06/09/2017 - 15:17

"La vicenda dei vaccini, con il tentativo della Regione Veneto di introdurre una moratoria rispetto ai termini previsti dalla legge nazionale, rappresenta un approccio alla questione dell'autonomia che ben poco ha a che fare con un'idea di leale collaborazione nei confronti dello Stato. Semmai ha senso parlare di permanente e sfacciata avversione nei confronti dello Stato". Lo dichiara Andrea Martella, vice-presidente dei deputati Pd.

"Questo atteggiamento, in vista del referendum del 22 ottobre – continua - sta assumendo contorni preoccupanti, visto che in gioco c'è la protezione sanitaria dei cittadini, in primo luogo dei più piccoli. La scelta di un muro contro muro istituzionale è una scelta di strumentalizzazione politica, per mostrare i muscoli dell'autonomia. Ma tutto questo è inaccettabile perché irresponsabile. Mi auguro che Zaia possa recedere dalla sua foga referendaria, messa attorno ad una consultazione sprecona dal punto di vista economico e superflua ai fini di un reale ottenimento di autonomia. Ci sono infatti questioni e battaglie politiche, tanto quella dei vaccini quanto quella dell'autonomia, che richiedono dialogo e rispetto, non di certo guerre fideistiche”.

“Una deriva, questa, che va contenuta e non assecondata, come peraltro rischia di fare chi, con scarso coraggio e coerenza politica, ha scelto l'incomprensibile strada di un SI' 'critico' al referendum", conclude.

02/08/2017 - 13:20

“Impulso alla crescita, competitività, tutela dei consumatori. Sì del #senato a legge sulla concorrenza significa questo. Impegno mantenuto”.

Così su Twitter il vice capogruppo Pd Andrea Martella, relatore alla Camera della legge sulla concorrenza.

10/07/2017 - 15:09

“Siamo di fronte a una vicenda dove è evidente l’attività di apologia di fascismo, con l’aggravante che viene svolta su un terreno che è dello Stato: altro che ‘casa mia’, come afferma il gestore dello stabilimento”. Lo dichiara  Andrea Martella, vice-presidente dei deputati Pd, che oggi ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dalla collega democratica Sara Moretto e dai deputati di Mdp Michele Mognato, Delia Murer e Davide Zoggia, sul caso dello stabilimento balneare ‘Playa Punta Canna’ di Chioggia.
“Non siamo – spiega - di fronte a folklore o goliardate, come invece le definisce il vice sindaco di Chioggia, minimizzando il tutto in modo grave. Vogliamo sapere urgentemente dal governo se procederà al ritiro della concessione demaniale. Bene ha fatto, dunque, in queste ore la Prefettura a ordinare l'immediata rimozione di ogni riferimento al fascismo e l'ulteriore diffusione di messaggi contro la democrazia”.

“L’auspicio è che con altrettanta celerità anche il governo proceda con la valutazione del ritiro della concessione. Lo Stato la politica non possono chinare la testa di fronte a chi oltraggia la democrazia e la nostra Costituzione”, conclude.

08/06/2017 - 12:11

“Il M5s si è rivelato totalmente inaffidabile: purtroppo quanto avevo detto ieri in assemblea di gruppo ha trovato puntuale conferma oggi in aula alla Camera. Come pensavo, non hanno rispettato l’accordo e hanno rivelato le vere intenzioni e cioè trovare un appiglio per far saltare tutto”.

Così il deputato Dem Andrea Martella, vice capogruppo del Pd alla Camera.

20/04/2017 - 19:13

“Via libera della Camera a una legge di civiltà e grande umanità, nel rispetto della volontà dei malati e del ruolo dei medici #biotestamento”. Lo scrive su Twitter Andrea Martella, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera, per commentare l’approvazione della legge sul testamento biologico.

07/04/2017 - 18:06

“Solidarietà e vicinanza alla Svezia per l’attacco terroristico a Stoccolma. Cordoglio per le vittime. Uniamo le forze contro il terrore”.

Così in un tweet il deputato Dem Andrea Martella, vicepresidente del Gruppo Pd.

30/03/2017 - 12:31

“L’arresto a Venezia di una cellula jihadista che si preparava a compiere attività criminali e attentati  nel cuore di una delle più importanti città del mondo, dimostra un livello eccellente, in termini di professionalità ed efficienza, dei nostri servizi di intelligence e delle forze dell’ordine.
Oltre al doveroso ringraziamento va loro assicurato un costante sostegno in termini di mezzi e risorse, lavorando per l’implementazione di una rete internazionale antiterroristica. Si tratta di un’operazione che più di tante invettive politiche demagogiche, mostra il volto concreto della sicurezza contro la sfida terroristica”.

Ad affermarlo il deputato veneziano e vice presidente del gruppo PD alla Camera, Andrea Martella. 

17/11/2016 - 18:13

“Le parole di De Luca sono inammissibili. Sono un veleno che non deve mai entrare nelle istituzioni. La mia solidarietà a Rosy Bindi”.

Lo scrive su Twitter Andrea Martella, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera.

17/10/2016 - 11:32

Domani, martedì 18 ottobre dalle ore 14,30 alle ore 16,30 presso la sala Salvadori del palazzo dei gruppi parlamentari in via degli Uffici del vicario 21 a Roma, verrà presentato il libro “Codice della città metropolitana” edito da Lulu Editore.

Introduce Andrea Martella, vicepresidente dei deputati Pd. Intervengono: Pierpaolo Baretta sottosegretario all’Economia e alle Finanze, Michele Mognato, deputato Pd,  Gianfranco Perulli, professore di Diritto Amministrativo all’Università I.U.A.V. di Venezia. Conclude Angelo Rughetti, sottosegretario per la semplificazione e la pubblica amministrazione.

Per partecipare è necessario accreditarsi scrivendo a: pd.relazioniesterne@camera.it

19/07/2016 - 17:50

“Con il voto di oggi si è compiuto un passo significativo per assicurare un futuro al distretto del vetro artistico in Murano”. Lo dichiara Andrea Martella, vice-presidente del gruppo Pd della Camera, dopo l’approvazione all’unanimità, da parte della Commissione Attività produttive, di una risoluzione per il rilancio produttivo del distretto veneziano di cui Martella è firmatario.

“La risoluzione – spiega – impegna infatti il governo a valutare l'opportunità di assumere iniziative per riconoscere l'isola di Murano come area di crisi non complessa; a promuovere misure di sostegno e sgravi fiscali con agevolazioni per le piccole imprese, su base pluriennale, anche e in particolare finalizzate a incentivare l'adozione di strumenti per l'abbattimento delle emissioni di agenti inquinanti nocivi dalle lavorazioni del vetro, valutando anche la fattibilità di realizzare per Murano una zona franca urbana; ad assumere iniziative per rafforzare le misure di contrasto alla contraffazione e a tutelare anche il marchio collettivo ‘Vetro Artistico® Murano’; ad istituire presso il Ministero dello Sviluppo economico un tavolo tecnico permanente finalizzato a potenziare la collaborazione tra istituzioni e associazioni di categoria al fine di attivare azioni mirate e coordinate per garantire tracciabilità e sicurezza dei prodotti; ad istituire un tavolo interministeriale per affrontare le problematiche connesse alla tipologia delle produzioni, coniugando tradizione ed innovazione, e prevedendo misure di sostegno alla ricerca applicata e per il monitoraggio e contenimento delle emissioni nocive delle produzioni vetrarie, anche per il tramite della stazione sperimentale per il vetro; a sostenere la candidatura della lavorazione del vetro di Murano quale bene intangibile dell'Unesco”.

“Già la prossima, con la prima riunione del tavolo tecnico fissata per 26 luglio al ministero dello Sviluppo economico, inizierà il lavoro per dare seguito agli impegni fissati dalla risoluzione. Un’accelerazione è ora indispensabile per salvare e dare un futuro a Murano”, conclude.

 
21/06/2016 - 18:49

“L’interruzione della trattativa tra Eni e il fondo Sk Capital su Versalis conferma le preoccupazioni da noi sollevate fin dall’inizio della vicenda”. Lo dichiara Andrea Martella, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera.

“Già nella risoluzione sulla chimica approvata alla Camera – spiega – avevamo evidenziato che il buon esito di qualsiasi trattativa era legato condizioni e presupposti, che dovevano essere soddisfatti”.

“Certo, le preoccupazioni sul futuro della chimica in Italia rimangono. Continueremo per questo a dare il nostro contributo per arrivare a una soluzione positiva, chiedendo innanzitutto al governo di venire in Aula alla Camera per aggiornarci sulla vicenda”, conclude.

10/06/2016 - 15:52

“L'assegnazione dei Campionati Mondiali di Sci del 2021 a Cortina è bellissima notizia per l'Italia e per il Veneto”. Lo dichiara Andrea Martella, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera.

“Si tratta di un risultato – spiega – che è frutto dell'impegno del Governo e del gioco di squadra da parte di tutti i soggetti, istituzionali e non, in campo. Ora bisogna prepararsi per tempo per questo straordinario evento, lavorando cogliere al meglio le  sue potenzialità di volano economico e anche per la tutela ambientale  di questo territorio, unico al mondo”.

“Dopo il riconoscimento di patrimonio Unesco, le Dolomiti orientali conquistano un altro importante obiettivo”, conclude.

27/04/2016 - 15:15

 “Per il trasferimento alla Città Metropolitana delle competenze che erano affidate all’ex Magistrato alle Acque, siamo finalmente giunti alla fase finale”.

 A dirlo il deputato veneziano e vice presidente del gruppo PD alla Camera, Andrea Martella, riportando i contenuti della risposta del Ministero per gli Affari Regionali e le Autonomie ad una sua sollecitazione di inizio marzo.

 “Dal Ministro Enrico Costa è arrivata la rassicurazione che le amministrazioni interessate per la redazione del testo di Decreto che il governo dovrà adottare per rendere esecutivo il trasferimento delle funzioni, si sono già riunite e che il provvedimento è di imminente definizione. Il tutto facendo riferimento alla legge 114 dell’11 agosto 2014 (provvedimento di conversione del decreto-legge del 24 giugno 2014, n. 90 recante ‘misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza
 amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari’ e pubblicato sul Supplemento ordinario alla “Gazzetta Ufficiale n. 190 del 18 agosto 2014) che fa proprie anche le modifiche indicate da un emendamento che allora ho presentato come primo firmatario”.

 L’emendamento ha di fatto modificato il comma 3 dell’articolo 18 che in origine prevedeva di trasferire ogni funzione del soppresso Magistrato alle Acque al Provveditorato territoriale per le opere pubbliche, articolazione periferica del Ministero per le Infrastrutture. Con l’approvazione dell’emendamento si stabilisce l’attribuzione alla Città Metropolitana delle competenze in materia salvaguardia e di risanamento della città di Venezia e dell’ambiente lagunare, di polizia lagunare e di organizzazione della vigilanza lagunare, nonché di tutela dall’inquinamento delle acque. Si assegnano inoltre alla Città Metropolitana le risorse umane, finanziarie e strumentali legate a queste funzioni e che erano nella disponibilità dell’organico del Magistrato alle Acque.

 “Il Ministro ha definito l’iter del provvedimento come questione che rientra tra le sue priorità. Ritengo importante questo segnale di attenzione: siamo di fronte ad un passaggio conclusivo - conclude Martella - da compiere in tempi stretti per rafforzare i poteri di governo del territorio della Città Metropolitana”.

06/04/2016 - 19:43

Permangono tuttavia preoccupazioni

“Anche se le preoccupazioni permangono, le affermazioni dell'ad di Eni Descalzi sulle strategie del Gruppo per il settore della chimica consentono di avere qualche elemento di chiarezza in più”. Lo dichiara Andrea Martella, vice-presidente del Gruppo Pd alla Camera.

“Noi – continua - abbiamo sempre chiesto,  a partire dall'atto di indirizzo approvato all'unanimità lo scorso mese di dicembre, che la soluzione per Versalis debba essere di natura industriale, e che garantisca il prosieguo dell'attività di tutti gli impianti presenti sul territorio nazionale. In questo contesto, l’intervento di Cassa Depositi e Prestiti evocato durate il dibattito in Commissione,  rappresenta un elemento su cui ragionare nelle prossime settimane”.

“Noi continueremo a vigilare sulla vertenza, sapendo che la priorità è quella di salvaguardare un patrimonio importantissimo dell'industria del nostro Paese rappresentato da Versalis e dalle sue maestranze”, conclude.

19/02/2016 - 17:32

“Quella di Versalis è una delle vertenza industriali più complesse degli ultimi decenni. Lo è perché mette in discussione il futuro della chimica, uno dei settori cruciali del nostro sistema produttivo. Ed è chiaro che dall’esito di questa vicenda dipenderà il destino di una fetta rilevante per l’intera economia nazionale”.

A dirlo il vice presidente del gruppo del Pd alla Camera, Andrea Martella.

“Questa è stata una settimana importante, segnata dall’impegno del governo affinché su Versalis si realizzi un progetto valido in grado di assicurare una piena tutela dei livelli occupazionali e delle prospettive di crescita. E si chiude con i numeri significativi dell’adesione allo sciopero nazionale dei lavoratori Eni. Un fatto di fronte al quale i vertici di Eni rispondono promettendo una partecipazione significativa in Versalis, la conferma del piano di investimenti, il mantenimento del perimetro industriale per almeno cinque anni e il mantenimento dei livelli occupazionali per almeno tre anni”.

 “Più di altri settori, la chimica è stata antesignana dei processi di globalizzazione ed internazionalizzazione così come è stata segnata da scelte sbagliate nell’ambito di un processo di privatizzazione che ha privilegiato la volontà di fare cassa rispetto alla prospettiva produttiva ed industriale. Ora però, dopo gli impegni e le promesse, da Porto Marghera a Gela a Porto Torres, c’è bisogno di attuare davvero un solido e credibile progetto di nuova prospettiva industriale. Da questo dipende il futuro della chimica in Italia”.

Pagine