12/07/2017 - 12:30

Manet a Milano supera 250 mila presenze

“I musei civici di Torino hanno perso in soli sei mesi del 2017 oltre 160 mila visitatori rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E’ un dato catastrofico che certifica ancora una volta come la cultura ed il turismo, dopo i pesantissimi tagli di bilancio, non rappresentino per la Giunta Appendino ed il M5S un settore strategico per la città”. È quanto dichiara Silvia Fregolent, vicepresidente dei deputati Pd.

“L’assessore alla Cultura di Torino, Francesca Leon, ammetta il fallimento – continua Silvia Fregolent – e non cerchi scuse parlando di costi aggiuntivi causati da motivi di sicurezza pubblica e dalla ‘circolare Gabrielli’ che non riguarda certamente gli spazi museali. La differenza sta soprattutto nella capacità di programmare e di attrarre eventi di primo piano come la mostra di Manet che a causa del M5S si è trasferita a Milano ed è stata vista, fino ad oggi, da oltre 250mila visitatori”.

11/07/2017 - 13:11

“Riduzione delle corse, aumenti dei ticket e degli abbonamenti,  licenziamenti, stop alle assunzioni, tagli nelle  manutenzioni, autobus pericolosi che si incendiano ripetutamente: è questa purtroppo la catastrofica situazione della Gtt, l'azienda pubblica di trasporti del Comune di Torino dopo tredici mesi di governo Appendino e del M5S. Quegli stessi signori che in campagna elettorale parlavano di mobilità come diritto fondamentale e condivisione delle scelte con i cittadini sono riusciti, in poco più di un anno, a smantellare e rendere inaffidabile un servizio che dovrebbe essere garantito quotidianamente a migliaia di cittadini”. Lo afferma Silvia Fregolent, vicepresidente dei Deputati Pd.

05/07/2017 - 12:52

“Il Governo ed il Partito Democratico in questi mesi hanno dimostrato un’attenzione concreta e continua nei confronti di Torino: i finanziamenti per la Città della Salute, per le periferie e per la Metropolitana ne sono la prova tangibile. La sindaca Appendino continua però a rivendicare risorse già in parte erogate e la cui differenza è ad oggi non ancora stata quantificata come hanno già ribadito le sentenze di Tar e Consiglio di Stato”: è quanto dichiara Silvia Fregolent, vicepresidente del gruppo Pd alla Camera sui 61 milioni di euro che il comune pretenderebbe dallo Stato con il passaggio dall’Ici a l’Imu ed alla Tasi durante i Governi Monti e Letta.

“Non vogliamo entrare nei dettagli in merito all’apertura del Pd di Torino in consiglio comunale rispetto ai rapporti con la maggioranza; vogliamo però ribadire al M5S – continua Silvia Fregolent – che una opposizione costruttiva deve comunque rispettare le leggi e le sentenze degli organismi competenti. La sindaca deve capire che lamentarsi di tutto e di tutti, sempre e comunque, senza offrire nessuna idea di sviluppo della città sta portando la nostra comunità al disastro”.

30/06/2017 - 12:03

Riforme stanno dando frutti

“Cresce il reddito delle famiglie dell'1,5% rispetto al trimestre precedente, crescono i consumi dell'1,3% e cresce il potere d'acquisto dello 0,8%. Sono dati che, confrontati con le tendenze annue ancora più positive, fotografano una Italia in ripresa costante”. Così Silvia Fregolent, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, ha commentato i dati del rapporto sul 'Conto trimestrale delle amministrazioni pubbliche, reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle societa'', diffusi oggi dall’Istat. 

“Su base annua ci sono stati incrementi del 2,4 per il reddito e del 2,6 per la spesa. Raggiungendo l’aumento più alto negli ultimi 6 anni. Il dato positivo riguarda anche i conti delle pubbliche amministrazioni che – spiega la deputata Dem - fanno registrare un netto calo dell’indebitamento, con un rapporto tra deficit e Pil del 4,3%, cioè il valore più basso dal 2000.

“C’è ancora tanto da fare per l’Italia e per dare sicurezza alle famiglie e certezze ai più giovani, e l’impegno del Partito Democratico è già in campo, ma – conclude Fregolent - è evidente che le riforme iniziate con il governo Renzi e portate avanti da Gentiloni stiano dando i loro frutti”.

29/06/2017 - 16:40

“Con il voto di oggi si compie un importante passo avanti verso una vera concorrenza e la soddisfazione degli utenti e dei cittadini onesti che vedono finalmente riconosciuti dei diritti: aumenta la loro libertà di scelta e diminuiscono i prezzi dei servizi”. Lo dichiara Silvia Fregolent, deputata del Partito democratico e co-relatrice del provvedimento.

“I vantaggi più importanti per i cittadini – spiega – si registrano sul fronte delle assicurazioni. Gli automobilisti che decideranno di installare la scatola nera sul proprio mezzo o fare un controllo preventivo, potranno beneficiare di un forte sconto da parte delle assicurazioni. Altrettanto si può dire degli automobilisti più virtuosi del Sud, da sempre penalizzati, che potranno anche loro una riduzioni dei prezzi, equiparati a quelli delle regioni virtuose. In più, viene non solo reintrodotto, rispetto al Senato, il divieto di tacito rinnovo per le polizze obbligatorie ma esteso anche ai rischi accessori. Nel settore dell’energia, poi, viene garantita ai consumatori la verifica delle condizioni della piena liberalizzazione e razionalizzata la rete di distribuzione dei carburanti. In tema di servizi bancari, si va verso una maggiore trasparenza sulle condizioni relative ai contratti di finanziamento e ai mutui, e sono state introdotte nuove disposizioni in tema di tutela della concorrenza e della trasparenza nel settore della locazione finanziaria. Introdotte modifiche anche nei servizi professionali (notai, professioni regolamentate, odontoiatri), sia per quanto riguarda i servizi sanitari, in particolare sulla titolarità della farmacia. In materia di trasporti, invece, sono state introdotte deleghe al Governo per la revisione della disciplina degli autoservizi pubblici non di linea, per favorire la mobilità sostenibile, lo sviluppo delle smart city e misure per favorire lo sviluppo del sistema logistico nazionale. Nel turismo, infine, siamo andati incontro ai consumatori che avranno la possibilità di usufruire delle offerte vantaggiose promosse dagli alberghi e non solo dai portali di prenotazione, che spesso non contengono i migliori prezzi sul mercato”.

“Almeno su alcuni temi, come le partecipate, questa legge poteva essere più coraggiosa ma dà finalmente all’Italia gli strumenti per garantire una maggiore concorrenza, e come tale non può che essere considerata un positivo e fondamentale passo in avanti”, conclude.

29/06/2017 - 09:21

“La bonifica dei terreni dismessi di distributori di carburanti sarà obbligatoria nei casi in cui vengano accertate evidenti tracce di contaminazione”. Lo rende noto Silvia Fregolent, relatrice del Ddl concorrenza, in riferimento alla riformulazione del testo che accoglie, con il parere favorevole del relatore e del governo, l’emendamento del deputato di M5S Crippa.
“La modifica ha come obiettivo quello di offrire una ricaduta positiva per l’ambiente. Nella nuova formulazione, infatti, le bonifiche non spetteranno più ai Comuni, spesso impossibilitati per motivi finanziari a effettuarle, bensì, in base al principio ‘chi inquina, paga’ alle imprese. In questo modo si garantisce che le operazioni di decontaminazione abbiano effettivamente luogo, con evidente beneficio ambientale”, conclude.

26/06/2017 - 14:03

“Appendino e la sua giunta stanno utilizzando risorse già finalizzate agli indigenti e all’emergenza abitativa per coprire i buchi di bilancio: si tratta di un atto gravissimo verso la città e di un tradimento degli impegni presi anche dal M5S proprio in consiglio comunale”. Lo dichiara Silvia Fregolent, vice presidente dei deputati del Pd sui 4,3 milioni di euro provenienti dall’Ente di beneficenza e pubblica assistenza “Buon Pastore”, acquisito dal Comune di Torino.

“Ma con quale faccia – continua Fregolent - .Appendino ed i 5 Stelle continuano a parlare di reddito di cittadinanza quando, senza vergogna e rinnegando una mozione votata pochi mesi prima, utilizzano anche i soldi dei poveri per fare cassa?”

23/06/2017 - 13:30

“Torino è oggi una città sicura? I fatti tragici e gli scontri delle ultime settimane lo stanno mettendo in serio dubbio. Per questo motivo ho presentato una interrogazione al ministro dell’Interno Marco Minniti chiedendo interventi urgenti del governo per garantire ai cittadini ordine pubblico e sicurezza”. E’quanto dichiara il vicepresidente dei deputati Pd, Silvia Fregolent.

“E’ evidente – prosegue Fregolent - come  ad oggi non vi sia quell’indispensabile rapporto di collaborazione e fiducia fra il sindaco e le altre istituzioni territoriali necessario per assicurare la tranquillità ai cittadini, soprattutto in un quadro internazionale dove gli episodi di terrorismo sono all’ordine del giorno e in vista del G7 su industria e lavoro che si terrà a settembre proprio a Torino”.

“Questo mancato coordinamento dei centri decisionali, che è già purtroppo alla base dei tragici fatti del 3 giugno in Piazza San Carlo – conclude Silvia Fregolent –, è stato ancora una volta rimarcato dall’incapacità della sindaca Appendino e dal M5S che ha emanato in tutta fretta una ordinanza senza avere la minima idea di come farla rispettare”.
 

22/06/2017 - 17:51

“Ha ragione Salvini a dire che le colpe dei disastri di Roma e Torino non sono soltanto delle sindache Appendino e Raggi. La colpa infatti è anche della Lega Nord che ai ballottaggi dello scorso anno ha espressamente appoggiato il M5S inaugurando un patto estremista e populista che resiste oggi anche in Parlamento”. Lo dichiara Silvia Fregolent, vicepresidente del gruppo Pd alla Camera, in risposta alle dichiarazioni del segretario nazionale della Lega Nord.

22/06/2017 - 15:09

“Le leggi si fanno per il bene del Paese e nell’interesse dei cittadini, per questo è necessario apportare delle modifiche al ddl concorrenza prima dell’approvazione definitiva che può avvenire entro l’estate”.

- Così Silvia Fregolent, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico e relatrice del disegno di legge -
“Nessun tentativo di affossare il disegno di legge all’esame della Camera, contrariamente a quanto sostengono alcuni, ma – spiega la deputata Dem - solo la naturale conseguenza delle audizioni avvenute in Commissione: tra i vari soggetti auditi ci sono anche i consumatori ed è anche loro che dobbiamo risposte. Il Partito Democratico ha deciso fare poche e limitate modifiche alla norma per evitare disagi ai cittadini e un rincaro nelle bollette”.
“Con queste modifiche puntuali il provvedimento potrà passare rapidamente all’esame del Senato e vedere la luce prima della pausa estiva – conclude Fregolent - per dare un ulteriore impulso all’economia e all’occupazione ed evitare ripercussioni negative sui cittadini e le piccole imprese”

21/06/2017 - 11:07

“Il Report sui redditi diffuso oggi dall’Istat vale più di ogni dichiarazione politica e rende giustizia per le sterili polemiche di questi anni. ‘Le principali politiche redistributive del periodo 2014-2016 hanno aumentato l’equità della distribuzione dei redditi’, sentenzia l’Istituto di statistica numeri alla mano. Il riferimento, anche esplicitato, è alle iniziative promosse dal Governo Renzi come il bonus degli 80 euro, l’aumento della quattordicesima per i pensionati e il sostegno di inclusione attiva. Parole che chiudono una volta per tutte la discussione sullo quello sciocco dibattito su quale fosse l’orizzonte del Governo. E’ evidente ora a tutti che il Pd si è battuto e con successo per ridurre le differenze sociali ed aumentare le sicurezze per chi è in difficoltà. Sono dati che ci spingono a proseguire in questa direzione. Perché c’è ancora tanto da fare”. Così la deputata Dem Silvia Fregolent, vicepresidente del Gruppo Pd.

16/06/2017 - 12:49

“Le evidenti falle nella sicurezza che hanno avuto conseguenze tragiche aspettano ancora un responsabile. Il Pd non fa polemica strumentale e campagna elettorale su fatti tragici e siamo stati gli unici ad oggi a non aver chiesto le dimissioni della sindaca Appendino e della sua giunta del M5S, ma chi ha sbagliato deve pagare. Per questo motivo continueremo a seguire la vicenda ed a chiedere chiarimenti al governo”. 

E’ quanto dichiara Silvia Fregolent, vicepresidente del Deputati Pd, nel corso della discussione della interpellanza urgente che si è svolta a Montecitorio sui fatti di Piazza San Carlo a Torino durante la finale di Champions League.

“La risposta del Ministero dell’Interno - aggiunge Silvia Fregolent - non chiarisce purtroppo le cause ma solleva anzi ulteriori dubbi sulle misure di sicurezza e di prevenzione messe in campo da Comune e Forze dell'ordine, che si aspettavano addirittura 10mila persone in più nella piazza. Il fatto che la riunione tecnica per l’ordine pubblico si sia svolta solo il 1 giugno, a 48 ore dell’evento, ed il sopralluogo in piazza nel pomeriggio del 3 giugno, ha reso difficilmente fattibili alcuni interventi necessari come lo spostamento dei dehors degli esercizi pubblici. Da questa stretta tempistica - conclude la vicepresidente del Deputati Pd - emerge ancora una volta come le istituzioni cittadine e gli organi preposti alla sicurezza abbiano colpevolmente sottovalutato la tipologia di tale manifestazione, il grave contesto internazionale che viviamo, la necessità di effettuare controlli capillari e efficaci, l’organizzazione dei soccorsi e soprattutto le conseguenze che tale improvvisazione ha causato ed avrebbe potuto causare”.
 

12/06/2017 - 15:05

“Non si può governare con il dilettantismo e l’incoerenza: gli italiani hanno detto di no al modello Appendino-Raggi. Forse i selfie e i sorrisi possono essere efficaci in campagna elettorale ma alla prova dei fatti gli elettori hanno capito che una cattiva amministrazione può in pochi mesi, come sta accadendo a Torino, distruggere quanto di buono è stato costruito in 23 anni e che le promesse fatte, prima o poi, vanno mantenute”. Lo dichiara Silvia Fregolent, vicepresidente dei deputati Pd sui risultati delle elezioni amministrative che hanno visto la sconfitta del M5S in tutta Italia.

05/06/2017 - 13:08

“E’ necessario chiarire se la mancanza di adeguate precauzioni di carattere amministrativo, logistico e di pubblica sicurezza abbia aggravato il bilancio dei feriti di sabato sera a Torino”. E’ quanto chiede Silvia Fregolent, vicepresidente del gruppo Pd alla Camera, in una interpellanza urgente al Ministro dell’Interno Marco Minniti che verrà discussa dall’Aula di Montecitorio nei prossimi giorni.

“Quello accaduto a Piazza San Carlo – continua Silvia Fregolent – è un fatto gravissimo. Mentre l’Europa è sotto attacco del terrorismo, Torino è l’unica città in cui ci sono stati migliaia di feriti per un falso allarme. Le responsabilità della sindaca Chiara Appendino sono comprovate ed evidenti: riempire una piazza di persone senza vietare la vendita di bottiglie di vetro, indirizzando le persone verso un solo maxischermo e non prevedendo adeguate vie di fuga è stata una follia. Come è stata una follia, da parte delle autorità competenti, predisporre un servizio d’ordine che non impedisse l’entrata ai venditori abusivi di alcolici e che mettesse assieme le famiglie con i bambini e gli ultras con i daspo”.

“Molti si chiedono oggi se Torino sia una città sicura. Noi non vorremmo che in pochi mesi l’approssimazione ed il dilettantismo della giunta Appendino cancellassero 23 anni di eventi pubblici che avevano animato e risvegliato le piazze della nostra città”.

01/06/2017 - 11:07

“Dopo di dati positivi sull’occupazione di ieri, oggi l’Istituto di statistica ha reso noti che il prodotto interno lordo segna un balzo del +1,2% su base annua portando la crescita acquisita del Pil per il 2017 già allo 0,9%; e anche il dato riferito al primo trimestre è ben superiore alle stime preliminari segnando il più forte rialzo dal quarto trimestre del 2010. Sono cifre che non temono smentita. Famiglie e imprese possono mettersi alle spalle gli anni duri della crisi e tornare a guardare al futuro con maggiore serenità. Questi numeri sbugiardano anche chi in questi giorni alimenta le tensioni dicendo che il Pd ha fatto solo disastri. Piuttosto, le riforme varate nel corso di questa legislatura hanno sicuramente contribuito al raggiungimento di questi risultati positivi, certificati dall’Istat; per questo, da parte nostra, proseguiremo con decisione nel percorso riformatore”.   

Lo ha detto Silvia Fregolent vice presidente dei deputati Pd.

Pagine