14/03/2018 - 12:38

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

 

La campagna elettorale è finita. Basta fake news cortesemente, e tra queste quella per cui il problema è la legge elettorale:

 

1) leggete lo studio dell’Istituto Carlo Cattaneo (lo hanno fatto anche altri come YouTrend http://bit.ly/youtrendrosatellum): ha dimostrato che anche con le altre leggi elettorali non ci sarebbe potuta essere alcuna maggioranza http://bit.ly/cattaneorosatellum)

 

2) cari grillini, voi volevate il proporzionale puro. Lo ricordate? Nel caso vi sfugga qui (http://bit.ly/mozionem5s) c’è la vostra posizione, nella mozione firmata dai vostri principali esponenti, da Cecconi a Toninelli. Simpatico anche il passaggio in cui scrivete «la governabilità che si ottiene con il meccanismo del premio di maggioranza sacrifica gli elettori ed è imposta dall'alto, essendo dunque, innanzitutto, antidemocratica»

 

3) con il #Rosatellum alla Camera avete ottenuto 220 deputati, con la legge che proponevate voi ne avreste avuti 201. Mi sembra che non abbiate titolo per lamentarvi nemmeno di questo.

 

Adesso fatevi coraggio, un bel numero di italiani vi ha dato fiducia, non sprecatela.
Per quanto ci riguarda non salteremo sui banchi, non saliremo sui tetti, non vi insulteremo, ma vi sproneremo a non nascondervi tutti i giorni.

01/03/2018 - 15:53

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

L’Istat nel rapporto di oggi ci racconta un’Italia forte, che tornata ai livelli pre crisi: il Pil cresce +1,5%, gli occupati salgono (+156 mila a gennaio sull’anno), la disoccupazione giovanile scende (31,5%) e l’occupazione femminile è ai livelli massimi.
Ma è un paese ancora fragile che ha bisogno di consolidare questi trend, proseguendo gli investimenti e le riforme iniziate in questa legislatura. Dopo 5 anni abbiamo un’Italia che si sta rialzando e con i conti in regola. Con un primo importante calo del debito pubblico e della pressione fiscale (https://www.istat.it/it/archivio/209813).
Tutto questo è stato possibile grazie a una classe dirigente credibile e capace a cui vogliamo continuare ad affidare lavoro, scuola, sanità e welfare. Cioè il nostro futuro. Possiamo farlodomenica con un voto al Partito Democratico #avanti

 

28/02/2018 - 19:10

Curriculum inadatto anche per stare all'opposizione

Adesso Di Maio tira in ballo le fake news per nascondere le sue pazzesche ipocrisie. Prima va in visita in Israele, poi propone un ministro che chiede il boicottaggio di Israele (leggete il post di Emanuele Fiano per documentarvi https://www.facebook.com/emanuele.fiano/posts/1695074567179310), prima fa la morale contro la massoneria, poi ne candida qualche appartenente (che una volta eletto non ha alcuna intenzione di dimettersi https://www.ilmattino.it/…/m5s_e_massoneria_vitiello_nessun…), prima dà lezioni di comportamento, poi nelle liste candida esperti di scontrini falsi e di bonifici taroccati (come il senatore che gira in sandali ma poi si tiene tutto http://www.ilmessaggero.it/…/m5s_l_infedele_martelli_volevo…). 

Caro Di Maio, perché non fai una bella foto di gruppo con tutte queste tue meravigliose scelte e la pubblichi, invece di mandare fumose mail ai corazzieri del Quirinale? Non sarebbe più corretto? Eppure eri quello che promettevi lo streaming... Ah già, anche quella era campagna elettorale, in questo caso quella del 2013, e il giorno dopo te lo sei rimangiato.
Se votate 5 stelle, sappiate che votate anche questi: furbacchioni dello scontrino, massoni, taroccatori di bonifici, insomma esperti di truffe e inganni. 
Un curriculum inadatto, nemmeno degno di rappresentare l’opposizione.

Lo scrive in un post su FB Ettore Rosato, presidente deputati Pd

23/02/2018 - 19:19

Una riflessione sulle nostre radici

Oggi ho voluto prendere una pausa dalla campagna elettorale per rendere omaggio alla tomba di Tina Anselmi a Castelfranco Veneto.
Un minuto di raccoglimento per una grande donna che ho conosciuto quando venne a Trieste come commissario della Dc. Un privilegio che mi lasciò passione e rispetto per le istituzioni. Chissà poi se è stata davvero una pausa, o non una riflessione sulle nostre radici.

Lo scrive su Fb Ettore Rosato, presidente deputati Pd

23/02/2018 - 12:16

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Oggi si aggiunge alla lista degli impresentabili, dei massoni, dei furbetti dello scontrino anche il candidato indagato per riciclaggio. 

Così son fatti i grillini, bravissimi a fare la morale agli altri, un po’ meno a viverla loro.
Ora è sempre più chiaro perché in Parlamento erano contrari a scrivere sulla scheda elettorale i nomi dei candidati. E anche perché erano contrari ai collegi.
Meglio restare dietro l’anonimato del simbolo a 5 stelle, niente volti, nessun confronto, magari solo qualche post. Si rischia di meno. La teoria è che se li conosci magari poi non li voti... 
Chiaro no?

21/02/2018 - 14:56

Il Presidente dei deputati del partito Democratico, on. Ettore Rosato, sarà domani, giovedì 21 febbraio, a Vicenza per la campagna elettorale.

Alle 10.00, Rosato sarà al mercato in Piazza dei Signori;

alle 12.00 conferenza stampa c/o Palazzo Trissino, Corso A. Palladio, 108. Saranno presenti anche operatori della sanità vicentina;

alle 15.00 visita  all’azienda Omba, via della Croce, 10 - Torri di Quartesolo.

19/02/2018 - 19:11

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Il servizio pubblico radiotelevisivo è pluralismo, qualità dell’informazione e intrattenimento intelligente. 
Per garantire tutto ciò c’è il canone, una delle tasse ridotte nei #millegiorni e che ora paghiamo tutti perché inserita nella bolletta elettrica. 
Oggi il Presidente Paolo Gentiloni ha comunicato che si è ampliata la fascia di cittadini esonerati dal pagamento: sopra i 75 anni e con reddito fino a 7000 euro è totalmente esentata. Un aiuto che riguarda più di 350 mila utenti, cioè famiglie. Una buona notizia per gli anziani, soprattutto per chi più fragile e ha nella tv una compagnia e uno strumento importante di conoscenza di ciò che accade nel mondo. 
È anche questa una piccola rivoluzione che vuole però dare un segno: le nostre riforme dopo il 4 marzo non saranno miracoli né fantasiosi quanto irrealizzabili progetti. Saranno cose concrete nell’interesse del paese. Con uno sguardo a chi è più debole.

16/02/2018 - 18:28

Il primo è stato l’ex ammiraglio Rinaldo Veri. Luigi Di Maio lo aveva presentato tra i candidati “super competenti”, ma è stato declassato in poche ore a causa del suo passato impegno politico. Poi è stato il momento di Emanuele Dessì, candidato nel Lazio e amico del potente clan Spada. Quindi è stata la volta dei candidati massoni, che ora Di Maio vuole denunciare per danno d’immagine, e di quelli che falsificavano i bonifici.

Tra rinunce (impossibili a liste già depositate), scomuniche ed auto-sospensioni, è veramente complicato capire da chi intende farsi rappresentare in Parlamento il Movimento 5 Stelle. Perché sulla scheda troveremo questi nomi, non altri.
Lo sanno dunque i cittadini che mettendo la X sul simbolo del Movimento 5 Stelle a Lucca eleggono Pietro Landi iscritto al Grande Oriente d'Italia o che in Puglia porterebbero in Senato Maurizio Buccarella uno dei furbetti della "rimborsopoli" scoperta dalle Iene?
Insomma, ad un mese dalle parlamentarie, la “selezione ferrea” annunciata da Di Maio fa acqua da tutte le parti. D’altronde, questo è il risultato della delega ad un algoritmo o a qualche clic per la scelta di una classe dirigente.

15/02/2018 - 14:12

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Accanto al monumento che ricorda le vittime della strage di Sant’Anna di Stazzema c’è la bandiera dell’Europa. Perché l’antifascismo non è solo un dovere per il nostro Paese che lo ha vissuto, ma è anche uno dei principi fondamentali alla base della storia di pace e progresso del nostro continente.

Oggi siamo venuti qui con Matteo Renzi e il gruppo dirigente del Partito Democratico a ribadirlo. Non abbiamo paura di usare le parole che servono e cioè che siamo antifascisti e crediamo negli insegnamenti della storia. Solo coltivando il ricordo e tramettendo ai giovani i valori dell’antifascismo possiamo mettere al sicuro la nostra democrazia. Non perché ci sia un pericolo imminente ma perché senza memoria il futuro è sempre a rischio.

14/02/2018 - 11:20

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Ieri ero in giro per la campagna elettorale e non ho potuto assistere a Luigi Di Maio che entra nella banca dentro Montecitorio con le telecamere delle Iene per verificare lo stato dei suoi bonifici.

Non deve esser stata una scena edificante se il vice presidente della Camera, nonché candidato premier, deve sottostare a un tale rito per dimostrare che non sta mentendo.
Ciò premesso e alla luce delle notizie, facciamo insieme due conti: in 5 anni Di Maio ha restituito 150.087 euro cioè 30 mila euro l’anno che fanno 2500 euro al mese. Ma di che parliamo? Ognuno di noi, parlamentari del Partito Democratico, contribuisce almeno con la stessa cifra al finanziamento del partito nazionale, regionale e locale, senza telecamere, senza scontrini, senza tante sceneggiate. E lo facciamo dopo aver abolito per legge le indennità a Ministri e al presidente del consiglio e il finanziamento pubblico ai partiti, strumenti di democrazia previsti dalla Costituzione, che non contempla invece srl proprietarie di blog che sembrano opachi, non meno di una loggia segreta.

Continuo a pensare che i partiti esistono in tutto il mondo democratico non per uno scherzo della storia, ma per essere il luogo della formazione e della selezione della classe dirigente locale e nazionale, in grado poi di governare, e anche di fare un bonifico.
Caro Di Maio, è probabile che alla fine ognuno manterrà la propria opinione, perché a conti fatti difendere la tua idea ti fa guadagnare uno stipendio più alto del mio.

13/02/2018 - 18:52

Il presidente dei deputati del Partito Democratico, on. Ettore Rosato, sarà domani , mercoledì 14 febbraio, in Liguria per la campagna elettorale.

alle ore 11.00, Rosato sarà a Genova, al mercato di Piazza Terralba;

alle 14.15 al Bar Circolo Vigili del Fuoco in via Alberto Albertazzi,1;

alle 16.00 alla Società Operaia Montesignano, Via Terpi, 109;

alle 18 a Savona in via Chiabrera, 4.

12/02/2018 - 19:27

A Roccasecca dove per una vita hanno realizzato eleganti sanitari ora si faranno sampietrini con materiali di scarto. Blocchetti per lastricare strade in tutta Italia, ma soprattutto a Roma dove sono nati.  Salvi così 300 posti grazie al prezioso lavoro di mediazione di governo e sindacati e al contributo pubblico di 30 milioni di euro. È il classico esempio di fatti contro chiacchiere. 

A Roccasecca sono andati in tanti, poi però alla soluzione hanno lavorato il governo, il Ministero dello Sviluppo Economico con il Ministro Carlo Calenda e la vice Ministro Teresa Bellanova. È infatti questo sull’Ideal Standard l’ultimo di una serie di tavoli di crisi risolti in 2 anni (73 chiusure positive per un totale di 98 mila posti). 
Oggi siamo contenti davvero per gli operai di Roccasecca ma da domani a lavoro per le altre situazioni di crisi. Anche per questo abbiamo bisogno di una guida del paese credibile e affidabile. E noi, prima con Matteo Renzi, ora con Paolo Gentiloni, abbiamo dimostrato di saperla garantire.

Lo scrive su Fb Ettore Rosato, presidente deputati Pd 

12/02/2018 - 11:32

Post su Fb di Ettore Rosato presidente deputati Pd

Archiviato lo streaming alla faccia della trasparenza, chiedo ai vertici del Movimento 5 Stelle: lo raccontate ai vostri elettori che chi fa la X sul vostro simbolo sceglie di eleggere un massone? È l’avvocato Catello Vitiello, corre in Campania in posizione sicura e non ha alcuna intenzione di rinunciare. E a proposito di correttezza: come la mettete con quei parlamentari che hanno fatto finta di restituire i rimborsi con bonifici mai partiti ? Le Iene hanno fatto nomi e cognomi come Carlo Martelli e Andrea Cecconi, e ci dicono che ce ne sono altri, almeno una decina. Non è il conto finale quello che interessa, ma l’incoerenza: non puoi fare lezione agli altri, non puoi gridare nelle piazze “onestà, onestà”, se poi sei il primo a prenderti gioco dei principi che ti sei dato.
Oppure anche questa volta cambierete le regole come avete fatto per soccorrere i vostri sindaci con problemi giudiziari e diventando improvvisamente garantisti, soprassedendo ad avvisi di garanzia e rinvii a giudizio?
Magari tra qualche settimana scopriremo che essere massoni non è più un’ombra inquietante, tanto basta una riunione del vostro consiglio di amministrazione per deciderlo.
Intanto per farvi un’idea ecco il servizio delle Iene.

02/02/2018 - 17:55

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd 

C’è un signore di 81 che oggi ha detto ad un giornale che se vince lui aggiusta tutto. Questo signore è Silvio Berlusconi e ha già governato il paese portandolo sull’orlo del baratro. 
Ce n’è un altro molto più giovane che è andato fino a Londra per rassicurare che se vince lui porterà al governo le migliori competenze del paese. È Luigi Di Maio e per ora dove ha governato il suo M5S non è andata bene per niente (lo sanno bene i cittadini di Roma, Torino, Livorno). Lì ha anche detto che farà il governo con chi ci sta, ma qualche ora dopo si è corretto che lo farà da solo, anche senza i voti.
Ecco noi siamo il Partito Democratico e siamo tutta un’altra storia: una forza politica seria che oggi ha presentato il suo programma. 100 cose da fare partendo da quello che abbiamo fatto: impegni concreti e realizzabili. 
Il 4 marzo vogliamo la fiducia dei cittadini per andare avanti. Per fare dell’Italia una moderna democrazia europea, più forte e più giusta.

01/02/2018 - 13:23

20,1 miliardi di euro sottratti all’evasione fiscale nel 2017.

Il miglior risultato da sempre, frutto delle leggi approvate in questi anni su pagamenti elettronici, antiriciclaggio, rientro capitali, reato di falso in bilancio, accordi con gli stati esteri. ‪È solo l’inizio. Lavoriamo ancora perché le tasse le paghino tutti, e si paghi meno.

Lo scrive su Fb Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Pagine