15/03/2017 - 19:16

“La Commissione Difesa ha espresso parere favorevole all’esame della proposta di legge sulla prevenzione della radicalizzazione e dell’estremismo violento di matrice jihadista”. Ne dà notizia Tonino Moscatt, capogruppo Pd in Commissione Difesa alla Camera e relatore del provvedimento. 

“La nuova norma – spiega - risponde all’obiettivo di prevenire il fenomeno e, al contempo, provvedere al recupero umano, sociale, culturale e professionale dei soggetti già coinvolti. Abbiamo anche dato attenzione particolare all’ambito scolastico per sensibilizzare i ragazzi al rischio che rappresentano i gruppi estremisti, ma anche all’attività di comunicazione per favorire il dialogo interculturale e interreligioso”. 

“Abbiamo condizionato il provvedimento a un più forte coinvolgimento della difesa e una più intensa formazione delle forze armate, in particolare dei militari impegnati nelle missioni internazionali”, conclude

14/03/2017 - 11:13

Chiarire le posizioni contributive dei lavoratori del mondo dello spettacolo, cui l’INPS contesta il mancato versamento dei contributi per gli anni 2009 -  2010. Lo chiede il deputato Pd Antonino Moscatt in un’interrogazione al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali.

“Ho ascoltato le ragioni dei lavoratori del mondo dello spettacolo, categoria poco tutelata nel nostro Paese – spiega Moscatt -  e l’INPS chiede loro il pagamento di contributi non dovuti che ad oggi rischiano di trasformarsi in cartelle esattoriali . Il più delle volte il lavoro degli artisti  non gode di rapporti contrattuali continuativi, dunque saltuari. Circostanza per la quale l’ENPALS prevedeva l’obbligo del versamento dei contributi in capo ai committenti anche per i lavoratori autonomi. Alle richieste dell’INPS sono seguite le reazioni dei lavoratori, molti dei quali non hanno ancora visto accolto un ricorso recentemente esperito.
Con l’atto di sindacato ispettivo faremo lustro sulla vicenda, auspicando che il Ministero chiarisca celermente le posizioni contributive dei lavoratori dello spettacolo. Per questo mese programmeremo  degli incontri con la categoria coinvolta e fissato, sul  tema in questione, una conferenza stampa a Montecitorio”, conclude Moscatt.

08/03/2017 - 17:43

Il Capogruppo Pd in Commissione Difesa alla Camera, Antonino Moscatt, è intervenuto durante l'audizione dell'Alta Rappresentante per gli Affari esteri e la Politica di sicurezza dell'Unione europea Federica Mogherini. 

“Nel mio intervento ho incoraggiato ed elogiato il lavoro che la signora Mogherini ha svolto in qualità di Alto Rappresentante Ue. Grazie ai suoi sforzi ed alla tenacia che ha manifestato, la questione dell’immigrazione ha assunto una dimensione europea”. “Su temi come quelli della difesa comune, della sicurezza europea e della cybersecurity, l’Italia, anche in Europa, continua a dare il massimo delle proprie possibilità e sempre in prima linea nelle politiche che mirano a migliorare il nostro Paese come il futuro dell’Europa e dei cittadini”.

08/03/2017 - 16:30

“La Camera ha dato il via libera alla partecipazione italiana alle missioni internazionali per l'anno 2017. Si tratta del provvedimento che conferma il nostro impegno nella scena internazionale -  siamo presenti in oltre quaranta missioni, con uno sforzo economico di 1.427 milioni di euro, di cui 295 milioni andranno per il sostegno ai processi di pace e stabilizzazione. Dobbiamo essere consapevoli che la scelta di essere attivi nelle missioni rende l’Italia essenziale nell’ambito delle relazioni internazionali perciò siano soddisfatti del voto e ringraziamo gli uomini e le donne che rendono possibile tutto questo con il loro impegno in prima linea".

Lo afferma il capogruppo del Pd in commissione Difesa, Antonino Moscatt.

28/02/2017 - 18:33

Una pdl per valorizzarli

“I centri storici distrutti a causa di eventi sismici diventino patrimonio di interesse storico e culturale”. E’ quanto prevede la proposta di legge del deputato Pd Tonino Moscatt depositata oggi alla Camera dopo una fase di consultiva con alcuni sindaci dei comuni colpiti da sisma.

“L’essenza della proposta di legge è ridare vita e dignità a quei luoghi, un grande museo a cielo aperto per conoscere e tramandare la storia di ciò che è andato perduto – spiega l’esponente Pd. Preservarne il ricordo è certamente un atto simbolico che può, però, restituire alle popolazioni colpite dal dramma del sisma anche un’opportunità dalla quale ripartire”.

Moscatt nel mese di marzo, insieme ai deputati che hanno co-firmato la sua proposta di legge, esporrà alla stampa, durante una conferenza a Montecitorio, la sua proposta.

“Tragici eventi sismici hanno duramente colpito il nostro Paese, provocando perdite di vite umane e distruggendo luoghi a noi cari.Il terremoto molto spesso, porta via con sé affetti e memorie, privandoci anche del nostro patrimonio storico, di quei luoghi nei quali siamo cresciuti e che consideravamo simboli della vita cittadina, del vivere insieme, della nostra quotidianità. Questo – conclude Tonino Moscatt – è uno dei motivi che mi ha spinto a presentare una proposta di legge per chiedere che i luoghi distrutti del terremoto vengano riconosciuti quale patrimonio di interesse storico-culturale”.

22/02/2017 - 18:41

Ieri sera alla Camera dei  deputati è stato presentato e proiettato “Ero Malerba”, il docufilm di Toni Trupia scritto insieme a Carmelo Sardo ed ispirato alla storia di Giuseppe Grassonelli. L’evento ha fatto registrare la presenza di numerosi esponenti del mondo politico, culturale e associativo, oltre che numerosissimi intervenuti.

Abbiamo pensato di organizzare questo momento in un luogo istituzionale – ha introdotto Tonino Moscatt, parlamentare ed organizzatore dell’evento insieme agli On.li Chiara Gribaudo e Valentina Paris - perché siamo convinti che la politica e chi ha un ruolo istituzionale hanno il dovere di ascoltare le storie e non di avere la presunzione di avere solo la propria. Ascoltare le storie significa conoscere meglio il ruolo della politica, ed i contenuti del docufilm ci hanno posto dei dubbi per costruire le risposte che proprio la politica, specie su certi temi, deve dare.  È una straordinaria emozione poter condividere con i tanti partecipanti un momento cosi intenso”.

Il regista Trupia ha parlato del valore che ha avuto l’aver portato ‘Ero Malerba’ in un luogo di Stato:  “Nella vita ci sono cose molto più complesse di come ci vengono raccontate e bisogna toccarle con mano. Per noi è un punto di arrivo importante essere qui, è stato un grande privilegio poter condividere il docufilm e discuterne con gli intervenuti. Da quasi tre anni questo nome, questo personaggio, questa storia, ci stanno accompagnandoCi riempie di orgoglio e ci ripaga di tutti i sacrifici fatti fino a questo momento”.

Il giornalista Carmelo Sardo nel post proiezione ha posto un interrogativo: “Grassonelli sta pagando per quello che ha fatto, è giusto lasciarlo morire in galera?” mettendo poi al centro del dibattito il tema del ‘fine pena mai’, ovvero l’ergastolo ostativo, il 4 bis, che il Grassonelli – socialmente recuperato per l’autore di Malerba - sconta. “Siamo l'unico Paese in Europa ad aderire al vero carcere” afferma.  

Tra i presenti è intervenuto anche il Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, recentemente vittima di un attentato mafioso dal quale è uscito illeso grazie all'auto blindata: “con questo film ho avuto sentimenti contrastanti, chiudevo gli occhi come faccio da un pò di tempo quando vedo certe scene. Stasera mi porto a casa una riflessione che forse durerà tanti giorni, vi ringrazio perché mi avete fatto crescere un pò di più, anche come un uomo”.

Per Chiara Gribaudo “si sta provando a promuovere una cultura, un’attenzione diversa, degli atti di  sensibilizzazione forti. Il nostro dovere, come in questa occasione, è nel riuscire a far crescere, far coltivare il dubbio soprattutto nelle nuove generazioni per cui io ringrazio chi ha reso possibile questo lavoro”. Davide Matiello, componente della Commissione di inchiesta sul fenomeno delle mafie ha parlato di “film utile perché onesto, perché sceglie con coraggio un linguaggio, un'estetica che suscita quel dubbio che interroga e – continua - credo che di questi tempi ce ne sia proprio bisogno di scelte narrative di questo tipo; che non seducono, che non impressionano, che impongono di fronte quindi alimentano la riflessione. Sono comunque temi che vanno pacatamente affrontati perché complessi”.

Per il componente della commissione Giustizia alla Camera Walter Verini, intervistato a margine dell’incontro, “non è stato un docufilm ma un vero e proprio film che mette in risalto il lato umano di   Grassonelli. Una storia che colpisce e su cui bisogna riflettere, soprattutto rispetto al tema  dell'ergastolo ostativo”.

La storia di un mafioso, ex mafioso pentito non pentito ma comunque un uomo, che ha attraversato quella stagione e che oggi per quello che dice ci fa capire quanto sia stata sbagliata quella strada”, ha poi concluso lo scrittore Gaetano Savatteri intervenendo al dibattito.  

 

15/02/2017 - 16:10

Il film sulla storia criminale dell'ex boss della stidda Giuseppe Grassonelli e del suo straordinario recupero in carcere

Sarà proiettato alla Camera dei Deputati - Sala Salvadori, martedì 21 febbraio alle ore 19.30 - "Ero Malerba", il docufilm di Toni Trupia, scritto con il giornalista Carmelo Sardo, che racconta la vera storia criminale dell'ex boss della stidda di Porto Empedocle Giuseppe Grassonelli e del suo straordinario recupero in carcere, dove sta scontando l'ergastolo ostativo. Sull'eco dei successi ottenuti e dei premi conseguiti, iò deputato Tonino Moscatt e altri colleghi hanno voluto che il docufilm venisse proposto a Montecitorio per il suo messaggio antimafioso e di cultura della legalità. "Ero Malerba", ispirato al libro Malerba (Mondadori 2014) scritto a quattro mani da Carmelo Sardo e dallo stesso Giuseppe Grassonelli, ha debuttato in anteprima a Milano al Festival Internazionale "Visioni del mondo", vincendo nelle categorie “giuria tecnica” e “giuria giovani”. E' stato selezionato per i Nastri d'argento 2017. Attualmente sono  diverse le scolaresche che stanno visionando il docufilm: affascinate dalla storia che si sviluppò nella seconda metà degli anni '80 nella cittadina in provincia di Agrigento.

23/01/2017 - 16:24

"In Italia il maltempo sta causando gravi danni. Siamo consapevoli che a causa della neve in alcune parti del paese si stanno vivendo situazioni catastrofiche. Purtroppo, peró, anche in Sicilia ed in provincia di Agrigento a partire da Sciacca, a causa di  bombe d'acqua e piogge intense, si sono verificati  danni ingenti e si è aperta una fase emergenziale che sembra non terminare". Lo dice il deputato del Partito democratico, Tonino Moscatt, che prosegue: "Il governo nazionale e regionale monitori la situazione e non lasci sole le amministrazioni locali ed i cittadini. Inoltre stanzi subito le risorse necessarie per il ripristino delle strade e il risarcimento dei danni”.

18/01/2017 - 16:15

“Siamo vicini e solidali alle popolazioni, il gruppo del Partito democratico ha posto subito la ‘questione sisma’ per un azione a 360°. Alle Forze armate, come alla Ministra Pinotti, va tutto il nostro ringraziamento per come stanno intervenendo, sono allertati ed operativi tutti gli assetti che provengono da ogni parte d’Italia per un impegno costante”. Lo dice il capogruppo Pd in Commissione Difesa alla Camera Antonino Moscatt.

18/10/2016 - 20:58

“Grazie ai ministri Andrea Orlando e Maurizio Martina che, insieme al Parlamento, hanno garantito l’approvazione di una legge storica, quella che colpisce l’odioso fenomeno del caporalato. E’ una bella giornata per l’Italia”. 

Così Antonino Moscatt, deputato del Pd.

18/10/2016 - 18:50

“Una delegazione della Commissione Difesa si è recata oggi a Chieti dove ha visitato la struttura Leonardo-Finmeccanica che si occupa di sistemi per la cybersecurity. Si tratta di un tassello importante dell’indagine conoscitiva della Commissione sul tema della sicurezza digitale e cibernetica. Una giornata importante di confronto ed approfondimento, dunque, perché Leonardo è senza dubbio un'eccellenza del settore. Per questo ascoltare il loro punto di vista e le loro evoluzioni strategiche ha arricchito il nostro lavoro d'indagine".

E’ quanto rende noto il capogruppo Pd in Commissione Difesa, Antonino Moscatt.

14/10/2016 - 17:34

“La decisione di inviare le truppe Italiane, 140 soldati a rotazione, come forza di rassicurazioni nei paesi baltici, sul confine con la Russia e nell'ambito della missione Nato, è stata assunta durante il vertice di Varsavia in seguito alla richiesta del Canada". Così il capogruppo del Pd in commissione Difesa, Antonino Moscatt, replica alle note dei deputati del M5s delle commissioni Esteri e Difesa. “Niente è stato taciuto ma, come spesso accade, purtroppo, strumentalizzato", conclude Moscatt.

12/10/2016 - 18:39

Il capogruppo Pd in commissione Difesa, Antonino Moscatt, intervenuto oggi in Aula durante il question time col ministro della Difesa Pinotti, ha espresso soddisfazione per l’azione che il Governo italiano sta svolgendo in sede europea con l’obiettivo di rafforzare la difesa comune: “Anche grazie alla spinta del nostro governo – ha dichiarato Moscatt - la difesa europea sta compiendo enormi passi in avanti, passando da tema oggetto di conferenze ad azione politica concreta. L’idea è mettere insieme sinergie, bisogni e competenze affinché venga garantita la sicurezza dei cittadini europei e vengano affrontate le sfide attuali come il terrorismo, conclude l’esponente Pd”. 

11/10/2016 - 11:13

Interrogazione al ministro della Salute

“La figura del podologo non è riconosciuta come professione sanitaria e ciò determina un regime discriminatorio”.  Così Antonino Moscatt, deputato Pd, che ha rivolto un’interrogazione al Ministro della Salute per chiarire lo status attuale di questa figura professionale, dopo gli infruttuosi tentativi del passato di creare un Albo e un Ordine per i podologi. 

“La categoria non figura tra gli organici del Servizio Sanitario Nazionale, dunque i podologi non possono accedere alle strutture sanitarie, pubbliche e private, dove la loro presenza risulterebbe necessaria per la cura delle patologie podaliche o altre ad esse correlate. Sempre più spesso – conclude - i podologi subiscono la sleale concorrenza di alcune professioni sprovviste delle necessarie competenze sanitarie, mettendo a rischio la salute dei pazienti”.

26/09/2016 - 12:35

"Quello di tagliare 18 miliardi di euro, praticamente ogni risorsa economica della Difesa e dunque anche alle Forze Armate Italiane, ha dell'inverosimile". Lo sostiene il capogruppo del Partito democratico in Commissione Difesa alla Camera Antonino Moscatt, all'indomani delle affermazioni del senatore del M5s Santangelo che da Palermo, durante la manifestazione del suo movimento, ha parlato dell'azzeramento delle risorse economiche della Difesa. "È una misura inattuabile - spiega Moscatt - se solo si pensa a quanto ammontano le coperture finanziarie per garantire i soli stipendi di chi tutela ogni giorno la nostra sicurezza. Non è tempo di facili slogan, né di affermazioni populiste, bisogna fare i conti con i dati reali e le esigenze del Paese”.

Pagine