'acquisto e l'ammodernamento dei mezzi, delle dotazioni strumentali e dei dispositivi individuali di protezione e sicurezza  dopo tagli di risorse negli anni del governo Berlusconi. Grazie all’impegno del Partito Democratico viene data un’importante e doverosa risposta agli idonei della graduatoria 814 e ai tanti lavoratori precari del Corpo dei Vigili del Fuoco che ogni giorno lavorano, con spirito di abnegazione, per la sicurezza e l’incolumità della collettività, e trovano in questa norma un importante tassello per un loro riconoscimento”.

Lo rende noto Marilena Fabbri, deputata del Pd.

19/12/2017 - 19:17

''Aderisco alla 'Fiaccolata per la Cittadinanza' promossa per domani dal movimento #Italianisenzacittadinanza, dalle organizzazioni della campagna L'Italia sono anch'io, Rete degli studenti medi e l'Udu. Sono felice di questa mobilitazione che chiede l’approvazione della legge sulla cittadinanza ferma da due anni al Senato. C’è ancora tempo per ottenere una norma di civiltà che il Paese migliore chiede da tempo”.  

Così Marilena Fabbri, deputata dem e Relatrice alla Camera della legge sullo ius soli-ius culture.

18/12/2017 - 15:43

“L'apertura del casello autostradale in località  Borgonuovo di Sasso Marconi è una buona notizia per l'intera valle del Reno. Dopo anni di lavoro sinergico e di proficua collaborazione tra Comuni, Provincia e Regione, e senza cambio di obiettivi nonostante il rinnovo degli incarichi amministrativi, oggi possiamo festeggiare l'apertura di un’opera che darà respiro non solo ai comuni di Sasso Marconi e di Casalecchio di Reno, ma all'intera valle del Reno, in attesa del Nodo di Casalecchio, che ha completato proprio in questi giorni il suo iter autorizzatorio. L'inaugurazione di oggi rappresenta una giornata importante per tutti i cittadini. Un plauso ed un particolare ringraziamento vanno a tutti coloro che in questi anni hanno lavorato strenuamente per consegnare alla cittadinanza, ma anche al sistema paese, un'importante  opera pubblica”.

Così Marilena Fabbri, deputata del Pd.

07/12/2017 - 20:23

“La proposta di legge sullo ius soli è approdata in Parlamento dopo una grande mobilitazione popolare che ha portato alla raccolta di 250 mila firme certificate. Il testo approvato alla Camera, come è noto, non prevede affatto la ‘cittadinanza automatica’, come dice superficialmente la leader di FdI Giorgia Meloni. In tante piazze italiane si svolgono iniziative affinché la proposta, calendarizzata per la discussione definitiva al Senato, possa diventare legge entro la fine della Legislatura”.

Così Marilena Fabbri, deputata Dem, relatrice alla Camera dello ius soli-ius cultura.

06/12/2017 - 15:49

"Le affermazioni di Silvio Berlusconi sono irricevibili e, soprattutto, sorprendenti. Diremmo che si è lanciato su un terreno poco conosciuto da parte sua. In questa Legislatura, del resto, i fatti parlano da soli. Abbiamo fatto un gran lavoro per sostenere le donne vittima di violenza: approvazione della Convenzione di Istanbul; legge sul femminicidio e sulla violenza domestica; istituzione del Codice Rosa; via libera alla Camera della legge sugli orfani dei crimini domestici, ferma al Senato perché il centro destra si è messo di traverso. Per non parlare del Piano Antiviolenza, che ha previsto per la prima volta sostegno alle case rifugio e ai centri antiviolenza, della formazione specifica per le forze dell'ordine per l'accoglienza delle vittime di violenza di genere, del congedo gratuito per tre mesi per le vittime di violenza, del ripristino del divieto delle dimissioni in bianco reintrodotte da Berlusconi, dell’introduzione del  gratuito patrocinio delle donne che hanno subito violenza, della tutela della testimonianza delle vittime vulnerabili. Maria Elena Boschi è stata sempre un punto di riferimento per tutto questo, attivando per la prima volta presso il dipartimento delle Pari opportunità una cabina di regia ed un osservatorio che coinvolge tutte le istituzioni e le associazioni impegnate sul fronte del contrasto alla violenza. Berlusconi farebbe bene, perciò, a scusarsi con la sottosegretaria Boschi perchè la lotta politica e la ricerca del consenso  non può arrivare a negare la realtà e l’ etica politica non dovrebbe mai venire meno”.
Così Marilena Fabbri, deputata del Partito democratico.
 

06/12/2017 - 15:49

“La Commissione Affari sociali della Camera ha approvato gli emendamenti alla manovra da presentare in Commissione Bilancio”. Ne dà notizia Donata Lenzi, capogruppo Pd in Commissione Affari sociali e relatrice della proposta emendativa.

“Tra gli emendamenti approvati – spiega – ci sono, tra gli altri, quello relativo al finanziamento di 5 milioni per il registro delle Dat (testamento biologico), alla stabilizzazione per i precari degli Irccs (Istituti di ricovero a carattere scientifico), al rifinanziamento per 604 milioni del Fondo sanitario nazionale con la tassa sui tabacchi”.

“A proposito di quest’ultimo, voglio ricordare che il taglio per 604 milioni di euro, è dovuto dovuto al mancato accordo con le Regioni a statuto speciale. Non comprendo, tuttavia, perché un mancato accordo tra regioni debba essere pagato dalla sanita delle regioni a statuto ordinario”, conclude.

29/11/2017 - 18:59

Interverranno Marilena Fabbri e Luigi Manconi

Domani alla Sala stampa della Camera alle ore 14,30 Marilena Fabbri, relatrice della Legga sullo Isu Soli, e il senatore Luigi Manconi interverranno alla conferenza stampa nella quale i Giovani Democratici illustreranno le iniziative a sostegno dell’approvazione della legge.

28/11/2017 - 20:33

“Forse i suoi collaboratori non gli hanno spiegato bene lo spirito della legge, così almeno sembra dalle parole di Silvio Berlusconi. Lo Ius soli non premia nessuno ma riconosce i diritti di chi nasce, cresce e vive insieme a noi, figlio o figlia di genitori migranti ospitati regolarmente dal nostro Paese”.

Così la relatrice dem della legge sullo ius soli, Marilena fabbri, commenta il tweet di Silvio Berlusconi.

24/11/2017 - 14:55

Ma destra e 5S fanno solo calcoli elettorali

 

“E’ una legge giusta e necessaria perché non vogliamo che le persone nate e cresciute qui, insieme a noi, figli di genitori immigrati regolari che hanno a lungo soggiornato in Italia, siano trattate da cittadini di serie B. Questa è la ragione per la quale il Partito democratico si spenderà sempre per ottenere lo ius soli e Ius culturae”. Lo dice la Relatrice alla Camera della legge, il deputata Dem Marilena Fabbri, la quale aggiunge: “difficile confrontarsi, tuttavia, con un pezzo della politica che, dalla destra ai 5 Stelle, cavalcano solo ciò che gli conviene in termini elettorali”.

20/11/2017 - 15:34

Mi unisco alle tante persone e ai colleghi che hanno manifestato la loro solidarietà nei confronti di Emma Bonino, ingiustamente e ingiuriosamente accostata alla figura di un delinquente pluriomicida tra i capi mafia più spietati, un nemico dello Stato.  Vorrei ricordare che nel 1978 il parlamento italiano ha votato legittimamente una legge che ha permesso al nostro     Paese di ampliare i diritti e l’autodeterminazione delle donne, legge confermata da un voto referendario nel 1981, in cui oltre 20 milioni di cittadine e cittadini italiani si sono espressi a favore di quella legge. 

Pur potendo comprendere il punto di vista di un uomo di chiesa verso l'interruzione volontaria di gravidanza, ancora una volta si registra la totale assenza di sensibilità verso il dramma e il dolore che le donne, che vivono questa esperienza,  portano con se nel proprio intimo.  Il tema dell’aborto è una questione talmente delicata che non può essere banalizzata in maniera così superficiale come un post sui social network, e soprattutto comparandolo in una scala di valore al fenomeno della criminalità organizzata. Constato che ancora una volta l’indice viene puntato contro le donne. Mai, invece, viene messa in discussione la responsabilità maschile a cominciare da quella culturale, o la necessità di  rafforzare i presupposti indispensabili e necessari ad una genitorialità consapevole e sostenibile. Spiace  soprattutto che queste parole arrivino da un uomo di chiesa che, così facendo, ha offeso un intero Paese che su questo tema si è democraticamente espresso.

Lo afferma Marilena Fabbri, deputata del Pd.

 

17/11/2017 - 17:50

“La legge sullo ius soli va fatta perché assicura diritti a chi nasce e cresce insieme ai cittadini italiani. E’ una legge di civiltà, come diciamo sempre. Dunque irricevibili le affermazioni di quei  politici che finalizzano tutto ad un voto in più o in meno”. Lo dice la Relatrice alla Camera della legge sullo ius solo, Marilena Fabbri, la quale aggiunge: “Cittadinanza per chi nasce in Italia da cittadini stranieri regolari che hanno scelto l'Italia per vivere e lavorare, rispettando la legge, e legge sul biotestamento, perché ciascuno possa rinunciare all'accanimento terapeutico, sono norme che riconoscono a ciascuno di vivere fino in fondo e con responsabilità la propria vita, fatta di doveri ma anche di diritti. Due impegni politici presi dal PD nella campagna elettorale del 2013 a cui il PD intende ottemperare”.

15/11/2017 - 18:21

"Le parole di Salvini su Marzabotto pesano come macigni, sono inqualificabili e  irricevibili. L’oltraggio violento come quello subito da questa comunità non ammette banalizzazioni o leggerezze ma pretende una condanna univoca, chiara. Matteo Salvini si scusi, ha offeso la memoria dei morti ammazzati, i sopravvissuti ancora in vita, i loro familiari e tutte le coscienze democratiche di questo paese”.

Così Marilena Fabbri, deputata Dem ex sindaco di Sasso Marconi a proposito delle parole del leader della Lega Nord Matteo Salvini alla "Zanzara" sul caso del calciatore dilettante che a Marzabotto ha fatto il saluto romano e ha indossato una maglietta inneggiante alla Rsi.

08/11/2017 - 20:02

“Fa bene la ministra Anna Finocchiaro a ricordarci che è possibile approvare la legge sullo ius soli entro la legislatura. Aggiungo che non solo è possibile ma è doveroso che il Parlamento tenga conto di una richiesta che non viene dalla politica ma dalla società. Tante associazioni, tanti territori sono mobilitati per ottenere una norma di civiltà. Perché è intollerabile considerare straniero chi nasce, cresce e vive con noi”.

Così la relatrice alla Camera della legge sullo ius soli Marilena Fabbri, deputata Dem. 

26/10/2017 - 18:09

La legge è irrinunciabile, riconosce la nuova Italia

La relatrice della legge sullo ius soli, Marilena Fabbri, deputata Dem,  auspica “senza alcun dubbio che il Governo chieda la fiducia su questo provvedimento. La legge è irrinunciabile perché la impone la nuova realtà del nostro Paese, perché tiene conto di una realtà che già esiste e guarda al futuro, e perciò occorre superare ogni ostacolo posto da chi pensa al consenso elettorale cavalcando la paura. L’approvazione attraverso la fiducia non sarebbe affatto un atto politico scorretto, siamo a fine legislatura e ogni eventuale maggioranza attorno a questo testo sarebbe la benvenuta, quale convergenza su una legge giusta e per niente indicativa di alleanze politiche future”. 

Pagine