13/09/2017 - 18:05

Oggi l’Europa ha stanziato altri 500 milioni di euro per gli under 25 disoccupati e senza competenze. Si tratta di un bel segnale da parte dell’Ue, che prosegue nell’indicarci la strada maestra contro la disoccupazione giovanile, la formazione”.

Lo dichiara la deputata Chiara Gribaudo, vice capogruppo del Partito Democratico e responsabile lavoro del Pd.

“Fino ad oggi - continua la deputata Dem - oltre un milione di giovani italiani si sono registrati al programma Garanzia Giovani e oltre 700mila hanno firmato un patto di attivazione. Queste misure hanno fatto da apripista in Italia per le politiche attive del lavoro e per la formazione duale, sulle quali i governi Renzi e Gentiloni hanno investito e continuano a puntare. L’intervento dell’Ue nelle politiche del lavoro dimostra come anche in questo campo le strategie sovranazionali assumano sempre maggiore importanza, nell’ottica della creazione di ammortizzatori sociali universali ed europei basati su percorsi di inserimento e reinserimento nel mondo del lavoro. L’investimento in formazione - conclude Chiara Gribaudo - è oggi l’unico a poter risollevare la produttività della nostra economia e a poter garantire a tutti un impiego dignitoso”.

12/09/2017 - 11:47

“Siamo riusciti a far partire il circolo virtuoso della crescita: consumi e produzione industriale trainano l’occupazione i disoccupati scendono a 2 milioni 839 mila unità, un calo di 154 mila in un anno. Continuiamo a spingere sui posti di lavoro, l’Italia è sulla strada giusta.” È quanto dichiara Chiara Gribaudo, vice capogruppo PD alla Camera e Responsabile Lavoro del PD, in merito ai dati ISTAT sul II trimestre rilasciati stamattina.

“L’occupazione cresce in tutte le fasce d’età e cresce soprattutto fra i dipendenti, mentre calano gli autonomi: è il segnale che abbiamo regolato adeguatamente il lavoro e abbattuto fortemente le false partite IVA, che costituivano la precarietà peggiore” continua la deputata “adesso lavoriamo per il lavoro stabile e di qualità, il lavoro fatto di diritti come quello del Jobs Act autonomi e il lavoro per i giovani sul quale spingeremo in Legge di Bilancio.”
“Accanto alla decontribuzione daremo sempre più forza alle politiche attive del lavoro, perché nessuno venga lasciato solo. Come con il REI, il reddito di inclusione, la sfida di oggi e di domani è quella di costruire percorsi di reinserimento al lavoro, basati sulla riqualificazione e sul miglioramento del matching fra domanda e offerta. L’investimento più grande che possiamo fare per il Paese è quello per la competenza e la dignità di tutti i lavoratori.” Conclude Gribaudo

31/08/2017 - 11:40

“Gli oltre 23 milioni di occupati a luglio significano una cosa sola: il Jobs Act e le riforme dei Mille Giorni hanno rimesso in moto il Paese, creando quasi un milione di posti di lavoro. Si tratta di un risultato importantissimo, impossibile da nascondere, con il quale possiamo affrontare con fiducia la sfida dell’occupazione dei giovani.” Lo dichiara l’On. Chiara Gribaudo, Responsabile Lavoro del Partito Democratico, in merito ai dati diffusi sul lavoro diffusi questa mattina.

“Istat ci dà un altro segnale importantissimo: il tasso di inattività, i numeri di chi rimane a casa scoraggiato dalla ricerca di un impiego, è ai minimi storici. Significa che le persone credono nella possibilità di un cambiamento e di un lavoro: nella prossima legge di bilancio cercheremo di dare loro delle risposte, - prosegue Gribaudo -  a cominciare dai giovani. Con la decontribuzione per le assunzioni a tempo indeterminato daremo ancora più forza e sostanza alla crescita del nostro Paese.” conclude la deputata dem.

 

25/07/2017 - 12:14

“I dati ISTAT confermano che la ripresa italiana è realtà. In particolare, l’aumento degli  ordinativi ci prospetta per i prossimi mesi un miglioramento anche nelle previsioni occupazionali. Il Partito Democratico lavorerà sulla legge di bilancio perché questi dati si traducano in posti di lavoro più numerosi e più stabili”. Lo dichiara la deputata Chiara Gribaudo, responsabile Lavoro PD, commentando i dati ISTAT di questa mattina sull’industria italiana.

“Le riforme di questi anni - prosegue Gribaudo -  hanno messo l’economia italiana sulla strada della crescita, ce lo confermano anche le stime FMI, ma non tutti i cittadini riescono a vedere nelle loro vite questa svolta. Attraverso la decontribuzione sui neoassunti, dovremo dare la possibilità alle imprese di investire in capitale umano, e ai nostri giovani una speranza per il futuro.

 Sarà fondamentale continuare sulla strada dell’abbattimento del cuneo fiscale per dare sostegno ai consumi, e rafforzare le politiche attive del lavoro per rispondere alle esigenze dei disoccupati over50. Nessuno – conclude -  deve essere lasciato indietro”.  

19/07/2017 - 13:04

"Invitiamo tutte le associazioni dei professionisti a un tavolo di lavoro, il 3 agosto nella sede del Partito Democratico con Tommaso Nannicini, per costruire insieme una legge per l'equo compenso. La legge 81, il Jobs Act dei lavoratori autonomi, ha avuto il grande merito di riaprire il dibattito sui diritti delle partire IVA: ora é tempo di costruire un nuovo percorso per la tutela del loro lavoro e delle loro competenze." Lo ha dichiarato la vice capogruppo del Pd alla Camera, Chiara Gribaudo, nel corso della mattinata organizzata da Confprofessioni a Roma presso la Camera di Commercio, a Piazza di Pietra.
"Altre forze politiche – ha sottolineato Gribaudo - hanno già presentato alcuni disegni di legge, e altri ne saranno presentati in questi mesi, ma crediamo che su un tema delicato come l'equo compenso non si possa far calare la normativa dall'alto: serve invece un confronto largo e condiviso che metta al primo posto la tutela nei confronti della pubblica amministrazione. Credo sia necessario tenere insieme tutte le esigenze, quelle dei non ordinisti e delle nuove professioni così come quelle di chi è organizzato in ordini e collegi. In questo, lo Stato dovrebbe dare il buon esempio garantendo sempre compensi equi per il lavoro dei professionisti. Crediamo che questo possa essere un punto di partenza per la nostra discussione, nella quale vogliamo ascoltare le proposte di tutte le associazioni".

11/07/2017 - 13:22

“Con la decontribuzione per gli assunti a tempo indeterminato che hanno svolto in azienda attività di alternanza scuola lavoro o tirocinio curriculare si aggiunge un tassello fondamentale al panorama delle politiche attive del lavoro e delle misure per combattere l’occupazione giovanile”. Lo dichiara Chiara Gribaudo, vice capogruppo del Pd alla Camera, in merito alla circolare INPS uscita ieri che attua alcune disposizioni contenute nell’ultima legge di bilancio.
“Questa iniziativa crea un nuovo legame fra formazione e assunzioni stabili, e rappresenta la base per il prossimo taglio del cuneo fiscale che il governo Gentiloni prepara per la legge di bilancio, fortemente sostenuto dal segretario Matteo Renzi”.
“Accanto a questo tipo di soluzione – prosegue la deputata dem - il Pd continua a lavorare per dare ai giovani strumenti di orientamento vero all’interno dei percorsi di istruzione, ma anche per allargare la platea dei beneficiare degli assegni di ricollocazione, che devono incontrare soprattutto le esigenze dei disoccupati over50”.
“Si tratta di due anime del mercato del lavoro oggi in difficoltà, che pongono domande diverse, ma vogliamo rispondere a entrambe”, conclude Gribaudo.

05/07/2017 - 16:58

Considerare tutti i professionisti

“Il tema dell’equo compenso è arrivato all’analisi della Commissione Lavoro del Senato, ma con un vulnus gigantesco: la proposta Sacconi parla solo dei professionisti organizzati in ordini e collegi e si dimentica del mondo delle nuove professioni cresciuto in questi anni, che non può assolutamente essere messo da parte” dichiara Chiara Gribaudo, vice capogruppo PD alla Camera.

“Con la legge 81, il Jobs Act dei lavoratori autonomi, abbiamo voluto dare risposte a tutti i professionisti: la stessa filosofia dovrà valere per l’equo compenso. Le decine di migliaia di partite iva che in questi anni hanno conquistato il mercato con la loro professionalità e competenza non possono essere escluse dall’applicazione dell’articolo 36 della Costituzione - continua la deputata dem -. Lavoreremo in Parlamento per una legge inclusiva, partendo dal coinvolgimento di tutte le associazioni, degli ordinisti e dei non ordinisti. Come per la legge 81, ci sarà bisogno del maggiore confronto possibile per costruire una grande misura di equità e di restituire diritti universali ai lavoratori” conclude Gribaudo.

05/07/2017 - 16:20

“Dopo l’appello che abbiamo rivolto al Presidente Gentiloni, sono positive le novità per la Commissione Adozioni Internazionali”. Con queste parole i deputati dem Tonino Moscatt e Chiara Gribaudo esprimono soddisfazione per la nomina dei vertici della commissione e la riattivazione dei canali di comunicazione. “Oggi, finalmente, a distanza di quasi un anno si ritorna  ad avere uno strumento diretto di dialogo e corrispondenza. Abbiamo subito sposato – continuano Moscatt e Gribaudo - la causa della velocizzazione delle adozioni internazionali per chi ha ottenuto un decreto di idoneità alle stesse, perchè la riteniamo una scelta di grande altruismo; pertanto siamo soddisfatti degli ultimi risultati raggiunti".

28/06/2017 - 16:37

“Il tratto mancante della Asti-Cuneo è cantierabile, dunque presto la comunità piemontese avrà un’opera fondamentale per lo sviluppo del Nord-Ovest. Aspettiamo ora di capire la tempistica ma sicuramente la negoziazione con la Ue è andata a buon fine”.

Lo dice Chiara Gribaudo, vice presidente del Gruppo Pd della Camera, dopo il question time con il ministro Delrio che ha annunciato la disponibilità della Commissione Europea alla proroga delle concessioni autostradali a Satap, controllata del gruppo Gavio, che consentirebbe la realizzazione della parte mancante dell’opera.

08/06/2017 - 12:28

“E’ assurdo che il Movimento 5 Stelle, dopo aver votato contrario a questo stesso emendamento in Commissione, cambi opinione in Aula. Si tratta di una chiara e determinata volontà di far fallire l’accordo fra le quattro forze politiche, accordo che il Partito Democratico ha accettato in virtù dell’invito del Presidente della Repubblica. Il Quirinale ha chiesto a tutte le forze parlamentari pacificazione e condivisione di una tematica così importante come la legge elettorale. Oggi apprendiamo che non è possibile proseguire su questo solco, per colpa del Movimento 5 Stelle, che deve prendersene la responsabilità di fronte agli italiani”.

Così la vice capogruppo Pd, Chiara Gribaudo, dopo il voto dell’emendamento sul Trentino Alto Adige.

31/05/2017 - 11:15

“Abbiamo puntato sulla crescita come motore del lavoro e  i dati dell’Istat di oggi sull’occupazione provano che abbiamo scelto bene: +94mila occupati ad aprile rispetto al mese precedente - un record da otto anni a questa parte - di cui 36mila ‘fissi’, e +277mila nuovi posti di lavoro in un anno. Le politiche riformiste di questi anni volute dal Pd e dai Governi Renzi e Gentiloni danno i loro frutti per il Paese, che avanza fuori dalla crisi e dalla stagnazione per tornare a essere un punto di riferimento in Europa”.

19/05/2017 - 15:28

“Oggi il governo ha preso una decisione importante: l’obbligo di vaccinazione per i bambini che accedono all’istruzione 0-6 è una norma di civiltà, che difende il diritto alla salute costituzionalmente riconosciuto. Lo Stato riafferma il suo ruolo regolatore e si oppone alle teorie antiscientifiche che mettono a rischio la vita delle bambine e dei bambini italiani”.

Così la deputata Dem Chiara Gribaudo, vice capogruppo Pd alla Camera.

“Il sistema sanitario - aggiunge Chiara Gribaudo - fa un salto di qualità nella protezione dei più piccoli, rendendo obbligatori i vaccini per malattie pericolose come morbillo e meningite. Il Pd si è sempre schierato fermamente contro i complottismi che per puro calcolo politico hanno lanciato allarmi ingiustificati e preoccupato i genitori italiani, alimentando la superstizione e la sfiducia nelle istituzioni. Difenderemo il decreto in Parlamento - conclude la vice capogruppo Pd alla Camera - perché non avvenga alcun passo indietro rispetto al provvedimento. Quando la politica decide con fermezza e senza ambiguità riacquista la propria credibilità di fronte ai cittadini”.
 

19/05/2017 - 13:16

Oggi il governo dichiara che partiranno l’Ape social e l’Ape per i lavoratori precoci, per accompagnare alla pensione tanti lavoratori ai quali la riforma Riforma Fornero l’aveva impedito. Si tratta di un provvedimento importante, inserito in Legge di Bilancio, che dà delle risposte concrete su un tema scottante per i lavoratori”.

Così la deputata Dem Chiara Gribaudo, vice capogruppo Pd alla Camera.

“Questi strumenti - prosegue Chiara Gribaudo - si inseriscono fra i tanti che maggioranza e del governo hanno adottato in questi anni per l’occupazione e l’equità nel mondo del lavoro. I dati Inps di ieri ci dicono che abbiamo scelto la strada giusta: crescono le assunzioni, diminuiscono le dimissioni in bianco. Le battaglie condotte con il Jobs Act e contro le discriminazioni verso le donne stanno avendo successo. Assieme ai provvedimenti per l’occupazione e per le pensioni, è necessario che governo e Parlamento proseguano l’impegno nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e nel sostegno alla natalità e alla genitorialità. L’esplosione delle richieste per il bonus mamme - conclude la vice capogruppo Pd alla Camera - che abbiamo sostenuto anche contro la burocrazia dell’Inps, ci conferma che il Paese ha bisogno di risposte per le famiglie. Anche per riparare ai dati Istat sulle nascite, non possiamo esimerci dal combattere su questo fronte: come ha affermato il segretario Matteo Renzi, le madri sono e devono essere un impegno costante del Partito Democratico. Siamo al lavoro per questo”.

12/05/2017 - 12:22

“Il mondo dello spettacolo affronta già tante difficoltà, dai bassi redditi, alla precarietà, ai costi di formazione. Dopo le cartelle pazze, i lavoratori dello spettacolo non possono permettersi che si inceppino anche le richieste di agibilità, senza le quali non può tenersi alcun tipo di evento”.

Così la deputata Dem Chiara Gribaudo, vice capogruppo del Pd, presente la settimana scorsa alla presentazione del rapporto Vita da Artisti, che denuncia le condizioni di lavoro nel mondo dello spettacolo e il complesso rapporto con Inps dopo l’assorbimento dell’Enpals. Chiara Gribaudo, su questo, assieme al deputato Pd Tonino Moscatt, ha presentato recentemente un’interrogazione alla Camera.

“Il campo delle autorizzazioni necessarie per gli eventi artistici - aggiunge la vice capogruppo del Pd - ha bisogno di una rivisitazione completa che semplifichi la burocrazia e gli adempimenti. Sul tema c’è un confronto aperto da tempo con Inps, anche in Parlamento con il lavoro della collega Di Salvo, che da oltre un anno attende risposte da parte dell’Istituto. Occorre risolvere quanto prima il problema e rendere più snelle, semplici e veloci le richieste di agibilità. Serve più attenzione per questo mondo, così importante per lo sviluppo e la diffusione della cultura nel Paese”.

10/05/2017 - 12:02

“Oggi il Senato ha approvato definitivamente il DDL sul lavoro autonomo. È una bella giornata per la politica: finalmente diamo risposte al mondo delle partite IVA, due milioni di lavoratori finora dimenticati” lo dichiara Chiara Gribaudo, vice capogruppo Pd alla Camera.

“Si tratta di un grande risultato di questa legislatura, di una legge fortemente voluta dal Governo Renzi che ha scelto di legarla alla stabilità 2016 e di un testo costruito passo passo a fianco dei lavoratori, delle associazioni, delle organizzazioni dei professionisti. Finisce l’era della flexibility senza security: si estendono la tutela per maternità, malattia e infortunio, si creano strumenti contro i mancati pagamenti, si rende possibile la deducibilità integrale dei costi di formazione. Viene resa stabile – continua la deputata dem – a partire dal 1 luglio 2017 anche la DIS-COLL, la disoccupazione per i collaboratori, che si estende ad assegnisti e dottorandi di ricerca.”
“Finalmente anche il lavoro autonomo ha una cornice normativa, nella quale abbiamo costruito il primo vero welfare per chi versa alla gestione separata INPS. Da questo punto di partenza proseguiremo, nell’ottica di rendere universali i diritti del lavoro, dai quali fino a oggi in troppi sono stati esclusi. Questa legge, resa possibile dal contributo di tanti dentro e fuori il Parlamento, deve rappresentare un orgoglio per il PD e per questa legislatura: seguiremo adesso la sua attuazione in ogni aspetto, perché tutte le misure siano caratterizzate dalla maggiore inclusività possibile.”
 

Pagine