27/04/2015 - 17:36

Ottima la proposta dell’Anci e del suo presidente e sindaco di Torino Piero Fassino per trovare delle soluzioni concrete all’emergenza profughi.

L’impegno dei comuni italiani si traduce in un efficace piano sull'accoglienza e integrazione dei profughi per gestire al meglio una fase particolarmente complessa. Questa che si esprime nei comuni è l’Italia migliore, sono loro la nuova frontiera della convivenza.

Rinnoviamo perciò l’appello alla responsabilità a quei governatori che si ostinano a negare l’accoglienza, incapaci di sentire un senso del dovere nazionale che, invece, deve vederci uniti e solidali con le regioni del sud Italia, da tempo in prima linea sul fronte emergenza, come la Sicilia. Non  possiamo lasciare che tutto il peso ricada solo su di loro.

Una gestione pragmatica e unitaria dell’emergenza sbarchi è non solo possibile ma anche necessaria. Il piano Anci sull’immigrazione ci dimostra come la demagogia della paura si sciolga come neve al sole di fronte a politiche serie e soluzioni efficaci come la proposta dei comuni italiani.

Lo afferma Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore intergruppo immigrazione.

 

20/04/2015 - 13:32

“Sfido il segretario della Lega Nord Matteo Salvini a recarsi ora a Tripoli o in Siria per guardare in faccia le persone alle quale vorrebbe impedire di mettersi in salvo attraverso le misure di respingimento e chiusura delle frontiere che tanto invoca. Non c’è nessun merito nell’essere nati nella parte giusta del mondo; se Salvini avesse avuto la sfortuna di nascere a Mogadiscio o a Mossul sarebbe il primo a chiedere asilo e cercare in tutti i modi di salvarsi la pelle, anche attraversando il mare e rischiando la vita. Il diritto di chiedere asilo è tra i diritti fondamentali dell’uomo riconosciuti dalla nostra Costituzione e dal diritto internazionale. 700 morti sono una tragedia, ma diventano anche un crimine se l’Europa e le Nazioni Unite non adottano subito misure concrete per impedire che avvenga di nuovo debellando le reti criminali di traffico di esseri umani e aprendo centri di prima accoglienza nei Paesi di passaggio dei profughi in Sudan, Niger e Tunisia”.

 

15/04/2015 - 12:00

"Di fronte all'emergenza profughi facciamo insieme le battaglie a Bruxelles per una distribuzione equa tra tutti i Paesi europei dei richiedenti asilo, invece di limitarvi a fare della inutile propaganda.". Questo l'appello lanciato stamane da Khalid Chaouki, deputato PD, alla Lega Nord durante la trasmissione Uno Mattina.

"Di fronte a chi sta scappando da morte certa come in Kenya, Nigeria e Siria - ha proseguito Chaouki- è davvero disumano descrivere queste persone come clandestini. Sono donne, bambini e uomini che abbiamo il dovere di assistere temporaneamente come Unione Europea perché in fuga da vere e proprie operazioni di pulizia etnica e religiosa".

"Tuttavia l'Italia - conclude Chaouki- deve sentirsi vicina e solidale ai comuni della Sicilia, oggi in prima fila sul fronte dell'emergenza".

 

10/04/2015 - 17:17

Chiediamo al segretario della Lega Nord Matteo Salvini di rispondere perché l'ex ministro leghista dell'Interno Roberto Maroni, nel 2008, stanziò ben 30 milioni di soldi pubblici per la costruzione di campi Rom a Roma in accordo con il sindaco Gianni Alemanno.

Salvini che usa con disinvoltura toni da osteria e riserva ai Rom slogan razzisti, invocando le ruspe per abbattere gli accampamenti, cosa risponde al suo compagno di partito Maroni che, invece, solo fino a qualche anno fa, destinava milioni di euro alla costruzione di nuovi campi Rom alimentando, come dimostra l'inchiesta Mafia Capitale, le casse di quella cricca criminale?

Attendiamo ora la risposta di Matteo Salvini e invitiamo i numerosi conduttori televisivi di cui è ormai ospite abituale a porgli questa semplice domanda. Tra passeggiate e nuovi slogan populisti speriamo Salvini trovi il tempo di rispondere delle loro azioni quando erano al governo e costruivano campi Rom.

Lo afferma Khalid Chaouki, Deputato PD, Coordinatore intergruppo immigrazione.

 

08/04/2015 - 12:54

“La questione relativa alla gestione dei Rom va certamente affrontata di petto e con determinazione, a partire dalla tutela dei minori dallo sfruttamento e dalla chiusura dei vergognosi campi-ghetto, simbolo del fallimento trasversale delle politiche sui Rom in questi anni soprattutto nella Capitale.

La sterile e ridicola propaganda della Lega Nord e del suo segretario Matteo Salvini non hanno certo contribuito a risolvere un problema che ormai si trascina da anni, Alzare i toni e alimentare un clima di odio e intolleranza serve solo a nascondere le colpe dei veri responsabili che, negli anni del cattivismo dell’ex ministro Maroni, hanno speculato sull’emergenza senza risolvere alcunché facendo calare sulla giunta Alemanno milioni di euro in nome di una falsa emergenza Rom e alimentando di fatto le casse di Mafia Capitale”. E’ quanto ha dichiarato il deputato Pd Khalid Chaouki, coordinatore intergruppo immigrazione, presente oggi, con un collegamento in diretta, a ‘Mattino 5’, replicando alle dichiarazioni di Salvini, ospite della trasmissione.

 

07/04/2015 - 14:36

“In un momento in cui il terrorismo di matrice islamica ed estremista continua a seminare violenza e orrore in tutto il Medio Oriente e in Africa non possiamo rimanere inerti e girare lo sguardo dall'altra parte. Condividiamo in questo contesto l'iniziativa del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni che chiede alla comunità internazionale di prendere una posizione netta contro questi massacri. Come ha più volte ricordato anche Papa Francesco il silenzio è complice e i leader mondiali non possono assistere passivamente a queste continue e reiterate violazioni dei più elementari diritti umani e diritti delle minoranze. La guerra contro il terrore è una sfida dei nostri giorni che dobbiamo affrontare con preparazione, intelligenza e coraggio, il futuro appartiene alle giovani generazioni e non possiamo accettare che la violenza abbia l'ultima parola di fronte alla stragrande maggioranza della stessa società musulmana, oggi prima vittima di questa pericolosa e delirante deriva criminale”.

Così il democratico Kalid Chaouki.

 

25/03/2015 - 20:03

“La notizia dell’arresto di una cellula vicina all’Isis ci preoccupa molto e non deve essere assolutamente sottovalutata”. Lo dichiara Khalid Chaouki, deputato del Partito Democratico e coordinatore dell’intergruppo Immigrazione.

“Dobbiamo tenere alta la guardia sul rischio, concreto – spiega Chaouki - che alcuni giovani sia italiani che di origine straniera possano abbracciare la propaganda terroristica dell’autoproclamato Stato islamico”.

“È fondamentale – continua il deputato democratico - rafforzare l’opera di contrasto a queste forme di estremismo violento, come stiamo già facendo attraverso il decreto anti-terrorismo e occorre, contemporaneamente, adottare misure di prevenzione, uniche in grado di garantirci da queste perverse pratiche del terrore”.

“In particolare, dobbiamo concentrarci sul ruolo della scuola e valorizzare l’impegno positivo delle comunità musulmane oggi in prima fila, insieme a noi, per combattere questa deriva violenta”, conclude Khalid Chaouki.

 

19/03/2015 - 19:50

"Non possiamo limitare le nostre strategie di lotta al terrorismo dell'Isis al solo contrasto militare. La sfida vera è nel contrasto, anche culturale, al radicalismo”. Lo ha dichiarato Khalid Chaouki, deputato del Pd e componente della Commissione Esteri della Camera, durante l'audizione dei ministri degli Esteri Paolo Gentiloni e il ministro della difesa Roberta Pinotti.

"Questo – ha spiegato Chaouki - significa monitorare i luoghi dove questa ideologia si annida e annientarla lì dove trova terreno facile la pericolosa opera di reclutamento di nuovi jihadisti in Occidente e nei Paesi islamici”.

"In questa battaglia – ha proseguito Chaouki - il nostro Paese può e deve giocare un ruolo importante. Dobbiamo stringere sane alleanze con i Paesi della coalizione anti-Isis a maggioranza musulmana, coinvolgendo i loro governi e le società civili in una lotta senza quartiere ai radicalismi”.

“La chiave di questa nuova alleanza devono essere i giovani delle due sponde del Mediteranneo che oggi rischiano di essere ostaggio di incomprensioni, paure e una minaccia permanente della violenza inaudita dell'Isis", ha concluso Chaouki.

 

18/03/2015 - 14:53

Finalmente un passo in avanti concreto nell’inclusione delle seconde generazioni con l’apertura del bando da parte del governo per l'accesso al servizio civile nazionale ai giovani di cittadinanza non italiana residenti nel nostro Paese.
Questa è una vittoria soprattutto per i figli degli immigrati, ragazze e ragazzi cresciuti in Italia, italiani di fatto ma, purtroppo, in molti casi ancora stranieri a causa di una legge sulla cittadinanza ormai superata.
Grazie a questa possibilità, migliaia di giovani potranno testimoniare la propria voglia di partecipare alla vita civile di questo Paese. Una cultura della convivenza e dell’inclusione si costruisce e si fortifica anche aprendo a tutti l’opportunità di impegnarsi in progetti di volontariato. Questa è la migliore prevenzione a fenomeni di emarginazione e un magnifico esempio di cittadinanza attiva.

Lo afferma Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore intergruppo immigrazione.

 

 

16/03/2015 - 18:25

Ricordiamo al segretario della Lega Nord Matteo Salvini, che oggi cerca di farsi pubblicità sulla pelle dei profughi a Mineo, che lo scorso 17 novembre il Parlamento italiano ha votato l’istituzione di una commissione parlamentare d'inchiesta per fare chiarezza sul sistema di accoglienza e di identificazione, che trovò il voto contrario di Lega e Fratelli d’Italia.

Come sempre, c’è chi fa propaganda sulla pelle degli immigrati e chi si propone di indagare seriamente sul complesso sistema dell’accoglienza per far luce su irregolarità e zone d’ombra. Invitiamo perciò Salvini a segnalare quanto prima i deputati della Commissione in quota Lega necessari all’avvio della stessa.

L’immigrazione deve tornare a essere un fenomeno da gestire con leggi e regole chiare e non un’emergenza, sulla quale è sin troppo facile speculare per raccattare qualche voto. Come sempre il caos fa comodo a chi predica violenza e presta il fianco a facile demagogia.

Lo afferma Khalid Chaouki, deputato PD, coordinatore intergruppo immigrazione.

 

13/03/2015 - 14:13

“Massima solidarietà all’assessore ai servizi sociali del Comune di Roma Francesca Danese in seguito alle gravissime minacce subite in relazione al suo impegno nel demolire un sistema che, per molto tempo, è stato ampiamente condizionato da infiltrazioni della criminalità organizzata, come rivelato dall’inchiesta giudiziaria Mafia Capitale.

Nell’auspicare un’indagine approfondita e rapida per far luce sui mandanti delle vili intimidazioni, sosteniamo con forza l’ottimo lavoro del Sindaco Ignazio Marino e della sua Giunta, che non sono arretrati di un millimetro rispetto agli obiettivi di legalità e trasparenza che si erano posti.

È urgente, a tal proposito, sollecitare l’avvio dei lavori della commissione parlamentare d’inchiesta sull’accoglienza degli immigrati, varata dal Parlamento nello scorso Novembre, per sostenere l’azione di trasparenza dei nostri amministratori e voltare definitivamente pagina rispetto a chi ha speculato sui diritti dei più deboli, sfruttando a proprio vantaggio le risorse pubbliche”.

Lo dichiara Khalid Chaouki, deputato Pd, coordinatore Intergruppo parlamentare immigrazione.

 

11/03/2015 - 11:21

“Per mesi abbiamo assistito a uno stillicidio di naufragi con innumerevoli morti e, probabilmente, molti di più sono i morti durante i lunghi tragitti via terra, in mano a spietate organizzazioni criminali. Per questo è positivo che, oggi in sede europea, il governo italiano proponga l’apertura di presidi internazionali in Paesi di transito o raccolta come il Sudan, Niger e Tunisia per quanti fuggono da guerre e persecuzioni. Accogliendo così la proposta avanzata da importanti organizzazioni umanitarie.

Un passo nella giusta direzione che contribuirà, se la proposta verrà accolta, a salvare migliaia di vite e a contrastare con maggiore efficacia gli interessi che ruotano intorno alla tratta di essere umani.

Altrettanto importante sarà ribadire che la prevista possibilità di fare richiesta di protezione o asilo in questi centri, non precluda poi la possibilità di richiederla in altri Paesi, a quanti non riuscissero a presentarla lì”. Lo hanno dichiarato Khalid Chaouki, deputato Pd, coordinatore intergruppo immigrazione, Marco Pacciotti, responsabile Forum Immigrazione Pd

 

09/03/2015 - 16:32

I partiti dialoghino per arrivare ad una rapida approvazione

“In vista dell’imminente avvio della discussione parlamentare sui temi della cittadinanza e dello Ius Soli è bene che si torni ad un largo confronto. I partiti devono dialogare serenamente perché l’esigenza di una riforma in questo ambito è ampia e condivisa. Per questo oggi, insieme alla collega Renata Polverini, ho incontrato alla Camera alcune classi di un liceo scientifico romano e abbiamo avuto l’opportunità di confrontarci lungamente con i ragazzi sui temi della cittadinanza, delle nuove politiche di integrazione e delle seconde generazioni sollecitati dal bel film del regista italo-iracheno Haider Rashid. Attualmente, l’Italia è tra i paesi con le norme più rigide sulla concessione della cittadinanza, ma c’è un Paese reale, fatto di figli di immigrati, ragazzi nati o cresciuti in Italia che sono già, di fatto, cittadini del nostro Paese; il Parlamento deve dare loro una risposta e non può far attende oltre queste giovani generazioni. La strada dello Ius Soli temperato è un traguardo quanto mai urgente e necessario”.

Lo ha detto Khalid Chaouki, deputato Pd, coordinatore intergruppo sull’immigrazione.

 

04/03/2015 - 13:57

“L’ennesima tragedia oggi nelle acque del Canale di Sicilia ci costringe a contare ancora dieci vittime mentre tra le persone salvate vi sono molte donne e bambini. Noi parlamentari italiani diciamo basta a questo lungo elenco di morte e rinnoviamo la richiesta di incontrare urgentemente i rappresentanti della Commissione europea perché non possiamo sentire solo su di noi il peso di questa responsabilità e di questa inspiegabile indifferenza europea che ci porta, ancora una volta, a contare le vittime nel Mediterraneo. È evidente che, di fronte al caos libico, dobbiamo trovare un giusto equilibrio tra la sicurezza nazionale e la salvaguardia di un diritto fondamentale qual è la tutela di chi è in fuga dalla guerra e dalle persecuzioni. L’appello a Bruxelles è stato lanciato dall’intergruppo parlamentare sull’immigrazione composto da oltre cento deputati e senatori di tutti i gruppi politici a seguito delle recenti tragedie a largo di Lampedusa”.

Lo ha detto Khalid Chaouki, deputato del PD e coordinatore intergruppo immigrazione.

 

03/03/2015 - 15:00

Quanto avvenuto ieri sera nella trasmissione Piazza Pulita è ripugnante. Le dichiarazioni dell’eurodeputato della Lega Nord Gianluca Buonanno contro la comunità Rom sono un’incitazione all’odio che condanniamo senza se e senza ma. Ripetere più volte che "zingari sono la feccia della società", criminalizzando così un’intera comunità, tra gli applausi del pubblico, è cosa gravissima e inaccettabile in un Paese civile.

La deriva fascio-leghista di Matteo Salvini non può trovare cittadinanza nei mezzi d'informazione sdoganando parole di odio che furono le basi propagandistiche durante il periodo nero del nazi-fascismo. L’Ufficio nazionale antidiscriminazione razziali ha già segnalato il gravissimo fatto all’Agcom e alle autorità competenti. Noi depositeremo un’interrogazione urgente per fare luce sulla vicenda e verificare se la vergognosa uscita propagandistica dell’eurodeputato costituisca esortazione all’odio razziale in violazione della legge Mancino. Lo afferma Khalid Chaouki, deputato del Pd e coordinatore intergruppo immigrazione.

 

Pagine