25/05/2017 - 15:58

"Il naufragio al largo della Libia è costato la vita a decine di bambini, ma se altre centinaia di persone sono state messe in salvo e il bilancio non si è ulteriormente aggravato lo si deve all’intervento delle Ong alle quali vanno i nostri ringraziamenti: alla nave umanitaria Phoenix della Ong Moas che per prima ha visto un’imbarcazione rovesciarsi e ha portato a bordo 600 persone, alla Vos Prudence e Aquarius di Msf e a Sos Mediterranee che sono andati in soccorso di altri gommoni e barconi messi in mare nelle stesse ore. Oggi più che mai serve ricordare i risultati di operazioni senza le quali saremo costretti a fare i contri con tragedie quotidiane e fuori da ogni giustificazione. Sarebbe opportuno aggiornare l'Europa quotidianamente sul lavoro che queste organizzazioni, lasciate sole, stanno svolgendo”.

Lo afferma Federico Gelli, deputato del Pd.

25/05/2017 - 13:21

“Stiamo entrando nella fase più delicata dell'anno in cui si registra l'impennata di sbarchi nel nostro Paese. E' evidente che se ogni territorio non fa la sua parte, sarà davvero difficile fronteggiare con ordine e efficacia il fenomeno migratorio.” Lo afferma Federico Gelli, presidente della Commissione Inchiesta Migranti al termine dell'audizione di oggi  di Gerarda Pantalone, Capo Dipartimento Libertà Civili.

“Stiamo lavorando con la Commissione su tutto il territorio nazionale per incontrare i prefetti di ogni Regione e avere una mappatura completa della distribuzione dei migranti Comune per Comune. Il prossimo 8 giugno saremo in Toscana per capire i motivi di quei Comuni che deliberatamente scelgono di attuare un piano 'accoglienza zero'. Siamo infatti convinti che l'accoglienza diffusa possa  sconfiggere l'emergenza, riducendo l'affidamento ai grandi centri, se tutti si assumono le proprie responsabilità".
 

24/05/2017 - 15:04

“Purtroppo, anche se non era necessario, abbiamo una sostanziale conferma che la criminalità organizzata è sempre più all'interno del sistema dei grandi centri di accoglienza. E' oramai un dato oggettivo che ci siano pericolosi interessi da parte delle organizzazioni mafiose di entrare in queste realtà che accolgono centinaia di migranti per creare business illegali come illustrato stamani da Gratteri e come dimostrato dalle recenti inchieste che hanno interessato queste strutture”. Lo afferma Federico Gelli, presidente della Commissione inchiesta Migranti al termine dell'audizione di oggi del Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri.

“Serve attuare un piano per potenziare gli organici delle Prefetture e poter stringere le maglie del controllo preventivo. E' infatti impossibile gestire un fenomeno epocale come quello migratorio senza strutture messe in grado di poter svolgere al meglio un lavoro oggi molto delicato. L'operato di controllo previsto dalla task force voluta dal ministro Minniti può non essere sufficiente se non accompagnato da un altrettanto e ancora più fondamentale lavoro di monitoraggio, controllo e verifica svolto dalle prefetture direttamente sul territorio. Laddove queste strutture hanno un organico adeguato, formato e competente per fronteggiare l'emergenza, si è in grado di sventare fenomeni criminali. E' quindi necessario lavorare in questa direzione per rendere i controlli stringenti e puntuali.”

24/05/2017 - 14:49

“Tolleranza zero contro chi rinnega la natura stessa dell'evoluzione in medicina attraverso la ricerca scientifica. Non possiamo in alcun modo giustificare chi getta un'ombra di discredito contro un'intera professione mettendo a repentaglio la salute dei cittadini.” E' quanto dichiarato da Federico Gelli, deputato e membro della commissione Affari Sociali alla Camera in merito alla scelta dell'Ordine dei medici di MIlano di radiare l'epidemiologo Dario Miedico.

“Ogni giorno siamo costretti a doverci confrontare con le conseguenze di pericolose campagne di disinformazione ormai inaccettabili. E' arrivato il momento di rispondere nell'immediato ad ogni posizione irresponsabile. Non dobbiamo lasciare da soli gli Ordini nel gestire questa funzione. La conversione del Decreto legge del Ministro Lorenzin dovrà prevedere norme particolarmente rigide e severe che facciano definitivamente ordine sul comportamento che i professionisti del settore devono adottare.”

18/05/2017 - 19:30

“Finalmente, dopo tanti annunci e altrettante smentite, è emersa la vera posizione dei grillini in merito ad un tema importante come quello dei vaccini: i 5 Stelle cavalcano l'onda della disinformazione alimentando la paura e favorendo una posizione antiscientifica e pericolosa per tutta la collettività”. Lo dichiara Federico Gelli, deputato del Partito democratico, per commentare la scelta del M5S di bocciare mozione in consiglio comunale a Roma per obbligo vaccinale negli asili e nelle scuole materne. 

“Ancora una volta ci troviamo di fronte ad un senso di irresponsabilità che lascia poco spazio al confronto. Solo un'ignoranza senza confini può giustificare una tale superficialità di fronte a temi così delicati”, conclude.

18/05/2017 - 12:47

Presidente Anac Cantone audito in commissione di inchiesta sui migranti

“Il quadro emerso dalla relazione del Presidente dell’Autorità anticorruzione Cantone non fa che confermarci la necessità di tenere alta la guardia contro i continui tentativi da parte delle organizzazioni criminali di infiltrarsi all’interno del sistema di accoglienza”. È quanto dichiarato da Federico Gelli, Presidente della Commissione di inchiesta migranti, al termine dell’audizione oggi in commissione del Presidente dell’Autorità anticorruzione Raffaele Cantone.

“A questo proposito, come ricordato dallo stesso Cantone - prosegue Gelli -, serve stringere le maglie del controllo su ogni bando riguardante la gestione di servizi e l’effettiva erogazione degli stessi. Concordiamo con l’ipotesi di istituire albi per i fornitori delle strutture, per avere garanzie sui soggetti affidatari. Serve poter effettuare al meglio ogni controllo preventivo dando alle prefetture, soprattutto quelle piccole, tutto il sostegno possibile per poter rafforzare la loro attività di monitoraggio. L'intesa fra Ministero dell'Interno e Autorità anticorruzione sul decreto sulle procedure per l'affidamento dei servizi non può che essere un buon punto di partenza".

17/05/2017 - 16:35

Serve tutelare importante lavoro svolto da operatori Ong

 “Prendiamo atto che nessuna delle oltre 300 operazioni svolte da Medici Senza Frontiere è avvenuta senza il coordinamento della Guardia Costiera. Di queste, solo 5 sono state effettuate in acque libiche e sono sempre avvenute sotto l'autorizzazione delle autorità competenti.  Dal 2015, anno di chiusura di 'Mare Nostrum', oltre 60 mila persone sono state salvate dagli operatori, un dato che ci conferma l'importanza di un lavoro che non può essere interrotto e che deve essere protetto dal clima avvelenato di queste settimane.” E' quanto dichiarato da Federico Gelli, presidente della Commissione d'Inchiesta Migranti, al termine dell'audizione, oggi in Commissione, del direttore generale Gabriele Eminente e Marco Bertotto,  Advocacy & Public Awareness di Medici Senza Frontiere.

“Abbiamo percepito la preoccupazione e l'amarezza di chi, dopo 45 anni di attività, si è visto mettere in discussione il proprio lavoro, esercitato con l'unico obiettivo di salvare vite umane. Le contestazioni registrate negli ultimi giorni hanno fatto perdere la serenità agli operatori e serve lavorare perché possa tornare tutto alla normalità nel più breve tempo possibile e rendere il giusto merito a chi lavora con onestà e professionalità.”

17/05/2017 - 16:32

“Prendiamo atto che nessuna delle oltre 300 operazioni svolte da Medici Senza Frontiere è avvenuta senza il coordinamento della Guardia Costiera. Di queste, solo 5 sono state effettuate in acque libiche e sono sempre avvenute sotto l'autorizzazione delle autorità competenti.  Dal 2015, anno di chiusura di 'Mare Nostrum', oltre 60 mila persone sono state salvate dagli operatori, un dato che ci conferma l'importanza di un lavoro che non può essere interrotto e che deve essere protetto dal clima avvelenato di queste settimane.” E' quanto dichiarato da Federico Gelli, presidente della Commissione d'Inchiesta Migranti, al termine dell'audizione, oggi in Commissione, del direttore generale Gabriele Eminente e Marco Bertotto,  Advocacy & Public Awareness di Medici Senza Frontiere.

“Abbiamo percepito la preoccupazione e l'amarezza di chi, dopo 45 anni di attività, si è visto mettere in discussione il proprio lavoro, esercitato con l'unico obiettivo di salvare vite umane. Le contestazioni registrate negli ultimi giorni hanno fatto perdere la serenità agli operatori e serve lavorare perché possa tornare tutto alla normalità nel più breve tempo possibile e rendere il giusto merito a chi lavora con onestà e professionalità.”

17/05/2017 - 11:40

Lavoriamo ad eventuali integrazioni

"Valuteremo con attenzione il decreto sull'obbligo vaccinale che questa settimana sarà esaminato dal Consiglio dei Ministri. C'è senza dubbio l'urgenza di un intervento legislativo di fronte ad un quadro che negli ultimi anni ha visto un calo progressivo delle vaccinazioni, dobbiamo intervenire con decisione per impedire il nascere di nuovi pericolosi focolai. Negli ultimi 2-3 anni, infatti, sono in calo sia i livelli di copertura per i vaccini obbligatori, scesi al 93,5%, sia quelli raccomandati, come ad esempio il vaccino influenzale per gli anziani che raggiunge appena il 50% delle coperture.” E' quanto dichiarato dal deputato Federico Gelli, al termine dell'incontro con alcuni rappresentanti delle società scientifiche, SIP, Siti, Fimp, Fimmg, Fiarped, Federsanità organizzato dopo un primo confronto nei giorni scorsi con il presidente della Simg Claudio Cricelli.
“Stiamo lavorando per mettere a punto un disegno di legge che potrà integrarsi in Parlamento con il provvedimento che verrà varato da Palazzo Chigi. E' nostro dovere tutelare la salute pubblica, ed in particolare preservare quella dei soggetti più deboli", conclude Gelli.

16/05/2017 - 15:11

"La raccolta firme da parte di Cittadinanzattiva per l'abolizione del superticket è un segnale importante che non vogliamo lasciar cadere nel vuoto. All’interno di una più ampia revisione della compartecipazione alla spesa, annunciata a più riprese dalla stessa ministra Lorenzin, è in atto uno studio che tiene conto anche del lavoro che alcune regioni stanno portando avanti per poter abolire già dalla prossima legge di Bilancio il cosiddetto ‘superticket’ da 10 euro sulla ricetta medica, a distanza di quasi 6 anni dalla Finanziaria 2011 che lo introdusse. Un investimento alla nostra portata per una sanità sempre più equa e vicina ai bisogni dei pazienti, soprattutto in questo periodo di crisi economica".

Queste le dichiarazioni di Federico Gelli deputato del Pd, componente della commissione Affari Sociali.
 

15/05/2017 - 11:05

“Il quadro che emerge dalla maxi operazione condotta da Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza che coinvolge il Cara  'Sant'Anna' di Isola Capo Rizzuto è inquietante. I capi di accusa mossi nei confronti anche di chi dovrebbe rappresentare una guida per la comunità non possono che lasciarci senza parole. Dobbiamo rafforzare le maglie del controllo preventivo per l'intero sistema di accoglienza e fermare tutto ciò che può risultare sospetto. Non possiamo lasciare alla criminalità organizzata alcuna possibilità di infiltrarsi nella gestione del fenomeno migratorio. Adesso serve fare pulizia e pensare subito a fronteggiare le conseguenze di quanto avvenuto in uno dei più grandi centri di accoglienza d'Europa. Porterò urgentemente la questione nella prossima riunione di presidenza per definire le azioni da intraprendere”.

È quanto ha dichiarato Federico Gelli del Pd, presidente della commissione parlamentare di inchiesta sul sistema  di accoglienza, identificazione ed espulsione, nonché sulle condizioni di trattamento dei migranti e sulle risorse pubbliche impegnate.

12/05/2017 - 11:59

"Dopo le sciocchezze di Fico, ora anche Di Battista rincara la dose parlando senza alcuna cognizione di causa di vaccini a Piazzapulita. Per l’esponente del M5S è più importante offrire gratuitamente vaccini piuttosto che renderli obbligatori. Evidentemente Di Battista ignora del tutto l’esistenza del nuovo Piano nazionale vaccini. Oltre alle vecchie vaccinazioni (contro difterite, tetano, polio, epatite B, Hib, pertosse, pneumococco, morbillo, parotite, rosolia, meningococco C nei nuovi nati, HPV nelle ragazze undicenni e influenza nei soggetti di età ≥65 anni), sono state introdotte anche le offerte delle vaccinazioni anti-meningococco B, anti-rotavirus e antivaricella nei nuovi nati. Viene estesa la vaccinazione anti-HPV ai maschi undicenni, introdotta la vaccinazione antimeningococcica tetravalente ACWY135 e il richiamo anti-polio con IPV negli adolescenti. Sono previste, inoltre, le vaccinazioni anti-pneumococco e anti-Zoster nei sessantacinquenni. Tutte le vaccinazioni offerte dal Ssn saranno gratuite ed esonerate dal ticket. Mi trovo costretto ancora una volta a ribadire ai pentastellati di informarsi, o almeno leggere qualche giornale prima di dire pubblicamente sciocchezze di tale portata".

Così Federico Gelli (PD), componente della commissione Affari Sociali della Camera, risponde alle dichiarazioni rilasciate da Alessandro Di Battista a Piazzapulita.

11/05/2017 - 19:34

“Vogliamo fare un plauso al ministro Lorenzin per la scelta di intervenire in modo deciso in un quadro emergenziale come quello che stiamo registrando oggi e che vede già oltre 2mila casi di morbillo nel nostro Paese. Il Governo deve intervenire d'urgenza per fronteggiare una vera e propria emergenza causata anche da continue campagne di disinformazione promosse da soggetti irresponsabili che stanno giocando con la salute degli italiani. Abbiamo da tempo ripetutamente sottolineato l'importanza di una normativa nazionale, pur apprezzando gli sforzi in questa direzione da parte di alcune regioni, che sia in grado di fare chiarezza una volta per tutte su un tema così delicato e dare una risposta esauriente alla questione”.

Così Federico Gelli commenta l'annuncio da parte del ministro Lorenzin di un testo di legge che prevede l'obbligatorietà delle vaccinazioni per l'accesso a scuola.

10/05/2017 - 17:46

“Sappiamo bene quanto il settore della sanità sia oggetto di continuo interesse per criminali pronti a tutto per speculare sulla salute dei cittadini. Per questo motivo serve tenere alta l'attenzione per garantire trasparenza nel mondo medico e in quello delle aziende farmaceutiche perché si possa prevenire con ogni mezzo tentativi di corruzione, riciclaggio e conflitti di interesse fra soggetti che intervengono all'interno della catena delle sperimentazioni”. Lo dichiara Federico Gelli, per commentare le indagini che hanno coinvolto il luminare delle cure palliative Guido Fanelli, finito agli arresti domiciliari.

Non possiamo permettere che un settore come quello della sanità non sia oggetto di continui controlli e monitoraggi”, conclude.

05/05/2017 - 15:44

Sindaci grillini non aderiscono a Sistema di protezione dei richiedenti asilo

“Il vicepresidente della Camera Luigi di Maio in una intervista ci fa conoscere la sua ricetta per la gestione dell'accoglienza dei migranti: affidarla direttamente alla Stato per togliere gli immigrati ai soggetti privati, cooperative o società. Il primo atto di coerenza che ci aspettiamo è vedere i Comuni amministrati da rappresentanti del Movimento 5 Stelle, oltre 40, aderire al Sistema si Protezione Richiedenti  Asilo e Rifugiati (Sprar), modello di accoglienza diffusa, direttamente gestita dall'amministrazione locale in accordo con Enti del Terzo settore e con un controllo su qualità e progetti particolarmente accurati. Invece, quei pochi Comuni che hanno sul loro territori luoghi di accoglienza li hanno ereditati dalle amministrazioni precedenti. Forse, invece di spiegare da Harvard la linea del Movimento, basterebbe fare una telefonata ai sindaci pentastellati in modo da aumentare sensibilmente l'esiguo numero dei Comuni che attualmente aderiscono allo Sprar ed aiutare il Governo nello sforzo di realizzare un'infrastruttura organizzativa e gestionale più sostenibile per l'impatto con la cittadinanza e più aderente alla qualità e alla necessità di accoglienza, integrazione e trasparenza. Come sempre, i grillini predicano bene e razzolano male”.

Lo ha detto Federico Gelli del Pd e presidente della commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza degli immigrati.
 

Pagine