02/08/2017 - 17:35

Nostro intervento chiesto da Serraj con la lettera nota al Copasir

“La missione militare approvata oggi dalla Camera è parte cruciale di una ampia strategia di stabilizzazione della Libia e di lotta ai trafficanti di persone.  L’aspetto significativo dell’operazione è nella richiesta rivolta all’Italia dalle autorità libiche con la ben nota lettera inviata al nostro governo dal presidente Serraj che ci chiede di intervenire a sostegno della guardia costiera libica. Il testo della lettera è stato reso noto ai membri del Copasir dal viceministro Amendola. Il parlamento ne è quindi dettagliatamente informato e stupisce che qualcuno si sia sorpreso della riservatezza della missiva”.
Così Rosa Calipari, vicepresidente della Commissione Difesa della Camera e capogruppo Dem del Copasir.

24/03/2017 - 13:44

Nove mesi di loro inattività e di NO alle nostre proposte

“Il gruppo PD del XV Municipio è stato molto attivo durante questi mesi di consiliatura. Sin dai primi giorni della nuova amministrazione si è posto su una linea di collaborazione con la maggioranza, ascoltando il territorio e producendo una gran mole di analisi e proposte. Purtroppo, il bilancio non è affatto positivo: nonostante i 44 documenti propositivi e le 26 interrogazioni che chiedono risposte concrete al presidente e alla giunta municipale su questioni ancora irrisolte, abbiamo sempre ricevuto solo dei "No". Il nodo è che il Movimento 5 stelle blocca l'attività amministrativa del municipio, quel poco che si è fatto è stato grazie al Pd, basta vedere i numeri! Mentre boicottano la nostra azione, non propongono nulla per il territorio. Insomma, un bilancio negativo, a tutto discapito dei cittadini,  del loro modo di stare al governo e di gestire i rapporti con l’opposizione: i nostri eletti in consiglio municipale non demorderanno dal continuare a pungolare una giunta inerte”.

Così Rosa Calipari, deputata e commissario del circolo Pd nel XV municipio della Capitale.

14/02/2017 - 13:56

“Quali sono i rapporti fra il deputato M5s Angelo Tofalo e Anna Maria Fontana, la donna arrestata insieme al marito per un commercio di materiale bellico con Iran e Libia? C’è un legame con i viaggi compiuti in Turchia dal parlamentare 5 stelle? Sono interrogativi a cui Tofalo dovrebbe dare una risposta chiara. Così come dovrebbe pronunciarsi sulla sua presenza nel Copasir, valutando cioè se, al momento e alla luce di quanto sta emergendo, la ritenga opportuna, dato che in quella sede viene a conoscenza di informazioni molto riservate”.

Lo dichiara la deputata dem Rosa Calipari, componente del Copasir, a proposito della notizia relativa alle dichiarazioni del deputato Angelo Tofalo alla Procura di Napoli .

25/11/2016 - 16:00

Molto soddisfatti, non previsti nella prima stesura

“Siamo molto soddisfatti per l’approvazione del nostro emendamento che stanzia 3 milioni, fino al 2019, per le associazioni combattentistiche e partigiane. Nella prima stesura della manovra non era previsto, ma diamo atto al governo di aver sostenuto con convinzione la nostra richiesta”. Ne dà notizia Rosa Calipari, vice presidente della Commissione Difesa della Camera: “l’emendamento, sottoscritto dai colleghi Chiara Gribaudo, Antonino Moscatt, Andrea De Maria e Nico Spumpo, testimonia che i valori dell’antifascismo e il patrimonio della Resistenza stanno a cuore al Partito democratico”.   

24/02/2016 - 18:32

Bene Gentiloni, nostri agenti devono avere accesso agli atti

“Secondo fonti di stampa locale, gli investigatori egiziani lavorano a 360° per cercare i responsabili dell’uccisione di Giulio Regeni. Le stesse fonti sostengono che è totalmente falsa la pista dell’omicidio premeditato per una vendetta causata da motivi personali. Dunque quest’ultima non sarebbe affatto tra le ipotesi ritenute possibili, come invece sostiene un comunicato del Ministero dell'Interno egiziano diffuso oggi”. 

Lo afferma Rosa Calipari, deputata Dem del Copasir, seconda la quale “alla luce di queste informazioni fasulle, è ancora più importante e utile che il ministro Gentiloni abbia ribadito che gli agenti italiani impegnati al Cairo nelle indagini sulla morte di Giulio devono avere accesso a tutti i documenti sonori e filmati e a tutti gli atti del processo nelle mani della procura di Giza".

23/02/2016 - 14:27

"Quella della Corte europea è una sentenza molto dura. Deve imporci una riflessione sull’uso del segreto di Stato, strumento legittimo e delicato. La Corte rimprovera all’Italia di averne abusato: certamente la complessità della vicenda Abu Omar nasce dalla natura internazionale del caso. Aspetto che non compete alla Corte ma che riguarda la vita politica italiana. Su questo il dibattito è molto aperto e non di facile soluzione”.

Così Rosa Calipari, componente Dem del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica.

05/02/2016 - 16:36

Ora autorità egiziane rispondano a forte richiesta di collaborazione da parte italiana

“Nelle ore successive al tragico ritrovamento del corpo del giovane Regeni sono stati attuati vari tentativi, per fortuna falliti, di offuscare la sua memoria. Si è parlato di incidente stradale, di violenti incontri omosessuali, di fantomatici agenti segreti con cui sarebbe stato in contatto. Tutto falso. Giulio Regeni era un ragazzo appassionato e curioso, consapevole di quanto sia importante e utile difendere i diritti umani ovunque nel mondo, impegno che lui si era assunto scrivendo ciò che imparava nei suoi viaggi”. Lo ha detto Rosa Calipari, deputata Dem del Comitato per la Sicurezza della Repubblica, la quale aggiunge: “per difendere e onorare il suo impegno dobbiamo perseguire con tenacia la verità sulla sua scomparsa e in questo senso ci auguriamo che le autorità egiziane rispondano positivamente e senza indugio alle forte richiesta di collaborazione avanzata dal governo italiano. Il prossimo martedì è prevista presso il Copasir l’audizione del capo del Dis, Massolo, convocato prima della morte di Regeni, e quella sarà l’occasione per acquisire sviluppi sul caso”, ha concluso Calipari.

27/01/2016 - 14:37

“Quella poliziotta ha fatto un bel gesto, io le sono grata. Togliendosi il casco e stringendo la mano ai manifestanti ha mostrato coraggio e, al tempo stesso, solidarietà con quei lavoratori. Non rinunciando ai compiti che le impone la divisa, a difesa di tutti, quella donna, con il suo gesto distensivo, ci rimanda una immagine di speranza. Brava, un esempio da seguire”.

Così Rosa Calipari, vice presidente della Commissione Difesa della Camera, commenta le immagini della manifestazione dei lavoratori Ilva a Genova dove una funzionaria di polizia si è tolta il casco e ha stretto la mano alcuni lavoratori. 

25/01/2016 - 15:58

“Complimenti alla Digos di Cosenza e allo Sco, il Servizio centrale antiterrorismo, per l’operazione che ha portato ad individuare un giovane pronto a trasformarsi in un foreign fighters. L’arresto di questa mattina dimostra che le norme esistenti, insieme a quelle di recente approvazioni con il decreto antiterrorismo, la preparazione e la professionalità delle nostre forze di sicurezza nel loro complesso sono efficaci. Possiamo senz’altro affermare che il nostro Paese oggi è all’avanguardia nel contrasto al terrorismo internazionale, un mostro particolarmente feroce e con molte teste, contro il quale la tecnologia può molto ma solo insieme al dispiego intelligente e generoso delle risorse umane”. Così Rosa Calipari, vice presidente della commissione Difesa e componente del Copasir, il Comitato per la sicurezza della Repubblica.

15/01/2016 - 11:21

“I nostri Servizi hanno provveduto al totale versamento di tutti i documenti custoditi presso i loro archivi relativi ai fatti richiamati dalla ‘Direttiva Renzi’. Si tratta in totale di 4406 fascicoli e di circa 92 mila documenti, interamente digitalizzati. Nei prossimi mesi, oltre ad una definitiva verifica sull’esistenza di eventuali altri materiali, verrà consegnata all’Archivio di Stato anche la versione cartacea dei documenti già riversati”. E’ quanto rende noto Rosa Calipari, deputata del Pd e componente del Comitato per la sicurezza della Repubblica, la quale aggiunge: “naturalmente tutte le carte oggetto della Direttiva Renzi sono sottoposte ai vincoli dell’articolo 122 del Codice dei Beni culturali in base al quale sono coperte da segreto per 50 anni le notizie relative ai Servizi collegati, cioè esteri, e per 70 quelle attinenti a dati sensibili dei soggetti citati. Ora mi auguro che anche tutte le altre Amministrazioni dello Stato chiamate a contribuire a questa grande operazione di conservazione e indagine a tutela della memoria delle vittime dello stragismo provvedano a concludere il lavoro sui propri archivi”, ha concluso Calipari.

05/10/2015 - 19:21

Diversi governi con il sostegno di tutti hanno sempre dato priorità alla difesa delle vite umane

“Le opposizioni stanno montando una polemica sulla base delle notizie diffuse dal ‘tribunale islamico' del Movimento Nureddin Zenki. Io, francamente, tra quella fonte siriana e il nostro ministro degli Esteri, non ho dubbi: mi fido di Paolo Gentiloni”.

Lo dice Rosa Calipari, componente del Copasir e vicepresidente della commissione Difesa, in merito alla vicenda della liberazione delle due cooperanti Vanessa e Greta. La deputata del Pd ricorda che “diversi governi italiani, di diverso colore e con il sostegno trasversale di tutte le forze politiche, hanno sempre sostenuto nei casi di nostri concittadini rapiti all’estero la priorità della salvaguardia della loro vita. Ricordo che, purtroppo, alcuni sequestri sono ancora in corso: allora sarebbe il caso che Lega, Forza Italia e M5S si assumano la responsabilità di dire chiaramente di non voler trattare mai e in nessun caso”, conclude Calipari.

01/07/2015 - 18:03

“E’ importante che le forze dell’Ordine abbiano reagito, dopo l’orribile episodio di violenza contro una ragazzina appena sedicenne, con azioni e indagini efficaci. Ora attendiamo di conoscere le decisioni definitive della magistratura in merito all’uomo fermato, ma è un segnale importante di rigore la preventiva sospensione dal suo servizio presso il ministero della Difesa. La tolleranza zero vale per tutti, ancora di più per chi veste una divisa”.

Così Rosa Calipari, vice presidente della Commissione Difesa della Camera.

25/06/2015 - 16:21

Con il pieno accordo del Governo

“Le categorie protette assegnatarie degli alloggi della Difesa potranno rimanere nelle loro case continuando a pagare un canone ragionevole. E’ quanto ha stabilito alla unanimità la commissione Difesa della Camera, in pieno accordo con il Governo. Il decreto ministeriale che stabilisce i criteri per la gestione degli alloggi militari sarà dunque riformulato tenendo conto di questa volontà espressa dal Parlamento. Rientrano nelle categorie protette i portatori di handicap, le vedove, i coniugi divorziati o legalmente separati e gli orfani conviventi. Siamo convinti che la puntuale applicazione di questi criteri sarà in grado di estinguere l’annoso contenzioso tra utenti e amministrazione”.

Ne dà notizia Rosa Calipari, vice presidente della Commissione Difesa di Montecitorio e relatrice del provvedimento in materia di alloggi militari.

 

20/05/2015 - 19:39

“E’ stata un’operazione importante che dimostra l’ottima sinergia tra i nostri servizi e le forze dell’Ordine e l’attenzione verso la sicurezza dei cittadini. Mentre politici alla Salvini urlano i loro slogan, per fortuna c’è chi si occupa di tutelare il nostro Paese”.

Lo dice Rosa Calipari, vice presidente della Commissione Difesa di Montecitorio e componente del Copasir, commentando l’arresto del giovane tunisino sospettato di aver preso parte alla strage al museo Bardo di Tunisi.

“L’intelligence fatta sul terreno e con l’uso sapiente delle risorse umane e la condivisione di informazioni con gli altri paesi sono la strategia da perseguire con sempre maggior convinzione”, aggiunge Calipari.

 

13/05/2015 - 20:02

“La legge quadro sulle missioni internazionali è un importantissimo risultato inseguito e finalmente raggiunto dopo molti anni. Ora c’è un quadro normativo chiaro e ben definito che regola l’invio dei nostri militari all’estero sia nell’ambito delle operazioni di mantenimento della pace che in quelle finalizzate al suo raggiungimento. Vista la crescente complessità del quadro internazionale, e in particolare degli scenari più prossimi al nostro Paese, come quelli dei paesi della riva sud del Mediterraneo e del Medio Oriente, mi auguro che il Senato approvi in via definitiva il testo nel minor tempo possibile”.

Così la vicepresidente della Commissione Difesa di Montecitorio, Rosa Calipari.

 

Pagine