16/12/2015 - 12:02

Card per i 18enni, 500 docenti universitari assunti e investimenti per periferie

“I risultati raggiunti con la Legge di Stabilità in materia di cultura, istruzione, università e ricerca sono molto positivi e vanno ad integrare quanto era già previsto nel testo licenziato dal governo”. Lo ha detto Flavia Piccoli Nardelli presidente della commissione Cultura della Camera.

“Grazie al lavoro parlamentare - prosegue Nardelli - il testo della legge di Stabilità approvato dal governo, che già valorizzava molto il comparto della cultura, è stato integrato con numerose misure. Si tratta della card per i consumi culturali dei diciottenni, l’integrazione degli organici universitari con l’inserimento di 500 nuovi docenti, l’incremento di 55 milioni del fondo per il diritto allo studio universitario, lo stanziamento di 300 milioni per le periferie che comprende investimenti per infrastrutture culturali e sociali. E ancora: il 2 per mille destinato alle associazioni culturali, l’aumento delle risorse per le accademie storiche, i cori, le bande, i festival che tanta parte hanno nella cultura popolare del nostro Paese. Queste importanti novità inserite in Stabilità nel corso dell’esame della legge alla Camera confermano la volontà di superare il momento di crisi attraverso fortissimi investimenti nei settori della cultura e della conoscenza in una prospettiva di lungo termine che superi le mere logiche emergenziali”.

15/12/2015 - 11:46

"Accolgo con grande soddisfazione il via libera della commissione Bilancio all'emendamento del Governo per le borse di studio universitarie”. Lo dichiara Flavia Piccoli Nardelli presidente della commissione Cultura della Camera.

"Queste risorse - prosegue Nardelli - potranno incentivare le Regioni ad intervenire per sostenere il diritto allo studio degli studenti esclusi quest'anno a causa del nuovo ISEE che, tuttavia, avevano redditi tali per ottenere la borsa di studio. Questo è un investimento significativo che, da una parte, indica la chiara volontà del Governo di colmare il gap che ci separa dalla maggior parte dei Paesi europei e, dall'altra, pone le condizioni perché le realtà territoriali con maggiori difficoltà possano aumentare la platea degli idonei. Il sostegno del diritto allo studio è un tassello fondamentale nel progetto del Governo di riportare i saperi e la conoscenza al centro delle politiche come strumento di rilancio e di crescita del nostro Paese".

10/12/2015 - 11:55

“L'avvio del piano straordinario di ispezioni nelle scuole paritarie previsto dalla Buona scuola dimostra l’impegno del governo a favore del merito e della qualità del servizio”. Lo ha detto Flavia Piccoli Nardelli del Pd, presidente della commissione Cultura della Camera.

“La parità scolastica va sostenuta e difesa - prosegue Piccoli Nardelli - ma dobbiamo affermare inequivocabilmente il principio di qualità, distinguendo molto bene chi garantisce un'istruzione seria da chi ha come unico scopo quello di condurre gli studenti a sostenere l'esame di Stato. Metodo, merito e qualità del servizio - conclude Nardelli - sono parole fondamentali che valgono anche per le scuole paritarie”.

 

09/12/2015 - 18:56

“Accolgo con soddisfazione l'avvio del piano straordinario di ispezioni nelle scuole paritarie previsto dalla Buona scuola”, lo dichiara la presidente della VII Commissione della Camera Flavia Piccoli Nardelli.

“La parità scolastica va sostenuta e difesa - prosegue Piccoli Nardelli - ma dobbiamo affermare inequivocabilmente il principio di qualità, distinguendo molto bene chi garantisce un'istruzione seria da chi ha come unico scopo quello di condurre gli studenti a sostenere l'esame di Stato”.

“Metodo, merito e qualità del servizio - conclude la presidente - sono parole fondamentali che valgono anche per le scuole paritarie”.

26/11/2015 - 15:25

Lo prevede una risoluzione approvata ad agosto dalle commissioni Esteri e Cultura

“I dati sullo stato dei siti archeologici siriani e iracheni resi noti da Edouard Planche, funzionario UNESCO e riportati oggi sulla stampa, sono preoccupanti: i saccheggi riguardano il 25% dei siti archeologici e sono aumentati del 500% negli ultimi tre anni. Purtroppo, i ricavi di questo commercio illecito vanno a sovvenzionare le organizzazioni terroristiche. Conosciamo bene questa situazione; per questo chiediamo con urgenza di istituire un corpo speciale di caschi blu per difendere il patrimonio culturale in zone colpite da guerre come è stato proposta dal ministro Franceschini durante l’incontro all’Expo di Milano con i ministri della Cultura di 83 Paesi”. Lo ha detto Flavia Piccoli Nardelli del Pd, presidente della commissione Cultura della Camera.

“La commissione Cultura - prosegue Nardelli - è attenta a questa problematica. Insieme alla commissione Esteri abbiamo approvato, prima dell’estate, una risoluzione per chiedere azioni concrete per la tutela del patrimonio culturale minacciato dall’Isis, anche con l’istituzione di una task force specializzata sul modello dei caschi blu per la cultura. Sempre con la commissione Affari Esteri si è svolta lo scorso 5 novembre l’audizione del Direttore Generale delle Antichità e dei Musei di Damasco, Maamoun Abdulkarim, sulla situazione del patrimonio artistico e archeologico della Siria e Iraq. In questa ottica si inquadrano anche le prossime attività della Commissione: l’esame dello schema di decreto legislativo per l’attuazione della direttiva europea 2014/60/UE che si occupa di stabilire norme più stringenti per la restituzione dei beni culturali illecitamente usciti dal territorio di uno Stato e l’audizione del Generale Mariano Mossa, comandante dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale”.

25/11/2015 - 16:38

“Le iniziative nel settore culturale annunciate dal premier Matteo Renzi sono una risposta importante a quanto accaduto in questi giorni in Europa. L’idea di stanziare un euro per la cultura a fronte di ogni euro dato al settore della sicurezza ci piace e ci sembra una risposta piena di speranza. La cultura conta, non solo perché domani potrà rendere più facile l’accesso al mondo del lavoro ma anche come strumento contro l’odio e la diffidenza”. Lo ha detto Flavia Piccoli Nardelli del Pd, presidente della commissione Cultura della Camera.

“Le iniziative annunciate dal presidente del Consiglio - prosegue Piccoli Nardelli - rafforzano quanto sta facendo la commissione Cultura: provvedimenti in favore di scuola, università e beni culturali. I 50 milioni previsti per il diritto allo studio sottolineano l’importanza dell’accesso ai gradi superiori di istruzione come risposta idonea alla paura che si vince con la cultura. All’ottenimento di questi risultati intende contribuire anche una legge, all’esame della Commissione, per incentivare la lettura su qualsiasi supporto e che ha fra i punti cardine la diffusione delle sale di pubblica lettura nelle periferie delle città e le biblioteche scolastiche che vogliamo sempre più moderne, digitali e pronte ad interessare le giovani generazioni. Siamo convinti infatti che si debbano percorrere tutte le strade per avvicinare i giovani alla cultura. E i 500 euro della bonus card per i neodiciottenni si inquadrano in questa politica di centralità della cultura, che vede nella fruizione culturale un circolo virtuoso da perseguire. Anche i 500 milioni per migliorare le periferie delle nostre città sono un altro punto di forza del progetto del premier. Inserire nelle periferie attività e spazi culturali come biblioteche, sale di lettura, teatri, cinema, centri di aggregazione sociale, ma anche spazi verdi attrezzati per il tempo libero, non è solo un’operazione di ridisegno della città ma anche di ridisegno e riqualificazione sociale di cui c’è grande necessità per vincere la sfida contro il terrorismo”.

 

11/11/2015 - 12:17

Chi si è opposto ‘a prescindere’ si scusi

“Con l’assunzione di quasi 50mila docenti a tempo indeterminato nell'ambito della terza ed ultima fase del piano straordinario di assunzioni previsto dalla Buona Scuola, il governo mantiene l’impegno preso con gli insegnanti precari. Ci aspettiamo le scuse di quanti, in Parlamento e fuori, si sono ostinatamente opposti ‘a prescindere’ alla riforma della scuola che, fra l’altro, con questo piano assunzioni garantisce agli studenti continuità didattica e ai docenti maggiore dignità nel loro lavoro. Mentre altri urlano e offendono noi proseguiamo sulla strada delle riforme”.

Lo ha detto Flavia Piccoli Nardelli del Pd, presidente della commissione Cultura della Camera.

30/10/2015 - 16:03

“Con la nomina dei 114 direttori dei Musei Statali non dirigenziali, la riforma Franceschini si completa. Dal prossimo 5 novembre guideranno le nuove realtà museali adottando un proprio statuto ed impostando una contabilità trasparente. Sono storici dell’arte, archeologi e architetti. Auguriamo loro buon lavoro, contando sulla loro professionalità e sulla voglia di innovare”. Lo dichiara on. Flavia Piccoli Nardelli, presidente della commissione Cultura della Camera de deputati.

21/10/2015 - 20:33

Bene trasparenza su stipendi superiori a 200 mila euro

“Si è concluso in tempi rapidi l’esame del ddl sulla Rai grazie anche al buon lavoro congiunto delle due commissioni Cultura e Trasporti. Durante l’esame del provvedimento abbiamo avuto un dibattito approfondito e produttivo su alcuni punti nodali. Con gli emendamenti dei relatori di maggioranza abbiamo reso più trasparente la Rai prevedendo la pubblicità degli emolumenti superiori ai 200mila euro e chiarito che la deroga sulla norma degli appalti sotto soglia si applica solo alle produzioni artistiche. Nell’insieme il provvedimento garantisce efficienza nella gestione e interpreta la sensibilità dell’opinione pubblica su questi temi”.

Lo ha detto Flavia Piccoli Nardelli deputata del Pd, presidente della commissione Cultura.

24/08/2015 - 10:27

“Chiediamo agli organismi internazionali, in particolare all’Unesco, di accelerare la costituzione di una task force che assicuri la protezione dei beni culturali in zone di guerra sul modello dei caschi blu della cultura attualmente in discussione presso l’Organizzazione delle Nazioni unite. Le notizie che arrivano da Palmira e da Homs in queste ore impongo di agire quanto prima per proteggere dalla furia fondamentalista dell’Isis l’immenso patrimonio artistico e culturale della Siria. Su questo punto c’è l’impegno del governo italiano e del parlamento che ha approvato una risoluzione come fatto anche dal parlamento europeo”.

Lo dice Flavia Piccoli Nardelli del Pd, presidente della commissione Cultura della Camera.

18/08/2015 - 12:45

''Il coraggio e l'equilibrio di Franceschini, viene da dire leggendo le nomine dei direttori dei principali musei italiani''. Commenta così la presidente della Commissione Cultura della Camera Flavia Piccoli Nardelli, la designazione dei nuovi responsabili delle più  importanti strutture museali italiane. ''Colpisce l'equilibrio delle scelte. Metà donne e metà uomini. Un terzo italiani. Un terzo stranieri. Un terzo italiani che hanno maturato grandi esperienze all'estero. Questo completamento della riforma del ministero darà energia alla macchina museale italiana. E colpisce che le terne presentate al ministro offriranno comunque una riserva di curricula di grande valore da poter utilizzare'' aggiunge Flavia Piccoli Nardelli. ''Le modalità del bando erano ineccepibili, sia per il livello indiscutibile dei membri della commissione, sia per il compito che è stato loro affidato, di valorizzare un patrimonio straordinario con i mezzi oggi abituali nel circuito internazionale. Dunque, auguri di buon lavoro a tutti i nuovi direttori. Aspettiamo di vederli all'opera, convinti che il loro lavoro produrrà  certamente buoni risultati'' conclude la Presidente della Commissione Cultura della Camera.

05/08/2015 - 14:54

“L'approvazione da parte delle commissioni Cultura ed Esteri della Camera di una risoluzione sulla tutela del patrimonio culturale in zone di guerra minacciate dal terrorismo, conferma che il nostro paese è all’avanguardia a livello internazionale in merito alla tutela del patrimonio culturale dell’umanità. Il voto unanime è molto importante perché dimostra che su questi temi non c’è conflitto tra maggioranza e opposizione". Lo ha detto Flavia Piccoli Nardelli del Pd, presidente della commissione Cultura della Camera.

“Il contenuto del documento approvato - ha proseguito Nardelli - si inserisce nella scia dell’azione portata avanti dal governo fin qui, e cioè di sollecitare la comunità internazionale a passare a soluzioni concrete come l’istituzione dei ‘Caschi blu della cultura’. Anche il recente summit dei ministri della Cultura tenutosi all’Expo di Milano ha votato un documento che va proprio in questa direzione. Si stima che il traffico di beni culturali assicuri alle organizzazioni terroristiche come l’Isis un guadagno di 36 milioni di euro, secondo solo al traffico illegale di petrolio. A questo punto il governo può andare al consiglio generale e all'assemblea dell'Unesco il prossimo autunno anche con il sostegno del Parlamento".

 

04/08/2015 - 20:01

"L'approvazione del Piano strategico ‘Grandi Progetti Beni culturali’, previsto dalla legge Art Bonus, è un segnale positivo che dimostra l’inversione di tendenza che questo governo compie in merito all’immenso patrimonio culturale del nostro Paese. Si tratta di un investimento complessivo di 80 milioni nel biennio 2015-2016; viene privilegiato il completamento dei progetti già avviati nei grandi musei di interesse nazionale invece di aprire nuovi cantieri”. Lo dice Flavia Piccoli Nardelli del Pd e presidente della commissione Cultura a Montecitorio.

“Il piano annunciato oggi dal ministro Franceschini - prosegue Nardelli - prevede 12 progetti di rilevanza internazionale nelle regioni del centro nord (Galleria degli Uffizi di Firenze, l’Arena del Colosseo, Polo Reale di Torino) a cui si vanno a sommare i 490 milioni di euro del Programma operativo nazionale ‘Cultura e Sviluppo’ in cui sono presenti interventi per il patrimonio culturale delle regioni del Mezzogiorno (il museo archeologico di Reggio Calabria, la Reggia di Caserta, il Real Sito di Carditello). Si tratta di investimenti concreti per la tutela del nostro patrimonio e lo sviluppo culturale del Paese".

24/07/2015 - 19:32

“Ogni anno milioni di turisti affollano le mete del nostro patrimonio culturale e non meritano le scene viste oggi a Pompei. Turismo e cultura sono essenziali al rilancio del nostro Paese. Come cittadina italiana esprimo la mia solidarietà, a cui è stato impedito di visitare uno dei più grandi siti archeologici italiani. Quanto accaduto stamani è inaccettabile e non deve più ripetersi perché quello che è successo a Pompei è l’Italia che non vogliamo.”

Cosi in una nota Flavia Piccoli Nardelli, Presidente della Commissione Cultura.

17/07/2015 - 18:19

“Gli ordini del giorno sottoscritti da me e da alcuni colleghi della commissione Cultura accolti dal governo, hanno il chiaro intento di snellire le procedure burocratiche assicurando risposte ai cittadini in tempi certi e, allo stesso tempo, garantire alle Soprintendenze il tempo e le risorse necessarie a dare una corretta risposta alle richieste; essi accolgono anche in parte le osservazioni del Consiglio Superiore dei Beni Culturali”. Lo dice Flavia Piccoli Nardelli del Pd e vicepresidente della commissione Cultura della Camera commentando l’accoglimento da parte del governo degli ordini del giorno sottoscritti anche dai deputati dem Gianna Malisani, Manuela Ghizzoni, Mara Carocci, Caternina Pes, Irene Manzi, Giulia Narduolo, Luisa Bossa, Tamara Blazina e Simona Malpezzi.

“Il completamento dell'organico nelle varie Soprintendenze - prosegue Piccoli Nardelli -, il monitoraggio costante degli effetti applicativi, la fornitura di adeguati strumenti informatici, l'adozione dei piani paesaggistici già previsti dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio sono solo alcuni degli strumenti previsti dai nostri ordini del giorno che permetteranno di superare le criticità emerse al terzo comma dell’articolo 3 della legge delega sulla Pa, approvato oggi dalla Camera, che introduce il silenzio assenso nella pubblica amministrazione”.

 

Pagine