27/10/2015 - 17:49

Casaleggio, già abituato a dettare legge nel Movimento Cinquestelle con la farsa delle consultazioni in Rete, adesso vuole addirittura sostituirsi alla Corte nel giudizio sulla legge elettorale. Per il Pd, l’Italicum non solo è coerente con la sentenza della Consulta sul Porcellum, ma a conferma di ciò abbiamo inserito nella riforma costituzionale, per la prima volta, la possibilità che le leggi elettorali vengano vagliate entro un mese dalla loro promulgazione. Ecco qual è la differenza sostanziale: noi rispettiamo l’autonomia dei poteri dello Stato, Casaleggio invece vuole decidere tutto da solo. Come nelle peggiori pagine della nostra storia.

Lo afferma Emanuele Fiano, capogruppo Pd in commissione Affari Costituzionali della Camera.

26/10/2015 - 16:11

"La vittoria delle forze ultra nazionaliste polacche deve preoccupare l’Europa intera”. Lo dice Emanuele Fiano, della segreteria del Partito democratico, il quale spiega: “dopo l’Ungheria non possiamo sottovalutare i rischi di una crescita di movimenti intolleranti, apertamente razzisti, lontani dall’idea dell’Europa dei padri costituenti, inefficaci per la soluzione dei problemi che abbiamo di fronte, insopportabili per i loro richiami alle esperienze di un passato fascista che non può tornare. L’Europa reagisca, faccia sentire la voce solidale e democratica dei popoli dell’Unione”.

15/10/2015 - 18:58

Oggi Matteo Salvini ha indossato la maglietta della polizia, ma negli anni scorsi ha tagliato i fondi per le divise ai poliziotti. Alla manifestazione indetta da alcune sigle sindacali del comparto sicurezza, Salvini  vestito da poliziotto, invece che mettersi in ginocchio e scusarsi per i tagli e i danni fatti dal suo partito e dai governi di centrodestra negli anni scorsi, ha come al solito fatto propaganda. Noi abbiamo una buona memoria. A coloro che manifestavano andrebbe ricordato che la destra in questo paese, tra il 2009 e il 2011, ha tagliato il budget della sicurezza di circa 3,5 miliardi di euro, nel 2010 ha bloccato contratti e tetti salariali e nel 2009 ha bloccato le assunzioni al 20%. Contemporaneamente, andrebbe ricordato che negli ultimi due anni il governo di centrosinistra ha investito o sbloccato circa 2 miliardi di euro per il comparto, ha riportato le assunzioni al 50%, ha sbloccato i tetti salariali con 1 miliardo. Misure che si aggiungono alle 600 assunzioni straordinarie dello scorso anno, alle 2.500 in vista del Giubileo e alle altrettanto stabilite per il 2016. Noi stiamo con fatica riparando i danni alla sicurezza compiuti dai governi di centrodestra. Certo non basta indossare la divisa della polizia per far dimenticare i loro tagli disastrosi.

Lo afferma Emanuele Fiano, deputato del Pd e responsabile nazionale Sicurezza del partito.

17/08/2015 - 14:27

 ''Noi lavoriamo per far crescere il Paese e Salvini e la Lega per affossarlo''. E' quanto dice Emanule Fiano della segreteria del Pd. ''E' la rappresentazione nitida della realta'. Non contenti di aver lasciato l'Italia in ginocchio, ora giocano ai sabotatori. Nessuna proposta, solo ostacoli. Noi puntiamo a far ripartire il Paese e Salvini e compagnia si preoccupano solo di guastare, con buona pace di lavoratori, imprese e famiglie. E' la solita Lega anti italiana di sempre: come ha detto pochi giorni fa anche Maroni: Salvini fa polemica per cercare il consenso, le soluzioni le lascia agli altri. Lo fa, aggiungo io, perche' non ha idee su nulla.'' 

30/07/2015 - 20:57

“Voi non accettate le regole quando non vi piacciono”

“Il problema reale del M5S è che non accetta le regole quando non gli piacciono. In commissione Affari Costituzionali alla Camera, in questi giorni, si è svolto l’iter regolamentare previsto di espressione del parere parlamentare sul decreto governativo di individuazione dei collegi elettorali. Nessun collegio è stato ridisegnato, nessun comune spostato. Sono solo state espresse osservazioni al governo su situazioni di possibile disomogeneità degli ambiti territoriali. Tutto si è svolto nel rispetto della norma che noi rispettiamo sempre, anche quando non ci piace. Al contrario dei grillini”.

Così Emanuele Fiano, capogruppo del Pd in commissione Affari costituzionali, replica alla nota dei deputati M5S della stessa commissione in merito alla legge elettorale.

23/07/2015 - 13:11

“Grazie ai magistrati di Brescia, due neofascisti, tra cui Carlo Maria Maggi, uno dei più importanti capi di Ordine nuovo, sono stati condannati all’ergastolo per una strage infame, terribile, mai dimenticata dalle coscienze democratiche del nostro paese. Non è solo una sentenza giudiziaria ma un atto di enorme valore civile con cui si riconosce il ruolo stragista del neofascismo italiano. Il nostro abbraccio commosso va a Manlio Milano e a tutti i familiari delle vittime che hanno creduto comunque in questo paese e hanno mantenuto viva la memoria dei loro cari e quella dei valori democratici”.

Così Emanuele Fiano, della segretaria nazionale del Partito democratico.  

29/06/2015 - 21:02

“Il leader della Lega nord sa bene come distinguersi. Oggi lo ha fatto con una nuova idea, una vera genialata, quella di dire agli italiani di ritirare i loro soldi dalla banche. Naturalmente nessuno lo seguirà ma è davvero sconcertante una opposizione così distruttiva e propagandistica. Ma per fortuna l’Italia è solida, nonostante Matteo Salvini e la Lega nord”.

Così Emanuele Fiano, della segreteria del partito democratico, replica a Matteo Salvini secondo il quale ‘anche italiani dovrebbero ritirare soldi dalle banche’.

 

23/06/2015 - 21:03

“Siamo preoccupati per lo sciopero proclamato dall’Ansa contro il nuovo piano che prevede esuberi e cassa integrazione. La qualità dell'informazione è un pilastro della democrazia. Servono tante voci e autorevoli per un pluralismo a garanzia di tutti. Solidarietà ai giornalisti in sciopero!”.  Lo afferma Emanuele Fiano, della segreteria nazionale del Pd.

17/06/2015 - 18:41

"E’ un caso raro di “post tweet”. Prima il comico capo dei Grillini scrive di Roma come sommersa da topi, spazzatura e clandestini, mettendo esseri umani, in fuga da morte e guerra, allo stesso livello da ciò che di più schifoso può esserci nella sensibilità di tutti noi. Poi si corregge, evidentemente avvisato da qualcuno che oltre i suoi 140 caratteri c'era il baratro del razzismo. Ed ecco allora apparire i "campi di clandestini gestiti dalla mafia". La sintesi si sa, in alcuni, tira fuori la parte più vera. È capitato con Grillo".

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, Partito Democratico, Camera dei Deputati.

12/06/2015 - 15:01

"Tutta la mia solidarietà ai due ferrovieri aggrediti. Si tratta di lavoratori colpiti mentre svolgevano le proprie mansioni e questo aggrava, se possibile, l’accaduto. Di fronte a episodi di tale gratuita violenza non possiamo rimanere indifferenti, ma resto convinto che la risposta rabbiosa rimanga inutile e alla fine fragile. Pene severe e certe ai responsabili e maggiori controlli nelle zone periferiche della città. Milano e l'Italia devono rimanere il luogo dove si combattono paura e violenza. Nessuno si improvvisi sceriffo, né autorizzi qualcuno ad esserlo in virtù del ruolo ricoperto – come fa il Governatore Maroni – che al contrario richiederebbe maggior senso di responsabilità. I nostri uomini delle forze dell’ordine sono i migliori e questo è il primo Governo dopo anni di tagli che sta investendo sulla sicurezza. Capisco la rabbia di quanti annichiliti dalla brutalità, vorrebbero farsi giustizia da sé oppure difendersi autonomamente. Ma la politica invece deve dare risposte serie ed efficaci. Chiederò al Ministro Alfano di assicurare maggiori controlli e più forze dell’ordine, e al Ministro Orlando l’inasprimento delle pene per determinati reati: tutte le energie finanziarie, logistiche ed anche legislative devono essere convogliate a garantire ai milanesi, e non solo, il diritto a vivere e lavorare in serenità".

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, capogruppo Commissione Affari Costituzionali e responsabile sicurezza della Segreteria nazionale del Partito Democratico.

 

10/06/2015 - 20:17

"Il saluto romano è un simbolo fascista, evoca i peggiori anni della storia del nostro Paese. Per questo inquieta e indigna sapere che ancora oggi qualcuno ne fa mostra. Per questo la soddisfazione di Ignazio La Russa a proposito della sentenza di Milano dell'ex consigliere provinciale Roberta Capotosti non ci piace affatto: sottovaluta i rischi delle bande di squadristi che si richiamano al neofascismo e strumentalizzano la figura di Sergio Ramelli, barbaramente ucciso nello scontro folle degli anni di piombo”.

Lo ha detto Emanuele Fiano, della Segreteria Nazionale del Partito democratico, il quale aggiunge: “La decisione presa oggi da un magistrato di Milano lascia aperti molti dubbi, espressi dall’avvocato dell’Anpi, Federico Sinicato. Le sentenza vanno rispettate, ma ricordiamo che lo scorso ottobre la Cassazione ha stabilito che il saluto romano è un reato”.

 

28/05/2015 - 12:37

Chi cerca voti sulle disgrazie è uno sciacallo. E così si comporta Salvini ogni giorno. La tragedia di ieri a Roma, dove è stata uccisa una donna e ferite altre 8 persone da un'auto in fuga guidata da rom, è gravissima, ma la risposta che deve dare la politica non può essere demagogica e violenta. Il Salvini che vuole radere al suolo i campi Rom, ha governato questo paese per 10 anni senza risolvere nessun problema: ha votato a Bruxelles contro la ripartizione delle quote di immigrati tra i paesi europei; è il leader del partito che ha promosso la disastrosa Bossi-Fini, all'origine di tanti problemi di gestione dell'immigrazione; appartiene a quel partito che in Lombardia ha stanziato fondi per i Rom. Dire una cosa e farne un'altra è la loro filosofia anche per la sicurezza: quando era al governo ha tagliato più di 3 miliardi di euro destinati alle forze dell'ordine, ridotti il budget per la sicurezza per oltre il 30%, bloccato stipendi e turn over. Per combattere il crimine servono più uomini e più soldi, sulla linea di quanto sta facendo il governo (2500 assunzioni straordinarie di agenti solo questa settimana). E serve anche una condotta inflessibile nei confronti dei responsabili. Salvini non ha capito che il tema della sicurezza non è appannaggio della destra: è la condizione in cui chiedono di vivere i cittadini onesti nel nostro paese. Tutto il resto è solo demagogia e cinismo di chi parla molto e ha fatto niente.

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, capogruppo Commissione Affari Costituzionali e responsabile sicurezza, Segreteria Nazionale Partito Democratico.

 

15/05/2015 - 18:45

“Condanniamo le aggressioni a Salvini senza esitazione. La nostra opposizione alle idee della Lega è totale, ma anche quella alla violenza”. Lo ha scritto su Twitter l’on. Emanuele Fiano, responsabile sicurezza e capogruppo Pd Commissione Affari Costituzionali, Camera dei Deputati.

12/05/2015 - 13:03

“In un tripudio di "Duce, Duce, Duce" e saluti romani si è confermato ieri nell'incontro di Roma al Brancaccio il matrimonio tra la destra fascista di Casa Pound e la destra razzista della Lega di Salvini. Noi Democratici siamo orgogliosi della radice antifascista della nostra Repubblica che continueremo a coltivare e difendere, ma sopratutto siamo orgogliosi del lavoro che stiamo facendo per risolvere quei temi su cui specula il fascioleghismo, come immigrazione e sicurezza, lasciati irrisolti e incancreniti da anni di governi di centrodestra. Per poi rispolverarli quando servono i voti delle magliette nere” Lo dichiara Emanuele Fiano, responsabile sicurezza Pd.

 

05/05/2015 - 20:05

“Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza a Sandro Ruotolo, giornalista di Servizio Pubblico, esempio di professionalità e di impegno civile nella lotta alle mafie. Ci affidiamo alla competenza delle forze dell’ordine affinché venga salvaguardata anche in questo caso nel nostro Paese la libertà di cronaca e di inchiesta contro chi opera per inquinare la nostra democrazia”.

Lo dichiara Emanuele Fiano, deputato pd e responsabile Sicurezza della segreteria nazionale del Pd.

 

 

Pagine