20/10/2016 - 15:10

Presentata interrogazione Pd

“Chiediamo al governo di procedere il prima possibile a nuove assunzioni nel comparto della Sanità e quale sia lo stato di applicazione delle norme della legge di Stabilità 2016 in materia di monitoraggio, prevenzione e gestione del rischio sanitario e di procedure concorsuali riservate per l’assunzione di personale precario del comparto sanità”. Lo dice Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera in una interrogazione al ministro della Sanità, Beatrice Lorenzin, sottoscritta anche dai deputati dem Elena Carnevali, Salvatore Capone, Ezio Casati, Edoardo Patriarca, Paola Boldrini, Filippo Fossati, Ileana Piazzoni, Margherita Miotto, Vittoria D’Incecco, Giuditta Pini.

“La legge di stabilità 2016 - prosegue Lenzi - in particolare imponeva l’obbligo alle Regione di dotarsi di un piano inerente il fabbisogno di personale in modo da garantire il rispetto delle disposizioni dell’Unione europea in materia di orario di lavoro e, qualora sulla base del piano del fabbisogno del personale fossero emerse criticità, queste sarebbero state risolte attraverso procedure concorsuali straordinarie. Era previsto anche che ci fosse una riserva di posti nella misura massima del 50 per cento al personale medico, tecnico-professionale ed infermieristico in servizio alla data di entrata in vigore della legge che alla data del bando avesse maturato almeno tre anni di servizio negli ultimi cinque anni con contratti a tempo determinato, di collaborazione coordinata e continuativa o con altre forme di rapporto di lavoro flessibile. Successivamente la circolare del Ministero della Salute ha definito le modalità operative delle disposizioni della legge di Stabilità predisponendo che il piano di definizione del fabbisogno di personale avrebbe dovuto innanzitutto dar evidenza al fabbisogno necessario all’applicazione della legge 161/2014, con particolare riferimento all’area dell’emergenza urgenza e della terapia intensiva. Sembra però che la complessità delle procedure abbia rallentato il processo, prima della nuova legge di stabilità vogliamo capire”.

07/10/2016 - 12:44

Cittadini pagano per disservizi inaccettabili

“Quanto accaduto al san Camillo di Roma e i dati pubblicati oggi sulle ore, anzi, sui giorni di attesa in Pronto soccorso sono una conferma del prezzo pagato dai pazienti alla cattiva gestione e alla riduzione delle risorse. Si continua a dire che ci sono sprechi in sanità. Vero, ma quello che non si dice è che gli sprechi sono pagati dai pazienti che ricevono cattivi servizi con personale insufficiente. Per salvare il sevizio sanitario nazionale ci vogliono investimenti e cure”.

Lo dice Donata Lenzi capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera. 

20/09/2016 - 17:23

“Vista la mancata disponibilità di Luca Pani a candidarsi per un nuovo mandato alla giuda dell’Aifa, pensiamo che per la nomina del nuovo direttore generale sia arrivato il momento di procedere con un avviso pubblico a livello europeo rivolto ai migliori tecnici e professioni di questo delicato settore. Sarebbe un modo di procedere coerente con la nuova procedura di nomina dei nuovi direttori generali delle Asl e nella rispetto di un criterio di trasparenza”.

Lo ha detto Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera.

14/09/2016 - 12:49

“Ieri un’altra giovane donna si è suicidata dopo una battaglia persa contro la diffusione dei suoi video privati in rete, con offese e insulti alla sua reputazione che le hanno distrutto la vita. Una storia drammatica che convince ancor di più sull’esigenza non più rinviabile di un intervento legislativo. Ci troviamo di fronte ad atti illeciti non più classificabili come semplici ragazzate. Fenomeni che non possono essere ignorati e vanno affrontati in modo completo, attraverso un profilo educativo per i minori, sanzioni per gli adulti e con l’obbligo di rapida rimozione dalla rete dei testi e delle immagini diffamatorie. Sono questi i punti fondanti della proposta di legge che da lunedì scorso è in discussione in Aula alla Camera. Un testo nato nel ricordo di Carolina e che adesso vorremmo dedicare anche a Tiziana.

Così la deputata Dem Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali.

20/07/2016 - 19:46

Finite le audizione, stiamo lavorando ad un testo unificato

“In Commissione abbiamo già finito le audizione e abbiamo cominciato a lavorare ad un testo unificato da inviare in Aula. Presto, dunque, avremo la legge per andare incontro ai malati terminali, rispettando la loro volontà di decidere della loro vita. E’ un impegno che abbiamo presto con Max Fanelli e con molte persone sofferenti come lui, sarà una legge che voteremo anche in suo onore, uomo coraggioso e forte”.

Così Donata Lenzi, capogruppo Pd nella Commissione Affari sociali di Montecitorio.

20/07/2016 - 15:00

Condivisibili i 15 punti approvati stamani

“Il documento presentato dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici, e approvato all'unanimità stamane, è condivisibile nei suoi 15 punti che invito a leggerli tutti. In particolare, mi trovo d’accordo con la sottolineatura della mancata allineatura nel nostro Paese tra scienza e diritto; auspichiamo che i magistrati intervengano in tema di salute recependo nelle loro sentenze la metodologia della evidenza scientifica. È sempre più necessaria una maggior collaborazione e informazione scientifica anche per chi fa politica. Mi auguro che i singoli ordini dei medici professionali provinciali, a cui toccherà l'applicazione del documento approvato stamani, lo applichino con decisione e saggezza”. 

Lo ha detto Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera.

14/07/2016 - 13:46

Per la prima volta in Italia stanziato un miliardo

“È una grande bugia quella che i grillini ripetono in spregio della verità. Il reddito di cittadinanza inteso come soldi a tutti, poveri o meno, non c’è nel resto di Europa, come riconoscono loro stessi nel disegno di legge presentato al Senato. In tutta Europa ci sono invece forme di reddito minimo rivolto ai poveri. Ed è quello che vogliamo fare con questo provvedimento che stabilizza le sperimentazioni fatte dal Governo in questi due anni. Vogliamo dare più risorse alle famiglie con figli in condizioni di povertà e vogliamo finalmente unire trasferimento monetario, servizi sociali e centri per l’impiego”.  

Lo ha detto Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera, intervenendo nell’Aula di Montecitorio durante la discussione del disegno di legge delega sul contrasto alla povertà.

11/07/2016 - 18:37

"La misura di reddito minimo di inclusione portata oggi in Parlamento vale 1 miliardo. Altri duecento milioni vengono dal riordino di altre misure. Si tratta quindi della cifra più alta mai stanziata da un governo per integrare i redditi delle famiglie più povere. Queste risorse sono destinate alle famiglie con figli minori o con disabili a carico. Stupisce che l' on. Binetti non se ne sia accorta e accusa il governo di non occuparsi di famiglie ! E a chi come Sel divide la cifra pro capite, ricordo ancora che si tratta di stanziamenti per nuclei familiari e la cifra destinata sara proporzionata al numero dei componenti della famiglia. Lo strumento proposto dal governo e' il consolidamento di quanto e stato sperimentato in questi tre anni, dalla sperimentazione al livello essenziale di assistenza".

Così Donata Lenzi, capogruppo Pd nella commissione Affari sociali.   

01/07/2016 - 17:31

I deputati Gianluca Benamati, Andrea De Maria, Marilena Fabbri e Donata Lenzi hanno presentato una interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, in merito alle vicende che hanno portato in amministrazione straordinaria le aziende che riferiscono al Gruppo Finanziario Paritel - che comprende le aziende Demm Spa di Alto Reno Terme (231 dipendenti), Officine Cevolani di San Lazzaro (50 dipendenti a Bologna), Govoni di Ferrara (25 dipendenti), Imt di Casalecchio di Reno (287 dipendenti di cui 80 a Bologna e il resto a Torino e Alessandria) e Titan di San Marino. In questo quadro, un particolare timore suscita la situazione della Demm di Alto Reno Terme.

“Nell’ambito della situazione delle aziende del gruppo che intendiamo seguire con attenzione - spiega il deputato Demm Gianluca Benamati, capogruppo in commissione Attività produttive e primo firmatario dell’interrogazione - la condizione  della Demm è sicuramente la più preoccupante. Su richiesta dell’amministrazione comunale e dei sindacati ci siamo attivati con i colleghi deputati perché il ministero dello Sviluppo economico segua con estrema attenzione l’andamento della vicenda, in special modo la parte che riguarda la gestione delle attività aziendali in questa fase delicata e quella successiva di cessione. Va inoltre segnalato - conclude Benamati - che ci troviamo in un territorio già martoriato dalla vicenda Saeco ed è fondamentale dare garanzie ai dipendenti, presentando agli acquirenti imprese pienamente operanti ed evitando la dispersione di competenze e la perdita o il ridimensionamento di realtà industriali così importanti e storiche”.

14/06/2016 - 18:21

“L’approvazione in via definitiva della legge sul Dopo di noi rappresenta una rivoluzione nelle politiche sociali. Da oggi le persone affette da disabilità hanno riconosciuto il diritto ad una vita dignitosa anche dopo la morte dei familiari e una continuità nella qualità della vita”. Lo ha detto Donata Lenzi capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera.

“La legge - prosegue Lenzi - attesa da molti anni, è centrata sulle persone con disabilità ed è finalizzata ad aumentare il loro benessere ed autonomia; e per questo farà risalire molte posizione all’Italia nella classifica dell’inclusione sociale delle persone con disabilità. La legge approvata affronta le questioni riguardanti la disabilità in modo organico. Innanzitutto, mette fine all’insopportabile distinzione per categorie in vigore fino a ora. Punta, poi, a favorire l'inclusione sociale e la vita autonoma delle persone con disabilità. Lo fa con una strategia che abbraccia tutti gli aspetti della disabilità: con l’istituzione di un Fondo specifico per l’assistenza alle persone con disabilità grave e prive del sostegno familiare e anche agevolando le erogazioni di soggetti privati; disciplinando le modalità di definizione dei livelli essenziali delle prestazioni, con interventi innovativi di residenzialità che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa famiglia. Oggi siamo molto fieri di aver contribuito a scrivere una pagina di buona politica”.  

14/06/2016 - 16:26

“La proposta del ministro Lorenzin in merito ai farmaci oncologici è positiva e ci sentiamo di sottoscriverla. Ci permettiamo però una avvertenza: si prevedano risorse aggiuntive al fondo per i farmaci innovativi, altrimenti tanto vale lasciare le cose come sono adesso”.

Lo dice Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali.

26/05/2016 - 13:13

“La approvazione della legge sul Dopo di noi è una bella notizia di cui siamo molto soddisfatti. Questo importante risultato è stato possibile grazie al lavoro del Parlamento e all'impegno del governo. Per noi rappresenta un punto da cui partire per garantire a tutti assistenza anche dopo la morte dei familiari e delle persone più care”.

Lo ha detto Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera.

18/05/2016 - 16:35

“Siamo soddisfatti delle aperture da parte della ministra Lorenzin alle nostre proposte di revisione della Convenzione in materia di assistenza notturna che oggi, così come è stata strutturata, non garantisce sempre i nostri territori e scarica tutto sul servizio 118. Durante il question time la ministra della Salute ha infatti risposto positivamente alle preoccupazioni che avevamo espresso in una interrogazione nella quale abbiamo sollevato il tema del rischio che la nuova configurazione dell’assistenza primaria possa essere lesiva del diritto alla salute dei cittadini per quanto attiene alla assistenza notturna”.

Così Donata Lenzi, capogruppo Pd nella commissione Affari sociali della Camera.

13/05/2016 - 18:03

L’arresto di Severino Antinori è un fatto gravissimo, perché è il segnale dell’esistenza di un mercato degli ovuli che non si ferma di fronte a nulla. Mi auguro che, oltre alla giustizia penale, intervenga subito anche l’Ordine dei medici.

Lo afferma Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissioni Affari sociali della Camera.

11/05/2016 - 18:18

"La più grande riforma del diritto di famiglia dal 1978. Un grande passo avanti per il Paese". 

Così la deputata PD Donata Lenzi.

Pagine