22/11/2017 - 12:28

“Esprimiamo la massima vicinanza e solidarietà al sindaco Alessandro Tambellini. Lucca, città accogliente e democratica, saprà respingere con determinazione l’intollerabile iniziativa di Forza Nuova. Lucca città di don Aldo Mei e di Fratel Arturo Paoli. Lecito esprimere  opinioni per noi assolutamente non condivisibili, intollerabile ci risulta l' esaltazione di Benito Mussolini e della sua dittatura che ha provocato centinaia di migliaia di morti in Italia e non solo. Fatti come questi ci dicono dell’estrema ed attuale pericolosità di ideologie che pensavamo sconfitte dalla storia. Ed è per questo che non abbasseremo la guardia nel  rispetto delle leggi e dei valori democratici su cui si fonda la nostra repubblica”.

Così la deputata Dem Raffaella Mariani.
 

20/09/2017 - 16:29

“Apprezzamento per la relazione che il nuovo capo del dipartimento della Protezione civile ha consegnato alla nostra commissione, a proposito delle principali emergenze che hanno colpito il nostro Paese negli ultimi mesi: Ischia, l’esondazione di Livorno, gli incendi boschivi e la fase post-terremoto nell’Italia centrale”. Lo dichiara Raffaella Mariani, deputata del Partito democratico, per commentare l’audizione in Commissione Ambiente della Camera del nuovo capo della Protezione civile Angelo Borrelli.

“Molto positivi – spiega – sono stati i puntali riferimenti alle differenti emergenze e l’attenzione alle esigenze delle istituzioni e dei cittadini.
Siamo stati aggiornati anche rispetto al lavoro del governo e del dipartimento volto ad emanare i decreti delegati alla legge di riforma sulla protezione civile, che auspichiamo saranno compiuti nel più breve tempo possibile. Dalla fotografia che l’osservatorio del dipartimento ci offre relativamente alle gravi e recenti emergenze abbiamo  ricevuto la sollecitazione finalizzata a rendere rapidamente omogenei ed efficaci  i sistemi di allertamento che gli enti locali devono utilizzare per aiutare i cittadini”.
“Consapevoli dell’importanza di una ricognizione attenta dei danni, in modo da fornire al governo gli strumenti per poter aiutare le famiglie e le imprese, abbiamo convenuto con il capo dipartimento circa la necessità di una cultura della prevenzione diffusa capillarmente non solo nelle istituzioni ma anche tra i cittadini”, conclude.

08/08/2017 - 13:12

Dal generale Del Sette parole importanti

“L'incontro che si è svolto presso la Riserva Naturale dell'Orecchiella, ricompresa nel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, tra il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Tullio del Sette, i Sindaci dei comuni interessati, il Presidente del Parco Fausto Giovannelli, il Presidente di Federparchi Gianpiero Sammuri e molti rappresentanti degli Enti locali e delle categorie economiche è stato definito da tutti i partecipanti molto importante.

Siamo grati al Comandante generale ed a tutti i suoi collaboratori di aver voluto comprendere e verificare sul campo opportunità e problematiche connesse alla cooperazione tra Carabinieri forestali ed Enti Parco nella tutela e valorizzazione delle riserve naturali”. Lo ha detto Raffaella Mariani deputata del Pd e componente della commissione Ambiente della Camera dei Deputati.

“Le parole del comandante generarle - ha proseguito Mariani - sono state musica per le nostre orecchie, in particolare riguardo la collaborazione congiunta per la gestione e la valorizzazione delle riserve naturali dentro i parchi. Si tratta di un patrimonio naturale di valore  inestimabile che custodisce la biodiversità e permette di focalizzare grande attenzione su uso del suolo e delle risorse idriche. La cura del territorio consente infatti prevenzione dal rischio idrogeologico e dagli incendi al tempo stesso consente la tutela del paesaggio e dell’ ambiente come recita l’art. 9 della Costituzione.

Attribuiamo grandissima importanza alle dichiarazioni del comandante generale dell’Arma che ha voluto ribadire il ruolo dell’unità per la tutela forestale ambientale e agroalimentare dei Carabinieri oltre che nella responsabilità della vigilanza e la dissuasione dei crimini anche quello della cooperazione con Enti parco nazionali per la individuazione dei progetti volti alla valorizzazione turistico-culturale dei luoghi vocati alla individuazione delle eccellenze nella biodiversità e nel paesaggio.

Dal presidente Giovanelli e dal presidente Sammuri è stata accolta con grande soddisfazione la disponibilità per la stesura di una convenzione nazionale per la collaborazione tra gli Enti. Sindaci dei territori interessati e forze economiche spingono per raggiungere celermente gli obiettivi in modo di far crescere i livelli occupazionali in aree marginali e dare opportunità di sviluppo per i territorio dalla bellezza inestimabile. Le parole di gratitudine del comandante Del Sette, non solo nei confronti dei carabinieri ma anche verso gli operai che hanno lavorato nelle ex aziende demaniali, hanno reso chiara la volontà di rendere stabili e sicuri i percorsi lavorativi di quelle maestranze oggi in situazione precaria”.

06/07/2017 - 15:43

“Quella svolta stamani da Raffaele Cantone è stata un’ottima relazione, con un attento esame dell'applicazione di alcuni provvedimenti approvati nel corso di questa legislatura.

Con il nuovo Codice dei contratti pubblici, ad esempio si è scelto di superare il previgente sistema che lo stesso presidente dell’Anac ha definito "complicato e farraginoso" attribuendo delle nuove  normative il compito di regolare l'affidamento pubblico di lavori servizi e forniture”. Lo dichiara la deputata dem Raffaella Mariani.

“Anche le misure adottate per rafforzare la struttura dell'Autorità, i cui compiti  si sono  ampliati  sia in materia di vigilanza che di regolazione – prosegue -, sono state dirimenti, così come la funzione consultiva attribuita all'Autorità. L'analisi dei molti problemi verificatisi nel settore dei servizi e delle forniture, di cui si è avuta ampia cronaca sugli organi di stampa,  permette inoltre agli organi istituzionali di individuare i provvedimenti da correggere. Puntuale è stata la valutazione della dimensione eccessiva dei lotti per l'affidamento di servizi in palese contraddizione con le regole ribadite dalle direttive comunitarie in materia di concorrenza e di partecipazione delle piccole e medie imprese alle gare,  con  indicazioni molto chiare nel nuovo codice dei contratti.

“Il richiamo alle norme previste nel Codice dei contratti in materia di gestione delle emergenze attraverso le quali è possibile velocizzare le procedure destinate agli atti per la ricostruzione  nella piena legittimità è un altro dei segnali positivi di un sistema complessivo di norme e pratiche che sui temi della organizzazione della spesa pubblica, della efficienza delle procedure e della prevenzione e lotta alla corruzione. Pur nella indipendenza delle funzioni – conclude l’esponente democratica- Governo, Parlamento ed Autorità hanno contribuito a semplificare e organizzare in modo più efficace le decisive questioni della spesa pubblica, degli investimenti e della trasparenza”.

07/06/2017 - 17:34

Ora parola passa a Ministro Galletti

“Oggi la commissione Ambiente della Camera dei deputati ha votato all’unanimità  la  riconferma di Fausto Giovanelli a presidente del parco dell’Appennino Tosco-Emiliano”. Lo ha dichiarato la deputata Pd Raffaella Mariani, relatrice del provvedimento che ha aggiunto: “ Abbiamo apprezzato la relazione e le dichiarazioni  di Giovanelli in merito al programma futuro per il parco che un gruppo esiguo ma molto competente della struttura  sta portando avanti”.

“Il programma è incentrato su alcuni obiettivi prioritari: porre l’accento sulla tutela della biodiversità, potenziare la vocazione turistica e la micro economia del luogo, che prevede  proposte di valorizzazione anche dei  luoghi della spiritualità all’interno del parco. Strategica inoltre è ritenuta la collaborazione ancora più stretta con il corpo Forestale/Carabinieri per la gestione delle aree protette all’interno del parco. Dopo l’approvazione della riconferma di Fausto Giovanelli alla presidenza del parco dell’Appennino Tosco Emiliano da parte prima del Senato e poi della Camera, e il consenso avuto dalle Regioni, la parola passa adesso al ministro dell’Ambiente Galletti per una presa d’atto e la nomina formale del Presidente. Come relatrice del provvedimento – ha concluso Mariani – ho garantito tutta  la collaborazione della Commissione Ambiente al Parco e agli enti locali  compresi nel suo perimetro”.

17/05/2017 - 17:29

 “E’ necessario che nella discussione sui vaccini le parole della comunità scientifica riconquistino la loro centralità e la loro inequivocabilità. La Comunità scientifica italiana, come l’Organizzazione mondiale della Sanità, indicano una sola via: vaccinazione obbligatoria per i minori. L’unico modo per tutelare migliaia e migliaia di bambine e bambini. Sarebbe gravissimo se questo dibattito, invece di aiutare le popolazioni a comprendere l’esatta verità delle cose, si avvitasse su se stessa per opportunismo politico, lasciando ancora più disorientate le famiglie che dovrebbero fare propria una massima di base: ognuno di noi ha non solo il diritto ma anche il dovere di mantenere la salute. A maggior ragione la salute dei propri figli, senza esporre a rischi di nessuna natura i figli degli altri”.

Così Salvatore Capone, Elisa Mariani e Ludovico Vico, parlamentari Pd della Puglia.

11/05/2017 - 15:58

“In conseguenza del parere già espresso dalla commissione Ambiente e lavori pubblici, finalizzato a chiudere definitivamente la polemica aperta sul presunto tentativo di indebolire il ruolo dell’Anac, il Pd ha depositato oggi un emendamento che ripristina il comma 2 dell’articolo 211 del Codice degli appalti”.

Così la deputata Dem Raffaella Mariani, componente della Commissione Ambiente e lavori pubblici e relatrice del testo sulla Riforma degli appalti.

21/04/2017 - 11:54

“E’ scorretto dal punto di vista istituzionale e del tutto strumentale l’utilizzo del parere del Consiglio di Stato per giustificare la cancellazione del  comma 2 dell'articolo 211 del codice degli appalti. Come chiunque può facilmente comprendere leggendo ciò che è effettivamente scritto in quel parere il n. 855 emanato nel 2016, le indicazioni che vengono proposte sono semmai una maggiore chiarezza e una più forte incisività di quelle norme in aderenza al principio di delega proposto dal Parlamento. In nessun modo quindi si parla di indebolire il ruolo dell’Anac. Per questi motivi non si può che restare sorpresi nel leggere come  autorevoli commentatori, oltre che rappresentanti di partiti, usino questo argomento che è in tutta evidenza infondato”.
Lo dichiara la deputata dem Raffaella Mariani, relatrice della riforma del codice appalti alla Camera.

20/04/2017 - 19:10

“Sulla questione della cancellazione  del comma 2 dell'articolo 211 del codice degli appalti, a un esame dei passaggi  che hanno portato a questo risultato, posso affermare di essere certa che si tratta di un errore materiale e che il governo interverrà in tempi rapidi per correggerlo e per  dare attuazione a uno strumento normativo fondamentale”.  

Lo dichiara la deputata dem Raffaella Mariani , relatrice alla Camera della riforma degli appalti.

07/03/2017 - 17:02

“Rafforzare l’intero sistema della Protezione Civile, rendendolo ancora più operativo, con  compiti e responsabilità più chiari; fare prevenzione su tutto il territorio nazionale, con il coinvolgimento della comunità scientifica e delle professioni e con la partecipazione dei cittadini singoli e organizzati: questi gli obiettivi della legge delega approvata oggi per una sempre maggiore tutela della sicurezza dei cittadini e della difesa del nostro Paese dagli effetti delle calamità naturali”. Lo spiega Raffaella Mariani, deputata Pd e relatrice alla Camera per il provvedimento.

“Ci siamo mossi – continua Mariani - nella cornice di una generale semplificazione sia sul piano normativo, con la richiesta della riduzione degli adempimenti amministrativi nella fase di emergenza e del suo superamento, sia attraverso il coordinamento nei codici convenzionali adottati, nell’individuazione dei rischi, nella pianificazione. Tra gli aspetti più importanti della legge ci sono la partecipazione e la responsabilità dei cittadini, singoli o in associazione, alle attività di protezione civile. Altri punti altrettanto rilevanti sono la partecipazione di università e di enti di ricerca per integrare le attività con conoscenze e prodotti innovativi; una nuova disciplina dello stato di emergenza che garantisca tempi rapidi e valutazione omogenea delle condizioni dei territori, procedure di verifica successiva sull’acquisizione di servizi, forniture e lavori, con meccanismi per coinvolgere attività produttive presenti sul territorio”.

“Pianificare, prevenire, gestire l’emergenza secondo uno standard che in tutta Europa è stato riconosciuto eccellente: per questo – conclude Mariani - è indispensabile ricercare una maggiore coerenza tra strumenti regionali e nazionali e valorizzare l’apporto indispensabile e appassionato del volontariato”.

09/02/2017 - 15:08

“Soddisfazione per la conferma del rispetto dei tempi previsti dalla legge di bilancio in merito alla emanazione delle linee guida per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni  e delle modalità per l'attestazione, da parte dei professionisti abilitati, dell'efficacia degli interventi effettuati. Il  sottosegretario Del Basso di Caro ha risposto alla nostra interrogazione comunicando la convocazione  per il 20 febbraio dell'assemblea straordinaria del Consiglio Superiore dei lavori pubblici per l'espressione del parere propedeutico all'approvazione del Decreto ministeriale”. Lo dichiara la deputata dem Raffaella Mariani.

“Abbiamo sottolineato l'importanza di tempi celeri per la definitiva approvazione di un atto che costituirà in primo luogo un riferimento fondamentale per progetti di miglioramento e adeguamento antisismico del patrimonio edilizio esistente. I nostri territori a rischio sismico vedranno attraverso le misure definite 'sisma bonus' un cospicuo stanziamento destinato ai cittadini che potranno usufruire di defiscalizzazioni  in misura compresa tra il 70% e l'85% dell'importo destinato a seconda degli interventi di messa in sicurezza”, ha spiegata deputa dem.

“La prevenzione – ha concluso - è lo strumento giusto per attrezzare i territori a maggior rischio e da questa misura partiranno risorse utili anche per il coinvolgimento di professioni tecniche e di imprese coinvolte nel settore delle costruzioni e dell'indotto”. 

07/02/2017 - 19:01

“L’approvazione della legge delega di riordino della Protezione Civile ha tra i principali obiettivi quelli di puntare al miglioramento dell’operatività del sistema nel suo complesso, di esplicitare e rendere chiari compiti e responsabilità, di organizzare e condividere misure di prevenzione concrete ed omogenee sul territorio nazionale, di coinvolgere in maniera sistematica comunità scientifica e professioni. In particolare, proprio nel passaggio strategico dalla gestione dell’emergenza a quello della ricostruzione nei territori dell’Italia centrale, vanno messi a fuoco e ottimizzati gli aspetti collegati alla gestione degli appalti di lavori beni e servizi che molta parte avranno nella ripartenza socio economica di aree colpite duramente attraverso i criteri prioritari dell’efficienza, della trasparenza e della capacità di offrire le migliori risposte alle attese dei cittadini. Dopo il voto del Senato, c’è ora il nostro impegno per una rapida e definitiva approvazione alla Camera, dove la legge ha visto l’inizio del suo iter”.

Così la deputata Dem, Raffaella Mariani, componente della commissione Ambiente e relatrice della legge di riordino della Protezione Civile.

21/10/2016 - 16:42

“Esprimo tutta la mia soddisfazione per l’assoluzione di Raffaella Paita, che finalmente, dopo due anni di ingiusta graticola, vede provata la correttezza delle sue decisioni”. Lo dichiara Raffaella Mariani, deputata Pd e componente in Commissione Ambiente alla Camera.

“Anche a prescindere dalla vergognosa campagna diffamatoria – spiega – di cui l’ex assessore fu fatta oggetto, e per la quale molti dovrebbero scusarsi con lei, la vicenda di Raffaella Paita pone un problema più generale: il vissuto di tutti quegli amministratori che, chiamati a gestire situazioni di emergenza particolarmente pericolose e drammatiche, sotto la pressione delle circostanze devono prendere decisioni con rapidità e urgenza. La responsabilità di gestire ruoli tanto delicati come quello che è stato ricoperto dall'assessore alla protezione civile Paita,  soprattutto in territori fragili soggetti a rischio elevato, richiede oltre che competenza e correttezza, una organizzazione delle istituzioni che permetta investimenti sia nella prevenzione che nella messa in sicurezza, volontà di coordinamento e dialogo continuo con la comunità. Altro che speculazioni generiche. Dobbiamo ritrovare il valore di certi ruoli o, nel futuro, non ci saranno disponibilità per gestire le grandi emergenze”.  

“La riforma del sistema della protezione civile che sta per essere votata al Senato costituisce una risposta utile anche a questa fragilità del sistema”, conclude.

19/09/2016 - 19:51

“Ho chiesto al presidente della Commissione bicamerale di inchiesta sulle Attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti Alessandro Bratti di valutare  la possibilità di una ricognizione della situazione verificatasi nel territorio toscano anche a  seguito delle notizie emerse circa l’inchiesta sullo smaltimento illecito dei rifiuti industriali e degli scarti di lavorazione che sta interessando il territorio di alcune province della Toscana”. Lo dichiara Raffaella Mariani (Pd), deputata del Partito democratico e componente  della Commissione Ambiente alla Camera.

“Quello dello spandimento dei fanghi industriali sui terreni – spiega - è purtroppo un problema diffuso, che affligge in particolare il comparto agricolo di  molte zone del nostro Paese. La Commissione di inchiesta sugli illeciti ambientali, da tempo attiva su tematiche di inquinamento doloso, è lo strumento idoneo entro cui riportare l’analisi di fenomeni come quello che sta emergendo in Toscana negli ultimi giorni. Per questo ho ritenuto di promuovere questa iniziativa che, affiancando ovviamente quella degli organi giudiziari competenti, avrà l’obiettivo di far luce su quanto avvenuto nell’interesse dei cittadini e del loro diritto alla salute”.  

“Al legislatore nazionale compete a questo punto approfondire le norme inerenti la classificazione e la gestione di parte importante  dei fanghi di natura civile e industriale al fine di chiarire articoli del codice ambiente applicati con interpretazioni ambigue”, conclude.

15/09/2016 - 17:05

“L’intervento del ministro Delrio in commissione Ambiente sulle prime linee riguardanti il piano del Governo per la prevenzione sismica è stato molto importante. L’esperienza acquisita dall’applicazione dei provvedimenti dedicati alla definizione della gestione dell’emergenza e della ricostruzione in caso di calamità, dalla impostazione dei meccanismi di defiscalizzazione (ecobonus) fino alla adozione dei fondi destinati alla messa in sicurezza di scuole e del territorio, ci aiutano oggi a definire meccanismi più efficaci e più semplici destinati ad un’ampia platea di famiglie ed imprese italiane. Le migliori competenze tecnico-scientifiche assieme a Istituzioni, forze economiche e sociali sono state coinvolte nel piano Casa Italia e il nostro impegno sarà totale per garantire collaborazione e proposte nella definizione di strumenti efficaci e duraturi”.

Così la deputata Dem, Raffaella Mariani, componente della commissione Ambiente.

Pagine