29/03/2017 - 14:28

"Dopo l’approvazione della legge sull’omicidio stradale, quella di oggi è stata un’altra giornata che potrebbe valere un’intera legislatura: in sede legislativa abbiamo approvato la PdL sulla Giornata in ricordo delle vittime della strada. Un risultato importante che risponde all’esigenza di dare sostegno alla sicurezza stradale sensibilizzando l’attenzione dei cittadini soprattutto sul piano educativo e, dunque, della prevenzione. Ora, dopo l’approvazione del Senato, anche il nostro Paese si doterà di una legge dall’alto valore morale e civile che è stata ampiamente condivisa da tutti i gruppi parlamentari tanto da rendere plausibile una sua rapida approvazione in via definitiva. A questo punto mi auguro, anche in considerazione dell’importante lavoro svolto in questi mesi da tutte le Commissioni parlamentari, si proceda speditamente al fine di approvare immediatamente questa proposta e mettere in campo sin da subito un programma di iniziative concrete, aperte alla prevenzione e alla sensibilizzazione, in vista della terza domenica del prossimo novembre che, finalmente, passerà alla storia come la prima giornata nazionale in ricordo delle vittime della strada”. Lo ha detto il deputato Dem, Emiliano Minnucci, primo firmatario della Pdl sull’istituzione della Giornata in memoria delle vittime della strada approvata oggi in sede legislativa in Commissione Trasporti della Camera dei Deputati.

 

27/03/2017 - 13:08

“Dopo 14 indagati del Movimento 5 stelle a Palermo per falsificazione delle firme, tra i quali tre deputati nazionali e due regionali, quattro indagati a Bologna sempre per irregolarità sulle firme, arrivano anche a Roma le anomalie sulla raccolta di firme per le elezioni comunali. Ci auguriamo di non dover attendere la magistratura per avere un po’ di chiarezza sull’ennesima firmopoli a 5stelle.

- così Emiliano Minnucci, deputata romana del Partito democratico, in merito a quanto emerso nel servizio delle Iene andato in onda ieri sera -

“Virginia Raggi prima della sua elezione aveva firmato un contratto con il Movimento che la obbligava al rispetto dei principi etici e giuridici fondamentali e inderogabili del M5S, ma – sottolinea il deputato Dem - evidentemente questi comportamenti non violano il codice pentastellato. A fronte dell’atteggiamento reticente di Virginia Raggi intervengano Grillo e Casaleggio per fare luce su quanto accaduto e per dare un po’ di concretezza allo slogan “onestà”, che - conclude Minnucci - in bocca agli esponenti 5stelle sembra una vuota cantilena priva di senso”.

24/03/2017 - 17:41

“In queste ore abbiamo appreso dunque che la scelta di non autorizzare la manifestazione pro lago non è figlia di disattenzione e leggerezza ma, piuttosto, della superbia e dell’arroganza a cinquestelle che dimostra un dilettantismo e un grado di incompetenza disarmante. Appellandosi alla mancanza di autorizzazioni prefettizie di pubblica sicurezza, la Sindaca Anselmo non solo ha dimostrato di non conoscere la normativa ma neanche quella Costituzione che lo scorso 4 dicembre hanno fatto finta di difendere. La Sindaca dovrebbe sapere che siamo e viviamo in un Paese libero e democratico dove, secondo l’articolo 17 della nostra Costituzione, i cittadini hanno il diritto di riunirsi pacificamente in luoghi pubblici per manifestare il proprio pensiero. La verità è che la banda grillina, su ordini di scuderia, non solo non ha autorizzato la manifestazione calpestando quella libertà di manifestare che è un diritto imprescindibile del nostro Paese, ma ha fatto in modo di boicottarla subdolamente negando al Comitato promotore quel sostegno che un’amministrazione locale dovrebbe garantire in situazioni che accumulano la sensibilità e la preoccupazione di migliaia di residenti. È questa la triste verità che la Sindaca a cinque punte, nel goffo tentativo di tirare in ballo l’aspetto sicurezza trasformando magicamente Anguillara in Parigi o Londra, non ha voluto ammettere neanche in queste ore continuando a giustificare una scelta francamente indifendibile”.

Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando il post facebook pubblicato questo pomeriggio dalla Sindaca di Anguillara Sabazia, Sabrina Anselmo.

24/03/2017 - 10:48

 “Quello che è accaduto in queste ultime 48 ore ad Anguillara è estremamente grave perché, oltre a denigrare il nostro territorio, umilia l’impegno messo in campo dal ‘Comitato di difesa del bacino lacuale Bracciano-Martignano’ nella lotta a difesa del Lago di Bracciano. La manifestazione in programma domani ad Anguillara Sabazia non ha ricevuto l’autorizzazione da parte dell’Amministrazione cinquestelle: se il Comitato apartitico e indipendente, ha utilizzato, con stile e savoir-faire, toni laconici per comunicare l’annullamento dell’iniziativa, noi abbiamo il dovere di chiarire come stanno effettivamente le cose. La sindaca Anselmo, coadiuvata dal sindaco ombra Piccioni, appellandosi a fantomatici e capziosi cavilli burocratici, non ha concesso il permesso di organizzare la manifestazione pro lago. Una decisione che testimonia come le Amministrazioni locali pentastellate  siano un vero e proprio braccio armato dei poteri forti e, in questo caso, della Raggi e di Acea. La sindaca grillina di Anguillara, invece di accogliere l’invito a partecipare a quella che sarebbe dovuta essere una manifestazione apartitica e civile, partecipata da tutti quei cittadini preoccupati per le gravi condizioni del lago, da soldatina leale ha preferito dire «obbedisco» alla coppia Grillo/Raggi privilegiando gli interessi dei privati a quelli della collettività. Privilegiando gli interessi di Acea che, di fronte a una situazione che rischia di sfociare in un realistico disastro ambientale, si è limitata in questi ultimi giorni a presentare un piano interventi approssimativo che, peraltro, non fa alcun cenno né alla realizzazione di nuove opere nel nostro territorio né alla fondamentale e immediata sospensione del prelievo delle acque. La mia solidarietà, dunque, non va solo al  “Comitato di difesa del bacino lacuale Bracciano-Martignano”, che invito a non desistere dall’impegno profuso in questi mesi, ma anche a tutti quei cittadini pronti a scendere in piazza per difendere quel simbolo storico e ambientale che non possiamo far morire a causa dell’arroganza della Casaleggio Associati”. Lo ha detto il deputato Pd, Emiliano Minnucci, commentando la decisione del Comune di Anguillara Sabazia di non autorizzare la manifestazione in programma domani nel Comune sabatino.

20/03/2017 - 16:50

“Sabato prossimo sarò accanto al ‘Comitato difesa Bracciano-Martignano’ e a tutti i cittadini del territorio che, preoccupati della situazione legata all’abbassamento delle acque del bacino, hanno organizzato una manifestazione pubblica a tutela del Lago di Bracciano. Se di fronte la scarsità delle piogge siamo e rimaniamo impotenti, contro l’azione della mano umana, però, possiamo far sentire la nostra voce al fine di incentivare interventi risolutivi e immediati con l’obiettivo di ripristinare il normale livello delle acque e scongiurare quel disastro ambientale che, arrivati a questo punto, sembra inevitabile. Dalla petizione online alla riunione convocata dal Consorzio del lago, dalla denuncia di Legambiente agli incontri organizzati in Regione: l’attenzione riversata in questi ultimi mesi sulla situazione del nostro bacino non sembra abbia interessato Acea che, convinta della bontà della sua attività, prosegue con la captazione delle acque. Un atteggiamento disinteressato che preoccupa ancora di più la nostra Comunità ormai pronta a lanciare il suo grido dall’allarme e un invito forte e determinato a Piazzale Ostiense: fermate momentaneamente le captazioni e trovate soluzioni alternative perché il tempo delle parole è finito, è arrivato quello dei fatti”.

Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, sulla manifestazione di sabato prossimo, ore 16:00 in Piazza del Molo ad Anguillara Sabazia, che vedrà la partecipazione dei cittadini del territorio.

17/03/2017 - 11:03

Presto in commissione verrà approvata legge su giorno della memoria

“Dopo un anno dall’introduzione in Italia del reato di omicidio stradale e dall’inasprimento delle pene per chi provoca incidenti, il numero dei morti è sceso del 6,7 per cento. È un dato che parla da solo. Mentre confermiamo la nostra vicinanza ai familiari delle vittime, rinnoviamo l’impegno che abbiamo preso con le associazioni: presto in commissione Trasporti approveremo in sede legislativa la proposta di legge, di cui sono primo firmatario, che istituisce la giornata della memoria delle vittime della strada nella terza domenica di novembre. Speriamo che anche l’Italia, come tanti altri Paesi, possa celebrare presto questa giornata che è stata riconosciuta dall’Onu e dall’Ue. Il Pd mantiene gli impegni presi con i familiari delle vittime e con le associazioni per la prevenzione e il ricordo delle vittime”.

Lo ha detto Emiliano Minnucci, deputato del Pd componente della commissione Trasporti.

10/03/2017 - 15:04

"I motivi che hanno portato le lavoratrici e i lavoratori di Aci Informatica a scendere in piazza e manifestare questa mattina davanti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sono chiari e condivisibili: dalla lettura del decreto, approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri lo scorso 23 febbraio e recante la razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli/motoveicoli/rimorchi finalizzata al rilascio di un documento unico, si rileva una evidente trasformazione dei processi di produzione che potrebbe compromettere la sussistenza del PRA e dunque dei relativi sistemi informatici. Bene, dunque, la sensibilità mostrata dal Ministero nel garantire attenzione alla questione ed invitare le stesse forze sindacali a presentare le osservazioni al provvedimento. Un passo importante quello promosso dal Ministero dei Trasporti che, oltre a garantire la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali, apre una fase di concertazione tra le parti con l’obiettivo di raggiungere una sintesi condivisa a tutela delle condizioni e dei posti di lavoro di tutte quelle persone che questa mattina hanno fatto sentire la loro voce”.

Lo ha detto il deputato PD, Emiliano Minnucci, in occasione della manifestazione organizzata dai dipendenti di Aci Informatica questa mattina davanti al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

22/02/2017 - 12:49

“Dopo il No all’importante opportunità data dalle Olimpiadi ora, se le indiscrezioni saranno confermate, arriverà anche quello allo Stadio. Virginia Raggi, al netto delle inchieste su di lei e i personaggi di cui si è circondata, si sta caratterizzando per un immobilismo devastante. Nulla è stato fatto in questi ormai lunghi mesi di non governo per affrontare le emergenze della città. L’esatto opposto della rapidità, della disponibilità e dell’efficienza offerta dal comune di Fiumicino, per ospitare un’opera così importante dal punto di vista sportivo, culturale e lavorativo. Invece, anche ieri, dopo giorni di sciopero selvaggio dei tassisti e senza aver mai assunto una iniziativa concreta, Raggi si faceva fotografare con i manifestanti, gli stessi che stavano mettendo a ferro e fuoco il centro della capitale tentando di assaltare sedi politiche ed delle istituzioni repubblicane. Quando verranno finalmente messi al centro dell’attività della sindaca i problemi quotidiani delle cittadine e dei cittadini?”.

Così il deputato Dem, Emiliano Minnucci.

21/02/2017 - 14:02

“La Raggi e il M5s danno ragione a tutti. Tassisti, noleggiatori, cittadini... e chi più ne ha più ne metta. Ancora e sempre propaganda come se non avessero un ruolo di governo. Domandina: perché invece di fare la piccola Masaniella, la sindaca non si occupa di contrastare il fenomeno del l’abusivismo nel settore del trasporto pubblico?”.

Così il deputato Dem, Emiliano Minnucci.

16/02/2017 - 13:48

“Basta con le polemiche e con questa diatriba dialettica e mediatica che sta caratterizzando in maniera stucchevole la questione legata allo Stadio della Roma. La discussione, ormai è chiaro, non è tra chi vuole speculare e chi non vuole consentirlo ma, piuttosto, tra chi nel Movimento 5 Stelle non vuole proseguire un percorso avviato dalla vecchia Giunta Capitolina e chi, come la Raggi, non vuole scontrarsi contro il muro a tinte giallorosse, con il grande rischio di perdere definitivamente la faccia. Potenziamento del trasporto pubblico su ferro, adeguamento di via Ostiense e di via del Mare, nuovo collegamento con l’autostrada Roma – Fiumicino più 10milioni di euro, a carico del privato, per mettere in sicurezza l’area: le condizioni, legate alla realizzazione delle opere di pubblico interesse, ci sono tutte e rappresentano il caposaldo della delibera approvata dalla Giunta Marino che, diciamolo una volta per tutte, ha lanciato un’operazione seria a sostegno dello sviluppo della città che, data l’importanza degli interventi previsti che esulano dalla realizzazione dello stadio, deve essere portata avanti con attenzione ma anche con molta lungimiranza. La Raggi non può continuare a far il pesce in barile cercando di prendere altro tempo con la speranza che il genio della lampada le suggerisca la strada da prendere per uscire da questo tunnel”. Lo ha detto il deputato dem, Emiliano Minnucci, commentando la vicenda legata alla realizzazione dello Stadio della Roma nell’area di Tor di Valle. 

26/01/2017 - 20:35

“Le parole pronunciate dal sindaco di Anzio Bruschini sono inqualificabili”. Lo dichiara Emiliano Minnucci, deputato del Partito democratico, per commentare le affermazioni del sindaco di Anzio Luciano Bruschini a proposito della Commemorazione dei caduti della X Mas. 

“La sua scelta di far presenziare il Comune nell’evento dal chiaro sapore nostalgico è in radicale contrasto con i valori della Costituzione, fondati sull’antifascismo e sulla resistenza. Il trincerarsi di Bruschini dietro una finta pietas, priva di qualunque fondamento storico, è inaccettabile”, conclude.

11/01/2017 - 13:52

“Ritengo fondamentale che il Governo affronti la difficile situazione dell’Azienda Ecotech e di tutti quei dipendenti che in questi ultimi giorni hanno perso il loro posto di lavoro. Prima delle feste natalizie abbiamo assistito all’inaugurazione della nuova area di imbarco internazionale E, oggi assistiamo a licenziamenti di nuovi lavoratori: lo scalo di Fiumicino continua a fare notizia non solo per il suo progressivo ammodernamento, ma anche per una crisi occupazionale sempre più dilagante che rischia di compromettere la competitività di un comparto aeroportuale che in questi ultimi anni, grazie all’impegno e agli investimenti promossi da ADR, ha conosciuto un serio rilancio a sostegno del nostro sistema trasporti e, di conseguenza, turistico. Dopo AMS e Simav, dunque, è triste registrare questa nuova preoccupante vicenda che va a colpire  un’altra società operante nello scalo e che impegna molte persone che rischiano di perdere il loro posto di lavoro. Per questo è necessario un intervento imminente del Governo al fine di limitare questo trend preoccupante aprendo un tavolo di confronto e concertazione anche con le quelle forze sindacali che ieri hanno sottoscritto un accordo che prevede il reintegro dei lavoratori Ecotech nella società GH ACS che presta pulizie di bordo dell'aeroporto di Fiumicino”. Lo ha detto il deputato Dem, Emiliano Minnucci, a seguito del licenziamento di 90 lavoratori da parte della società Ecotech Servizi Aeroportuali. 

22/12/2016 - 18:23

“Lo stillicidio ormai quotidiano di fallimenti della giunta Raggi, oggi tocca al Capodanno. Grazie a Virginia Raggi, quest’anno la città di Roma non avrà la festa di Capodanno ma la festa del silenzio”. Lo dichiara Emiliano Minnucci, deputato del Partito democratico.

“Dopo il primato stabilità con la mancata approvazione del Bilancio – spiega – l’amministrazione grillina di Roma riesce a battere un altro record: per la prima volta da chissà quanti anni, i romani non avranno il loro tradizionale concerto al Circo Massimo. La ragione è l’innovativo sistema di finanziamento escogitato dalla giunta Raggi. Un sistema così innovativo da aver messo in fugo gli sponsor, che si sono tirati indietro, condannando la Raggi al flop e i romani al silenzio. Oltre alla mobilità, la gestione dei rifiuti, le nomine, le Olimpiadi, lo stadio della Roma, oggi anche la musica può essere annoverata tra le vittime della gestione di Virginia Raggi”.

“Ormai è sempre più chiaro quale sia il modello a cui i grillini si ispirano nella gestione di Roma: la decrescita infelice e soprattutto inefficiente”, conclude.      

22/12/2016 - 14:29

 “I miei complimenti ai Sindaci Paliotta e Pascucci che, con il nuovo servizio Tpl, hanno dato una grande dimostrazione di oculatezza amministrativa riuscendo in questo periodo di spending review a razionalizzare la spesa migliorando un servizio importante come il trasporto pubblico locale. Con queste nuove 15 linee, dunque, non solo si garantisce un trasporto locale tra le due città adeguato alle esigenze dei cittadini che potranno utilizzare solo un biglietto e usufruire anche di un servizio di prenotazione corse, ma si stabilisce altresì una vera sinergia tra due Comuni atta a ottimizzare le risorse economiche e finanziarie a disposizione. Ladispoli e Cerveteri hanno dato vita a un modello di governance interessante che mi auguro venga preso da esempio anche dalle altre realtà locali come tra l’altro definito anche dalla stessa riforma Madia che, in materia di servizi pubblici locali, indica la strada di reti tra più enti nel rispetto del principio di area vasta”. Lo ha detto il deputato Dem, Emiliano Minnucci, che oggi ha partecipato alla presentazione del nuovo servizio TPL Ladispoli/Cerveteri. 

20/12/2016 - 12:42

“I pesanti ritardi che si sono registrati questa mattina sulla linea FR3 Viterbo/Roma hanno inevitabilmente provocato nuovi e gravi disservizi per tutti i pendolari che da Viterbo raggiungono quotidianamente la Capitale: farò un esposto all’Autorità di regolazione dei trasporti perché la situazione è diventata intollerabile. Con il nuovo contratto di servizio, Trenitalia ha degli obblighi nei confronti della Regione Lazio, ma soprattutto nei confronti degli utenti sia in termini di puntualità di orario sia in termini di condizioni igieniche; quegli obblighi che vengono quotidianamente disattesi costringendo i pendolari a lunghe soste nelle stazioni e a viaggiare, cosa ancor più grave, in veri e propri carri bestiame. Ora basta: Trenitalia non può pensare che questa situazione da Paese del terzo mondo possa veramente rappresentare la normalità vissuta nelle nostre stazioni. A riguardo, penso sia necessario anche un intervento della stessa Regione Lazio che deve sanzionare l’azienda attraverso l’attivazione di tutte quelle penali previste  nel nuovo contratto di servizio sottoscritto lo scorso ottobre. In quest’ottica provvederò a inviare un esposto anche al Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti, Andrea Camanzi, al fine di informare e coinvolgere anche l’organismo che ha il compito di definire i livelli di qualità dei servizi offerti nel rispetto dei diritti degli utenti”. Lo ha detto il deputato Pd, Emiliano Minnucci, commentando i disservizi che si sono verificati questa mattina lungo la tratta ferroviaria Viterbo/Cesano/Roma. 

Pagine