29/07/2014 - 16:50

Da Ue serve impegno per tavoli diplomatici e interventi peacekeeping

“Quella attuale è una fase storica delicatissima e satura di eventi. Lo status quo in Medio Oriente e nei paesi del Nord Africa sta diventando insostenibile e mai come ora l’Europa ha l’opportunità di mettersi seriamente in gioco e acquisire quel peso internazionale che tanto cerca”. Lo dichiara Andrea Manciulli, vicepresidente Pd della commissione Esteri della Camera, e presidente della delegazione presso l’assemblea parlamentare della Nato.

“La questione di Gaza – continua Manciulli - si inserisce in un contesto regionale già complesso e deteriorato. Il caso libico ne è la prova. L’Unione Europea deve capire che non può rimanere spettatore inerme dinanzi a un Mediterraneo costellato di nodi”. “Deve essere più unita e presente intorno ai tavoli diplomatici e impegnarsi a programmare seri interventi di mantenimento della pace e rafforzamento dei canali di dialogo tra le parti interne alle aree di crisi e nell’intera regione”, conclude Manciulli.

 

23/07/2014 - 17:03

Ringraziamo il generale Paolo Serra, che fino ad oggi è stato con determinazione, capacità e riconoscimento unanime al comando della missione Unifil, la forza dell'Onu schierata nel sud del Libano. Serra passerà domani le consegne al generale Luciano Portolano, a cui vanno i nostri auguri di buon lavoro. Siamo certi che proseguirà con la stessa dedizione l’impegno fin qui egregiamente svolto dal generale Serra.

Lo afferma Andrea Manciulli, vicepresidente della commissione Esteri della Camera e presidente della delegazione presso l’assemblea della Nato. 

 

17/07/2014 - 20:54

Da oggi, grazie a una riforma attesa da decenni, la cooperazione diventa uno dei principi cardine della politica estera italiana. Viene raggiunto un obiettivo storico, molto importante considerato la complessità del contesto internazionale in cui si inserisce. Con l’istituzione della figura di un viceministro ad hoc, la creazione di un’Agenzia con competenze specifiche e di un organismo finanziario per lo sviluppo, l’Italia si dota di nuovi strumenti decisivi nel rafforzare i rapporti di cooperazione con i paesi meno sviluppati. Voglio per questo ringraziare e rendere merito al lavoro del ministro Mogherini, del viceministro Pistelli, del capogruppo del Pd Speranza e della commissione Esteri della Camera.

Lo afferma Andrea Manciulli, vicepresidente della commissione Esteri della Camera e presidente della delegazione presso l’assemblea della Nato.

 

08/07/2014 - 18:04

"Condivido quanto detto oggi dal ministro Roberta Pinotti” afferma Andrea Manciulli, Vicepresidente della commissione Esteri della Camera e presidente della delegazione presso l’Assemblea Parlamentare della Nato. “Per far fronte al dramma dell'immigrazione, che sta coinvolgendo le nostre coste e tutto il Mediterraneo, l'Italia ha bisogno di un sostegno incisivo da parte degli organismi europei e internazionali. Ha ragione il ministro quando sostiene che il dramma umanitario dell'immigrazione necessita anche dell'intervento dell'Onu e delle sue agenzie nei paesi da cui provengono la maggior degli immigrati, come ad esempio la Libia”.

 

02/07/2014 - 18:07

“E’ drammatico apprendere del rapimento e dell’uccisione di un giovane palestinese probabilmente come ritorsione per la morte dei tre ragazzi israeliani. Siamo molto preoccupati per il rischio di una escalation di violenza che non porterebbe a nulla, se non a spezzare quel delicato filo di dialogo e di speranza di pace in Medio Oriente”. Lo afferma Andrea Manciulli, vicepresidente della commissione Esteri della Camera e presidente della delegazione presso l’assemblea della Nato.

 

30/06/2014 - 21:22

“La notizia dell’uccisione dei tre ragazzi israeliani è orribile e ci addolora. Siamo vicini alle loro famiglie e al popolo di Israele e condanniamo con fermezza ogni tipo di violenza ”. Lo afferma Andrea Manciulli, vicepresidente della commissione Esteri della Camera e presidente della delegazione presso l’assemblea della Nato.” 

 

25/06/2014 - 13:59

“Non sottovalutare le implicazioni ambientali dell’eventuale trasporto del relitto della Costa Concordia a Genova; chiediamo al governo e alle autorità competenti di tenere conto del rischio che una scelta del genere comporterebbe per la tutela dell’ambiente marino. A questo proposito condividiamo pienamente l’appello del sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo”.  Lo dice Andrea Manciulli, deputato del Pd.

"Per la tutela dell’ambiente ritengo che Piombino sia in assoluto la scelta più sicura. Il ministero dell’Ambiente valuti il piano presentato da Costa Crociere applicando integralmente e con rigore il principio di precauzione rispetto ai rischi per l'ambiente marino. I timori in relazione a tali rischi, sottolineati anche dal presidente della Regione Enrico Rossi, sono oggettivi e non possono essere facilmente messi in secondo piano. Sono convinto che l'attenzione del governo sarà massima".

 

11/06/2014 - 14:27

“È estremamente preoccupante che dopo la presa di Falluja qualche mese fa, le truppe jihadiste abbiano occupato anche Mosul. L’evoluzione del terrorismo e del jihadismo devono preoccupare di più l’Europa e l’Occidente. Se insieme a questa presenza sensibile in alcuni paesi, si pensi anche al fenomeno dei ‘foreign fighters’ che dopo aver combattuto in Siria colpiscono in Europa come è successo a Bruxelles, o anche al fenomeno delle bande armate di stampo jihadista in Libia e nel deserto del Sahara, si ha un quadro del Mediterraneo assai complicato. Siamo d’accordo col ministro Mogherini che questi fenomeni debbano essere approfonditi e guardati con maggiore attenzione politica”.

 

Lo ha detto Andrea Manciulli, deputato del Pd e componente della delegazione parlamentare presso l’assemblea parlamentare della Nato.

10/06/2014 - 16:07

“Quanto accaduto questa notte a Firenze presso la sede del Partito Democratico della Toscana è un fatto molto grave: rappresenta un attacco alle istituzioni democratiche del nostro paese che nessuno deve sottovalutare e che tutti dobbiamo condannare con determinazione” -afferma Andrea Manciulli, Deputato PD.

 

“Da molto tempo la sede del PD di Firenze è oggetto di violente aggressioni notturne che con l’ordigno di questa notte hanno fatto un salto di qualità estremamente preoccupante”- continua Manciulli - “Desidero esprimere tutta la mia personale vicinanza e solidarietà ai segretari del Partito Democratico di Firenze e della Toscana, ai dipendenti del PD che lavorano in Via Forlanini, ai quali sono molto legato dagli anni di collaborazione insieme, a tutti i militanti e volontari che frequentano la nostra sede e ai cittadini della zona”.

Roma, 10 giu. 14

19/05/2014 - 18:02

Siamo molto preoccupati per la drammatica crisi in Libia che nelle ultime settimane sembra essere precitata. Il deserto libico è ormai fuori controllo ed è dominio incontrastato di bande armate, che hanno più di qualche correlazione con il traffico degli essere umani e gli sbarchi sulle nostre coste. E’ evidente che la questione della Libia, come sostengono il premier Renzi e il ministro Mogherini, sia il problema numeno uno nel Mediterraneo e insieme al governo italiano premeremo in tutte le sedi internazionali perché diventi una priorità. Cogliamo la disponibilità della Nato che con il suo segretario generale Rasmussen ha garantito l’impegno a migliorare la sicurezza nel Paese e siamo convinti che solo attraverso l’intervento della comunità internazionale si possa accompagnare  la Libia  in una difficile quanto necessaria transizione verso una piena democrazia.

 

 

Lo afferma Andrea Manciulli, vicepresidente della commissione Esteri della Camera e presidente della delegazione presso l'assemblea della Nato.

15/05/2014 - 13:16

Il deputato Pd Andrea Manciulli,  vicepresidente della commissione Esteri, è stato nominato componente della delegazione presso l’assemblea della Nato, in sostituzione della ministra degli Affari Esteri  Federica Mogherini.

 

Così in una nota dell’ufficio stampa del Gruppo Pd alla Camera

12/05/2014 - 15:51

E’ una buona notizia che oggi a Bruxelles al consiglio Affari esteri Ue si discuta, su richiesta del governo italiano, del drammatico rapimento di oltre 200 ragazze in Nigeria da parte del gruppo integralista Boko Haram per individuare una strategia comune. Siamo molto preoccupati per l’acuirsi del fondamentalismo islamico nella fascia sub-sahariana e nell’Africa centrale e in particolare Boko Haram si sta caratterizzando per l’efferatezza delle azioni compiute e per la ferocia dei suoi metodi. Per questo motivo siamo convinti che sia necessaria una risposta ferma e condivisa dell’Europa contro ogni integralismo. Il Partito democratico da parte sua si mobiliterà mettendo in campo tutte le iniziative necessarie a sostegno della campagna di liberazione di queste giovani studentesse, rapite dalla loro scuola di Chinok, perché possano tornare dalle loro famiglie e perché venga loro garantito il diritto allo studio.

 

 Lo afferma Andrea Manciulli, deputato del Pd e vicepresidente della commissione Esteri della Camera.

Pagine