18/01/2018 - 14:59

Sconcertante donne della destra seguano il populismo dei loro leader  

“E’ molto preoccupante che il tema  della riapertura delle case chiuse, improvvidamente riaperto dal populismo di Matteo Salvini, venga fatto proprio anche dalle donne della destra. E’ un segnale di forte regressione contro il quale noi del Pd ci batteremo”. Lo dice la deputata Dem Fabrizia Giuliani, la quale aggiunge: “in tutta Europa il dibattito sulla prostituzione viene strettamente legato alla tratta di essere umani, un crimine contro cui tutte le forze politiche dovrebbe essere unite. Ricordo che Svezia, Norvegia, Finlandia, e in ultimo anche la Francia, stanno rivedendo posizioni di legalizzazione per adottare misure volte a combattere il fenomeno e i crimini a cui è correlato, e che la stessa UE si muove in questa direzione. E’ davvero grave che in Italia, invece, la destra riproponga le ricette mussoliniane evocandone i capitoli peggiori, dalla razza alla prostituzione. Ed è sconcertante che anche le donne delle destra seguano i loro leader”.

17/01/2018 - 17:38

"L’episodio della giovane avvocatessa marocchina che indossava il velo hijab nell’Aula di un Tribunale è molto triste. Noi siamo con lei, perché è importante rispettare il pluralismo religioso e di credo, altrimenti come si tengono insieme società pluraliste?”. Lo dice Fabrizia Giuliani, deputata del Pd, la quale aggiunge: “nonostante l’insensibilità mostrata dal giudice di Bologna che la invitava a togliersi il velo, è importante la nota del CSM che ristabilisce un principio elementare di civiltà”. 

15/01/2018 - 18:21

“Sull’idea delle ‘case chiuse’ Salvini se ne faccia una ragione: il nostro Paese, per fortuna, non tornerà mai indietro. Noi non consentiremo mai politiche che farebbero felici i trafficanti di esseri umani. Le donne della Lega si ribellino, anche perché l’Europa, forse Salvini non lo sa, sta andando in senso opposto”

Così Fabrizia Giuliani, deputata del Pd, commenta le parole del leader leghista sulla riapertura delle ‘case chiuse’.

06/12/2017 - 11:52

“Accuse irricevibili e affermazioni strampalate:  sulla lotta alla violenza contro le donne, Berlusconi si cimenta con un tema che dimostra di conoscere veramente poco. A conferma, basterebbe ricordare quale sia stato il nostro lavoro in questa legislatura: dal varo della Convenzione di Istanbul (il centrodestra, diviso, non ci riuscì), con l’approvazione della legge sul femminicidio e sulla violenza domestica, l’istituzione del Codice Rosa, il via libera alla Camera della legge sugli Orfani dei femminicidi, ferma al Senato ancora una volta proprio per responsabilità del centrodestra. Il Piano Antiviolenza, voluto proprio da Maria Elena Boschi, nel mirino di Berlusconi in modo inaccettabile, inoltre, è ora finanziato. Ecco, noi abbiamo fatto della protezione delle vittime, della prevenzione e della repressione della violenza contro le donne il cardine della nostra iniziativa. E su questi temi credo che il centrodestra non abbia di certo tutte le carte in regola per lanciare accuse evidentemente del tutto infondate”. Lo dichiara la deputata dem Fabrizia Giuliani.

28/11/2017 - 18:58

“Da una parte una risposta responsabile a un tema sollecitato con forza dalla società civile, dall’altro propaganda e divisioni. Oggi in Aula alla Camera va in scena un chiaro esempio su come, rispetto a un tema delicato come quello della sicurezza,  ci sia un netta diversità di approccio fra le forze politiche”. Lo dichiara la deputata dem Fabrizia Giuliani, relatrice del provvedimento sulla riforma del rito abbreviato.

“Sulla riforma del rito abbreviato – spiega Fabrizia Giuliani - stiamo infatti raccogliendo le istanze che provengono dai famigliari, dalle associazioni di vittime di reati gravi come e stragi, femminicidi o omicidi aggravati in conseguenza di altri reati, ad esempio lo stalking e violenza sessuale,  senza intaccare le sacrosante garanzie della difesa. Sul fronte di parte delle opposizioni assistiamo invece a una battaglia fra forze che pretendono di presentarsi al Paese come alleate ma che evidentemente pensano solo a un patto di potere nel completo disinteresse dei cittadini”. 

27/11/2017 - 15:28

Chi commette reati contro le donne non può avere sconti né facilitazioni di pena

“Il Pd chiede la riforma del codice di procedura penale per tutelare di più e meglio le vittime dei reati”. Lo ha detto Fabrizia Giuliani, deputata Dem della Commissione Giustizia intervenendo in Aula durante la discussione generale del testo che interviene sull’inapplicabilità del giudizio abbreviato e sulle circostanze aggravanti ed attenuanti. “Si tratta in sostanza di escludere sconti di pena nei casi di reati di gravissimo allarme sociale, tra i quali rientrano quelli che colpiscono le donne, i femminicidi, così come non ammettere l’applicazione del rito abbreviato per quei delitti puniti con l’ergastolo.  Il Pd – ha poi detto - crede nel valore dei riti alternativi e nei percorsi di riabilitazione che comportano anche l’alleggerimento delle pene ma ritiene che tutto questo non posso essere applicato nei casi di delitti efferati, gravi, commessi con crudeltà. Chi compie reati contro le donne non può pensare di accedere alle facilitazioni che il sistema giudiziario ha pensato per altre circostanze”. 

17/11/2017 - 17:52

E’ la via giusta per sconfiggere questa piaga

La deputata Dem Fabrizia Giuliani esprime in una nota “soddisfazione” per la sentenza della Cassazione in base alla quale viene stabilito che non serve la querela scritta per condannare chi ferisce una donna, anche accidentalmente, e poi non le presta soccorso. “In questo modo” - dice Giuliani – “viene rispettata la volontà espressa dalla vittima. La sentenza, del resto, è in linea con le indicazioni europee, in particolare la  direttiva vittime 2011-29-UE, che sollecitano la centralità del volere della donna colpita ed anche con la Convenzione di Istanbul, che l’Italia ha recepito in questa Legislatura. Questa è la giusta via per sconfiggere la violenza e la cultura che la sostiene”.

08/11/2017 - 16:17

“Sfrattata la Casa internazionale delle Donne? No, ditemi che è uno scherzo!” Fabrizia Giuliani, deputata del Pd, è “incredula” di fronte alla notizia che Il Comune di Roma lunedì ha inviato l'avviso alla struttura di via della Lungara. “E’ una realtà che opera da trent’anni a Roma, coinvolgendo la città in tante iniziative importanti. Non è possibile che la sindaca non torni sui suoi passi. Difendere luoghi cruciali per le donne dovrebbe essere un valore non negoziabile per tutti”.

03/10/2017 - 16:04

“E’ sconvolgente, gli sono vicina, con tutta la solidarietà possibile”. Così Fabrizia Giuliani, deputata del Pd, dopo aver appreso la notizia dell’aggressione subita dal regista di Una famiglia, Sebastiano Riso. “Spero in una sua pronta guarigione. Purtroppo, sulla strada dell’affermazione di una piena cittadinanza dei diritti e del cammino di libertà di uomini e donne si incontra anche la discriminazione e la violenza omofoba come quella subita da Riso, è certo che le conquiste passano anche da opere di impegno civile come la sua”, ha detto Giuliani.

18/09/2017 - 17:17

“E’ sconvolgente, una notizia terribile. Sono vicina alla vittima e indignata, Roma è abbandonata”.

Così Fabrizia Giuliani, deputata del Pd, dopo aver appreso del caso di stupro contro una turista tedesca.

“Abbiamo lottato per conquistare diritti ed esercitare la nostra libertà. Questi avvenimenti sembrano mostrare una regressione inquietante, e noi non possiamo accettare un ritorno indietro. L’amministrazione di questa città deve garantire alle donne sicurezza e agibilità, altrimenti siamo noi a pagare l’abbondono di Roma. E sarebbe davvero un paradosso per il primo sindaco donna della capitale”.

16/05/2017 - 16:39

Funivia? Stia con i piedi per terra

“La sindaca Raggi ha tutta la nostra solidarietà dopo l’aggressione degli squadristi di Casapound. Per quanto riguarda la funivia da realizzare  entro questo mandato, più che ottimismo ci pare una grave perdita di senso della realtà. Cerchi di stare con i piedi per terra…”.

Così Fabrizia Giuliani, deputata del Pd.

04/04/2017 - 12:32

Domani, mercoledì 5 aprile, ore 15.00, Sala della Lupa, Palazzo Montecitorio, Camera dei Deputati

A tre mesi dalla morte di Tullio De Mauro, la deputata Pd Fabrizia Giuliani e il deputato Pd Walter Verini promuovono l’incontro dal titolo “Tullio De Mauro, Alfabeto civile: i pensieri e le parole”, per ricordare il più grande linguista italiano.
Previsto il saluto della presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.
A seguire gli interventi di: Sabino Cassese; Nicoletta Maraschio;  Walter Veltroni; Valeria Fedeli; Dario Franceschini.
“De Mauro – hanno dichiarato Giuliani e Verini – è stato il più grande linguista italiano ed è a lui che dobbiamo l’introduzione in Italia degli studi linguistici facendone una disciplina a sé. Un grande intellettuale che ha lasciato un grande vuoto nella cultura non solamente italiana”.

22/02/2017 - 14:34

“La legge 194 sull’interruzione di gravidanza è una norma avanzata e di grande equilibrio: il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, le sta dando piena attuazione”. Così Fabrizia Giuliani, deputata del Pd, commenta l'assunzione di due ginecologi per il San Camillo di Roma con un concorso finalizzato proprio al servizio di interruzione volontaria di gravidanza. “Così si tutelano le donne, aggiunge Giuliani, la libertà della loro scelta garantita da una legge che, purtroppo, in alcune aree del Paese è ancora impossibile da esercitare”.

24/11/2016 - 20:48

“La decisione del Tribunale dei Minori di Milano pone in modo forte il problema dell’assenza di una legge sulle adozioni. Altrimenti, c’è il rischio della proliferazione di orientamenti giurisprudenziali anche diversi tra loro, come è questa sentenza e quelle opposte del Tribunale di Roma del 2014 e della Cassazione di 5 mesi fa”.

Così Fabrizia Giuliani, deputata del Pd dopo la sentenza del Tribunale dei Minori del capoluogo lombardo che ha rigettato la domanda 'incrociata' di due donne conviventi per adottare la figlia biologica l'una dell'altra.

08/11/2016 - 20:04

“Bene! La Consulta ha preso una decisione di grande importanza per la nostra società. Voglio ricordare che la Camera era intervenuta sulla materia votando un provvedimento che superava l’anacronistica attribuzione automatica del cognome paterno, consentendo alle donne, finalmente, di trasmettere il loro cognome. Quel testo è fermo da tempo al Senato: ora cade ogni alibi, lo votino al più presto“.

Così Fabrizia Giuliani, deputata del Pd.

Pagine