22/01/2018 - 15:11

“Ho letto una nota dell’On. Vito, di FI, sulle forze dell’ordine che è strabiliante. Pura fantascienza. Andiamo con ordine. Le ultime 3 Leggi di bilancio dei governi Berlusconi 2009/2010/2011 tagliarono ai comparti sicurezza soccorso pubblico e difesa circa 3,6 mld di Euro, nel 2009 quel governo bloccò il turnover al 20%, nel 2010, sull’onda di proteste di piazza dei Sindacati di polizia e non solo, ripristinò il turn over al 50%, ma per trovare i soldi congelò i tetti salariali, infine furono utilizzati 750 milioni di Euro circa stanziati per il riordino delle carriere per altri scopi, non nei comparti.

Negli ultimi 5 anni il centrosinistra a guida PD, al governo con Renzi prima e Gentiloni poi, ha stanziato circa 7 mld di Euro per questi comparti. Abbiamo riportato il turnover al 100%, e lo supereremo con il piano di assunzioni straordinarie di Minniti, abbiamo sbloccato il tetto salariale, finanziato l’assegno di funzione, attuato il riordino delle carriere, che determinerà per gli appartenenti ai comparti un miglioramento significativo dei parametri. Senza mai aver avuto un emendamento parlamentare del centrodestra su questi argomenti, abbiamo attuato quasi 6.000 assunzioni straordinarie anticipate, difeso la specificità del comparto impedendo l’applicazione della Fornero, distribuito gli 80 € che oggi sono diventati strutturali, investito in acquisti e manutenzione, stanziando una cifra di oltre 100 mil per i prossimi 10 anni e oggi ci apprestiamo con orgoglio a concludere questa legislatura di investimento nella sicurezza con la firma di un contratto che voi del centrodestra siete solo riusciti a bloccare. La vostra legislatura si concluse con un - 3,6 mld; la nostra con un +7 mld. Il vostro problema ora non è investire in sicurezza, ma impedire la firma del contratto per biechi e vergognosi interessi elettorali. In qualsiasi momento, senza bisogno di preparativi, sono pronto a confrontarmi con chiunque del centrodestra per dimostrare per acta quello che dico. Euro per Euro. l resto è propaganda di bassa lega. Dispiace che una persona seria come Vito abbassi così tanto il livello del confronto”. Così il deputato PD Emanuele Fiano. 

19/01/2018 - 15:59

“La notizia di Liliana Segre nominata senatrice a vita riempie d’orgoglio innanzitutto per la gratitudine che dobbiamo tutti a Liliana, narratrice straordinaria dell’inferno vissuto da adolescente ad Auschwitz e da anni simbolo per tutti noi della resistenza della memoria sull’oblio, della libertà sulla discriminazione e della verità della Shoah su ogni rigurgito di discriminazione e di neonazismo. La scelta del Presidente Mattarella è la migliore risposta ad ogni nostra debolezza nel contrastare chi vorrebbe cambiare o falsare la storia o peggio ancora ripeterla. Noi figli dei sopravvissuti ad Auschwitz saremmo per sempre riconoscenti al Presidente Mattarella per la nomina di oggi è a Liliana per la sua straordinaria forza”.

Lo dichiara il deputato dem Emanuele Fiano, capogruppo alla Camera in commissione Affari costituzionali.

15/01/2018 - 13:30

“Per i signori a sinistra che pensano che il futuro della #Lombardia sia giusto affidarlo alle divisioni nel centrosinistra: ‘Fontana (candidato centrodestra): con troppi migranti razza bianca a rischio’ . Bravi compagni continuiamo così”. Lo scrive il deputato Pd Emanuele Fiano sul suo profilo twitte

22/12/2017 - 19:17

“Senza nessun dubbio è il successo della scelta del Partito democratico di governare un fenomeno così complesso, drammatico ed epocale come l’immigrazione. Una sfida difficile alla quale abbiamo dato una risposta importante. Chi ha criticato il decreto Minniti si ravveda o se ne faccia una ragione. Abbiamo ragione noi”.

Così Emanuele Fiano, Responsabile Sicurezza del Pd, dopo quanto reso noto dal ministro dell’Interno sul primo corridoio umanitario legale con la Libia.

22/12/2017 - 19:08

 “In questi cinque anni di Legislatura abbiamo ottenuto il potenziamento straordinario del corpo dei Vigili del Fuoco per oltre 3600 unità, il ripristino al 100% del turn over (sotto il centrodestra bloccato al 25%), investimenti per oltre 450 milioni di euro (di cui 120milioni da ripartire con le forze di polizia) per l'acquisto e l'ammodernamento dei mezzi, delle dotazioni strumentali e dispositivi individuali di protezione e sicurezza  dopo tagli di risorse negli anni del governo Berlusconi. Inoltre, abbiamo dato una importante e doverosa risposta agli idonei della cosiddetta graduatoria ‘814’ e ai tanti lavoratori precari del Corpo dei Vigili del Fuoco che ogni giorno lavorano, con spirito di abnegazione, per la sicurezza e l’incolumità della collettività, e trovano in questa norma un importante tassello per loro riconoscimento. Che cosa va cercando la Lega? Quando sono stati al Governo hanno fatto tagli lineari per oltre 3,6 miliardi nei comparti del soccorso pubblico, della sicurezza e della difesa, dovrebbero chiedere scusa per il danno che allora hanno procurato a questi fondamentali corpi dello Stato”.

Così Emanuele Fiano, Responsabile Sicurezza del Pd, replica ad una nota della Lega sulle risorse stanziate nella Legge di Stabilità per il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco.

 

20/12/2017 - 13:56

Questa mattina in Commissione Bilancio della Camera abbiamo approvato l’emendamento a mia prima firma, sottoscritto da molti colleghi del Pd, con il quale abbiamo finanziato l’aumento delle indennità accessorie relative all’espletamento dei servizi operativi per la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, all’interno del riconoscimento della specificità del ruolo e della funzione delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, con rivalutazione anche del compenso per il lavoro straordinario.

Questo mio emendamento, scritto a nome del Partito democratico in accordo con il governo, è il nostro regalo di Natale alle oltre 500.000 persone di questi comparti che giornalmente difendono la nostra sicurezza, la nostra vita e la nostra Costituzione; qualsiasi sia lo stipendio, il clima o l’umore. Questo ultimo finanziamento viene dopo circa 7 miliardi di investimenti in 5 anni.

Dal 2013 in avanti noi abbiamo riportato il turn over dal 20 al 100% delle assunzioni. Abbiamo promosso quasi 6000 assunzioni straordinarie anticipate. Abbiamo finanziato lo sblocco del tetto salariale. Abbiamo finanziato il riordino delle carriere. Abbiamo finanziato e reso strutturali gli 80 € nei comparti. Abbiamo finanziato il rinnovo contrattuale che si firmerà a gennaio per 85€ mesi circa pro capite. Abbiamo investito nel rinnovo dei mezzi e degli strumenti. Abbiamo approvato un piano quinquennale di assunzioni per il recupero del deficit di organico.

Dopo anni di manifesti sulla sicurezza e tagli nelle leggi finanziarie, noi abbiamo dimostrato a questi 500.000 concittadini che ci tutelano che è da sinistra che è stata tesa loro la mano, che è il Pd che ha trasformato un titolo da campagna elettorale in azione continua di investimento. La sicurezza è un diritto democratico di cittadinanza, senza sicurezza non c’è libertà, senza investimento non c’è sicurezza.

Lo afferma Emanuele Fiano, capogruppo Pd in commissione Affari costituzionali e responsabile Sicurezza del Pd.

14/12/2017 - 17:01

In una nuova intervista rivolge ancora gravi intimidazioni al giornalista Berizzi   

“Il leader dell’organizzazione nazifascista i Dodici Raggi, Do.Ra, Alessandro Limido, torna in una intervista alla Provincia di Varese a ribadire non velate minacce al giornalista di Repubblica Paolo Berizzi, esponendo il suo folle programma di ricostituire un partito che si ispiri ai valori del nazismo. Evidentemente è la sua risposta al provvedimento di sequestro della loro sede. Sono certo che la magistratura non potrà in alcun modo evitare di intervenire”.

Così il deputato Dem Emanuele Fiano, responsabile Sicurezza del Pd. 

12/12/2017 - 19:32

“Solidarietà a Matteo Ricci per le minacce fasciste ricevute e per la vita sotto tutela che ha iniziato. Da molti anni vivo sotto scorta per lo stesso motivo. Non dovrebbe essere necessario nel 2017 in democrazia. Hanno rialzato la testa. L’Italia è più forte”. Lo scrive su Twitter Emanuele Fiano, capogruppo del Pd in commissione Affari costituzionali della Camera.

12/12/2017 - 15:39

“L’azione della Polizia di Stato di Varese nei confronti della comunità neonazista Do.Ra. (dodoci raggi, in omaggio al sole nero, simbolo del castello di Wewelsburg, sede operativa delle SS) merita il plauso di tutti i democratici e antifascisti. Si tratta infatti di un Gruppo che svolge un’attività su cui già in passato avevamo richiamato l’attenzione del governo, in particolare quando diedero vita a una manifestazione commemorativa dei caduti tedeschi issando le bandiere naziste proprio nel Sacrario del Monte San Martino di Duno, eretto in memoria dei partigiani, e ripetendo successivamente lo stesso inaccettabile appuntamento. Contro questi individui, che hanno addirittura avuto l’ardire di chiedere la messa fuori legge dell’Anpi, si deve e si può agire con gli strumenti offerti già fin dal 1952 dalla legge Scelba che prevede il divieto di ricostituzione del Partito fascista e per apologia. I fatti che si stanno tristemente ripetendo nel nostro Paese negli ultimi mesi dimostrano quanto l’iniziativa di Polizia e Ministero dell’Interno sia opportuna e necessaria”.

Lo dichiara Emanuele Fiano, capogruppo pd in commissione Affari costituzionali

29/11/2017 - 12:54

“Le immagini che si vedono nel video dell’irruzione di una squadra di skinhead veneti nella sede dell’associazione Rete Como Senza Frontiere testimoniano un’azione gravissima e inaccettabile”.
- lo dichiarano Emanuele Fiano,  Chiara Braga e Mauro Guerra, deputati del Partito Democratico e firmatari di una interrogazione su quanto accaduto a Como  -
“Una vera e propria intimidazione condotta in stile squadristico, con proclami razzisti, all’interno di una sede dove persone pacifiche sono riunite per discutere le loro azioni di solidarietà. Si tratta, fra l’altro, - spiegano - di un gruppo noto anche per la loro continuata propaganda antisemita”.
“Riteniamo che le istituzioni della nostra democrazia non possano restare in silenzio di fronte a questo episodio che, purtroppo,  è soltanto l’ultimo di una serie di azioni che destano seria preoccupazione. Per questo abbiamo ritenuto di rivolgere un’interrogazione al ministro dell’Interno- concludono i deputati Dem -  per chiedere quali interventi ritenga opportuni per affrontare quella che sta divenendo per molti territori  del nostri Paese una reale emergenza”.

20/11/2017 - 19:32

“A me sembra una follia che un’assegnazione così importante venga decisa in Europa per sorteggio EMA2Milano. Peccato per Milano, fortissima lo stesso”. Lo scrive su Twitter Emanuele Fiano, deputato del Pd, commentando la procedura per  la scelta  della sede l’Agenzia europea del farmaco.

09/11/2017 - 18:16

“È grave che venga impedito a qualcuno di parlare: a Napoli oggi è stato leso non solo un diritto costituzionale, ma lo stesso fondamento della democrazia. A  Susanna Camusso e Massimo D’Alema va la mia piena solidarietà”.

Lo scrive su Facebook Emanuele Fiano, deputato del Partito Democratico e responsabile del dipartimento sicurezza, commentando la notizia delle contestazioni degli studenti dell’università Federico II a D’Alema e alla segretaria della Cgil Susanna Camusso

27/10/2017 - 14:35

“Il manichino del ministro Minniti  e i cartelli offensivi apparsi oggi davanti alla sede Pd di Rho, sono l’ennesimo, preoccupante sintomo di un pericoloso imbarbarimento del panorama politico”. Lo dichiara Emanuele Fiano, deputato e responsabile Sicurezza del Partito democratico.
“Si tratta di episodi – continua – spia di una deriva che nega alla radice l’essenza della politica, che è fatta di dialogo. I manichini, le minacce e le offese sono tutti comportamenti che mirano a riportare indietro il Paese, a un’epoca in cui le parole erano sostituite dalla brutalità dei fatti. Il Partito democratico, che è un baluardo della democrazia, non permetterà che questo accada”.
“Al ministro Minniti e al circolo di Rho, la solidarietà mia e di tutto il Partito democratico”, conclude.

26/10/2017 - 20:03

Metodo preso dal capocomico

“Quando manca la capacità politica, allora si scende a livello dell’insulto. E’ un metodo che hanno imparato dal capocomico. Il Movimento 5 Stelle dopo aver approvato in commissione lo scorso giugno un sistema elettorale proporzionale, con i collegi, che non prevedeva le coalizioni e non poneva il tema del voto disgiunto, ha deciso di farlo fallire in aula. Adesso, pentito, essendo rimasto l’unico partito al mondo che considera le coalizioni come incostituzionali, se la prende con il Presidente Mattarella. Toglietevi le bende e guardate negli occhi gli errori che avete fatto bocciando qualsiasi altro modello elettorale, invece di attaccare le istituzioni.”

Così Emanuele Fiano, deputato del Pd, dopo le parole rivolte dal grillino Alessandro Di Battista al Capo dello Stato.

26/10/2017 - 15:39

“Approvata a larga maggioranza la legge elettorale. Non andremo a votare con leggi non scritte dal Parlamento, ora andiamo a vincere le elezioni”.

Così il deputato Dem Emanuele Fiano, Capogruppo Pd in Commissione Affari costituzionali, in un commento sul suo profilo Twitter.

Pagine