05/10/2016 - 16:45

“Adp in questi anni ha dato vita a politiche di grande efficacia, in grado di garantire la mobilità dei pugliesi e di supportare lo sviluppo economico regionale, a cominciare dal turismo. Per questo credo che qualsiasi operazione per l’ingresso di capitale privato, debba essere valutato in un’ottica di ulteriore potenziamento delle tratte e dei servizi”.

Così in una nota il deputato del Pd, Alberto Losacco.

"È sicuramente un fatto positivo - aggiunge Losacco - che ci sia un interessamento da parte di altri soggetti ad AdP. Tuttavia non va dimenticata la strategicità che il trasporto aereo ha assunto per una regione come la Puglia e che tale rimarrà almeno fino alla realizzazione dell'alta capacità tra Bari e Napoli. Per questo qualsiasi valutazione deve essere strettamente connessa al fatto che AdP possa continuare ad esprimere tutte le proprie potenzialità, a cominciare dai collegamenti con hub europei aggiuntivi a Fiumicino, ma anche dal mantenimento di quelle compagnie low-cost che, dati alla mano, hanno prodotto un effetto calmieramento sui prezzi dei trasporti da e per la nostra regione, compreso quello ferroviario. Allo stesso tempo - prosegue il deputato Pd - bisogna chiedere garanzie sul mantenimento degli standard occupazionali e un piano, chiaro e dettagliato, su ruolo che ciascun aeroporto sarà chiamato a giocare, a cominciare da quello di Grottaglie da intendersi come elemento qualificante di una piattaforma logistica che metta al centro il porto di Taranto. Così come sarà opportuno prendere in considerazione anche altri partner: con Napoli il rischio è che gli aeroporti di Puglia diventino scali satellite. Mentre si potrebbero cercare partnership lungo la dorsale adriatica dove, per AdP, si potrebbero aprire scenari ancor più interessanti in termini di crescita e di sviluppo. Per tutte queste ragioni - conclude Losacco - credo che ogni scelta dovrà essere ponderata con grande attenzione, per quanto la possibilità di un concreto interessamento da parti di soggetti privati costituisca sempre una buona notizia ed è la riprova di quanto di positivo è stato fatto in questi anni sul trasporto aereo nella nostra regione”.

27/09/2016 - 15:50

 

"Una vetrina importantissima, un'opportunità da sfruttare assolutamente: con il G7 Finanze, Bari e la Puglia, per diversi giorni, saranno al centro dell'attenzione internazionale. È un'occasione anche per spiegare ai grandi del mondo,  le straordinarie potenzialità di un Mezzogiorno che ha bisogno di politiche che ne favoriscano la crescita e lo sviluppo, archiviando definitivamente le stagioni dell'austerity".  Così in una nota il deputato del Pp, Alberto Losacco.

"Dobbiamo fare in modo - continua Losacco - che quest'evento favorisca occasioni di incontro con gli investitori stranieri. Opportunità di questo genere non capitano tutti i giorni. Per questo vanno ringraziati il Presidente del Consiglio e il Ministro Padoan per aver indicato Bari come sede del prossimo G7 Finanze, a riprova dell'attenzione che questo governo ha per il Mezzogiorno".

26/08/2016 - 15:51

Alberto Losacco, deputato del Partito democratico, ha inviato una lettera a Palazzo Chigi per proporre al governo una misura per tracciare i fondi pro-terremoto.

“La risposta degli italiani – ha dichiarato Losacco sul suo profilo Facebook - alla tragedia del terremoto è stata straordinaria. L'intero paese ha voluto generosamente contribuire e donare, per meglio superare l'emergenza. Ma ora, a questa grande solidarietà, è necessario che lo stato garantisca la massima trasparenza”.

“Le sigle – scrive Losacco - e i relativi conti correnti su cui versare si moltiplicano ed è fondamentale evitare truffe e speculazioni. Ognuno deve sapere che fine fanno i soldi donati per i terremotati. La proposta è quella di realizzare un apposito sito, una vera e propria piattaforma del "charity" dalla quale, emergenza per emergenza, tutti potranno seguire il flusso delle donazioni alle varie associazioni e fondazioni e la loro destinazione finale”.

“Una vera e propria tracciabilità delle somme donate. Una proposta per dare certezze, per sapere, per conoscere motivata soprattutto dal fatto che se tutto è trasparente, ognuno sarà più tranquillo e più fiducioso nel donare e questo garantirà maggiore sostegno alle organizzazioni di volontariato” conclude.

26/07/2016 - 18:26

 "È davvero importante la firma di un protocollo tra Agid e i sottosegretari Dorina Bianchi e Antonello Giacomelli volto a garantire rete nazionale wi-fi nelle località turistiche e nelle città d'arte". Lo affermano Sergio Boccadutri e Alberto Losacco, deputati e presentatori dell’emendamento alla riforma Madia della PA, all’origine del protocollo.  “Anche così si rende il Paese più accogliente, insieme a indubbi vantaggi in termini di maggiore sicurezza, ed è doveroso pensare a questi luoghi come prioritari, nell’infrastrutturazione delle reti fatta con soldi pubblici", aggiungono i deputati Pd.

19/07/2016 - 16:59

“Ringrazio il governo per essersi fatto carico del grave caso verificatosi nella scuola materna di Santo Spirito a Bari, sospendendo cautelarmente le due maestre arrestate per violenze nei confronti dei  bambini”. Lo dichiara Alberto Losacco, deputato del Partito democratico, dopo la risposta del sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi auna sua interrogazione.

“Bene anche le parole del sottosegretario Toccafondi – continua – per la condivisione della mia proposta di valutare le misure di carattere preventivo a tutela dei soggetti deboli ospiti nelle scuole, anche attraverso il rafforzamento dei meccanismi già esistenti di controllo amministrativo da parte dei competenti organismi sulle attività professionali esercitate nelle stesse istituzioni scolastiche. Riguardo, poi, alla mia richiesta dell’istallazione di sistemi di videosorveglianza all’interno dello scuole a scopo preventivo, il sottosegretario ha chiarito che essa,  la tutela della riservatezza e della privacy, non può essere decisa in modo autonomo dal ministero dell’Istruzione dal momento che non può prescindere da un parere formale per l'attuazione di tali misure del Garante per la protezione dei dati personali”.

“Siamo certi che anche in ragione della sensibilità mostrata dal Governo, si vigilerà ancora e si adotteranno tutte le iniziative volte a consentire la necessaria sicurezza per i nostri bambini all'interno delle scuole”, conclude.

21/06/2016 - 19:23

Dati Svimez confermano crescita occupazione

“Le misure adottate dal governo stanno mostrando gli effetti positivi, a partire dal Sud. I dati Svimez diffusi oggi mostrano che la recessione ha avuto uno stop deciso e che il Pil cresce al Sud più di quanto non faccia nel resto del Paese”.  

Così il deputato del Partito Democratico Alberto Losacco, componente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, commentando i dati Svimez –

“Secondo l’Associazione per lo sviluppo dell'industria nel Mezzogiorno sono gli interventi del Governo a permettere al Pil di risollevarsi e all’occupazione di crescere al Sud dell’1.6%. Sono proprio  i dati del Sud – spiega il deputato Dem - quelli che tracciano la strada per la ripresa: se non riparte il Sud, vittima in questi anni della recessione più forte, non può ripartire il Paese. I provvedimenti fin qui varati fanno parte di una strategia che tende a ridurre la tassazione su famiglie e imprese e a favorire l’aumento di posti di lavoro. Oggi – conclude Losacco – abbiamo la prova che si sta portando avanti una strategia vincente”

31/05/2016 - 16:07

“L'annuncio da parte del Presidente del Consiglio della firma del  decreto interministeriale sulla etichettatura che riguarda i prodotti agroalimentari del Made in Italy rappresenta una importantissima notizia per tutto il settore e in particolare per il territorio della Puglia”. Lo dichiara Alberto Losacco, deputato del Partito democratico.

“Lo scorso 19 gennaio – ricorda - a seguito di un'azione dei Nas che aveva portato al sequestro di rilevanti quantità di cagliata proveniente dall'estero, in pessime condizioni,  e, purtroppo, diretta in Puglia, avevo presentato una interrogazione al Ministro Martina per chiedere maggiori controlli, e maggiore sicurezza anche a tutela della nostra filiera del latte. In Puglia, ci sono oltre 2000 allevamenti che producono latte, poi trasformato in prodotti di eccellenza: penso al fior di latte, alle burrate, alle mozzarelle che ormai sono un brand riconosciuto della nostra regione. Il provvedimento approvato oggi acquisisce quindi una straordinaria rilevanza per tutelare l'intera filiera lattiero casearia della Puglia e dei consumatori che devono avere la certezza di ciò che arriva sulla propria tavola”.

“Tassello dopo tassello, anche rimediando agli errori di un passato non troppo lontano - basti ricordare solo quanto è costata alla collettività la strumentalizzazione delle quote latte da parte della Lega Nord - stiamo mettendo le base per una vera modernizzazione di un settore strategico della nostra economia nazionale e territoriale coniugando sicurezza e qualità”, conclude.

27/05/2016 - 16:18

“Era il 13 luglio 2015 quando moriva Paola Clemente, di San Giorgio Jonico,  a 49 anni di età per un lavoro da due euro l'ora. Faceva la bracciante, vittima del lavoro ma soprattutto vittima del caporalato. La sua morte fece emergere alle cronache un fenomeno che tutti conoscono, ma tutti fanno finta di non vedere,  e un lavoro, quello del bracciante, che ancora esiste e nella sola Puglia riguarda 40 mila persone,  prevalentemente donne”. Lo dichiara Alberto Losacco, deputato del Partito Democratico.

“E' un fenomeno – spiega - che riguarda lavoratori stranieri ma anche italiani più di quanto siamo portati a pensare. Viaggiano di notte sui furgoni e rientrano a casa dopo 10-12 ore di lavoro, appunto, se va bene,  per due euro l'ora. Quest'oggi i ministri dell'Interno Alfano, dell'Agricoltura Martina e del Lavoro Poletti hanno siglato un Protocollo finalizzato alla lotta al caporalato.  Questo Governo ha deciso di fare sul serio per contrastare un fenomeno che sfrutta manodopera e spesso si lega a doppio filo con  interessi criminali”.

“Prefetti, istituzioni regionali, parti sociali, organizzazioni sindacali e di categoria tutti sono chiamati a declinare un protocollo che intende ripristinare la legalità nelle nostre campagne. L'eccellenza dei nostri prodotti deve essere accompagnata anche dal rispetto della dignità del lavoro. Ecco perché  di fronte alla notizia di oggi il pensiero va alla famiglia di Paola Clemente e al suo sacrificio”, conclude.

10/05/2016 - 15:36

“Rafforzare tutti i dispositivi di sicurezza e valutare l’opportunità di un ulteriore incremento degli organici delle forze dell’ordine e della magistratura in servizio sul territorio pugliese per le attività antiterrorismo”. Lo chiede il deputato del Partito democratico con un’interrogazione al ministero dell’Interno.

“Secondo le indagini che hanno portato ai due arresti effettuati oggi dalla Dda di Bari e a quello di Milano, i fermanti stavano progettando attentati in Italia e in Inghilterra, e farebbero parte di una associazione con finalità di terrorismo internazionale, in Italia e all’estero, collegata all’Isis, all’emirato Islamico dell’Afghanistan e di Al Qaeda. Gli indagati avrebbero dato sostegno a  soggetti disponibili a compiere azioni suicide o azioni combattenti nell’ambito di paesi stranieri, e in particolare in Iraq e Afghanistan con modalità di combattimento”.

“Secondo la Dda, - continua Losacco – ‘l'organizzazione predisponeva, mediante la preventiva ispezione dello stato dei luoghi (anche con documentazione fotografica e video), attentati terroristici presso aeroporti, porti, mezzi delle forze dell’ordine, centri commerciali, 
alberghi, oltre che altri imprecisati attentati terroristici in Italia e Inghilterra”.

“È evidente che tali premesse necessitano di una adeguata risposta nel rafforzamento dei protocolli di sicurezza da adottare sul territorio Pugliese ed in particolare a Bari”, conclude

14/04/2016 - 20:11

“Il sequestro di 10 mila quintali di semola e la denuncia da parte del Corpo Forestale di 14 imprenditori della Puglia e di altre regioni italiane per frode commercio e sostanze alterate suscita forte preoccupazione”. Lo dichiara Alberto Losacco, deputato del Partito democratico.

“La notizia – spiega - è di quelle dal forte impatto emotivo. Una preoccupazione accentuata dal fatto che i destinatari finali di questi prodotti erano i bimbi di scuole per l’infanzia, bambini di 2-3 anni. Pasta, pane e merende destinate ai pasti nelle scuole con livelli di piombo superiori ai limiti consentiti.  L’indagine è della Procura di Trani. Ora è bene che si faccia presto ad appurare la verità perché a essere minacciata è la salute dei più piccoli e una notizia del genere interroga ciascun genitore su che cosa mangia a mensa nella sua scuola. Servono più controlli per fugare psicosi e accertare che ciò che arriva nelle mense è a norma e non costituisce pericolo per i bambini”.

“Ho chiesto al Governo, e in particolare ai ministri dell’Agricoltura e dell’Istruzione, quali iniziative intendano assumere per rafforzare le misure di controllo in questo settore questo a partire già dalle gare di appalto che vengono effettuate per la gestione del servizio”, conclude.

 
14/03/2016 - 16:38

Domani alle 12,30, sala stampa di Montecitorio. Parteciperà il ministro Franceschini

Si terrà domani, martedì 15 marzo, alle ore 12.30 presso la sala stampa di Palazzo Montecitorio, la presentazione del primo cine-teatro dotato di pedana per ospitare 39 diversamente abili con pari accompagnatori all'interno della sala AncheCinema Royal di Bari. 

Interverranno il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, l'on. Alberto Losacco, deputato barese, Massimo Biscardi soprindendente Petruzzelli e Andrea Costantino  promotore e realizzatore del progetto. 

Hanno collaborato all'idea l'Associazione DLF Bari, del prof Masini, e il Comando dei vigili fuoco di Bari, con il  comandante ing Vincenzo Ciani. Il progetto punta a rivedere il concetto di luogo di aggregazione di cultura e spettacolo ridando a chi ha mobilità ridotta visibilità, dello schermo e del palco, pari ai normodotati e che, sopratutto, prevede anche la partecipazione di Maurizio Nichetti, di SMART Moving di Marco Livrea, di Gianni Carrassi e, quindi, diverse associazioni come FishPuglia, Pugliaaccessibile.it, ANML, Unitinsieme ONLUS, ADA Associazione Diversamente abili, Associazione Pugliese LAretinite Pigmentosa Abili, ARCHA, Auxilium e Dintorni, Avidicaf, Effatà, e tante altre.

12/02/2016 - 15:55

“Un inasprimento, con funzione di deterrenza, delle sanzioni contro il bullismo e anche campagne di sensibilizzazione e approfondimento più incisive nelle scuole con l’obiettivo di contrastare il fenomeno”. Lo chiede il deputato del Partito Democratico Alberto Losacco in un’interrogazione a risposta ai ministri della Pubblica istruzione e della Giustizia, in seguito al caso di cronaca registrato a Galatone (Le), che ha visto tre bulli di un’età compresa tra i 13 e i 16 anni costringere con la forza un ragazzino di 12 anni a stendersi sui binari del treno per poi farlo colpire da decine di proiettili di gomma, sparati da un quarto ragazzo con fucile ad aria compressa.

“Sulla vittima – continua - accompagnata dai genitori al pronto soccorso, sono stati riscontrati i lividi lasciati dai pallini sulle mani, sulle braccia e sulle gambe. Al di là dell’aspetto giudiziario, su cui sono in corso approfondimenti, l’episodio pone in maniera evidente l’esistenza di un problema educativo e di comportamenti violenti molto preoccupanti. Il bullismo risulta un fenomeno purtroppo diffuso e crescente nelle sue più svariate forme compresa quella dei social network. Tra i bambini e in età adolescenziale presenta numeri rilevantissimi”.

“Ritengo per questo urgente un intervento legislativo volto ad agire sia sul versante della deterrenza che su quello della sensibilizzazione dei ragazzi”, conclude Losacco.

10/02/2016 - 13:24

“Chiediamo al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, di assumere urgenti iniziative in merito al ripetersi di rapine come quella avvenuta ieri sulla Strada statale 379 nei pressi di Fasano. Considerata la sistematicità con cui avvengono simili fatti, è necessario rafforzare il pattugliamento delle principali arterie pugliesi per evitare il rischio di ripetersi di simili agguati e per garantire un maggiore controllo del territorio.

Lo dice Alberto Losacco, deputato Pd che ha presentato una interrogazione al ministro dell’Interno su questa vicenda.

15/12/2015 - 18:42

"E’ molto positiva l’approvazione da parte della commissione Bilancio di un emendamento che raccoglie le nostre proposte per destinare una parte dell'extra gettito derivante dal canone Rai al sostegno di Tv e radio locali. Si tratta di testate che svolgono spesso un servizio di informazione pluralista e fondamentale per i territori dove si trovano ad operare”. Così il deputato del Pd Alberto Losacco. 

12/11/2015 - 15:17

“La minaccia all’olio di Puglia, l’oro verde, non arriva solo dalla concorrenza sleale e dalla contraffazione ma anche dai predoni delle campagne: si registrano raid di squadre organizzate che in un’ora riescono a raccogliere oltre un quintale di olive. Quali misure intende adottare il governo per il rafforzamento della vigilanza da parte delle forze dell’ordine, per prevedere misure di sostegno fiscale per l’installazione di strumenti tecnologici , come ad esempio videocamere e sistemi di allarme, o detrazioni per le spese sostenute per pagare istituti di vigilanza privati?”. Lo chiede il deputato Pd Alberto Losacco in una interrogazione dove si legge: “Rapinare una cisterna piena di olio può fruttare anche oltre 200mila euro, tentativi di furti sono ripresi anche quest’anno, tanto da aver spinto alcuni agricoltori ad organizzarsi con ronde, mentre altri si sono affidati ad istituti di vigilanza. Molti comuni sono corsi ai ripari predisponendo delle squadre di intervento per contrastare furti e riguardano le campagne di Bitonto, Andria, Barletta, Bisceglie, Minervino Murge, Ruvo, Palo del Colle, Terlizzi, Canosa, Molfetta, Noicattaro, Rutigliano, Conversano, Gioia Turi, Acquaviva, Sammichele, Casamassima, Locorotondo, Putignano, Castellana Grotte, Monopoli. Le olive rubate alimentano una filiera illegale nella quale si inseriscono grossisti spesso «improvvisati» che rivendono a prezzo maggiorato (anche 20 euro in più al quintale) ai frantoi del centro e nord Italia dove la produzione olivicola è stata scarsa per diversi fattori ma dove la richiesta di olio e la presenza di impianti di trasformazione è comunque alta”.

“Occorre dunque - conclude Alberto Losacco - rafforzare la vigilanza e la presenza delle forze dell’ordine anche utilizzando strumenti tecnologici”.

Pagine