29/01/2018 - 17:58

“Come avevamo ipotizzato nella mozione presentata alla Camera prima di Natale, l’Olanda non sarà in grado di fornire una sede adeguata all’Ema in trasferimento da Londra”. Lo dichiara Maurizio Bernardo, deputato del Partito democratico e primo firmatario della mozione.

“Le dichiarazioni del direttore di Ema – spiega - dimostrano come il doppio trasloco e la sede provvisoria, tra l’altro piccola e inadeguata, oltre a far lievitare i costi dell’agenzia, renderanno complessa la sua continuità operativa, che era l’elemento principale sulla quale doveva fondarsi la scelta della nuova destinazione. Sono certo che il Governo Italiano  interverrà, insieme ai nostri parlamentari europei, affinché venga chiarito se vi siano responsabilità o inadempienze in merito alla grave incertezza in cui ora versa Ema”.

“Allo stesso modo, è necessario valutare se non sia opportuno riaprire il dossier, in considerazione del fatto che Milano ha già una sede pronta e definitiva, e che l’operatività dell’agenzia è interesse di tutti gli Stati membri, in quanto è in gioco la tutela della salute dei cittadini europei”, conclude.

25/01/2018 - 16:06

“Condividiamo le parole del Capo dello Stato pronunciate oggi al Quirinale in occasione delle celebrazioni della Giornata della memoria, tenere vivo il ricordo significa tenere vigili gli animi perché i focolai di odio, di intolleranza, di razzismo non prendano mai più il sopravvento, e il senso civico impedisca il riproporsi dei fantasmi del passato”. Lo dichiarano Maurizio Bernardo e Silvia Fregolent, deputati del Partito Democratico e, rispettivamente, presidente e vice-presidente dell’Associazione interparlamentare di amicizia Italia-Israele.

“La nostra democrazia è matura e possiede ogni necessario antidoto contro tutte le forme di discriminazione, ma coltivare il ricordo e tramandarlo, contribuirà a relegare nel passato la macchia indelebile dell’antisemitismo e delle infamanti leggi razziali”, concludono.

16/12/2017 - 18:44

“Calendarizzare alla prima occasione utile la mozione, presentata ieri, in cui si chiede al governo di procedere alle verifiche sull’assegnazione dell’Ema alla città di Amsterdam”. Lo dichiara Maurizio Bernardo, deputato del Partito democratico e primo firmatario della mozione.

“Ritengo infatti indispensabile esercitare le dovute pressioni in sede europea per verificare se la decisione in merito all’assegnazione della sede dell’Ema, sia conforme agli impegni presi all’atto della candidatura, con particolare riguardo alla tempistica per la disponibilità della sede. E anche e se vi sia la possibilità di riconsiderare Milano quale migliore candidata, tanto alla luce dei minori costi a carico dell’Agenzia, quanto relativamente alla immediata disponibilità di una sede idonea che consentirebbe ad Ema di svolgere i propri compiti in piena continuità e senza disagi per i quasi mille suoi dipendenti”, conclude.

28/11/2017 - 15:46

“Sono davvero lieto di aver avuto l’onore di tenere a battesimo il nuovo ‘Osservatorio Innovazione e Ambiente’ e di aver potuto annunciare che lo scorso mercoledì abbiamo approvato in Commissione una risoluzione, anche a mia firma, che impegna il Governo a prevedere una nuova fiscalità in materia ambientale, in tutela dell’ambiente in cui viviamo, ma anche per accompagnare il passaggio dai combustibili fossili alle energie alternative in tutti i settori, dall’elettrico al riscaldamento, fino al sistema integrato dei trasporti e della mobilità, nell’interesse delle Imprese e dei cittadini utenti”. Lo ha dichiarato Maurizio Bernardo, deputato del Partito democratico e presidente della Commissione Finanze della Camera, a margine della presentazione del nuovo “Osservatorio Innovazione per l’Ambiente”.

“Ritengo di grande importanza incentivare, anche a livello fiscale, le politiche di decarbonizzazione promuovendo, di converso, le energie alternative per fermare il drastico aumento della temperatura globale e, per dirla con le parole dell’enciclica di Papa Francesco Laudato sì, “proteggere la casa comune”.
“Nel testo della Risoluzione approvata, che ha avuto il parere positivo del Governo  si prevede anche di dare un impulso importante alla mobilità elettrica, tramite lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica e la realizzazione di una app, a carico delle aziende erogatrici di energia, per la mappatura di tutte le colonnine a livello nazionale”, ha concluso.

20/11/2017 - 19:34

“Prendiamo atto della decisione che ha preso il Consiglio per gli Affari generali dell’Unione Europea e che rispettiamo, anche in considerazione della indubbia validità di una città del rilievo di Amsterdam. Tuttavia siamo certi che Milano avrebbe garantito ai 900 dipendenti di EMA e ai membri dei 7 Comitati scientifici in essa operanti una casa ideale e ricca dei servizi e delle peculiarità positive che solo il capoluogo meneghino avrebbe potuto dare”. Lo dichiara Bernardo, deputato del Partito democratico e Presidente della Commissione Finanze della Camera.

“La decisione presa dal competente organo dell’Unione – continua - pur lasciandoci con l’amaro in bocca, se non altro per la modalità di assegnazione della sede tramite sorteggio, non ci scoraggia nella nostra azione, consapevoli come siamo della strategicità di Milano nell’ambito del contesto economico europeo”.

“Ora, più di prima, avanti con la legge speciale per Milano e con la fiscalità di vantaggio per chi decide di investire nel territorio della Città metropolitana meneghina”, conclude.

16/11/2017 - 16:17

“Con il Rabbino Laras scompare quella che è stata una figura chiave, assieme al cardinale Carlo Maria Martini, del dialogo ebraico-cristiano, figura carismatica per l’ebraismo italiano e testimone autentico e attivo nell’affermazione  di quelle radici giudaico-cristiane che rappresentano il fondamento dei valori civili del nostro Paese” . Lo afferma Maurizio Bernardo, deputato del Partito democratico e presidente dell’Associazione interparlamentare di amicizia Italia-Israele.

“Con la sua scomparsa, ci lascia uno dei più lucidi e coraggiosi critici delle convulsioni della società occidentale, grande voce dell'ebraismo italiano e del dialogo interreligioso nel nostro Paese. Resta un grande  vuoto che abbiamo tutti il dovere di colmare ricordando il suo pensiero”, conclude.

08/11/2017 - 18:33

“Favorire la canalizzazione del risparmio privato verso il venture capital, prevedendo che, per usufruire dell'agevolazione fiscale sui Piani individuali di risparmio, sia obbligatorio investire almeno il 3 per cento della soglia di investimento prevista dai PIR, in start-up innovative”. Lo prevede la risoluzione sui Pir, firmata dai deputati del Partito democratico Silvia Fregolent, Michele Pelillo e Maurizio Bernardo, approvata oggi dalla Commissione Finanze della Camera.

Il testo contiene anche la proposta di “allargare l'agevolazione fiscale dei PIR alle quote di Fondi di credito e alle obbligazioni emesse a fronte di cartolarizzazioni di crediti erogati a piccole e medie imprese tramite piattaforme peer-to-peer specializzate; estendere l'agevolazione fiscale PIR anche a forme di gestione individuale (gestioni patrimoniali) e non solo collettiva (fondi) per permettere anche al mondo delle gestioni di private banking di accedere direttamente agli investimenti PIR, lasciando i vincoli PIR in capo alla gestione e non agli investimenti sottostanti; innalzare dal 5% fino al 10% il tetto stabilito per gli investimenti effettuati da casse previdenziali o fondi pensione, limitatamente alla sottoscrizione dei PIR, nonché di ampliare i limiti individuali di 30.000 euro annui e di 150.000 euro complessivi previsti per le persone fisiche;  prevedere un credito di imposta del 50% per tutte le società che optano per la quotazione, purché sotto la soglia di 1,5 miliardi di euro di capitalizzazione post quotazione, oppure che effettuino aumenti futuri di capitale o emissione di obbligazioni”.

24/10/2017 - 16:07

“Risultano già gravi gli atteggiamenti razzisti e antisemiti di alcuni sedicenti tifosi calcistici, sono già vergognosi i cori e i gesti che richiamano e inneggiano alle dittature nazifasciste in uno stadio che dovrebbe essere luogo di incontro, di dialogo e di fair play, ma quando si tira in ballo una figura come Anna Frank, vittima dei lager, così simbolica e così importante per i valori di cui è portatrice, significa che si è davvero superato il limite della decenza”. ’ Maurizio Bernardo, Deputato PD e Presidente dell’associazione interparlamentare di amicizia Italia-Israele.

“Mi auguro che si individuino al più presto gli autori di un gesto, sconsiderato, vergognoso e vile e che la punizione sia dura ed esemplare”, conclude.

23/10/2017 - 16:37

Mercoledì 25 ottobre 2017, alle 17.30, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati (via della Missione, 4), si terrà una conferenza stampa sulla misura relativa al “Bonus verde privato” contenuta nel ddl alla Legge di Bilancio.

Oltre a celebrare l’importante traguardo raggiunto, durante i lavori saranno sensibilizzate istituzioni e associazioni di categoria con l’obiettivo di costruire un percorso per la stabilizzazione della norma adottata.

Previsti gli interventi del presidente della Commissione Finanze della Camera Maurizio Bernardo, del presidente della Commissione Ambiente Ermete Realacci, del vice-presidente della Commissione Bilancio Edoardo Fanucci e del senatore del Partito democratico Gianluca Susta, tutti firmatari di disegni di legge sulla materia, e Nada Forbici, presidente Assofloro Lombardia.

26/09/2017 - 10:54

Convegno oggi alle 10.30 nella Sala Aldo Moro

Partecipano: Rosato, Boccadutri, Bernardo e Casero

Focus sulle regole dell’antiriciclaggio oggi a partire dalle ore 10.30, nella Sala Aldo Moro della Camera, con: Ettore Rosato (Presidente Gruppo Pd Camera), Sergio Boccadutri (Deputato Pd e Responsabile Innovazione), Luigi Casero (Viceministro dell’economia e delle Finanze), Guglielmo Angelozzi (Presidente Acadi), Giuliano Frosini (Direttore Publiv Affairs Lottomatica), Claudio Clemente (Direttore Uif), Alessandro Aronica (Vicedirettore Agenzia Dogane e Monopoli, Maurizio Bernardo (Deputato Pd e Presidente della Commissione Finanze).

08/09/2017 - 17:38

“Le ultime dichiarazioni di Annamaria Lusardi, nuova presidente del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività sull’educazione finanziaria, dimostrano come sia la persona giusta al posto giusto. A prescindere dal prestigioso curriculum della professoressa Lusardi, le sue riflessioni sull'imprescindibile e non più rinviabile necessità di intervento per alfabetizzare gli italiani sul funzionamento del sistema finanziario, teso a fornire al cittadino almeno la capacità di scelta della migliore forma di risparmio, sulla base del proprio profilo di rischio, confermano che la scelta operata sul suo nome da parte del Ministro Padoan sia stata opportuna e lungimirante”.

Ad affermarlo, è  Maurizio Bernardo, deputato Pd e presidente della Commissione Finanze della Camera, il quale aggiunge:

“Anche le osservazioni della nuova presidente del Comitato relativamente alla chiarezza dei prospetti informativi e ai sistemi di controllo mi trovano molto d’accordo. Nessun prospetto sarà mai abbastanza chiaro per un “analfabeta”. E' evidente che, pur se gli organi di vigilanza devono fare il loro lavoro sempre più e sempre meglio e i prospetti vanno resi sempre più chiari e intellegibili, l'ottica va rovesciata, fornendo al risparmiatore competenze che oggi in Italia non ha e che nel resto d’Europa, invece, sono considerate un fatto scontato”.

“Noi, come Commissione Finanze della Camera, siamo pronti a collaborare con il Comitato per fornirgli tutti gli strumenti necessari producendo quelle norme che consentano una rapida attuazione degli indirizzi politici, nell’interesse del Paese e dei cittadini-risparmiatori”, conclude la nota.