05/10/2017 - 15:47

“Aderisco con convinzione allo sciopero della fame per lo Ius Soli. Abbiamo atteso e negoziato per molti mesi, ora la riforma della legge sulla cittadinanza non è più rimandabile. Perciò ho deciso di aderire alla staffetta di digiuno inaugurata dal collega Luigi Manconi e che prenderà il via oggi, per sensibilizzare il Parlamento su questa urgenza. Vi prenderanno parte molti esponenti della società civile, oltre a deputati e senatori, perché è una legge suggerita dalla volontà popolare. Il Senato voti subito una buona legge già approvata alla Camera il 13 ottobre di due anni fa. L'Italia ha assoluto bisogno di riconoscere come cittadini bambini e bambine nati in questo Paese e già italiani di fatto. Non vogliamo più aspettare, ius soli subito”.

Lo dichiara Khalid Chaouki, deputato PD.

29/09/2017 - 14:05

Ieri ho avuto il piacere di ricevere in Parlamento una delegazione proveniente dal Marocco,  formata da Amal Jamal, Presidente dell'Università al-Qarawiyyin di Fes, dal vice presidente Mohamed Adiuane e da Abdesselam Lazaar, direttore della scuola di Formazione degli imam Mohamed VI accompagnati da Abdellah Redouane, segretario generale del centro islamico culturale d'Italia. Obiettivo della visita è stato quello di un confronto aperto sulla necessità di collaborazione nell'ambito della formazione degli imam secondo la scuola moderata, tipica del Marocco e delle sue istituzioni religiose con la guida illuminata del Re Mohamed VI.

L'Italia intrattiene da tempo con il Marocco un solido rapporto di collaborazione e amicizia, un paese amico e un importante partner nella lotta ad ogni forma di radicalismo violento. Costruire ponti di diplomazia e cooperazione è particolarmente importante in questo momento, ed è proprio in questo solco che si inserisce l'incontro di ieri, che si è rivelato fruttuoso e fertile per future iniziative nel campo della formazione religiosa nell'ottica di prevenzione dell'estremismo e promozione dei valori di pace, convivenza e nonviolenza”. Lo rende noto Khalid Chaouki, deputato del Pd.

27/09/2017 - 12:54

L'ottimo lavoro del ministro degli Interni Marco Minniti trova compiutezza nel nuovo Piano nazionale per l'integrazione dei migranti approvato in questi giorni.
Un piano che si pone l'obiettivo di lavorare a più livelli, coordinando Regioni, Comuni e mondo del volontariato per garantire a chi beneficia di protezione internazionale - ad oggi 74.853- diritti ma anche doveri.
Dalla conoscenza della lingua italiana, al rispetto della Carta costituzionale, dal riconoscimento della laicità dello Stato al rispetto della donna, il Piano del Viminale per integrare i richiedenti asilo è un passo importante che toglierà terreno sotto ai piedi a razzisti e populisti di ogni genere, perché punta a risolvere davvero i problemi, invece di specularci sopra come certa destra ha fatto sino ad oggi.
L'integrazione, l'istruzione e la conoscenza reciproca sono il migliore antidoto contro il rischio di emarginazione, terreno fertile per le diverse manifestazioni di devianza. Siamo sulla buona strada, ora il Senato approvi anche lo ius soli che è una legge di civiltà e un'importante azione di inclusione nei confronti di giovani italiani di fatto, ancora oggi lasciati ai margini da una legge che ha assoluto bisogno di revisione.

Lo afferma Khalid Chaouki, deputato del Pd, coordinatore Intergruppo cittadinanza e immigrazione.

04/07/2017 - 16:11

"L'Italia ha fatto molto bene in questi anni a fare pressioni per un impegno europeo nel Mediterraneo, le frontiere italiane sono frontiere europee e la gestione dell'accoglienza dei profughi deve riguardare tutti i Paesi Ue.

Sul fronte della Lega Nord, invece, assistiamo solo a slogan vuoti, sono le stesse persone che hanno fallito quando avrebbero dovuto governare questi processi e da loro non accettiamo lezioni.

Un plauso spetta invece al governo Gentiloni e al ministro dell'Interno Marco Minniti per la proposta di condivisione vera con i Paesi europei in materia di immigrazione. Noi non molleremo e insisteremo con queste richieste, che sono serie e motivate, nonostante il tradimento degli italiani da parte di Salvini che, ormai è chiaro a tutti. Non ha a cuore l'interesse generale dell'Italia ma spera solo, con le sue uscite becere, di recuperare qualche punto in più nei sondaggi".

Lo afferma Khalid Chaouki, deputato del Pd e coordinatore dell’Intergruppo immigrazione.

21/06/2017 - 13:26

«Siamo al fianco delle seconde generazioni in questo momento importante di cambiamento; tra pochi giorni, infatti, il Senato si appresterà a votare in via definitiva la legge sullo ius soli che riconoscerà finalmente a questi figli del nostro Paese la cittadinanza italiana». Lo dichiara Khalid Chaouki, deputato del Pd e coordinatore dell’intergruppo sull’immigrazione in occasione del flashmob previsto per oggi e organizzato dai ragazzi di seconda generazione per chiedere l’approvazione urgente della legge sullo ius soli.
«Alla luce dei problemi che vive l'Europa – continua Chaouki - la legge sullo ius soli è uno strumento importante per lavorare meglio e di più nei processi di integrazione e di piena cittadinanza, includere e riconoscere il diritto di quasi un milione di ragazze e ragazzi ad essere ‘italiani per legge’ è la migliore tutela contro le derive della radicalizzazione. Oggi alle 17 saremo tutti al Pantheon, al fianco di questi “italiani senza cittadinanza” per ribadire l’urgenza della legge. Siamo con voi, l’Italia è plurale e chi nasce o cresce nel nostro Paese ne è pienamente cittadino».

26/05/2017 - 16:43

"L'Italia sostiene con convinzione il processo di adesione dell'Albania all'Unione Europea. Dobbiamo moltiplicare le occasioni di collaborazione e scambio soprattutto tra i nostri studenti e i principali attori della società civile. Grazie al Presidente del Parlamento albanese Illir Meta per la sua accoglienza e ai colleghi parlamentari albanesi per la loro amicizia e sentimento di vicinanza all'Italia."

 Così Khalid Chaouki, deputato Pd e vice presidente del gruppo di amicizia Italia-Albania in occasione della sua visita a Tirana per lanciare un progetto di gemellaggio e cooperazione tra il parlamento italiano e albanese.

23/05/2017 - 15:07

"Il messaggio di pace dell'Islam, la viva testimonianza di milioni di musulmani nel mondo, la civiltà islamica che ha prodotto pagine straordinarie nella storia dell'umanità dialogando e contaminandosi con popoli e religioni nel Mediterraneo. Ecco, tutto questo non ha nulla a che fare con questi terroristi che tentano di infangare la mia fede e la storia dell'umanità". Lo scrive  Khalid Chaouki, deputato del Pd e coordinatore dell'intergruppo sull'Immigrazione sul suo profilo Facebook per commentare il tragico attentato di Manchester.

"Dobbiamo rafforzare la nostra lotta contro questi terroristi - continua Chaouki -, non cedere alle loro minacce e ai loro ricatti, e contemporaneamente non stancarci mai di tendere una mano alle nuove generazioni investendo su politiche di inclusione, promozione sociale e soprattutto tanta buona formazione. Triste per la strage di Manchester, prego per quelle mie sorelle e miei fratelli, uccisi dall'odio e dalla violenza".

12/05/2017 - 16:56

“Esprimiamo piena soddisfazione e felicità per la liberazione del nostro connazionale Cristian Provvisionato, trattenuto in Mauritania dal 16 agosto. Ottimo il lavoro della squadra della Farnesina e del sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Amendola, che si trova a bordo dell’aereo con il connazionale che, già questa sera, potrà finalmente riabbracciare i suoi cari”.

Così il deputato Dem, Khalid Chaouki, componente della commissione Esteri della Camera.

03/04/2017 - 12:35

"Apriamo oggi questa riunione della commissione Cultura dell'Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo e facendo un bilancio possiamo dire di aver lavorato molto, in questi anni, sul tema della tutela dei beni archeologici, della co-produzione nell'ambito delle produzioni cinematografiche e artistiche, della mobilità, anche culturale, che ha trovato compiutezza nell'apertura dell'Università Euro-Mediterranea di Fes". Lo dichiara Khalid Chaouki, vice presidente della commissione Cultura e qualità della vita dell'Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo, oggi riunita a Roma, a Montecitorio, nella Sala della Lupa.
"Ci ritroviamo qui – prosegue -  per ragionare insieme sulla questione, enorme, della radicalizzazione e delle sue cause e non possiamo che partire dalla crisi delle nuove generazioni nel Mediterraneo, crisi che è mancanza di lavoro e dunque di futuro e che facilita e favorisce, di fatto, la radicalizzazione stessa.
Perciò l'Europa oggi deve domandarsi che ruolo intenda giocare nell'area mediterranea in merito al tema dell'inclusione: Se intende proporre e investire in modelli di integrazione per i nuovi cittadini, perché questa è la sfida di questi tempi e noi non possiamo che raccoglierla. Investire nella cooperazione e nel dialogo tra la sponda nord e sud del Mediterraneo significa investire sulle nuove generazioni per costruire un'Europa e un mediterraneo più coeso e quindi più sicuro."

30/03/2017 - 10:42

“Un plauso alle forze dell'ordine che ieri notte, grazie ad un blitz, hanno sgominato una cellula jihadista pronta a colpire a Venezia.
La minaccia del terrorismo ci preoccupa ma non ferma la nostra lotta a questa violenza vigliacca, anzi, l’eccellente lavoro svolto dai reparti speciali dei Nocs della Polizia e del Gis dei Carabinieri congiuntamente alla Digos evidenzia come le forze dello Stato siano fattivamente impegnate in operazioni di controllo e prevenzione sul territorio.
È importante che il tema della sicurezza entri nell’agenda europea rafforzando quella rete di informazioni tra corpi dello Stato che ci potrà garantire una maggiore sicurezza e una celerità delle azioni grazie ad un coordinamento europeo che si rende sempre più urgente”. Così il deputato Pd Khalid Chaouki

29/03/2017 - 12:47

«Ora è legge! È  stata approvata in via definitiva alla Camera la legge per la protezione dei minori stranieri non accompagnati, una normativa d'avanguardia in Europa che concilia le esigenze di sicurezza con quelle della tutela dei più fragili». Lo dichiara Khalid Chaouki, deputato del Pd e coordinatore dell’intergruppo parlamentare immigrazione e cittadinanza.
«Solo nel 2016 – spiega Chaouki - sono arrivati sulle nostre coste 25.846 minori stranieri non accompagnati, circa il 14,2% dei migranti sbarcati il provvedimento approvato definisce questa categoria di soggetti vulnerabili e prevede che questi bambini e ragazzi non potranno essere respinti ma godranno degli stessi diritti dei loro coetanei italiani; una norma di civiltà che prevede inoltre la possibilità di affidamento familiare e riconosce concretamente il diritto alla salute e all'istruzione con percorsi specifici e adeguati. Un’Italia più accogliente è possibile, oggi è un giorno di festa in Parlamento perché il valore umano e la dignità del bambino ha superato le divisioni dei partiti trasformando in legge un provvedimento di buonsenso». 

28/02/2017 - 16:27

"Non possiamo più negare all'Italia il diritto di essere più forte grazie ad una piena inclusione di un milione di bambini e ragazzi ancora stranieri nel Paese dove sono nati. Salvini se ne faccia una ragione, la stragrande maggioranza degli italiani condivide la proposta dello ius soli temperato, una norma di buonsenso che finalmente potrà sanare una condizione di discriminazione non più tollerabile". Cosi Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore dell'Integruppo parlamentare immigrazione e cittadinanza oggi in Piazza del Pantheon per la Manifestazione 'Italiani senza cittadinanza' promossa dal Comitato 'L'Italia sono anch'io'.

27/02/2017 - 12:02

Domani alle 15 manifestazione al Pantheon

“Il Senato deve approvare quanto prima in via definitiva la legge sullo Ius soli perché l'Italia non può perdere l'occasione storica di riconoscere e includere un milione di ragazzi nati o cresciuti in Italia da genitori stranieri. Per questo domani 28 febbraio alle 15 saremo tutti in Piazza del Pantheon per sostenere la battaglia di questi giovani 'nuovi italiani' e dire con forza che chi nasce o cresce in Italia è italiano. Riconoscere la cittadinanza a chi ne ha diritto è il modo migliore per disinnescare ogni tipo di odio ed estremismo; l'inclusione e le politiche di integrazione e convivenza sono alla base della pace sociale, per questo le forze politiche che si oppongono a questa legge di buon senso sono proprio quelle che soffiano sul fuoco della paura e raccattano voti sul disagio dei cittadini senza indicare una via per una coesistenza civile”.

Lo ha detto Khalid Chaouki, deputato PD e coordinatore dell’intergruppo parlamentare sull’immigrazione.

22/02/2017 - 16:37

“Caro Maurizio Lupi gli impegni si mantengono. Lo Ius soli è una priorità per l'Italia, non solo per il governo. La paura si combatte con l'inclusione”. Lo scrive su Twitter Khalid Chaouki, deputato del Pd, rispondendo a Maurizio Lupi in merito alla decisione di Orfini di porre la fiducia in Senato sulla riforma in materia di cittadinanza.

“Ricordo poi – aggiunge Chaouki - che il gruppo di Lupi alla Camera votò a favore dello Ius soli.  Qual è il motivo di questa retromarcia?”.

22/02/2017 - 12:59

Ottima la posizione del presidente del Partito democratico Matteo Orfini che sottolinea, finalmente, l'urgenza dell'approvazione definitiva della legge sulla cittadinanza per i bambini nati o cresciuti in Italia.
È tempo che il Parlamento guardi in faccia questa Italia plurale e multiculturale e sancisca il diritto ad essere cittadini italiani per i tanti bambini e ragazzi nati e cresciuti nel nostro Paese.
Le polemiche becere e strumentali del segretario della Lega Matteo Salvini odorano di fascismo e mettono a nudo l'arroganza di chi, per parlare alla pancia degli elettori, vorrebbe tenere per sempre gli immigrati in una condizione di illegalità e subalternità.
Questo governo, invece, deve avere il coraggio di dire che chi nasce e cresce in Italia è pienamente italiano, e deve diventarlo anche per legge. È una battaglia nata nel Partito Democratico già diversi anni fa e deve essere portata a termine in questa legislatura.
Alle barricate minacciate da Salvini opporremo i volti e le storie di tanti giovani italiani senza cittadinanza, si tratta di studenti e laureati, talenti che il nostro Paese non può permettersi di perdere e ai quali deve riconoscere il diritto alla piena cittadinanza.
L'appello al Senato dunque è a fare presto e a non cedere alle subdole minacce dei populismi che non guardano all'interesse della nazione.

Lo afferma Khalid Chaouki, deputato del Pd e coordinatore intergruppo immigrazione.

Pagine