28/10/2015 - 13:24

“Un sì arrivato a conclusione di un lavoro duro e faticoso, quello di ieri sera della commissioni Ambiente e Agricoltura al testo unificato del DDL per il contenimento del consumo di suolo e rigenerazione del suolo edificato. Un sì importante, un primo passo per un approccio consapevole del territorio del nostro paese che segnerà una svolta anche culturale nell’uso della preziosa risorsa suolo. Ora ci auguriamo che l’Aula vada avanti speditamente per l’approvazione definitiva”. Lo dichiara il deputato Pd Massimo Fiorio, vicepresidente commissione Agricoltura, relatore insieme alla deputata Chiara Braga, responsabile Ambiente Pd, del provvedimento sul contenimento e riuso del suolo edificato.

“Il provvedimento – spiega Fiorio – è nato dalla volontà di capovolgere la visone di sfruttamento del territorio fino ad oggi perseguita in modo scellerato, che tanti danni sta provocando, per un approccio ecosostenibile del nostro pianeta. La terra è un bene prezioso che nel nostro paese ci dà prodotti di grande qualità che noi dobbiamo conservare e proteggere. Un uso sapiente del territorio significa non solo un ambiente più sano e vivibilità più a misura d’uomo, ma anche un’agricoltura sempre più pregiata. E in questo senso – conclude Fiorio - il ddl accoglie il messaggio EXPO 2015 e della Carta di Milano”

05/08/2015 - 11:37

“Oggi in Parlamento altro passo avanti fondamentale per l’agricoltura con l’approvazione in via definitiva, in commissione, della legge sull’Agricoltura Sociale. Un riconoscimento importante per il mondo agricolo del nostro paese, una provvedimento che attiva risorse sociali e solidali da mettere a frutto e che si propone di operare in un contesto di un nuovo welfare”. Lo ha dichiarato, il vicepresidente della commissione Agricoltura, Massimo Fiorio primo firmatario della pdl che si dice “molto soddisfatto del risultato ottenuto” e aggiunge: “Si tratta di una legge molto attesa dalle Regioni, anche alla vigilia dell’approvazione dei piani di sviluppo rurali regionali che daranno risorse al settore. Inoltre, questa pdl dà alle aziende agricole un riconoscimento ulteriore del ruolo che già da sempre hanno di recupero di risorse sociali e di riconoscimento del principio di sussidiarietà”.

“Con questo provvedimento sull’Agricoltura sociale dunque - conclude Fiorio – possiamo affermare che si apre una nuova frontiera per il mondo agricolo”.

24/07/2015 - 15:02

‎"Il documento unitario che il Tavolo sull'indigenza, istituito presso il‎ Ministero delle Politiche agricole, sta predisponendo in vista delle imminenti audizioni alla Camera dei Deputati sulla ‎legge 'Spreco Zero' rappresenta un segnale positivo rispetto ad una rapida approvazione del provvedimento". E’' quanto dichiarano Maria Chiara Gadda e Massimo Fiorio, deputati del Partito Democratico, e primi firmatari della proposta di legge attualmente in discussione a Montecitorio.

"Uno degli obiettivi del Tavolo sull'indigenza - continuano i deputati - e' quello di incrementare la capacità di raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari. Il documento a cui il tavolo sta lavorando è un passo importante al fine di una discussione parlamentare ampia e partecipata".

02/07/2015 - 18:06

Iniziato l’esame in commissione della pdl dei deputati Gadda e Fiorio

“Oggi è iniziato l’esame in commissione Affari Sociali della proposta di legge del Partito Democratico per la limitazione degli sprechi, l'uso consapevole delle risorse e la sostenibilità ambientale. La scelta di avviare in tempi così rapidi l’iter parlamentare è segno di una politica che è vicina alle esigenze dei cittadini ed è in grado di interpretare le sfide del nostro tempo”. Lo dicono Maria Chiara Gadda, deputata del Pd e relatrice della proposta di legge, e Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari Sociali. La proposta di legge, i cui primi firmatari sono Gadda e Fiorio, è stata firmata da oltre cento deputati dem.

“Expo Milano 2015 e il Protocollo ‘Carta di Milano’ – proseguono le deputate dem - rappresentano una occasione irripetibile per sensibilizzare l’opinione pubblica su temi così rilevanti che mirano a favorire lo sviluppo sostenibile e la coesione sociale. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha definito lo spreco ‘un insulto alla società e al bene comune’. Lo sperpero è un costo per la collettività. L’aumento della povertà e la cattiva alimentazione ci invitano a riconsiderare il nostro modello di consumo e di produzione. Il provvedimento, a partire dall’analisi delle innumerevoli buone pratiche già diffuse sul territorio nazionale, raccoglie l'esigenza di offrire strumenti nuovi per monitorare gli sprechi e rendere un quadro uniforme sul territorio nazionale, incentiva attività di prevenzione ed estensione del ciclo di vita dei prodotti, facilita la cessione delle eccedenze a fini di solidarietà sociale e promuove processi produttivi innovativi a minore impatto ambientale. Abbiamo scelto - diversamente dal modello francese - un sistema premiale che riduce la burocrazia e incentiva fiscalmente. Deve essere più conveniente donare anziché buttare. Auspichiamo una approvazione rapida e largamente condivisa da parte del Parlamento della proposta di legge ‘Spreco Zero’”. 

11/06/2015 - 14:36

“Ennesimo atto vigliacco contro  azienda impegnata nel recupero soggetti svantaggiati”

"Ancora una volta dobbiamo registrare un grave atto di intimidazione da parte della criminalità organizzata nei confronti di un’ azienda che pratica agricoltura sociale”: è quanto dichiara Massimo Fiorio, deputato Pd e vicepresidente della Commissione Agricoltura della Camera, su furto e danneggiamenti subiti dalla Fattoria “Fuori di Zucca” che fa parte della cooperativa sociale “Un Fiore della vita” di Aversa, in provincia di Caserta.

“Il susseguirsi di questi episodi – prosegue -  è un vero e proprio sfregio ed una offesa insopportabile verso coloro che sono impegnati quotidianamente e concretamente nell’attività di recupero di soggetti svantaggiati, attraverso lo sviluppo agricolo di aziende, i cui locali sono spesso ricavati da strutture confiscate alla criminalità organizzata o da edifici pubblici ristrutturati per essere destinati ad una rinnovata utilità sociale”.

“Oltre ad esprimere solidarietà alla cooperativa ‘Un Fiore per la vita’ e all'azienda ‘Fuori di Zucca’ – conclude Fiorio –, chiediamo che lo Stato e le Forze dell'ordine vigilino e tutelino con attenzione le aziende impegnate sul fronte del recupero del disagio, nelle terre difficili di camorra e malavita organizzata”.

 

29/04/2015 - 17:28

Gadda e Fiorio presentano proposta di legge

L'uso consapevole delle risorse e la riduzione degli sprechi alimentari e non, con l'ampliamento delle categorie merceologiche per la donazione dei beni invenduti, inclusi farmaci, libri, giocattoli,  prodotti per l'igiene, per la pulizia della casa e della persona, abbigliamento e prodotti per animali. Lo prevede la proposta di legge del Pd presentata oggi, a ridosso dell’apertura dell’Expo, in una conferenza stampa a Montecitorio dai primi firmatari, i deputati Maria Chiara Gadda, della commissione Ambiente, e Massimo Fiorio, vicepresidente commissione Agricoltura. La pdl è stata sottoscritta da oltre 70 parlamentari democratici.

“Con questo provvedimento – ha spiegato Fiorio –  si apre un confronto che non deve rimanere confinato nella aule parlamentari. Dobbiamo mirare a costruire un modello di consumo alternativo. In tal senso, e' una sfida che lanciamo a Expo”.

“E’ l’occasione  – ha aggiunto Gadda - per assumere impegni concreti. Vogliamo aumentare l'offerta dei beni in donazione ampliando la platea dei soggetti inseriti nella 'Legge del Buon Samaritano. Dobbiamo arrivare a una semplificazione della materia e lavorare per aumentare la cultura dei cittadini''.

 Alla conferenza stampa presente Stefano Mazzetti, presidente di Sprecozero.net, rete degli Enti locali a Spreco Zero (al momento 680 Comuni) e sindaco di  Sasso Marconi (Bologna).

 

 

27/04/2015 - 14:49

Conferenza stampa mercoledì 29 aprile, ore 12.00,sala stampa Montecitorio 
 
Promuovere l’uso consapevole delle risorse e la riduzione degli sprechi, a partire da quelli alimentari. Questo il senso della proposta di legge dei deputati Pd Maria Chiara Gadda, componente della commissione Ambiente, e Massimo Fiorio, vicepresidente commissione Agricoltura, e sottoscritta da oltre 70 parlamentari democratici, che sarà presentata presso la sala stampa della Camera dei Deputati, mercoledì 29 aprile alle ore 12.00.
“EXPO Milano 2015 ‘Nutrire il Pianeta, energie per la vita’, che sarà inaugurata il prossimo 1 maggio  - spiegano i deputati - rappresenta l’occasione per assumere impegni concreti sui temi dell’esposizione. Partendo da tante buone pratiche contro lo spreco alimentare diffuse sul territorio abbiamo pensato ad una norma organica che le regolamenta, semplifica, armonizza e incentiva”.
Alla conferenza stampa saranno presenti anche il Sindaco di Sasso Marconi (BO), il presidente della rete degli Enti locali a Spreco Zero Stefano Mazzetti e rappresenti delle principali associazioni del volontariato, del settore agricolo, della grande distribuzione e delle imprese.

 

27/04/2015 - 11:53

Conferenza stampa mercoledì 29 aprile, ore 12.00,sala stampa Montecitorio

Promuovere l’uso consapevole delle risorse e la riduzione degli sprechi, a partire da quelli alimentari. Questo il senso della proposta di legge dei deputati Pd Maria Chiara Gadda, componente della commissione Ambiente, e Massimo Fiorio, vicepresidente commissione Agricoltura, e sottoscritta da oltre 70 parlamentari democratici, che sarà presentata presso la sala stampa della Camera dei Deputati, mercoledì 29 aprile alle ore 12.00.

“EXPO Milano 2015 ‘Nutrire il Pianeta, energie per la vita’, che sarà inaugurata il prossimo 1 maggio - spiegano i deputati - rappresenta l’occasione per assumere impegni concreti sui temi dell’esposizione. Partendo da tante buone pratiche contro lo spreco alimentare diffuse sul territorio abbiamo pensato ad una norma organica che le regolamenta, semplifica, armonizza e incentiva”.

Alla conferenza stampa saranno presenti anche il Sindaco di Sasso Marconi (BO), il presidente della rete degli Enti locali a Spreco Zero Stefano Mazzetti e rappresenti delle principali associazioni del volontariato, del settore agricolo, della grande distribuzione e delle imprese.

 

03/03/2015 - 12:51

Interrogazione ad Alfano sulla vicenda di Rani Pushpa

“Il Ministro Alfano intervenga con urgenza ed efficacia per permettere a Rani Pushpa di ottenere la cittadinanza italiana”. È quanto dichiara il deputato Pd Massimo Fiorio sulla vicenda dell’operato del sindaco di Cairate, in provincia di Varese, che sta impedendo ad una donna di origine indiana di concludere l’iter per la cittadinanza nonostante la convalida della Prefettura e del Dicastero dell’Interno.

“La legge – continua Massimo Fiorio, che ha presentato una interrogazione parlamentare sulla vicenda – non prevede tra i requisiti per ottenere la cittadinanza la perfetta conoscenza della lingua italiana. Si tratta soltanto di una prassi discrezionale esercitata in alcuni casi dai sindaci che però, per la sua natura non legislativa, è stata ricusata dai Tar interpellati. Questa vicenda paradossale viene ulteriormente aggravata dalla prossima scadenza dell’8 marzo: se entro quella data Rani Pushpa non effettuasse il giuramento in comune vedrà infatti decadere, a causa della scadenza del termine semestrale previsto dalla legge, la validità giuridica del conferimento. Non intervenire significherebbe calpestare i diritti della persona ed i principi della democrazia. E’ altrettanto necessario – conclude il deputato Pd – che il Ministero dell’interno emani una norma interpretativa in materia per evitare che tali episodi si possano ripetere e che il giuramento venga quindi demandato alla discrezionalità dei sindaci”.

 

20/01/2015 - 17:01

“L'adozione del nuovo testo base sul ddl consumo di suolo è un passaggio importante, che rimette in moto sui giusti binari l'iniziativa legislativa del Parlamento su un tema importante e strategico per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio”. Lo dichiarano i relatori del Pdl sul contenimento del consumo del suolo Chiara Braga, responsabile Ambiente del Partito Democratico e Massimo Fiorio, componente Pd in Commissione Agricoltura.

“La nuova formulazione del testo base - spiegano Braga e Fiorio - raccoglie molti aspetti migliorativi emersi dalla discussione svolta in questi mesi, sia da parte dei gruppi di maggioranza che di opposizione, e riparte dalla condivisione delle finalità e dei contenuti della proposta di legge da parte dell'attuale Governo, ben espressa nell'audizione dei Ministri Galletti e Martina”.

“Con questo testo di legge – continuano i due relatori - si introducono nella normativa vigente i principi fondamentali di riuso, rigenerazione urbana e limitazione del consumo di suolo, attraverso la tutela e la valorizzazione dell'attività agricola. Il meccanismo ereditato dalla proposta già condivisa con le Regioni permette di definire una riduzione progressiva del consumo di suolo coerente con l'obiettivo europeo del consumo di suolo zero al 2050. Il nostro obiettivo non è avere una legge di bandiera e nemmeno una norma punitiva nei confronti dell'attività edilizia. Quello che vogliamo garantire è un'effettiva salvaguardia del suolo dai rischi di un'edificazione sconsiderata, come purtroppo è avvenuto in passato, e nello stesso tempo sostenere con misure positive le azioni di riuso e rigenerazione urbana che devono rappresentare il futuro dell'edilizia”.

“Ora siamo pronti a lavorare sugli emendamenti che verranno presentati dai gruppi, per verificare fino in fondo la possibilità di ulteriori modifiche migliorative. Sarebbe certamente motivo di soddisfazione per il Parlamento riuscire a dare al nostro Paese una legge a tutela di un bene primario come il suolo proprio nell'anno di Expo”, concludono Braga e Fiorio.

 

04/12/2014 - 17:31

“La decisione assunta dal governo di modificare le modalità relative all'applicazione del decreto legge 66/2014 relative all'IMU agricola nei terreni montani, con l'obiettivo di rinviarne il pagamento stabilito per il 16 dicembre 2014 anche al fine di rivedere i criteri applicativi, comunicato oggi dal sottosegretario Baretta al Parlamento è una scelta positiva da parte del Governo, che va nel senso della lettera che 127 deputati democratici hanno indirizzato al premier e al ministro Padoan e che dà risposte chiare ai contribuenti. Ora, al fine di giungere ad una soluzione tecnica che possa essere equa ed efficace, si apra un confronto vero nel merito, partendo dal
presupposto che le misure fiscali devono essere figlie della politica e non affidate ad una pura logica ragionieristica. In tal senso, occorre lavorare affidando il valore del cespite fiscale non ad una logica altimetrica, ma ad una logica di progressività e di equilibrata redistribuzione dei redditi in maniera tale da promuovere in montagna l'unica, vera grande riforma che serve, ovvero la ricomposizione fondiaria dalla quale possono discendere veri gettiti fiscali".

Lo dichiarano in una nota congiunta i deputati democratici Enrico Borghi e Massimo Fiorio, promotori ieri insieme con il collega Walter Verini di un lettera sottoscritta da numerosi parlamentari Pd nella quale si chiedeva al governo di adottare il provvedimento di rinvio del pagamento dell'Imu agricola oggi sancito.

 

Pagine