23/10/2017 - 16:37

Mercoledì 25 ottobre 2017, alle 17.30, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati (via della Missione, 4), si terrà una conferenza stampa sulla misura relativa al “Bonus verde privato” contenuta nel ddl alla Legge di Bilancio.

Oltre a celebrare l’importante traguardo raggiunto, durante i lavori saranno sensibilizzate istituzioni e associazioni di categoria con l’obiettivo di costruire un percorso per la stabilizzazione della norma adottata.

Previsti gli interventi del presidente della Commissione Finanze della Camera Maurizio Bernardo, del presidente della Commissione Ambiente Ermete Realacci, del vice-presidente della Commissione Bilancio Edoardo Fanucci e del senatore del Partito democratico Gianluca Susta, tutti firmatari di disegni di legge sulla materia, e Nada Forbici, presidente Assofloro Lombardia.

16/10/2017 - 17:53

"Dopo una battaglia parlamentare durata anni, arriva la conferma che la prossima Legge di Stabilità introdurrà il “bonus verde”, che estende le detrazioni previste per le ristrutturazioni edilizie anche alle sistemazioni del verde privato, come giardini e terrazze anche condominiali. Questa misura accoglie la proposta di legge di cui sono firmatario, insieme al deputato Maurizio Bernardo". Lo dichiara Edoardo Fanucci, deputato del Partito Democratico, per commentare l’accoglimento della proposta di legge di cui Fanucci è firmatario insieme al collega democratico Maurizio Bernardo.

“La norma - spiega - prevede una detrazione dall’imposta del 36% per le spese effettuate sulle pertinenze di fabbricati di qualsiasi genere, relativi alla sistemazione a verde di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari. Una misura di cui mi sono fatto portavoce, proponendola come emendamento alla Legge di Stabilità già quattro anni fa e fortemente voluta anche dalle associazioni e dai consorzi del comparto florivivaistico italiano”.

"Questo risultato rappresenta solo una tappa di un lungo percorso. Il patrimonio del nostro florovivaismo ha la necessità di essere ancora valorizzato, tutelato e promosso. Per questo è fondamentale calendarizzare in tempi brevi la proposta di legge Bernardo-Fanucci, che servirà a dare continuità nel tempo alle agevolazioni previste e a sostenere ulteriormente la filiera", conclude.

09/10/2017 - 12:11

“I giovani e le istituzioni”
Convegno promosso dal Forum Giovani della Provincia di Salerno
Domani, 10 ottobre 2017, ore 14.30.
Aula Nuova Palazzo dei Gruppi Parlamentari, Via di Campo Marzio 74

Si svolgerà domani a partire dalle ore 14.30 il Convegno promosso dal Forum Giovani della Provincia di Salerno dal titolo “I giovani e le istituzioni”.
In apertura dei lavori, il saluto della vicepresidente della Camera, Marina Sereni; dei Coordinatori del Forum Nazionale dei Giovani, del Forum Giovani Regione Campania e del Forum dei Giovani Provincia di Salerno. A seguire gli interventi dei deputati Dem: Marco Di Maio, Commissione Affari Costituzionali e Finanze; Lia Quartapelle, Commissione Affari Esteri e Comunitari; Micaela Campana, Commissione Giustizia; Edoardo Fanucci, Commissione Bilancio; Francesca Bonomo, Commissione Politiche dell’Unione Europea. Conclude la deputata Dem Sabrina Capozzolo.

23/03/2017 - 16:31

“L’approvazione, a portata di mano, alla Camera della proroga al 21 aprile per la rottamazione delle cartelle Equitalia, è una dimostrazione di attenzione da parte del governo verso le istanze dei cittadini”. Così Edoardo Fanucci, vice-presidente della Commissione Bilancio.

"A conferma della bontà del provvedimento – sottolinea – ci sono le 529.000 istanze di definizione agevolata pervenute ad Equitalia al 20 marzo. Un provvedimento di successo che ha colto nel segno: con la rottamazione delle cartelle stop a interessi e sanzioni. Si paga solo il dovuto. Si tratta di un atto di civiltà e attenzione di grande importanza che comporta, tuttavia, una mole di lavoro enorme per il personale di Equitalia, potenziato nel numero e nell'orario di apertura al pubblico in 20 città tra cui Roma, Milano, Napoli. Lo sforzo compiuto è lodevole, ma non ancora sufficiente. A tal proposito, la cronaca di questi giorni ha dato evidenza di numerosi disagi agli sportelli, lunghe code e disservizi di vario genere”.

“Per questo ho depositato, insieme ad altri 10 colleghi del Pd, una mozione che impegna il Governo ad adottare tutte le azioni possibili per scongiurare il ripetersi dei sopracitati disservizi legati alla grande affluenza agli sportelli. Un atto concreto e doveroso nella giusta direzione: semplificare la vita del contribuente mettendolo al centro dell'azione del Governo e del Parlamento”, conclude.

08/03/2017 - 12:18

“Ieri mattina abbiamo ricevuto la triste notizia del rapimento di due cavalli da corsa, due campionissimi. Il rapimento, che si è consumato in una notte di pioggia battente in modo da non lasciare tracce e impronte, è avvenuto a Staffoli, nei pressi di Pisa, poco dopo le 5 del mattino, quando l’allenatore si è recato in scuderia per dare da mangiare ai cavalli. Si tratta di Unicka, una cavalla straordinaria di 4 anni, la migliore della sua generazione, in Italia e in Europa, e Vampire Dany, un maschio baio erede di Varenne. Cavalli che fanno sognare, simboli positivi e vincenti di un’ippica che sta attraversando un momento non facile”.

Così il deputato Dem, Edoardo Fanucci.

“Rapire Unicka e Vampire Dany - prosegue il parlamentare toscano - vuol dire voler colpire a morte tutta la filiera ippica, un settore che, grazie a questi cavalli, aveva ritrovato speranza e fiducia. Significa portare via un patrimonio italiano, che come ogni grande Campione, appartiene a tutti. Un abbraccio forte ai proprietari, Giovanna e Gianluca Lami. Non solo proprietari, ma imprenditori lungimiranti, appassionati e capaci che rappresentano la parte migliore del nostro movimento ippico. Chiunque abbia pianificato e compiuto questo atto criminale ha ferito il nostro orgoglio nazionale sfregiandone l’immagine, non esiste ristoro o soluzione. Il danno è enorme e incalcolabile. Siamo fermamente convinti che le Istituzioni e le Forze dell’ordine - conclude Edoardo Fanucci - lavoreranno affinché Unicka e Vampire Dany possano tornare presto a casa. Noi ci crediamo, con fiducia e convinzione”.

07/03/2017 - 10:09

“Le dichiarazioni del Presidente Gentiloni sono chiare e non necessitano di interpretazioni di sorta: giù le tasse, avanti con la strategia di riduzione della pressione fiscale perseguita da Matteo Renzi”.

Così il deputato Dem Edoardo Fanucci, Vice Presidente della Commissione Bilancio.
“La ripresa economica - sottolinea il Vice Presidente della Commissione Bilancio - è stimolata in particolare dal calo delle tasse: avanti tutta con perseveranza e coerenza. Il Partito Democratico è e sarà in prima fila in questa battaglia, non con parole, ma con fatti e atti concreti. La mozione che abbiamo depositato contro l’aumento delle accise è il segno di un’azione propositiva e di stimolo nei confronti del governo. Le nostre istanze sono state accolte, non possiamo che ringraziare l’esecutivo per la capacità di ascolto e di pronta risposta. Ci auguriamo che qualcuno, adesso, chieda scusa ai firmatari della mozione, accusati ingiustamente di voler affossare l’esecutivo. Le trame e i complotti alle spalle dei compagni di partito appartengono ad altri - conclude Edoardo Fanucci - noi porteremo avanti le nostre idee con trasparenza e alla luce del sole, con l’obiettivo di sostenere l’azione del governo (in continuità con il precedente), la riduzione delle tasse e la ripresa economica del Paese”.

24/02/2017 - 13:08

“Per rilanciare il settore del termalismo è fondamentale velocizzare l’iter parlamentare della pdl calendarizzata in commissione Attività produttive che ha lo scopo di valorizzare questo importante settore che rappresenta una grande opportunità per il rilancio della nostra economia anche per le ricadute sui territori”. Lo ha detto Edoardo Fanucci deputato del Pd e coordinatore dell’intergruppo parlamentare amici del termalismo.

“In un recente incontro con gli operatori - prosegue Fanucci - abbiamo ricevuto pieno sostegno alla proposta di legge insieme alla richiesta di dare impulso alla sua approvazione. La proposta di legge di cui sono primo firmatario, insieme a numerosi colleghi di tutti gli schieramenti, prevede la revisione della legge quadro del settore termale (legge 323/2000). Ci auguriamo un iter parlamentare rapido tenendo conto dell’ampio sostegno dell’intergruppo parlamentare amici del termalismo. Da parte del governo, per bocca del sottosegretario Faraone, è emerso l’interesse del governo alla promozione del settore termale e del turismo termale, sia attraverso l’attuazione del Piano Strategico del Turismo sia con specifici interventi normativi, tra i quali proprio la mia proposta di legge depositata lo scorso dicembre sulla quale abbiamo avuto la conferma che verrà discussa a breve in commissione Attività produttive”.

02/02/2017 - 15:47

Stanziamento di 20 milioni di euro annui per il triennio 2017-2019 per la riqualificazione degli stabilimenti termali, istituzione della Giornata Nazionale Terme d'Italia e stabilizzazione della corresponsione, da parte di Inps e Inail, delle prestazioni economiche accessorie ai propri assistiti aventi diritto a cure termali. Sono alcuni dei punti cardine previsti dalla proposta di legge per il rilancio del settore termale presentata dall'Intergruppo parlamentare amici del termalismo presso Montecitorio e depositata sia alla Camera che al Senato.

“Siamo di fronte a un passo decisivo nel progetto di rilancio del settore termale reso possibile solo grazie ad un lavoro costante che ha coinvolto, nei mesi scorsi, attori istituzionali, operatori del settore e realtà territoriali, come testimoniano i tanti sindaci e società termali presenti oggi”, ha spiegato  Edoardo Fanucci, deputato Pd, coordinatore dell'Intergruppo e primo firmatario della proposta di legge.

“La proposta di legge – spiega la deputata democratica Vanessa Carmani, anche lei tra i firmatari - interviene nella disciplina della tutela dei termini “termali”, sottolineandone l’utilizzabilità solo ed esclusivamente per le aziende termali e per le prestazioni dalle stesse erogate".

“La proposta di legge prevede, inoltre, l'istituzione di un credito d'imposta per la promozione e il turismo dei territori termali di 10 milioni annui nel triennio 2017-2019, una misura fondamentale per lo sviluppo di questo settore in un quadro di riconoscimento del termale in ambito sanitario ed economico", conclude il senatore del Pd Giorgio Pagliari.

01/02/2017 - 09:28

Oggi, alle ore 14.30, presso la Sala Bruno Salvadori (via Uffici del Vicario, 21 - Roma), l’Intergruppo parlamentare amici del termalismo terrà una conferenza stampa per presentare una proposta di legge finalizzata al rilancio del termalismo in Italia. Interverranno, tra gli altri, l’On. Edoardo Fanucci, coordinatore dell’Intergruppo, il Sottosegretario alla Salute On. Davide Faraone e il Presidente di FederTerme Costanzo Jannotti Pecci.

“E’ un passo decisivo nel progetto di rilancio del settore termale - spiega Edoardo Fanucci, primo firmatario della proposta di legge - reso possibile da un lavoro costante che ha coinvolto, nei mesi scorsi, attori istituzionali, operatori del settore e realtà territoriali, con l’obiettivo comune di tornare ad investire sulle enormi potenzialità del comparto. In Italia il termalismo è una risorsa preziosa a disposizione del Servizio Sanitario Nazionale. Le cure termali costituiscono uno strumento indispensabile per contrastare una pluralità di patologie cronico-corrosive ampiamente diffuse nella popolazione, oltre a garantire la rigenerazione di un complessivo stato di benessere psicofisico per l’individuo. Il termalismo rappresenta una delle componenti più radicate dal punto di vista turistico, culturale e storico a livello nazionale, annoverando 378 stabilimenti distribuiti in 20 regioni e 170 Comuni, occupando oltre 60.000 addetti con un fatturato che arriva a più di 1,5 miliardi di euro se si considerano i servizi correlati (alberghiero, ristorazione, commercio, etc.)”.

“Le misure contenute nella proposta depositata sia alla Camera che al Senato vanno nella direzione della riscoperta e valorizzazione di un patrimonio comune del nostro Paese, come testimonia la proposta di istituire un Fondo per la riqualificazione termale avente una dotazione annua di 20 milioni di euro per il prossimo triennio. Confido che tale intervento, di ampio respiro, possa essere fonte inesauribile di benessere per tutti”, conclude Edoardo Fanucci.

31/01/2017 - 14:00

Domani, mercoledì 1° febbraio, alle ore 14.30, presso la Sala Stampa di Montecitorio (via della Missione 4, Roma), l’Intergruppo parlamentare amici del termalismo terrà una conferenza stampa per presentare una proposta di legge finalizzata al rilancio del termalismo in Italia. Interverranno, tra gli altri, Edoardo Fanucci, deputato del Pd e coordinatore dell’Intergruppo, il Sottosegretario alla Salute Davide Faraone e il Presidente di FederTerme Costanzo Jannotti Pecci.

“E’ un passo decisivo nel progetto di rilancio del settore termale - spiega Edoardo Fanucci, primo firmatario della proposta di legge - reso possibile da un lavoro costante che ha coinvolto, nei mesi scorsi, attori istituzionali, operatori del settore e realtà territoriali, con l’obiettivo comune di tornare ad investire sulle enormi potenzialità del comparto. In Italia il termalismo è una risorsa preziosa a disposizione del Servizio Sanitario Nazionale. Le cure termali costituiscono uno strumento indispensabile per contrastare una pluralità di patologie cronico-corrosive ampiamente diffuse nella popolazione, oltre a garantire la rigenerazione di un complessivo stato di benessere psicofisico per l’individuo. Il termalismo rappresenta una delle componenti più radicate dal punto di vista turistico, culturale e storico a livello nazionale, annoverando 378 stabilimenti distribuiti in 20 regioni e 170 Comuni, occupando oltre 60.000 addetti con un fatturato che arriva a più di 1,5 miliardi di euro se si considerano i servizi correlati (alberghiero, ristorazione, commercio, etc.)”.

“Le misure contenute nella proposta depositata sia alla Camera che al Senato vanno nella direzione della riscoperta e valorizzazione di un patrimonio comune del nostro Paese, come testimonia la proposta di istituire un Fondo per la riqualificazione termale avente una dotazione annua di 20 milioni di euro per il prossimo triennio. Confido che tale intervento, di ampio respiro, possa essere fonte inesauribile di benessere per tutti”, conclude Edoardo Fanucci.

24/11/2016 - 12:22

“L’approvazione di questo emendamento rappresenta un ulteriore stimolo, in grado di imprimere un'accelerazione decisiva ai percorsi aggregativi e rappresenta una naturale prosecuzione del lavoro iniziato fin dal primo giorno della mia elezione in Parlamento". Così Edoardo Fanucci, deputato del Partito democratico, commenta l'approvazione da parte della Commissione Bilancio dell'emenamento, di cui è primo firmatario, che reintroduce e incrementa gli incentivi per le fusioni e le unioni dei comuni.

“Per dare un ulteriore impulso, certo e definito, ai percorsi aggregativi dei nostri municipi – spiega –  ho presentato alla legge di bilancio 2017 un emendamento per reintrodurre e incrementare importanti risorse alle unioni e alle fusioni dei comuni: 30 milioni per le fusioni; 30 milioni per le unioni di comuni. Con l’emendamento, approvato a larga maggioranza, abbiamo fatto un ulteriore sforzo: il contributo per le fusioni sarà elevato al 50%, rispetto all'originario 20% del 2015 e 40% del 2016, dei trasferimenti erariali attribuiti per l'anno 2010. 
Con questa norma si è preso atto della complessità dei percorsi aggregativi offrendo, ai coraggiosi amministratori che stanno affrontando questa difficile sfida, meccanismi incentivanti semplici, certi e definiti nel tempo. Più soldi per promuovere investimenti e per ridurre la pressione fiscale a cittadini e imprese. Una scelta strategica per un Parlamento che sta facendo delle riforme un tratto identitario del suo agire”. 

"Adesso occorre dar corso all'impegno di incrementare gli incentivi alle fusioni anche a livello di Regione Toscana. Sia aumentando gli incentivi economici sia prevedendo, in favore dei comuni oggetto di fusione, punteggi aggiuntivi nei bandi regionali, soprattutto quelli che veicolano le risorse della Comunità europea. Ciò rappresenterà un'ulteriore svolta decisiva nella riorganizzazione del territorio imprimendo una virtuosa imitazione e contaminazione di buone pratiche, grazie ad economie di scala e di scopo che miglioreranno la qualità di investimenti opere e servizi, riducendone i costi", conclude.

18/10/2016 - 18:42

“Il governo lavora con forza e serietà per ottenere una crescita economica più forte e solida. Ed è ovvio, dunque, che non ci possiamo accontentare dei dati diffusi oggi dall’Inps. In questo contesto vale la pena sottolineare che la tendenza dell’occupazione mantiene un andamento con segno positivo: il Jobs Act continua a dare risultati. Del resto, i numeri parlano chiaro anche in merito alle cessazioni a tempo indeterminato: 1.047.759 nel 2014, 1.098.084 nel 2015, 1.006.531 nei primi otto mesi del 2016. Quest’anno, quindi, ci sono stati meno licenziamenti del 2014 e del 2015. I licenziamenti per giusta causa, in particolare, sono aumentati di 10mila unità, a fronte di un milione di cessazioni, sempre sui rapporti di lavoro a tempo indeterminato. Con la Legge di Bilancio proseguiremo con ulteriore determinazione. Il Paese va nella direzione di marcia giusta e noi lo sosterremo con ancora maggior vigore”.

Così il deputato Dem, Edoardo Fanucci, Vicepresidente della Commissione Bilancio e relatore di maggioranza della nota di aggiornamento del Def.

20/06/2016 - 18:10

Martedì 21 conferenza stampa di presentazione

Martedì 21 giugno, alle ore 10, presso la Sala Stampa di Montecitorio (via della Missione, 4), il deputato del Partito democratico Edoardo Fanucci terrà, in qualità di primo firmatario, una conferenza stampa di presentazione del progetto di legge sul sovraindebitamento. Assieme a lui sarà presente Franco Michelotti,presidente dell'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Pistoia.

“E’ noto – spiega Fanucci – come la grande crisi, a partire dal 2008, abbia causato  profonde trasformazioni nel tessuto economico e sociale del nostro paese, generando un grave aumento dell’indebitamento e delle insolvenze dei soggetti non fallibili, vale a dire delle famiglie e dei consumatori più in generale, delle imprese agricole, delle piccole imprese. Nel 2012, con l’introduzione della legge sul sovraindebitamento, detta anche 'salva suicidi', sono stati messi a disposizione di tali soggetti nuovi strumenti per la cancellazione dei debiti al fine di ripartire da zero e di riacquistare un ruolo attivo nell’economia, senza restare schiacciati dal carico dell’indebitamento preesistente. Tuttavia questa legge, se opportunamente migliorata, può offrire ulteriori soluzioni innovative, maggiormente idonee a consentire il superamento della crisi e il ritorno alla vita normale per i cittadini avvinti dalla morsa del debito".

“Proprio per questo la legge 'salva suicidi', se adeguatamente riformata come prevede il progetto di legge di cui sono primo firmatario, può risolvere innumerevoli situazioni disperate di famiglie e di piccoli imprenditori che, lasciandosi alle spalle il vecchio indebitamento, possono intraprendere un nuovo inizio. Oltre un milione di sovraindebitati potrebbe adire la nuova normativa e tra questi, tengo a sottolinearlo, anche i contribuenti sovraindebitati verso Equitalia.”, conclude Fanucci.

17/06/2016 - 13:15

Martedì 21 conferenza stampa di presentazione

Martedì 21 giugno, alle ore 10, presso la Sala Stampa di Montecitorio (via della Missione, 4), il deputato del Partito democratico Edoardo Fanucci terrà, in qualità di primo firmatario, una conferenza stampa di presentazione del progetto di legge sul sovraindebitamento. Assieme a lui sarà presente Franco Michelotti,presidente dell'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Pistoia.

“E’ noto – spiega Fanucci – come la grande crisi, a partire dal 2008, abbia causato  profonde trasformazioni nel tessuto economico e sociale del nostro paese, generando un grave aumento dell’indebitamento e delle insolvenze dei soggetti non fallibili, vale a dire delle famiglie e dei consumatori più in generale, delle imprese agricole, delle piccole imprese. Nel 2012, con l’introduzione della legge sul sovraindebitamento, detta anche 'salva suicidi', sono stati messi a disposizione di tali soggetti nuovi strumenti per la cancellazione dei debiti al fine di ripartire da zero e di riacquistare un ruolo attivo nell’economia, senza restare schiacciati dal carico dell’indebitamento preesistente. Tuttavia questa legge, se opportunamente migliorata, può offrire ulteriori soluzioni innovative, maggiormente idonee a consentire il superamento della crisi e il ritorno alla vita normale per i cittadini avvinti dalla morsa del debito".

“Proprio per questo la legge 'salva suicidi', se adeguatamente riformata come prevede il progetto di legge di cui sono primo firmatario, può risolvere innumerevoli situazioni disperate di famiglie e di piccoli imprenditori che, lasciandosi alle spalle il vecchio indebitamento, possono intraprendere un nuovo inizio. Oltre un milione di sovraindebitati potrebbe adire la nuova normativa e tra questi, tengo a sottolinearlo, anche i contribuenti sovraindebitati verso Equitalia.”, conclude Fanucci.

 

18/05/2016 - 18:21

“Sui dati diffusi oggi dall’Inps è in atto la più inaccettabile delle mistificazioni: al contrario di quanto sostengono i Di Maio, i Di Battista e i Brunetta vari, l’occupazione stabile continua a crescere”. Lo dichiara Edoardo Fanucci, deputato Pd e vice-presidente della Commissione Finanze della Camera.

“Il rilevamento dell’Osservatorio dell’Inps – spiega – è molto chiaro: nei primi tre mesi del 2016 i posti a contratto indeterminato sono cresciuti di 51.087 unità, e non, come vorrebbe far credere qualcuno, diminuiti. Rispetto a un anno, fa il ritmo delle assunzioni è semplicemente rallentato, un fatto fisiologico e ampiamente previsto dovuto alla diminuzione degli incentivi. Nonostante questo, nel 2016, il numero delle persone che sono uscite dall’incubo della precarietà è continuato a crescere”.

“I toni apocalittici utilizzati da qualcuno sono quindi segno o di imbarazzante incapacità di interpretare statistiche piuttosto semplici, oppure della totale malafede di chi non si fa scrupoli a utilizzare un tema delicato come il lavoro per racimolare qualche voto in più”, conclude.

Pagine