22/12/2017 - 19:07

"Sarà pubblicato il 27 dicembre prossimo sulla Gazzetta Ufficiale il bando di gara per il completamento della strada statale 96 Bari-Altamura-Matera”. Ne dà notizia Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico, che ha ricevuto gli aggiornamenti direttamente dall'Anas tramite la Direzione Affari Istituzionali a cui aveva fatto richiesto di comunicazioni sullo stato attuale delle opere”

“L'Anas – continua - ha comunicato tale data per quest'ultimo appalto, per un importo di 22 milioni di euro, che riguarda il primo stralcio del tratto Altamura-Toritto, in territorio di Mellitto (Grumo). E' l'ultimo pezzo da ammodernare sull'arteria interregionale mentre procedono gli altri due cantieri la cui ultimazione è prevista entro il 2018, così da rispettare sia le esigenze lungamente attese della comunità murgiana che l'appuntamento con Matera2019 di cui la s.s. 96 è la principale via d'accesso. L'imminente pubblicazione di questo bando, per completare i lavori di ammodernamento ed adeguamento di questo tratto che è fermo da anni è sicuramente una buona notizia. La progettazione esecutiva è completa e, pertanto, si procede con la gara di appalto. Continuerò a seguire passo dopo passo l'iter di quest'ultimo tassello che renderà la strada statale 96 interamente a quattro corsie. Nel contempo l'Anas ha confermato lo sforzo e l'impegno a completare gli interventi infrastrutturali nei tempi stabiliti ed ha reso noto che i lavori del tratto da fine variante di Toritto a Modugno (compresa la Variante di Palo del Colle) termineranno a marzo del 2018 mentre quelli della variante di Altamura con innesto alla s.s. 99 per Matera saranno completati entro novembre del 2018. Anche su questo l'auspicio è il rispetto di tali scadenze, nella certezza che l'Anas proseguirà nel proprio impegno per percorrere l'intero tracciato a quattro corsie nei tempi stabiliti".

“Infine l'Anas ha comunicato che sul tratto aperto l'8 settembre in territorio di Altamura sono in corso soltanto le lavorazioni finali con gli interventi di ri-naturalizzazione”, conclude.

 

19/12/2017 - 14:52

“Meritato riconoscimento per Puglia e Basilicata”

"Sulla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea oggi è stato pubblicato il provvedimento della Commissione Europea che riconosce ed iscrive fra i prodotti di qualità la "Lenticchia di Altamura IGP" (indicazione geografica protetta). Un risultato che unisce due regioni, Puglia e Basilicata, ed è ampiamente meritato dai contadini e produttori che hanno deciso di investire su un alimento di qualità, caratteristico del territorio, con importanti proprietà nutritive".  Lo dichiara  Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico.

"La lenticchia di Altamura IGP – aggiunge -  godeva già della protezione transitoria sul territorio nazionale, riconosciuta dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali  e oggi il percorso si completa in sede europea. Mi congratulo con il Consorzio di tutela e valorizzazione e con tutti i suoi 104 componenti, con il direttore Gerardo Centoducati e con il presidente Antonio Nisi. Questo è un bellissimo traguardo perché premia la tipicità e l'identità. Nel contempo è anche un punto di partenza che richiede di proseguire il cammino con altrettanta unità di intenti".

 

28/11/2017 - 17:10

"L'ondata di crimini di natura predatoria sta generando un grande allarme sociale ad Altamura. Per questo, insieme al collega Dario Ginefra, stiamo chiedendo alle autorità preposte la massima attenzione".  Lo afferma Liliana Ventricelli, deputata del Pd,  dopo i numerosi episodi di furti e rapine ad Altamura.

"Arrivati a questo punto, e vista la ‘particolare’ situazione in cui versa l’Amministrazione comunale, compito delle forze di opposizione ed in particolare del Pd - sostiene Ventricelli - è quello di assumere un'iniziativa che porti ad una riflessione l'intera nostra comunità nella casa di tutti, ovvero nella Sala consiliare, anche al fine di assumere misure straordinarie per garantire l'ordine pubblico e la serenità degli altamurani. È per questo che, di concerto con il segretario cittadino e il gruppo consiliare del Pd di Altamura, chiediamo la convocazione straordinaria del Consiglio Comunale sulla sicurezza aperto alle forze dell'ordine, alle autorità civili e religiose e alle rappresentanze delle organizzazioni di categoria e sindacali. Con il collega Dario Ginefra scriveremo al Prefetto di Bari per chiedere l'immediata convocazione del tavolo per l'ordine e la sicurezza pubblica e preannunciamo un'interrogazione al ministro Minniti per il potenziamento degli organici di polizia necessari per il contrasto alla criminalità nella nostra comunità. Tutta la città - conclude Ventricelli di concerto con Ginefra - deve sentirsi impegnata in questa battaglia, oltre le attestazioni di solidarietà occorre uno scatto di orgoglio e una reazione collettiva, ciascuno per il proprio ruolo".

28/11/2017 - 16:17

“Le agenzie di stampa riportano un parere dell’antitrust che paventa limitazioni della concorrenza in conseguenza della disciplina dell’equo compenso. In attesa di leggere il parere completo,  auspico che non corrisponda a quanto preannunciato dalle agenzie, altrimenti sarebbe un clamoroso abbaglio da parte dell’antitrust.
La disciplina contenuta nel ddl è compatibile con i princìpi posti a tutela della concorrenza e con i corrispondenti parametri europei.
In particolare, non si configura un contrasto con la Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio del dicembre 2006 ( n. 2006/123/CE), relativa ai servizi nel mercato interno, anche alla luce della sentenza della Corte giustizia della Ue del dicembre 2016 (Sez. I, 8 n. 532/15).
Sono argomentazioni già abbondantemente confutate nel parere di cui sono stata relatrice, che ho proposto, approvato in commissione affari europei alla Camera. La disciplina dell’equo compenso prevede che ai fini della determinazione dell’equità del compenso dell’avvocato nei rapporti con i cosiddetti clienti “forti”, si prendano a riferimento, accanto agli altri elementi rilevanti in sede di apprezzamento dell’equilibrio contrattuale, dei parametri previsti dal regolamento fissato dal Dm del Ministro della Giustizia. Queste norme sono estese a tutte le professioni, il principio dell’equo compenso varrà anche nei confronti della PA.
Dove sarebbe la restrizione della concorrenza? Chi vuole utilizzare questa non plausibile e irrealistica motivazione per fare un favore ai grandi gruppi bancari e assicurativi dovrà spiegarlo alle migliaia e migliaia di professionisti iper qualificati che sono sottopagati, drogando al ribasso il mercato e la concorrenza e svilendo la qualità dei servizi. L’equo compenso per tutti i professionisti, voluto dal ministro Orlando e sostenuto dal PD diventerà legge per ridare dignità al lavoro, con buona pace di chi pensa che la competizione si realizzi comprimendo i compensi, noi pensiamo si realizzi meglio innalzando la qualità dei servizi”. Così la deputata Pd Eliana Ventricelli.
 

23/11/2017 - 11:12

Presentata un’interrogazione della deputata dem

L'on. Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico, ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Poletti, e a quello dello Sviluppo Economico, Calenda, sui cantieri in atto per le opere infrastrutturali del giacimento petrolifero denominato “Tempa Rossa” in Basilicata, con operatore Total E&P Italia. Un’opera ritenuta dal Governo italiano di rilevanza strategica per il contributo dell’estrazione di idrocarburi - gas e greggio - al fabbisogno energetico nazionale.
Proprio per tale dichiarazione di interesse strategico nazionale, l’on. Ventricelli ha consultato il Governo sulle questioni dei rapporti contrattuali con le imprese e dei possibili riflessi sull’occupazione. Total E&P Italia ha affidato il cantiere denominato EPC1 al general contractor Tecnimont, che a sua volta ha affidato i lavori al Raggruppamento temporaneo di imprese Sices-Paresa-Tecnomec. Nel cantiere EPC1 alcune imprese facenti parti del Raggruppamento temporaneo di imprese hanno interrotto da mesi i pagamenti alle aziende subappaltatrici locali, mettendo a rischio la prosecuzione delle attività e creando allarme e preoccupazione per il futuro di centinaia di lavoratori. D’altro canto le imprese operanti chiedono garanzie sulla continuità dei rapporti contrattuali poiché hanno sostenuto ingenti investimenti e, inoltre, rivendicano un adeguamento prezzi sui lavori aggiuntivi.

“Su Tempa Rossa ho chiesto al Governo di verificare tali situazioni - sostiene l’on. Ventricelli - e di intervenire subito per ottenere il rapido ripristino di normali condizioni di lavoro nel cantiere EPC1 di Tempa Rossa, sia in ordine ai ritardi nei pagamenti sia rispetto alla garanzia di continuità del lavoro per le imprese locali. Un’opera di interesse nazionale richiede, in ogni caso, un’azione di costante monitoraggio e vigilanza ed anche per questo ho interrogato i ministri per avere informazioni in merito. Una questione che va affrontata in modo tempestivo sia a tutela di centinaia di lavoratori che per le richieste delle imprese dopo averne verificato la legittimità. Sappiamo bene che Tempa Rossa è sempre al centro dell’attenzione in Basilicata per varie vicissitudini - aggiunge Ventricelli - e nel caso specifico ho voluto interessarmi ad aspetti, pure molto importanti, per evitare che possa verificarsi uno stato di grave emergenza sociale nel territorio interessato”.

10/11/2017 - 15:18

La deputata Pd Liliana Ventricell ha scritto all’ANAS per segnalare l’importanza del ri-appalto del primo stralcio “Altamura-Toritto” della ss. 96, in territorio di Mellitto, i cui lavori sono stati interrotti negli scorsi anni senza poter giungere al completamento dell’opera di raddoppio dell’importante arteria interregionale. Ventricelli ha inviato una lettera al presidente Armani, condivisa e co-firmata dal consigliere regionale Enzo Colonna.

Nella lettera Ventricelli rileva che “importanti aggiornamenti in ordine ai lavori di ammodernamento della strada statale 96 “Barese” sono emersi in questi mesi, da ultimo l’apertura del secondo stralcio, tratto di 10 km in territorio di Altamura. È nota l’importanza strategica di questo collegamento stradale per il Mezzogiorno sia sotto il profilo economico sia per quello turistico con la scadenza prossima di Matera capitale europea della cultura per il 2019.

Non possiamo farci trovare impreparati per quella data e la Comunità tutta sollecita il rispetto delle scadenze. I ritardi accumulati nella prima fase pesano sul rispetto delle tempistiche, in particolare per quanto riguarda il tronco Altamura – inizio variante Toritto con l’apertura della seconda carreggiata bloccata da diversi mesi. A tal fine, conscia che è necessario mobilitarsi con tutte le rappresentanze istituzionali del territorio, affinché l’Anas proceda in tempi brevi, ho deciso, assieme al consigliere regionale Vincenzo Colonna, che ha seguito come me l’intero iter, di scrivervi, richiedendo ai dirigenti autorizzati di fare uno sforzo ancora maggiore per cercare di rimanere nei tempi già, da tempo, stabiliti”.

09/11/2017 - 12:39

“La Camera dei Deputati ha approvato la legge sullo spettacolo dal vivo. Un altro tassello, dopo la legge sul cinema e l’audiovisivo per il riordino complessivo del settore delle arti fino a confluire in un testo unico denominato Codice dello Spettacolo su cui è stata data delega al Governo”. Lo dice Liliana Ventricelli deputata del Pd.

“La cultura - prosegue Ventricelli - negli ultimi anni ha confermato la sua capacità di intercettare e creare opportunità di crescita, sia civile che economica, su cui bisogna insistere. Per questo il Governo ha puntato molto sulla leva della cultura come ulteriore motore di sviluppo, intervenendo su musei, cinema, audiovisivo e completando questo percorso con lo spettacolo dal vivo che a sua volta include un eccezionale patrimonio di energie, talenti e spirito di impresa. In particolare la legge revisiona il settore del teatro, della musica, della danza, degli spettacoli viaggianti e delle attività circensi, nonché dei carnevali storici e delle rievocazioni storiche. Maggiori investimenti nel settore della cultura, più tutele per i lavoratori del settore, semplificazioni, sostegno ai giovani: questi sono alcuni dei contenuti, tutti di particolare rilievo. Inoltre il provvedimento razionalizza la ripartizione del Fondo unico per lo spettacolo (FUS), aumentandone la dotazione annua. Estende l’art bonus anche alle istituzioni concertistico-orchestrali, ai teatri nazionali, ai teatri di rilevante interesse culturale, ai festival, alle imprese e ai centri di produzione teatrale e di danza, nonché ai circuiti di distribuzione. Introduce, infine, il credito di imposta per la produzione musicale delle opere di artisti emergenti”.

27/09/2017 - 19:12

“È stata approvata la proposta di legge sulle imprese culturali e creative, finalizzata a rafforzare e qualificare l’offerta culturale nazionale e a promuovere e sostenere l’imprenditorialità e l’occupazione, in particolare giovanile, mediante il sostegno alle imprese culturali e creative”. Ne dà notizia Liliana Ventricelli, deputata del Partito democratico.

“Il provvedimento si concentra su due aspetti: da un lato, sulla definizione e le finalità delle imprese culturali e creative; dall’altro, sulle facilitazioni per i locali per l’attività dell’impresa. Si dà, finalmente, un riconoscimento giuridico a tutte quelle attività che hanno per oggetto sociale l’ideazione, la creazione, la produzione, lo sviluppo, la diffusione, la conservazione e la gestione di prodotti culturali intesi quali beni, servizi e opere dell’ingegno, inerenti alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, allo spettacolo dal vivo, alla cinematografia e all’audiovisivo, agli archivi, alle biblioteche, ai musei, nonché al patrimonio culturale e ai processi di innovazione ad esso collegati”, conclude.

18/09/2017 - 11:00

"L'ANAC (Autorità nazionale anticorruzione) effettuerà degli accertamenti sugli appalti del Comune di Altamura e la Prefettura monitora costantemente la situazione, a seguito dell'inchiesta giudiziaria che ha visto il coinvolgimento del sindaco Forte. Sono queste le informazioni fornite dal Ministero dell'Interno all'interrogazione che ho presentato all'inizio di agosto per conoscere quali determinazioni si intendono adottare in un'ottica di trasparenza e di conoscenza della legittimità degli atti che sono finiti sotto indagine ad Altamura nonché in altri Comuni della Città Metropolitana di Bari".

Lo rende noto l'on. Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico, che ha ricevuto la risposta dal sottosegretario all'Interno, Gianpiero Bocci. Nell'interrogazione era stato chiesto ai ministri dell'Interno e delle Infrastrutture e Trasporti di conoscere le attività da intraprendere per avere la massima chiarezza sulle vicende in questione.

"Dalla risposta pervenuta dal Ministero dell'Interno - fa sapere l'on. Ventricelli - si apprende che per il Comune di Altamura l'Anac ha ritenuto opportuno interessare i dirigenti ispettori al fine di una verifica sugli appalti per il periodo in cui è in carica l'amministrazione attuale. Inoltre mi è stato rappresentato che la situazione del Comune di Altamura è costantemente monitorata dalla Prefettura di Bari che seguirà con la massima attenzione gli sviluppi delle vicende giudiziarie.

"In merito all'intera inchiesta - aggiunge - l'Anac ha ritenuto necessario chiedere alla Guardia di Finanza, operante presso l'Autorità, una preliminare valutazione in merito all'applicabilità delle misure straordinarie di gestione, sostegno e monitoraggio di imprese nell'ambito della prevenzione della corruzione previste dall'art. 32 del decreto legge n.90 del 2014. Inoltre risulta sotto osservazione l'appalto per l'affidamento dei lavori di recupero del Teatro comunale di Acquaviva delle Fonti".

"Mi sono già espressa sull'opportunità che il sindaco di Altamura rimettesse il suo mandato, ciò non è avvenuto - conclude Ventricelli - ed è una scelta che ritengo politicamente non condivisibile perché la città oggi è in una situazione amministrativa molto incerta. Continuerò, pertanto, a chiedere la massima limpidezza sia per gli atti che per i comportamenti".

02/08/2017 - 19:33

Sulle vicende che stanno riguardando il Comune di Altamura, al centro di un'inchiesta nella quale è stato arrestato il sindaco Giacinto Forte, l'on. Liliana Ventricelli ha presentato un'interpellanza urgente in Aula, co-firmata da oltre trenta deputati del Partito Democratico ed indirizzata ai ministri degli Interni Minniti e delle Infrastrutture Delrio. Nell'atto parlamentare viene riepilogata l'intera vicenda, iniziata il 12 luglio con una serie di misure cautelari disposte dal Tribunale di Bari in alcuni Comuni della provincia per un giro di presunte tangenti in cambio di favoritismi in appalti.

"In questa fase preme fare la massima chiarezza; pertanto, nell'interpellanza urgente - afferma l'on. Ventricelli - ho chiesto ai ministri di valutare sia un'ispezione mirata degli appalti pubblici di concerto con l'Anac (Autorità nazionale anticorruzione) sia l'invio di una commissione d'accesso prefettizia per la verifica degli atti posti in essere dall'amministrazione e la valutazione di eventuali interferenze nel corretto funzionamento dell'ente. Nei giorni scorsi ho avuto anche un colloquio con il presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, su questa vicenda.
La comunità di Altamura è molto turbata da quanto accaduto e dalle accuse contestate dalla Procura - sottolinea l'on. Ventricelli - e si è determinato uno stallo amministrativo che in parte è stato sbloccato con la nomina del Commissario prefettizio, dott.ssa Rachele Grandolfo, Vice Prefetto. Le contestazioni sono molto gravi e finora da parte degli interessati non c'è stata la volontà di rimettere il mandato, nonostante le ripetute richieste di dimissioni, lasciando così il Comune in una situazione di incertezza".

Nello specifico, nell'interpellanza si chiede al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, se "non ritenga urgente e necessario intervenire di concerto con l'Anac, con una ispezione mirata di tutti gli appalti affidati nel periodo in cui è stata in carica l'amministrazione affinché, attraverso una sinergia comune tra ministeri, autorità di vigilanza, magistratura e forze dell'ordine si adottino le necessarie misure perché si individuino i responsabili di eventuali illeciti per impedirne il perpetuarsi"; si chiede al Ministro degli Interni se "non ritenga opportuno inviare, tramite il prefetto, una commissione d'accesso per la verifica degli atti posti in essere dall'amministrazione e la valutazione di eventuali interferenze nel corretto funzionamento dell'ente".

26/07/2017 - 16:30

"Sono state firmate dal Governo le convenzioni con gli enti locali e le società sportive dilettantistiche per il bando ‘Sport e Periferie’ con uno stanziamento di 100 milioni di euro. Importanti somme per la realizzazione di lavori in tanti Comuni italiani. Ma non in quello di Altamura che, a suo tempo, non sviluppò alcuna progettazione e raccolse solo in extremis l'idea di un'associazione che aveva invece fortemente creduto in quel bando. Nessuna attenzione alle periferie quindi, nessuna attenzione alle strutture sportive".

Lo dichiara  Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico, dando notizia della conclusione della prima fase del progetto del Governo denominato "Sport e periferie".

"Per chi l'ha persa, si presenta una nuova occasione - sottolinea l'on. Ventricelli - perché si è deciso di rifinanziare il bando ‘Sport e Periferie’ il prossimo settembre con ulteriori 100 milioni di euro. Le idee, i sogni, i progetti di recupero e costruzione di impianti sportivi potranno trasformarsi in realtà: dalla costruzione di grandi impianti sportivi (una pista per l'atletica) fino al recupero delle piccole strutture di periferia (il c.d. campo verde). Questa è una delle tante occasioni da non perdere nei prossimi mesi; la città va amministrata, guidata ma sopratutto immaginata insieme alle energie migliori e pulite. E allora si faccia un passo indietro, si liberi la città, si faccia in modo che altri colgano le giuste opportunità", conclude  Ventricelli.
 

21/07/2017 - 20:20

"Con l'indicazione di origine del grano duro nella pasta è stato compiuto un passo importante sia per la tracciabilità del prodotto che per la tutela di un settore fondamentale per l'agricoltura del Sud Italia, in particolar modo per la cerealicoltura della Puglia e della Basilicata. Sono certa che il decreto firmato dai ministri Maurizio Martina e Carlo Calenda sarà un primo argine alle speculazioni sui prezzi che hanno messo in ginocchio il comparto. Però, bisogna continuare a lavorare sulla trasparenza e sulla filiera". Lo dichiara Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico, commentando il varo del decreto interministeriale con obbligo di indicazione in etichetta per pasta e riso.

"E' una tutela – prosegue - anche per i consumatori a fronte di tante preoccupazioni sulla sicurezza alimentare che è un altro valore da salvaguardare. Infatti, in questo provvedimento s'incrociano sia le esigenze dei produttori che chiedono un prezzo adeguato sia le necessità dei consumatori finali che vogliono sapere ciò che mangiano. Ritengo che il Governo abbia svolto per intero il suo lavoro che è stato subito improntato a scongiurare il tracollo della cerealicoltura italiana. Un altro sforzo per la trasparenza si deve ancora fare, tanto che insieme ai colleghi del Pd della Camera abbiamo chiesto che venga istituita a Foggia la Cun (commissione unica nazionale) del grano duro, un organismo in cui la formazione del prezzo vede partecipi allo stesso livello tutte le componenti della filiera".

"Il Governo ed il Ministero delle politiche agricole e forestali confermano la loro attenzione all'agricoltura anche con l'attivazione del piano di aiuto alle aziende danneggiate dalla siccità. Quest'anno, sia per le alte temperature che per la scarsa piovosità, è un fenomeno che ha raggiunto il carattere di calamità naturale. Fondo di solidarietà anche per le aziende non assicurate, anticipazione di fondi europei ed altre forme di aiuto sono le misure varate in questo piano straordinario. Proprio il settore cerealicolo è uno dei più danneggiati", conclude.

Roma, 21 luglio 2017

13/07/2017 - 19:09

“Verrà posto rimedio quanto prima al problema del caldo nelle aule di giustizia a Bari. Dopo l’iniziativa di qualche giorno fa con le associazioni di avvocati e le numerose sollecitazioni sui disagi delle aule di udienza degli uffici giudiziari, ho preso contatti con la Direzione generale del Ministero e mi è stato riferito che ieri è stata impartita una disposizione, su richiesta del presidente di Corte d’Appello Cassano, per l’acquisto di impianti di climatizzazione”.

Lo afferma Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico, intervenuta più volte sulle questioni logistiche della giustizia a Bari (una fra queste, ad esempio, riguarda l’ipotesi finalmente scongiurata del trasferimento della sezione lavoro a Modugno, su cui gli avvocati erano fermamente contrari).

12/07/2017 - 20:09

"Come cittadini dobbiamo essere grati a forze dell'ordine e magistratura per il lavoro che stanno svolgendo. Tutti hanno il diritto di difendersi nelle sedi opportune e con i mezzi necessari, ma una comunità grande e operosa come la nostra non può languire in attesa di una verità processuale e dico questo senza spirito di giustizialismo o intento polemico di natura politica. Si eviti ulteriore imbarazzo alla città, il cui nome è stato purtroppo accostato a vicende negative, e si rassegnino le dimissioni".

Lo afferma Liliana Ventricelli, deputata del Pd.

11/07/2017 - 19:18

“Inizia a concretizzarsi la grande opera pubblica di ammodernamento dell’asse stradale Bari-Altamura-Matera”. Lo dichiara Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico.

“Sono in atto – spiega - delle prime aperture alla circolazione dei veicoli sulla strada statale 96 ‘Barese’, in territorio di Altamura, tra Pescariello e Mellitto. I lavori procedono in modo celere sui tre tratti interessati dai lavori mentre per quello di Mellitto (Grumo) sono in contatto con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per conoscere i tempi certi in quanto rappresenterà un rallentamento su questa importante arteria viabile, essenziale per un territorio molto esteso nonché strategica anche per Matera2019. La statale 96  inizia a mostrare la sua nuova consistenza nei tratti Altamura-Toritto (secondo stralcio) e Palo del Colle-Modugno che sono in fase avanzata; soprattutto il tratto altamurano è agli sgoccioli e sarà consegnato nell’arco di alcune settimane. E’ ben visibile anche l’avanzamento della variante di Altamura con la modifica del tracciato della circonvallazione, con consegna prevista a metà 2018”.

“Rimane la strozzatura del primo stralcio Altamura-Toritto, in territorio di Mellitto, su cui sto facendo pressing con il Governo, per avere un crono-programma del ri-appalto. Infatti, come è noto, l’iter è ricominciato da zero dopo la rescissione contrattuale con le imprese”, conclude.

Pagine