24/06/2014 - 14:35

"Un'Europa nuova e moderna, che rifugga dalla 'noia' e dall'immobilismo, un'Europa dinamica che non sia l'insieme confuso di regole ed autorizzazioni. Questa è l'Europa che vogliamo, l'Europa che ci ha presentato e prospettato Matteo Renzi".

A sostenerlo è, Antonino Moscatt (Comm. IV Difesa - Comm. XIV Politiche dell’Unione Europea Ufficio Presidenza Giunta per le Elezioni) che prosegue: "centralità del Mediterraneo, nuove politiche per l'immigrazione, ricerca e formazione, lavoro e diritti ed una prospettiva concreta per la garanzia giovani, sono alcuni dei temi che con forza sono stati riportati oggi in aula; sembra proprio la strada giusta, un perfetto connubio tra concretezza ed idealità. Adesso serve far vivere questi sentimenti non solo in Consiglio Europeo, ma anche fuori dalle stanze delle istituzioni, coinvolgendo i territori, gli aggregati economici sociali e culturali del nostro Paese per rendere l'Europa partecipata".

 

12/06/2014 - 01:00

"La giunta regionale siciliana ha richiesto stamane lo stato d'emergenza per quei comuni che sono impegnati nella diretta accoglienza dei migranti. E' un primo importante passo. Un gesto, un atto che da' forza alla nostra battaglia, che rincuora sia i sindaci che tutti coloro che, come noi, in questi giorni e in queste ore, sono impegnati in prima linea per proporre e mettere in atto soluzioni concrete che diano ossigeno ai nostri territori". A parlare e' il deputato nazionale del Pd Antonino Moscatt, che continua: "Proprio oggi, per altro, abbiamo partecipato ad un incontro operativo nella sede del Pd nazionale dove si e' fatta una ricognizione puntuale della situazione e si sono delineate le strategie d'intervento. L'impressione complessiva e' di fiducia perche', in queste ore di incessante interlocuzione - prosegue -, notiamo un partito sensibile ed un Governo attento. Siamo infine soddisfatti per la disponibilita' data dal Nazionale del Pd alla proposta avanzata dal Segretario provinciale del Pd di Agrigento Peppe Zambito di tenere, proprio nella provincia agrigentina, una conferenza sul tema delle relazioni con il Mediterraneo e la questione - conclude Moscatt - immigrazione". 

 

06/05/2014 - 18:52

“Gli accessi ai corsi universitari a numero chiuso, in particolare per la facoltà di medicina, sono un punto irrisolto che divide l'opinione pubblica, la politica e gli stessi Rettori delle università italiane. Tempo fa ho presentato un ordine del giorno per chiedere la riorganizzazione dei sistemi di accesso nelle università, ed oggi più che mai serve dare una svolta decisiva non solo per medicina, ma più complessivamente per l'intero sistema universitario”. Lo ha detto Tonino Moscatt, deputato del Pd.

“Ritengo - ha proseguito Moscatt - che si debba esercitare pienamente il ruolo che ognuno ricopre in Parlamento affinché su questo tema si giochi di squadra per una proposta forte, condivisa e rapidamente realizzabile. Questo sarò possibile soprattutto se nelle decisioni verranno coinvolte associazioni sindacali ed organizzazioni degli studenti, nonché i rappresenti del Consiglio nazionale degli studenti universitari; se così faremo, sarà possibile dare un'architettura alla nuova fase propositiva in linea con le esigenze di chi si avvicina all'università e soprattutto chi la gestisce in piena crisi di iscrizioni. Bisogna fare subito ma fare bene. L'università deve ritornare ad essere luogo vivo di partecipazione 'democratica' alla cultura ed alla formazione; eliminare disparità ed ostacoli significa non solo rispettare la Costituzione ma creare nuova classe dirigente".

Pagine