21/03/2018 - 11:27

“Le mafie colpiscono senza distinzione. Perché mirano a indebolire lo Stato e la coscienza civile. Un paese ed una politica consapevoli cercano di creare anticorpi verso la criminalità organizzata. Come abbiamo fatto come Pd, istituendo la Giornata nazionale della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti di mafia, introdotta esattamente un anno fa. Un atto che testimonia una forte presa di posizione contro tutte le mafie, in linea con le politiche di contrasto seguite dai nostri Governi. Perché  è fondamentale contrastare le mafie e ricordarne le vittime. Sempre. Non solo oggi”.

“Non a caso è stato scelto il primo giorno di primavera, come proposto dall'associazione per la legalità  Libera . Per simboleggiare, attraverso il risveglio della natura, la rinascita di una società che può e deve sempre alzare la testa contro i soprusi delle mafie. A una criminalità organizzata sempre più internazionale, dobbiamo rispondere con un contrasto altrettanto globale”.
 

08/03/2018 - 16:21

“Il ruolo della donna nella società è profondamente mutato negli ultimi anni. A fronte di questa evoluzione, però, permangono invece alcune costanti problematiche del passato. Dalle discriminazioni salariali a quelle contrattuali. Dalle molestie alle violenze. Fino alle difficoltà di conciliare la vita professionale con le esigenze di quella personale.

Il necessario cambiamento può e deve partire dalla cultura comune. Ed è possibile solo cambiando approccio alle tematiche femminili. Anche partendo anche dal linguaggio pubblico.

In questo giorno di festa, il mio pensiero va anche alle donne emigrate nel mondo. Quelle stesse donne che portano all’estero la nostra cultura e i nostri valori. Che si fanno portavoce di una figura femminile ormai multiculturale e spesso affermata in contesti internazionali.

I miei auguri speciali vanno a tutte le donne. A quelle che lottano. A quelle che non abbassano mai la testa. A quelle che non cedono agli stereotipi. A quelle che si impegnano. A quelle che cercano sempre di rendere migliore la realtà intorno a sé. A tutte voi, buon 8 marzo”.

È quanto dichiara Laura Garavini, eletta Pd al Senato nella circoscrizione Estero-Europa.

06/03/2018 - 13:03

“La mia elezione al Senato è un bel successo controcorrente. Col 32%, con sette punti di distacco dalle destre e dai 5 stelle, siamo riusciti a conquistare il seggio al Senato nella circoscrizione Europa. Un seggio per niente scontato. Diversamente dal Nazionale, siamo riusciti addirittura a migliorare un pò il risultato di 5 anni fa.

Ringrazio tutti i comitati a mio sostegno, i circoli Pd ed i singoli cittadini che, in una campagna elettorale fatta di uno straordinario impegno collettivo, hanno contribuito a questo importante successo.

Forse da questa vittoria si può trarre un insegnamento: coltivare con continuità una base territoriale, essere presenti sul territorio, non solo parlare del passato ma anche proporre una visione per il futuro”. Lo ha detto Laura Garavini, eletta al Senato per il Partito Democratico con circa 35.000 preferenze.