05/10/2017 - 11:35

“Ho aderito con convinzione allo sciopero della fame per sostenere la discussione in aula e la fiducia sul provvedimento dello ius soli. Sono convinta che vada finalmente certificata e riconosciuta una realtà di fatto che riguarda migliaia di bambini nati e cresciuti in Italia che meritano dalla politica un gesto ragionevole di civiltà e sensibilità. Non si possono sacrificare sull'altare del più becero consenso i diritti di bambini e ragazzi nati da genitori stranieri da tempo in regola. Non si può avere paura dei bambini. Bisogna avere la forza di dire che non esiste nessuna correlazione tra la tutela della sicurezza dei cittadini e il riconoscimento della cittadinanza a dei bambini che, nei fatti, sono italiani”.

Lo dice Camilla Sgambato deputata del Pd.

19/09/2017 - 17:23

“La vicenda della scuola di Orbassano che esonera le famiglie dall'obbligo di vaccinare i propri figli, presenta alcuni punti di dubbia legittimità che andrebbero immediatamente verificati. Per questa ragione ho presentato, insieme ad altri colleghi del Pd, un'interrogazione parlamentare. Ad Orbassano quasi cento bambini privi di coperture sanitarie si stanno riunendo quotidianamente in un unico luogo, nonostante le raccomandazioni di epidemiologi e pediatri, correndo il rischio di contribuire ad eventuali focolai epidemici. L'argomentazione utilizzata per aggirare la legge è che essendo la scuola un'associazione culturale che si ispira al sistema parentale, non rientra nell'ambito di applicazione del decreto Lorenzin. Credo sia molto grave che il sistema dell'istruzione, cosiddetta parentale, che deve rispondere a precisi criteri, sia utilizzato dalle famiglie no vax come un escamotage per iscrivere i propri figli a scuola nonostante la mancata presentazione della certificazione vaccinale. In questo modo, da ora in poi, qualsiasi famiglia che fosse contro un qualsiasi dettato legislativo previsto del sistema di istruzione nazionale, potrebbe decidere di aprire una scuola rifacendosi al sistema del homeschooling. Serve che il Miur faccia tutte le verifiche necessarie e, nel caso specifico, riaffermi il dettato della legge che stabilisce in maniera inequivocabile che l’obbligo di vaccinare i bambini è tassativo per frequentare le scuole e che possono considerarsi esenti solo quelli tenuti a casa. Stiamo parlando della sicurezza e della salute dei bambini e servirebbe un intervento immediato per impedire che si continui a violare la legge”.

Lo ha detto Camilla Sgambato, deputata del Pd.

02/08/2017 - 20:10

Vanno potenziati da subito i progetto di recupero sociale dei giovani coinvolti nella devianza

Si rivolgono direttamente al Ministro della Giustizia Andrea Orlando i deputati Camilla Sgambato, prima firmataria, Manfredi, Schiró, Carloni, Rocchi che, in data odierna, hanno presentato una interrogazione a risposta scritta sul caso dei detenuti minori del carcere di Airola che, seppure accusati di aver compiuto gravi reati, hanno utilizzato per un lungo periodo telefoni cellulari all'interno dell'istituto, collegandosi anche ad internet attraverso schede telefoniche anonime, non intestate a nessuno ma attive.

Tra l'altro, non più tardi della scorsa settimana, durante l'ora di socialità, si è verificato un pestaggio ai danni di un ragazzo che è stato costretto a ricorrere alle cure ospedaliere. A ciò si aggiunga il fatto che, da molti mesi, gli agenti della polizia penitenziaria denunciano la situazione drammatica e rischiosa che si sta vivendo nell'istituto beneventano di pena minorile che, già a settembre 2016, è stato teatro di una rivolta. 

"Pur in presenza di controlli della polizia penitenziaria, è innegabile che non si riesce ad impedire del tutto che ragazzi con alle spalle esperienze delinquenziali di non rilevante entità, finiscano per essere perfettamente assorbiti ed integrati nel circuito della devianza attraverso la commistione con ragazzi più volte entrati ed usciti dal carcere e con crimini molto seri alle spalle; analogamente, andrebbe impedita la trasformazione dell’esperienza detentiva in una sorta di palestra del crimine, invece che in un momento di riflessione e  crescita dal punto di vista umano e conseguentemente sociale", dichiara l'On. Camilla Sgambato (Pd).

"È assolutamente necessario potenziare le iniziative per il recupero dei ragazzi che deve iniziare proprio dall'esperienza detentiva e che dovrebbe concludersi con il reinserimento sociale, a partire dal carcere di Airola. In tale ottica, vanno da subito potenziati i progetti che consentano il recupero sociale dei giovani coinvolti nella devianza, in questo istituto come nelle altre case circondariali per minuto", conclude la deputata Democratica, componente della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera. 

28/07/2017 - 17:55

"In sede di approvazione del decreto vaccini, il Governo ha accolto alcuni ordini del giorno del Pd che lo impegnano a sgravare le scuole dal complesso carico di adempimenti  connessi alla necessità di gestire  il cartaceo delle certificazioni vaccinali  o le certificazioni sostitutive  di tutti gli alunni". Lo dichiarano Mara Carocci, Grazia Rocchi e Camilla Sgambato, deputate del Partito democratico e componente della Commissione Cultura della Camera.
"Siamo convinte - continuano - che il Governo metterà in campo tutte le misure necessarie, disponendo l’immissione in ruolo di personale amministrativo su tutti i posti  degli organici risultanti vacanti e disponibili,
e intervenendo per facilitare l’accesso e l’utilizzo  di tecnologie digitali finalizzate allo snellimento  e sfoltimento delle incombenze amministrative che dal prossimo anno scolastico graveranno sulle istituzioni scolastiche".

"L'obbligatorietà dei vaccini a scuola è giusta e consentirà di tutelare la salute dei più giovani ma le scuole non potranno essere lasciate da sole nella gestione di procedure così complesse", concludono.

12/04/2017 - 16:35

Presentata interpellanza al ministro Minniti su drammatica situazione finanziaria

"Urge un intervento del governo per garantire alla provincia di Caserta di proseguire nella sua attività istituzionale. È a rischio il diritto allo studio per decine di migliaia di studenti casertani e la transitabilità su oltre mille chilometri di strade provinciali. La drammatica situazione finanziaria dell’Ente mette a rischio anche lo stipendio dei dipendenti, della società partecipata Terra di Lavoro e della ditta di pulizie che non espleta il servizio negli uffici da ormai due settimane”.

Lo dice Camilla Sgambato, deputata del ponente della commissione Cultura della Camera che ha presentato una interpellanza urgente al ministro degli Interni, Marco Minniti.

29/03/2017 - 12:42

“I dati OCSE certificano ufficialmente che la scuola italiana è inclusiva e sa sostenere i ragazzi a prescindere dalle famiglie da cui provengono. Questo è un dato davvero significativo che, tuttavia, ci deve spingere a fare di più. Esistono, infatti, nel nostro Paese ancora troppe differenze a livello territoriale che vanno colmate per garantire a ogni studente o studentessa un effettivo diritto allo studio e possibilità di affermarsi anche nel mondo del lavoro. Certamente una scuola che sa includere è il primo passo per garantire ad ognuno un futuro migliore. Oggi possiamo essere orgogliosi”.

Lo ha detto Camilla Sgambato deputata del Pd in commissione Cultura della Camera.

01/03/2017 - 16:06

“Stamattina il ministro Franceschini ha annunciato che l’iniziativa Cinema2day è stata prorogata per altri tre mesi. Quindi l’8 marzo, il 12 aprile e il 10 maggiosarà nuovamente possibile andare al cinema con 2 euro. I distributori cinematografici, i produttori e gli esercenti (ANICA, ANEM  e AEC) hanno quindi accolto l’appello a loro rivolto dal ministro stesso nelle scorse settimane. Appello al quale ci eravamo uniti anche noi, in qualità di membri della commissione Cultura della Camera dei Deputati, con una lettera congiunta nella quale avevamo sottolineato la positività di Cinema2day per incentivare la fruizione della cultura cinematografica e incrementare la frequentazione delle sale nel nostro Paese. Un progetto che, di fatto, è parte di una politica più ampia che vuole stimolare un approccio più diffuso e inclusivo alle esperienze culturali. Dunque non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione per il risultato ottenuto e, soprattutto, desideriamo ringraziare tutti gli addetti ai lavori che hanno accettato di proseguire per altri tre mesi con il progetto Cinema2day. Siamo sicuri che questo sforzo sarà ripagato e avrà un impatto positivo nel settore cinematografico italiano”.

Lo hanno detto Giulia Narduolo, Irene Manzi, Roberto Rampi e Camilla Sgambato deputati del Pd.

02/02/2017 - 16:22

“Esprimo cordoglio e vicinanza alla famiglia dell'uomo deceduto a Napoli nel corso del sit-in degli ex Lsu del settore scuola e agli altri manifestanti travolti da una auto. Quello che è accaduto questa mattina è gravissimo: mi auguro che le forze dell'ordine individuino presto il responsabile e lo assicurino alla giustizia”.

Lo ha detto Camilla Sgambato, deputata del Pd in commissione Cultura.

14/12/2016 - 12:10

“Sono gravi le dichiarazioni pronunciate da alcuni esponenti politici riguardo l'attività parlamentare svolta dalla Ministra Fedeli prima dell'incarico di governo.

 Immaginare che la sua nomina sia una vendetta contro il mondo cattolico che si è espresso contro il NO al referendum è risibile.

La Ministra non ha mai voluto introdurre la teoria del gender nelle scuole e bisognerebbe smetterla di strumentalizzare e utilizzare in modo  distorto e improprio l'importante lavoro svolto dalla Camera e dal Senato per rendere realmente effettiva, anche nell'ambito dell'educazione scolastica, la Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne approvata all'unanimità e, quindi, anche da chi oggi grida allo scandalo.

Le numerose proposte di legge depositate rispondono all'esigenza di insegnare alle ragazze e ai ragazzi sin da piccoli a rispettare il diverso e la parità di genere aiutandoli a comprendere i temi del rispetto e della valorizzazione delle differenze. Questo è quello che accade in un Paese civile. Per questo, siamo molto contente di avere una Ministra sensibile alla tematica della violenza sulle donne e che si batte contro ogni discriminazione” . Così le deputate Pd Mara Carocci, Maria Coscia, Simona Malpezzi e Camilla Sgambato.

29/04/2016 - 20:36

Rispettare quanto previsto da Buona scuola

“La decisione odierna del Consiglio di Stato in merito all’ammissione al concorso di laureati senza abilitazione all’insegnamento fa riferimento alla legislazione precedente all’approvazione della legge sulla Buona scuola. Pertanto, siamo fiduciosi che, quando si entrerà nel merito della decisione, verranno riconosciuti e tutelati i diritti dei docenti abilitati che, come stabilisce chiaramente la legge 107, sono gli unici ad avere diritto a partecipare al concorso 2016 per selezionare i docenti che entreranno in ruolo nei prossimi tre anni”.  Lo ha detto Camilla Sgambato, deputata del Pd componente della commissione Cultura della Camera.

28/04/2016 - 16:44

Oggi in commissione Cultura il MIUR ha risposto alla mia interrogazione con cui chiedevo di intervenire affinché i dirigenti e i docenti accompagnatori, nel corso delle gite scolastiche, non fossero ulteriormente gravati da responsabilità e incombenze”. Lo dichiara in una nota la deputata del PD Camilla Sgambato.

“Il MIUR - prosegue la deputata democratica -, ha affermato di non aver affatto attribuito nuovi e più onerosi compiti ai dirigenti e ai docenti oltre quelli che prevede il codice civile ed anzi ha precisato di aver riepilogato con apposito Vademecum gli obblighi a cui sono tenuti i conducenti degli automezzi e le certificazioni e le attestazioni di cui gli automezzi devono essere obbligatoriamente forniti. Confermo, dunque, che ai soli conducenti vanno addebitati i comportamenti forieri di rischio dagli stessi eventualmente posti in essere, così come sono esclusivamente le società di trasporto a dover rispondere per quanto concerne la verifica alla guida dei loro dipendenti e le condizioni del veicolo. Per docenti e dirigenti nessun onere o responsabilità maggiore”.

28/04/2016 - 12:25

“Nei prossimi tre anni più di 63 mila docenti entreranno in classe garantendo ai nostri studenti qualità e continuità della didattica. Finalmente diamo il via ad una nuova fase con cui si chiude la pagina delle graduatorie e si apre quella della selezione attraverso concorso. Credo che questo sia un passo importante con il quale potremo garantire la selezione di personale all'altezza delle sfide che la nostra scuola dovrà affrontare nei prossimi anni. Vorrei augurare il mio sincero in bocca al lupo a tutti i docenti che stanno affrontando le prime prove d'esame del concorso”. Lo ha detto Camilla Sgambato deputata del Pd in commissione Cultura.