21/11/2018 - 10:44

OGGI CONFERENZA STAMPA CON IL CAPOGRUPPO DELRIO - ORE 13 SALA STAMPA DI MONTECITORIO

Mercoledì 21 novembre, alle ore 13.00 ,  presso la sala Sala Stampa di Montecitorio, l’on. Debora Serracchiani presenterà due proposte di legge, di cui è prima firmataria, a favore delle persone colpite da amianto. La prima riguarda l’ erogazione del beneficio assistenziale in favore dei malati di mesotelioma di origine non professionale o degli eredi per gli anni 2019-2020, mentre la seconda intende riaprire i termini per la presentazione delle domande al fine del riconoscimento delle prestazioni pensionistiche per quei lavoratori che devono ricostruire la propria carriera lavorativa.

Alla conferenza stampa interverrà anche il capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio e saranno presenti i rappresentanti dell’Aiea, dello Sportello Nazionale Amianto e dell’Ona.

20/11/2018 - 14:54

DOMANI CONFERENZA STAMPA CON IL CAPOGRUPPO DELRIO - ORE 13 SALA STAMPA DI MONTECITORIO

Mercoledì 21 novembre, alle ore 13.00 ,  presso la sala Sala Stampa di Montecitorio, l’on. Debora Serracchiani presenterà due proposte di legge, di cui è prima firmataria, a favore delle persone colpite da amianto. La prima riguarda l’ erogazione del beneficio assistenziale in favore dei malati di mesotelioma di origine non professionale o degli eredi per gli anni 2019-2020, mentre la seconda intende riaprire i termini per la presentazione delle domande al fine del riconoscimento delle prestazioni pensionistiche per quei lavoratori che devono ricostruire la propria carriera lavorativa.

Alla conferenza stampa interverrà anche il capogruppo del Pd alla Camera Graziano Delrio e saranno presenti i rappresentanti dell’Aiea, dello Sportello Nazionale Amianto e dell’Ona.

31/10/2018 - 19:37

“È stata approvata in commissione Lavoro alla Camera la risoluzione del Pd che impegna il governo a intervenire tempestivamente per garantire l’accesso alla pensione agli esodati rimasti fuori dalle precedenti salvaguardie. Un provvedimento di giustizia sociale che riguarda qualche migliaio di lavoratori che a parità di diritto non hanno potuto beneficiare delle correzioni della riforma Fornero previsti negli otto interventi di salvaguardia che si sono succeduti negli ultimi anni.  Le risorse ci sono, sono quelle che avanzano dalle precedenti salvaguardie, adesso il governo non ha più alibi per non intervenire”. Così la capogruppo del Pd in commissione Lavoro della Camera a seguito dell’approvazione della risoluzione presentata dalle opposizioni, Pd, Forza Italia e Fratelli d’Italia a cui si è alla fine unito anche il M5s.

31/10/2018 - 12:04

“I dati Istat sono pessimi e si aggiungono ai risultati negativi del nostro Pil. Un uno-due micidiale che azzera la credibilità delle scelte del Governo Giallo-Verde. Purtroppo sta accadendo ciò che era ampiamente previsto. L’assoluta inadeguatezza del Dl Di Maio, che ha determinato la perdita di 40mila posti di lavoro ad agosto e altri 34mila a settembre e la ripresa della disoccupazione, in particolare quella giovanile, insieme ad una manovra che non sostiene la crescita e l’occupazione, stanno riportandoci in recessione. La retorica e gli annunci si scontrano con la realtà. Parole contro numeri impietosi che fotografano un disastro annunciato. Il governo abbia il buon senso di fermarsi, stanno giocando con la vita degli italiani. Noi abbiamo presentato delle proposte per continuare sulla strada della crescita, le usino finché sono in tempo. L’effetto Di Maio-Salvini sta costando molto caro agli italiani”.

Così Debora Serracchiani, capogruppo Pd in commissione Lavoro alla Camera.

17/10/2018 - 17:06

Dichiarazione di Graziano Delrio, presidente gruppo Pd e Debora Serracchiani capogruppo in commissione Lavoro

“Apprendiamo  che il governo degli annunci fa retromarcia anche sui tagli alle  pensioni d’oro. Da mesi andiamo ripetendo che il testo all’esame del parlamento è iniquo e inattuabile e  che l’unica proposta praticabile è la nostra, quella di un contributo di solidarietà, sulla quale oggi pare convergano anche M5S e Lega.

Chiediamo pertanto al governo di ritirare immediatamente il testo in esame , essendo tutti consapevoli  che non vedrà mai la luce e che rappresenta solo una perdita di tempo e una presa in giro per gli italiani. “

E’ quanto hanno dichiarato il presidente  del gruppo  Pd alla Camera Graziano Delrio e l’on. Debora Serracchiani, capogruppo Pd in commissione Lavoro.

“L’Inps  - scrivono Delrio e Serracchiani -   ha peraltro confermato  che il risparmio non sarebbe di un miliardo,  come più volte sbandierato dal vicepremier Di Maio, ma sarebbe meno di   150 milioni di euro per una platea di 44 mila persone, di cui 29 mila colpite dal taglio.  Lega e M5S fanno ora dietrofront. Bene: non è mai troppo tardi. A conferma che la loro proposta era  irragionevole e sconclusionata.”

12/10/2018 - 11:53

Chi ha di più deve dare di più. Dichiarazione on. Debora Serracchiani, capogruppo Pd Commissione Lavoro della Camera

“Leggo che si vorrebbe inserire il possibile taglio delle pensioni d’oro nel decreto fiscale prevedendo una penalizzazione per gli assegni di importo superiore a 4.500 euro netti, che colpirà soprattutto chi è andato in pensione di anzianità. La proposta di 5 stelle e Lega è il solito annuncio privo di ogni fatto concreto. Di Maio ha sempre dichiarato che i contributi versati per le pensioni  medio alte avrebbero dovuto essere ricalcolati  al fine di evitare che qualcuno prenda una pensione superiore a quanto ha versato e che le pensioni sarebbero state così tagliate. Nella loro proposta non c’è nulla di tutto questo. Non si toccano i contributi e  come hanno evidenziato tutte le audizioni svolte dalla commissione Lavoro,  è palesemente incostituzionale , iniqua e inattuabile. Senza contare che i risparmi sono notevolmente inferiori a quanto sbandierato. Ricordo a Di Maio che noi siamo stati i primi a sostenere che chi ha di più deve dare di più. Ma l’unico strumento  possibile è la proposta del Pd che inserisce   un contributo di solidarietà a carico delle pensioni medio alte, prevedendo   espressamente che i risparmi ricavati dal taglio siano destinati ad un apposito fondo finalizzato a tutelare le giovani generazioni.”

04/10/2018 - 15:52

“Dare seguito agli impegni assunti dal Presidente del Co