10/07/2017 - 17:20

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati pd

Differenze tra destra e sinistra 2. Stavolta ci aiuta la storia.
Oggi è in discussione in Aula la proposta di Emanuele Fiano che chiede di punire chi inneggia al fascismo, anche sulla rete.
L'Italia l'ha scritto in Costituzione ("è vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista") ma è un principio che deve vivere nella vita quotidiana: ecco il perché della legge. Grillini e leghisti hanno già espresso parere contrario. Cioè hanno scelto di stare dalla parte di chi non vuole perseguire chi usa la violenza, il razzismo e la discriminazione come strumenti di lotta politica o di propaganda.

Noi saremo sempre dalla parte opposta. Ce lo ha insegnato la storia.

06/07/2017 - 20:17

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Quando si dice che tra destra e sinistra non c'è più differenza....non è vero. Nè ieri, nè oggi.

Al Senato, esponenti di Forza Italia e di altre opposizioni hanno votato contro la possibilità di esaminare in tempi brevi e direttamente in Commissione la proposta di legge a sostegno degli orfani di femminicidio. Sono i tanti bambini o giovani adolescenti, figli di donne rimaste uccise da mariti e compagni violenti. Sono storie di tristezza e emarginazione a cui la legge provava a dare segni tangibili di vicinanza e aiuto concreto. 

Per bloccare tutto hanno usato l'argomento del riconoscimento indiretto dei figli nati dalle unioni civili. Ma il segnale che arriva è ancora una volta la sottovalutazione di un dramma sociale, una visione del mondo egoista e di parte.  Ecco noi saremo sempre dalla parte opposta a chi non ha il coraggio di dire basta alla violenza contro le donne. E di dirlo con tutti gli strumenti che la legge ci consente.

05/07/2017 - 19:21

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd 

Per affrontare l’immigrazione servono coraggio, strategie e buone pratiche. 
Serve coniugare una collaudata esperienza nei salvataggi, come nel caso dell’Italia, ad un coinvolgimento vero di tutta l’Europa.  Lo abbiamo chiesto con forza in questi anni e ribadito nei vertici dei giorni scorsi. Abbiamo accettato di moltiplicare gli sforzi per identificazioni e rimpatri in cambio di maggiori controlli sulle coste di partenza e finanziamenti a tutte le iniziative che possano arginare il fenomeno, come un piano per l'Africa simile a quello che ha coinvolto con successo la Turchia. 

Lo ha spiegato bene in Aula oggi il ministro Marco Minniti: lo facciamo non solo per contenere gli arrivi, ma anche per impedire lo sfruttamento e i rischi di chi attraversa in condizioni così precarie il Mediterraneo.  Sappiamo che un'immigrazione incontrollata e cresciuta in modo sensibile spaventa e preoccupa, soprattutto i più deboli. Ma a chi su questo fa solo demagogia alimentando paura e disinformazione - diciamolo, per qualche voto in più - vogliamo rispondere con la forza delle cose concrete. 

Quell'etica della responsabilità che chiediamo all'Europa sarebbe bene farla vivere anche in Parlamento. Perché formule magiche non esistono. Il Governo sta agendo e continuerà a farlo con massima fermezza sull’agenda politica europea per cambiare davvero.

29/06/2017 - 16:39

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Servizi a tariffe più basse, maggiore trasparenza del mercato e più tutele per i consumatori.
Con questi obiettivi abbiamo approvato oggi alla Camera la legge sulla concorrenza, che passa ora al Senato per un ultimo e rapido passaggio.

Dai maggiori sconti sulla RC Auto alle norme per evitare il telemarketing in assenza di nostro consenso, dalle nuove norme sull’energia a quelle per le professioni o il trasporto pubblico. Sono molte le innovazioni e novità per i cittadini e le imprese.

28/06/2017 - 19:21

“300 mila associazioni, 1 milione di lavoratori, oltre 5 milioni di volontari.  Sono numeri impressionanti quelli che riguardano il Terzo settore e il volontariato in Italia. Un'eccellenza che anche l'Europa ci invidia. 

Per questo l'approvazione dei decreti attuativi della riforma non è solo un atto formale, ma la regolamentazione che sarà in grado di tutelare e al tempo stesso rilanciare le forme della solidarietà e del volontariato nel nostro paese. Ci sono un nuovo Codice di disciplina e incentivi fiscali per 190 milioni di euro, più quelli che potranno venire direttamente dal nuovo 5x1000 della dichiarazione dei redditi di ogni cittadino. Perché per le buone azioni non bastano le buone intenzioni: servono anche fatti concreti e serve la buona politica”.

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente dei deputati  Pd

23/06/2017 - 17:20

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati pd 

Quando parliamo di #lavoro, i numeri sono il modo più chiaro di dire la verità. Ed eccoli:
Il 2017 ha segnato un nuovo record per le assunzioni: nei primi quattro mesi il saldo tra contratti attivati e cessati è stato di +599 mila. Meglio ancora del 2015 o dell'anno scorso.
A maggio sono diminuite le ore di Cassa integrazione per le aziende (-37% rispetto al 2016) e ad aprile le domande di disoccupazione (-9% rispetto all'anno precedente).
Sono i dati certificati dall'INPS resi pubblici questa mattina
Il Paese non è fermo come racconta qualcuno e le riforme che sono state fatte nei MilleGiorni del governo Renzi stanno dando i propri frutti.
Siamo soddisfatti ma non è sufficiente. Abbiamo ancora molto strada da fare, ma sappiamo come farla, insieme

22/06/2017 - 14:30

Il presidente dei deputati del Pd, on. Ettore Rosato, sara' domani, venerdì 23 giugno, in Lombardia  . Alle 19, Rosato sara' a Castiglione delle Stiviere , in piazza Ugo Dallo', per la manifestazione conclusiva delle elezioni amministrative a sostegno della candidatura a sindaco di Alessandro Novellini. Alle 21.15 , Rosato sarà ospite della festa dell'Unita' provinciale di Mantova e sarà intervistato da Paolo Boldrini, direttore della Gazzetta di Mantova. La Festa si svolge presso l'Area Feste Boschetto in via Ferruccio Parri.

21/06/2017 - 17:27

Post su fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Per anni, di banche non ha parlato nessuno, neppure quando evidenti limiti gestionali rischiavano di essere scaricati solo sui risparmiatori. 
Il primo governo che si è posto davvero il problema sul nostro sistema bancario è stato quello di Matteo Renzi. Il muro di gomma è stato abbattuto con la riforma delle Popolari che, attesa da decenni - la prima fu proposta dal Ministro Ciampi -, ha consentito di salvare un milione di correntisti e oltre mille lavoratori delle banche regionali. E nonostante quella riforma ancora resta molto da fare. 
Una mano importante ce la potrà dare la Commissione d'inchiesta che abbiamo istituito oggi
Uno strumento in più per capire interessi, responsabilità, omissioni, efficacia dei controlli e delle legislazione italiana ed europea. 
Un'occasione con cui fare luce anche su tanta demagogia a buon mercato su un tema caro e delicato: il risparmio delle famiglie italiane.

20/06/2017 - 19:36

"Il Parco delle Dolomiti bellunesi e la riserva marina di Miramare; le Cinque Terre e l’Aspromonte. Sono solo alcuni esempi di aree naturali protette: in Italia sono in tutto 871, il 10% del territorio nazionale. Realtà diverse, ma ugualmente straordinarie. Con la riforma votata oggi alla Camera, dopo il voto definitivo al Senato, entreranno a far parte di un unico Sistema nazionale: finanziato con 30 milioni di euro per i prossimi tre anni e gestito attraverso un nuovo modello di governance al passo con i tempi. Sarà possibile attingere alle migliori professionalità nella scelta del direttore e tutelare anche le aree contigue ai parchi. Gli enti che li gestiscono potranno accedere ai finanziamenti del 5x1000 e potranno ricevere in uso beni confiscati alle mafie. Un provvedimento che tutela l'ambiente e gli ecosistemi e allo stesso tempo valorizza il territorio, le sue comunità e i suoi prodotti".

Lo scrive Ettore Rosato, presidente del gruppo Pd, in un post su Fb

 

16/06/2017 - 15:46

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati pd

Abbiamo abolito i voucher. E non stanno ritornando come qualcuno vuole farvi credere.
Sul lavoro occasionale  dovevamo coprire un vuoto normativo, segnalato anche dalla Corte di Cassazione. Lo abbiamo fatto.
Entro l'estate, come avevamo promesso, e con uno strumento completamente nuovo.
Molto diverso dai precedenti.
Un contratto totalmente tracciabile: dall'utilizzo, al pagamento, che non potrà più avvenire in contanti o comprando dei buoni in tabaccheria.
Uno strumento utile sia per le famiglie che le imprese, ma che potrà essere utilizzato entro precisi limiti:
- economici, per non più di 5000 euro l'anno;
- per dimensione di impresa (si possono usare solo al di sotto dei 5 dipendenti) e per settore produttivi (esclusi edilizia, appalti ,cave e miniere, agricoltura se non nel caso di utilizzo di studenti pensionati e disoccupati).
- temporali: per non più di 280 ore l'anno.
Non accadrà più, quindi, che grandi aziende magari multinazionali ne facciamo uso per risparmiare e lasciare nel precariato chi avrebbe diritto ad un contratto.
Uno strumento semplice per chi deve pagare le lezioni private, piuttosto che la baby sitter o il giardiniere.
Con un'attenzione particolare per le #persone, perché determina un diritto in più, uno scudo contro il lavoro nero molto frequente nel lavoro occasionale.

08/06/2017 - 12:55

"Quello che è accaduto è chiaro sotto gli occhi di tutti. Oggi il M5s ha dimostrato cosa vale la loro parola: nulla, nulla, nulla". Lo dice il capogruppo Pd in aula Ettore Rosato.

"Abbiamo chiarissima l'operazione del M5s che ha voluto far fallire la legge elettorale. Ne prendiamo atto, bastava che lo dicessero subito che non sono capaci di mantenere la parola data. Sul blog avevano detto che la legge andava bene e invece l'hanno fatta cadere su una cosa che non c'entra niente". Lo afferma Ettore Rosato, capogruppo del Pd al Camera.

"C'è una foto che mostra chiaramente che il Pd ha votato in modo compatto quindi chi dice che i franchi tiratori sono i nostri dice una bugia che viene smascherata da una foto". Conclude Rosato

30/05/2017 - 15:03

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

Vi ricordate la Mussolini quando rimproverava a Bassolino, allora candidato sindaco di Napoli e suo avversario, di aver fatto crollare la Borsa? Fu la prima bufala nel genere, capitava 25 anni fa.
Ecco, da ieri la panzana gira di nuovo. Stavolta le fibrillazioni sarebbero causate dalla legge elettorale, anzi dalla soglia di sbarramento che impedisce la frammentazione della rappresentanza politica nelle istituzioni.
Ora, voler esprimere punti di vista diversi su un tema così delicato è assolutamente legittimo, ma usare movimenti finanziari per "spaventare" il confronto è davvero troppo.
Tant'è che oggi la Borsa italiana torna leggermente positiva, mentre Parigi e Madrid restano in rosso (evidentemente ancora spaventate dall'effetto 3% sulle elezioni italiane) e Francoforte è in parità.
Chi teme le elezioni dovrà inventarsi altro.

26/05/2017 - 13:31

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati pd 

Il clima, il terrorismo internazionale, i rapporti con l’Africa e le migrazioni.
Si è aperto a Taormina un G7 importante, atteso e – non nascondiamolo – per certi versi non semplice.
Si ritrovano nel cuore del Mediterraneo, luogo simbolo di storia e cultura. Ma anche dell’impegno del nostro Paese, e della Sicilia in particolare, per l’accoglienza.
Questa scelta speriamo possa aiutare a comprendere meglio le sfide e le soluzioni del nostro tempo.
È forte, infatti, il bisogno che da questo vertice esca un messaggio di rinnovato impegno per la pace. Ciò potrà avvenire solo se si preferirà la costruzione di ponti a quella di nuovi muri, non solo fisici ma anche politici e culturali.
Un obiettivo per il quale l'Italia si è già spesa in questi anni, tornando a svolgere un ruolo protagonista sui tavoli europei ed internazionali.
A Paolo Gentiloni, che presiede questo vertice, e agli altri Capi di Stato e Governo l’augurio di buon lavoro.

25/05/2017 - 11:45

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati pd 

In tre anni i musei italiani hanno visto crescere i propri visitatori del 15%. Da 38 a 44,5 milioni di biglietti staccati, in controtendenza rispetto al resto d’Europa. Certo, abbiamo uno dei patrimoni artistici, culturali e archeologici più ricchi al Mondo, ma in passato nel nostro Paese la cultura non sempre ha avuto il segno più. E se qualcosa in questi anni è cambiato è grazie al lavoro del ministro Dario Franceschini. Hanno funzionato la riforma dei beni culturali, le domenica gratuite, le nuove direzioni autonome. E così sono state rilanciate anche realtà prima abbandonate al degrado come gli scavi di Pompei o la Reggia di Caserta. Ha contribuito a cambiare l’immagine dell’Italia all’estero anche la scelta di selezionare con bando internazionale i direttori dei principali poli museali italiani. Dopo anni di ritardo, di nomine di Palazzo, abbiamo assicurato al nostro patrimonio culturale il meglio: professionalità, rinomanza internazionale, competenza. Come avviene nelle principali gallerie del Mondo.

Oggi, una sentenza del TAR del Lazio giudica quelle nomine irregolari. Anche se avvenute sulla base del merito e di altissimo prestigio. Un notizia amara per chi sperava e sogna ancora oggi il cambiamento. Ma non ci pentiamo di aver fatto una scelta giusta e coraggiosa. Sulla cultura continueremo a credere ed investire.

24/05/2017 - 11:44

Post su Fb di Ettore Rosato, presidente deputati Pd

In questi giorni sto ricevendo mail da cittadini e genitori preoccupati per il decreto che rende obbligatorie alcune vaccinazioni. Ho spiegato perché si è reso necessario.

Caro,
  i vaccini sono farmaci efficaci e sicuri. Hanno permesso di sconfiggere malattie terribili di cui ormai non abbiamo più memoria, come il vaiolo cancellato dalla faccia della Terra solo alcuni decenni fa. Una malattia contagiosa che aveva causato nella storia dell’umanità milioni di morti. Di altre malattie infettive come la poliomielite o la difterite abbiamo sentito parlare ma non le avvertiamo più come una minaccia, anche se circolano ancora nell’Europa dell’Est. Per anni siamo stati protetti dal progresso della scienza ma ultimamente c’è stata un’inversione di rotta, ingiustificata. Il calo delle vaccinazioni, rispetto ad altri Paesi europei, è diventato preoccupante, come certificano i dati della comunità scientifica che ha lanciato l’allarme. Gli italiani si vaccinano sempre meno contro la poliomielite, il tetano, la difterite, la rosolia, il morbillo, con un trend in discesa. Occorreva invertire la tendenza prima che fosse troppo tardi.
  In Romania sono già 17 i morti per morbillo, e virus e batteri non conoscono frontiere. C’è poi un problema di solidarietà. Un bambino vaccinato è un bambino protetto dal punto di vista personale ma diventa uno scudo anche per quei bambini più fragili che non possono essere vaccinati perché il loro sistema immunitario non funziona bene. Sono tanti, molti di più di quanto possiamo immaginare, bambini che abbiamo il dovere di proteggere. Per affrontare questa emergenza non c’era altra strada che rendere obbligatorie le vaccinazioni. In Italia abbiamo una grande tradizione nel campo della ricerca scientifica.
  Non dobbiamo aver paura della medicina, dobbiamo temere le malattie.

Pagine