22/04/2015 - 17:05

“Deve essere ben chiaro che il governo sta dando una spinta decisiva all’Europa affinchè si assuma insieme a noi le responsabilità necessarie per fronteggiare il fenomeno straordinario degli sbarchi e quello del mercato di essere umani”. Lo ha detto Emanuele Fiano, responsabile della Sicurezza del Pd durante il question time di Montecitorio. Fiano ha aggiunto: “Secondo il Partito democratico è giusto pretendere dall’Europa una equa distribuzione degli obblighi nel fare fronte a questo dramma e nel proporre soluzioni immediate che possano prevenire gli sbarchi non solo con la sorveglianza delle frontiere e con il rafforzamento, pure necessario, della Operazione Triton, ma con misure che intervengano direttamente nel continente africano. Questa è la via opportuna e speriamo che il vertice di giovedì dia risposte straordinarie alla emergenza di questo tempo”.

 

16/04/2015 - 19:40

Ma quali 10 seggi in più? Basterebbe leggere i commi per evitare simili castronerie. Il testo dell’Italicum è molto chiaro riguardo l’utilizzazione dei voti espressi nelle circoscrizioni Trentino-Alto Adige/Südtirol e Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste. Trattandosi di collegi uninominali (uno nella prima circoscrizione, otto nella seconda), vi è un sistema di elezione uninominale maggioritario con una quota proporzionale (tre seggi) in Trentino Alto Adige.

I voti che gli elettori esprimono in queste circoscrizioni servono quindi ad attribuire il seggio della Valle d’Aosta e gli undici seggi del Trentino Alto Adige. Ciò è detto chiaramente dall’art. 83, comma 6, ultimo periodo: tali voti, si legge, “non concorrono alla ripartizione dei seggi assegnati nella restante parte del territorio nazionale”. Questo significa che solo i seggi di quelle circoscrizioni possono essere attribuiti con quei voti. La regola è ribadita nelle disposizioni dedicate specificamente al Trentino Alto Adige e alla Valle d’Aosta (art. 93 bis, comma 1, quarto periodo e art. 92, comma 1, n. 1bis). Lo ripeto: a volte basta leggere!

Lo afferma Emanuele Fiano, capogruppo Pd in commissione Affari costituzionali della Camera.

16/04/2015 - 12:25

La sospensione dal servizio del poliziotto Tortosa e di un altro dirigente di squadra mobile per le ignobili frasi sugli interventi alla Diaz nel luglio del 2001 è una buona notizia. Serviva dare una risposta a ogni ambiguità. Questa decisione rapida conferma la nostra fiducia nelle forze dell’ordine: la democrazia è un equilibrio delicato per cui ogni rappresentante dello Stato deve fare la sua parte per difenderlo.

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, capogruppo Commissione Affari Costituzionali, Camera dei Deputati, e responsabile sicurezza Partito Democratico.

 

09/04/2015 - 13:43

Attonito di fronte ai tragici fatti di Milano, esprimo il cordoglio mio personale, e di tutto il Partito Democratico, e la vicinanza alle famiglie di vittime cadute nell’esercizio del proprio dovere. Chiederemo ragione, come ha già annunciato il Ministro Orlando, delle falle al sistema di sicurezza che hanno consentito a un uomo di entrare armato nel tribunale. Partirò immediatamente, anche a nome della segreteria nazionale del Pd, per essere vicino ai miei concittadini, alle autorità locali e alle forze dell’ordine.

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, capogruppo commissione Affari Costituzionali e responsabile Sicurezza del Partito Democratico.

 

07/04/2015 - 13:57

"La sentenza della Corte di Strasburgo riapre una ferita mai veramente sanata. Lo fa per dire che in quei giorni a Genova una catena di ordini e responsabilità improprie causò violenze inaudite provocando vittime tra i manifestanti e trascinando nel fango le forze dell’ordine protagoniste di tanta inumana brutalità".

"Una moderna democrazia europea non può permettersi di rimanere indifferente. Per questo stiamo per introdurre nell’ordinamento italiano il reato di tortura intesa proprio come dolo specifico e aggravante per chi usa violenza in modo ingiustificato o per estorcere dichiarazioni e infliggere punizioni. Con questa legge, che inizieremo a votare in settimana, vogliamo anche ricomporre quel vulnus che sono stati i fatti di Genova per il nostro stato di diritto".

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, capogruppo Commissione Affari Costituzionali, Camera dei Deputati, e membro della segreteria nazionale del Partito Democratico.

 

31/03/2015 - 17:15

“La cosa peggiore da fare mentre stiamo ancora piangendo i morti di Tunisi, Parigi, Bruxelles e Copenaghen è bloccare l’approvazione del decreto anti-terrorismo che dà nuovi e più efficienti strumenti per combattere questa battaglia in nome della libertà di tutti. Purtroppo è proprio ciò che sta facendo il Movimento 5 Stelle. La loro scelta di fare ostruzionismo è vergognosa”.   

Lo dice Emanuele Fiano, responsabile Sicurezza del Partito democratico.

 

17/03/2015 - 16:55

"Evidentemente non sono bastati 70 anni perché la storia diventasse patrimonio collettivo. Oggi la Lega si è astenuta in Commissione Cultura su una mozione che promuove iniziative per l’anniversario della Resistenza. Un gesto grave che si aggiunge ai molti che hanno caratterizzato le politiche, i simboli e il linguaggio della Lega nella stagione Salvini. Quando i tuoi nemici diventano gli immigrati, i rom, i poveri di tutto il mondo, poi il passo è breve e con loro metti chiunque non la pensa come te, chiunque abbia combattuto per la libertà e abbia dato la vita per difendere la democrazia contro ogni forma di intolleranza, antisemitismo e razzismo. La Lega cambia pelle: dal Bossi “mai con la marmaglia fascista” all’orgoglio fascista degli alleati di Casa Pound".

Lo ha dichiarato l’on. Emanuele Fiano, deputato e membro della segretaria nazionale del Partito Democratico.

 

12/03/2015 - 15:13

“Matteo Salvini ha spesso superato il limite della decenza, ma oggi ha di nuovo toccato il fondo chiedendo che siano vietate le cure mediche ai migranti clandestini. Quando la politica ricerca il consenso sulla pelle degli esseri umani allora è il segno che si sta rischiando la barbarie nella nostra società. Per noi vale il principio che ‘Chi salva una sola vita umana salva l’universo’: per questo coloro che, per un solo voto, lascerebbero senza cure altre persone ci troveranno sempre sulla loro strada ad impedirglielo”.

Così Emanuele Fiano, della segreteria Nazionale del Pd, replica al messaggio su twitter con cui Matteo Salvini chiede che di vietare le cure mediche agli immigrati clandestini.

 

05/03/2015 - 18:03

“L’allarme lanciato oggi dal sindaco Pisapia sul futuro delle città metropolitane per via dei debiti che si trovano ad ereditare troverà in noi parlamentari milanesi del Partito democratico una risposta politica rapida ed incisiva. Ci faremo tramite con il Governo perché questo appello non rimanga inascoltato e perché l’attuazione delle città metropolitane prevista da una legge di questo parlamento possa attuarsi con tutte le risorse necessarie”.

Così Emanuele Fiano, deputato milanese e componente della Segreteria nazionale del Pd, dopo l’appello lanciato dal sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, sulla necessità di interventi sulla Città Metropolitana.

 

04/03/2015 - 12:06

Sintesi dell’intervento dell’On Emanuele Fiano, gruppo Partito Democratico, Camera dei Deputati, in occasione della commemorazione di Nicola Calipari, a 10 anni dalla tragica scomparsa.

Nicola Calipari è stato un poliziotto, un investigatore, un uomo sempre dalla parte della giustizia, di chi lavora per combattere il crimine e rendere più sicuro il nostro paese. Non è facile oggi definire il significato di “eroe” in un mondo nel quale il clamore di chi urla e fa polemica ha più successo di chi serve lo Stato senza la soddisfazione della ribalta mediatica: ecco Nicola Calipari studiò il crimine e lo combatté ogni giorno senza cercare l’affermazione personale. A lui dobbiamo, per esempio, un materiale preziosissimo come l'analisi dei codici di affiliazione della 'ndrangheta in Australia.

Purtroppo il processo sulla sua morte non ci ha consegnato una verità e un colpevole. Una ragione in più per onorare la memoria di Nicola Calipari che consideriamo un esempio per la nostra e per le future generazioni.

Resta il dolore per l'ingiustizia: nessun colpevole pagherà per la morte innocente di un servitore dello Stato che difese i valori della nostra costituzione e della libertà. Per questo noi oggi abbracciamo la nostra amica, compagna e collega Rosa e i suoi figli. Non vogliamo celebrare un'occasione retorica, ma approfondire la lezione civile di un servitore dello Stato vissuto senza clamore, morto nel compito del suo dovere per la libertà di tutti noi.

 

26/02/2015 - 19:33

“Prevedibile e comprensibile l’attenzione delle Forze dell’Ordine olandesi nella città di Rotterdam, tuttavia giungono notizie di eccessi nei confronti dei tifosi italiani. Si parla sui maggiori siti di perquisizioni in aperta campagna, di persone quasi ‘sequestrate,’ e questo è assurdo. Le nostre autorità siano vigili, la sicurezza olandese deve tutelare anche i nostri concittadini e non certo punirli se non si rendono responsabili di atti violenti o di reati”.

Così Emanuele Fiano, della segreteria nazionale del Partito democratico.

 

24/02/2015 - 20:48

Le parole di Calemme sul suo profilo FB non ammettono scusanti

“La frase pubblicata sul suo profilo Facebook da Ciro Calemme, amministratore unico della Società comunale di Varese Aspem Reti, è di quelle che non ammettono scusanti. L’esponente varesino di Forza Italia ha affermato che è chiarissimo chi governi in Italia, visto che il deputato del Pd Yoram Gutgeld è ebreo e consigliere economico di Renzi. Inutile cercare di spiegare la storia a questo ignorante esponete di FI. Meglio che intervenga il sindaco leghista di Varese, Attilio Fontana, e gli ritiri le deleghe, come già fece con il suo assessore che aveva offeso i partecipanti alla manifestazione. In Italia, in particolare nella attuale fase europea e mondiale, non può esserci spazio per nessun tipo di pregiudizio, specialmente per chi occupa cariche pubbliche”.

Così Emanuele Fiano, della segreteria nazionale del Partito democratico.

 

 

19/02/2015 - 19:30

“I violenti olandesi che insultano Roma da ore dovrebbero avere un daspo europeo. Serve durezza di pena di fronte a questi vandali”. Così Emanuele Fiano, della segreteria Nazione del partito democratico, il quale esprime “Solidarietà agli agenti feriti”.

 

17/02/2015 - 20:03

"Il saluto romano evoca i peggiori anni della storia del nostro Paese. Per questo inquieta e indigna sapere che ancora oggi gruppi violenti si richiamano a quel simbolo e osano farne mostra nell’aula dell’assemblea capitolina. Non bisogna sottovalutare il rischio del neofascismo, abbiamo già avuto molte occasioni per assistere all’uso disinvolto e militante della violenza politica. Il Ministero dell’Interno deve assicurare un monitoraggio costante su questi gruppi, mentre ricordiamo che lo scorso ottobre la Cassazione ha stabilito che il saluto romano è un reato, dunque ci auguriamo che le autorità preposte possano agire di conseguenza ”.

Così Emanuele Fiano, della Segreteria nazionale del Partito democratico, commenta l’irruzione del Fronte della Gioventù nell’Aula Giulio Cesare del Comune di Roma.

 

09/02/2015 - 19:40

“Il percorso delle riforme deve continuare. E’ un dovere che serve al futuro del Paese. Il Partito democratico ha scelto di percorrere la strada del rinnovamento delle istituzioni e della legge elettorale coinvolgendo tutte le forze politiche che consideravano prioritario questo obiettivo. Se qualcuno oggi ritiene di doversi sfilare da questa strada comune e di voler passare dal campo dei moderati a quello degli estremisti, immaginando di allearsi con forze come la Lega che vorrebbe portarci fuori dall’euro e dall’Europa, se ne assumerà tutta la responsabilità di fronte agli italiani. Noi andremo avanti. Lo dichiara Emanuele Fiano responsabile riforme della segreteria nazionale del Pd e  capogruppo in commissione Affari costituzionali della Camera.

 

Pagine