01/09/2016 - 16:03

"Il tema secondo me è stata posto male. Non possiamo solo parlare di fertilità con le campagne pubblicitari o informative, dobbiamo prima di tutto fare un'azione mirata per agevolare le famiglie e dunque, di conseguenza, incentivare le famiglie a fare più figli". Lo afferma il deputato del Pd Edoardo Patriarca. 
"È il caso di cambiare passo - dice - La natalità si può incentivare solo col politiche attive  per la famiglia. Discorsi generici, che puntano ad incentivare servono a poco. È vero che si tratta anche di un fatto culturale, ma questo deve andare di pari passo con inventivi fiscali e maggiori servizi".

18/08/2016 - 15:50

"Sulle parole di Morcone si registrano polemiche insensate. La proposta del prefetto va giustamente nell'ottica di dare maggiore dignità ai richiedenti asilo, che spesso devono aspettare 7 o 8 mesi prima di avere il via libera sullo status di rifugiato". Lo afferma il deputato del Pd Edoardo Patriarca vice presidente della Commissione d'inchiesta sul sistema d'accoglienza.

"La Lega, la destra, come spesso succede scelgono la strada dello scontro ideologico, qui invece si tratta di dare sostanza ai contenuti - continua Patriarca - La proposta di Morcone va nella direzione di una maggiore integrazione, antidoto contro ogni fondamentalismo".

25/05/2016 - 21:48

“L’approvazione definitiva della legge delega del terzo settore rappresenta per noi tutti un passaggio tra i più significativi di questa legislatura: il testo che oggi andiamo ad approvare ha il valore di una vera e propria riforma costituzionale”. Lo ha dichiarato Edoardo Patriarca, deputato del Partito democratico, durante la dichiarazione in Aula per il voto sulla legge delega del Terzo settore.

“È una legge – ha spiegato - che riconosce il valore fondamentale delle associazioni di volontariato e di promozione sociale, un movimento che vede partecipi milioni di cittadini, centinaia e centinaia di organizzazioni, una vera dorsale strategica del nostro Paese. Il testo propone una nuova cornice fiscale finalmente chiara per il mondo del terzo settore, di sostegno alle sue attività, chiedendo al contempo trasparenza,  democrazia  interna,  buona gestione delle proprie  risorse”.

“Il Pd lo vota con convinzione e con orgoglio, perché oggi abbiamo dato una risposta a richieste disattese per decenni dal mondo del settore. Per noi è un giorno di festa”, ha concluso.

03/03/2016 - 01:00

"La legge sul Commercio equo e solidale approvata alla Camera da' maggiori garanzie a questo settore. Oltre agli incentivi fiscali, vengono incentivati quei produttori dei paesi del terzo mondo che vogliono vendere in Italia secondo gli standard qualitativi europei". Lo afferma il deputato del Pd Edoardo Patriarca. "La cooperazione internazionale ne uscira' rafforzata e si rafforza anche quel percorso che mira a dare al Terzo Settore sempre maggiore protagonismo - conclude Patriarca - E' un modo per far crescere il nostro paese e dare piu' dignita' a chi produce nei paesi in via di sviluppo".

27/05/2015 - 13:32

Necessario ripensare il sistema di accoglienza

“È prioritaria l'esigenza di fare assoluta chiarezza, nessun aspetto nella gestione amministrativa e contabile deve rimanere opaco, considerando l'utilizzo di fondi pubblici”. Lo dichiarano Elena Carnevali, capogruppo Pd della Commissione d’Inchiesta sui migranti, e i deputati democratici Beni, Burtone, Chaouki, Gadda e Patriarca che illustreranno alla stampa i contenuti della missione in Sicilia durante la conferenza stampa che si terrà oggi alle 16 presso la sala Corsi della Sac.

“La Commissione, che da subito ha svolto la sua attività di acquisizione di informazioni e atti relativi al sistema di accoglienza e di identificazione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti, ha iniziato la missione in Sicilia con l’ispezione a Mineo e l’ha terminato con il sopralluogo e le audizioni a Pozzallo.

“Con la visita ispettiva al Cara di Mineo, e al termine del ciclo di audizioni con tutti i soggetti coinvolti, sono stati acquisiti elementi che evidenziano criticità nella gestione. Si evidenzia – spiegano i deputati Pd - la necessità di approfondimenti e verifiche su modalità di fornitura di beni e servizi , sul sistema di gestione e reclutamento del personale”.

“La concentrazione di grandi numeri, come avviene nel Cara di Mineo, sistema previsto per l’emergenza del 2001, ha definitivamente mostrato le difficoltà di una gestione efficace. È un modello non solo inadeguato a rispondere alle esigenze di chi, richiedente asilo, è in fuga da già tante sofferenze, ma rischia di generare un aggravamento del disagio psichico e fisico. È il momento di ripensare radicalmente il sistema di accoglienza.”

 

Pagine