24/02/2015 - 18:45

“E’ positivo che l’operazione Triton sia stata rafforzata di ben 15 milioni di euro, annunciati nei giorni scorsi e che la Libia sia al centro dell’agenda politica europea, come dimostra l’incontro bilaterale di oggi tra il Presidente Matteo Renzi e Francois Hollande. E’ una prova dell’impegno dell’Italia nel sensibilizzare le cancellerie europee rispetto alle questioni nel Mediterraneo. Rimane prioritario il salvataggio di vite umane e, contemporaneamente, occorre lavorare intensamente per una soluzione politica del conflitto libico. Perciò sosteniamo con convinzione il pressing del governo in Europa e alle Nazioni Unite, augurandoci che ci sarà la massima convergenza del nostro Parlamento e che finalmente si smetta di strumentalizzare queste materie”.

Così Khalid Chaouki, deputato PD e coordinatore dell’Intergruppo sull’ Immigrazione.

 

18/02/2015 - 13:37

Chaouki unico ospite Italiano al Vertice anti Isis alla Casa Bianca

"Sono particolarmente onorato di essere stato invitato al vertice contro il radicalismo violento promosso dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama alla Casa Bianca per oggi e domani". Così annuncia la sua partecipazione Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore dell'Intergruppo parlamentare immigrazione, unico ospite italiano a Washington. Il nostro obiettivo sarà quello di riformulare una nuova strategia globale contro la propaganda estremista - dichiara Chaouki - a partire dalla costruzione di una vasta coalizione tra i giovani e società civile di tutto il mondo contro le barbarie dell'Isis e di tutti i gruppi radicali. Non possiamo più solo indignarci dopo aver visto le atrocità su internet, - spiega da Washington il deputato dem - ma abbiamo il dovere di reagire, governo e popoli insieme, per rilanciare un modello di mondo basato sulla pace e sul rispetto assoluto della vita e della dignità umana".

"Chiederò al Presidente Obama di recuperare lo spirito del discorso del Cairo pronunciato davanti ai giovani musulmani di tutto il mondo - conclude Chaouki- e di credere più di quel che si è fatto sulla forte volontà dei giovani nel mondo arabo-islamico di costruirsi un futuro lontano dai fanatismi, in armonia con l'Occidente".

 

11/02/2015 - 19:07

Domani riunione straordinaria Intergruppo parlamentare

“Di fronte a questa immane tragedia ho convocato per domani una riunione straordinaria dell’Intergruppo parlamentare sull’immigrazione per sollecitare le Istituzioni europee, in particolar modo la Commissione, affinché intervenga in maniera celere e ristabilisca lo spirito di Mare Nostrum. Quanto è accaduto nel Mar di Sicilia è la testimonianza del fallimento di Triton ed è frutto, purtroppo, dell’ipocrisia di alcuni Governi europei che hanno barattato la salvaguardia della vita umana per risparmiare qualche euro. Tutto questo è inaccettabile, serve una Mare Nostrum Europea che coinvolga tutti gli Stati membri a partecipare con mezzi e risorse  ad una politica migratoria che tenga conto dei problemi epocali di fronte ai quali ci troviamo.  Auspichiamo che l’intervento dell’Europa sia quanto più prossimo e risolutivo”.

Così Khalid Chaouki, responsabile Pd dell’Intergruppo parlamentare sull’Immigrazione.

 

09/02/2015 - 15:32

“Apprendiamo con dolore che sette migranti sono morti di freddo stanotte nel tentativo disperato di raggiungere le nostre coste: è l’ennesima, insopportabile tragedia. Non possiamo rischiare di tornare alla fase dei cadaveri nel Mediterraneo. Al di là dei nomi che si danno alle missioni, la priorità resta sempre la salvaguardia della vita umana, resa ancora più stringente dai conflitti terribili in Libia e in tutta l’area del Medioriente. Facciamo ancora una volta appello all’Europa, affinchè intervenga e non lasci sola l’Italia “.

 

19/12/2014 - 15:52

Rinnoviamo l'appello al Viminale per provvedere urgentemente nella tutela dei richiedenti asilo ospiti dello Sprar di Paestum che, coraggiosamente hanno denunciato lo stato di degrado in cui si trovano e le minacce subite da parte dei gestori dell'Hotel Engels.
Nel pieno rispetto delle indagini da parte della Magistratura e delle Autorità competenti, crediamo sia prioritario garantire l'incolumità dei rifugiati assicurando l'immediato trasferimenti in altra struttura.
Confidiamo nella sensibilità e attenzione de Ministro degli Interni Angelino Alfano, al quale abbiamo indirizzato un'interrogazione parlamentare sottoscritta da numerosi colleghi. Così Khalid Chaouki, deputato Pd, coordinatore intergruppo immigrazione.

 

17/12/2014 - 13:38

"Troviamo stucchevole la propensione del Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro a rilasciare interviste quotidiane sul possibile scioglimento del Comune di Roma, quando dovrebbe, per senso di responsabilità, chiarire a tutti i cittadini qual è stato il suo ruolo durante gli anni dell'amministrazione Alemanno in materia di gestione della cosiddetta ‘emergenza rom’, oltre alla gestione e dovere di controllo su gare d'appalto e gestione dei centri dedicati all'accoglienza dei rifugiati". Lo dichiara Khalid Chaouki, deputato Pd e Coordinatore dell'Intergruppo parlamentare immigrazione.

"Ricordiamo, per chi avesse perso la memoria - prosegue Chaouki - che il Prefetto Pecoraro venne nominato dal Governo Berlusconi il 30 maggio 2008 Commissario delegato per il superamento dell'emergenza Rom per la regione Lazio e la città di Roma. Una gestione secondo procedure d'emergenza, concordata con l'allora ministro dell'interno Roberto Maroni e il sindaco Gianni Alemanno, in deroga a tutte le procedure ordinarie e successivamente bocciata nel suo complesso da una sentenza del Consiglio di Stato per ‘carenza dei presupposti di fatto idonei a legittimare una declaratoria di emergenza’".

"Invece di ergersi a castigatore pubblico del sindaco Ignazio Marino, vero argine a Mafia Capitale come emerso dalle intercettazioni - conclude Chaouki - il Prefetto di Roma farebbe bene a lavorare in silenzio nella sua importante opera di verifica interna al Campidoglio e magari anche a spiegarci come sia potuto accadere che durante la sua gestione siano potute verificarsi speculazioni milionarie gestite da bande criminali e mafiose ai danni della dignità di rom, rifugiati e tutti i cittadini romani".

 

17/12/2014 - 11:20

Parlamentari di Forza Italia assenti all’audizione di Gentiloni e Pinotti

“Sorprende che il senatore Gasparri attacchi i ministri Gentiloni e Pinotti sulla vicenda dei Marò e continui a polemizzare a livello mediatico quando dovrebbe scusarsi di fronte all’opinione pubblica per la scarsa attenzione che il suo gruppo ha dato all’appuntamento in commissione, visto che la quasi totalità dei suoi parlamentari erano assenti”.

Lo ha detto Chaouki Khalid, deputato del Pd in commissione Esteri.  

 

15/12/2014 - 18:45

Depositata interrogazione su minacce

“Esprimiamo massima solidarietà al giovane assessore al Commercio e vicepresidente del Primo Municipio di Roma Jacopo Emiliani Pescetelli, che è stato minacciato da alcuni commercianti del centro per aver fatto rispettare la direttiva della sovraintendenza di Stato che chiedeva di diminuire il numero delle postazioni per ambulanti a Piazza Navona. Chiediamo al ministro dell’Interno Angelino Alfano di prendere immediati provvedimenti al fine di evitate che la situazione possa degenerare ai danni di Jacopo Emiliani Pescetelli e di tutti coloro che, membri delle istituzioni, si adoperano per ristabilire la legalità e garantire il rispetto delle regole”. Così Khalid Chaouki, deputato del Pd che ha depositato un’interrogazione parlamentare sottoscritta da diversi deputati romani a partire dal presidente e neo commissario del Partito Democratico di Roma Matteo Orfini.

“La città di Roma deve essere restituita alla legalità in tutto e per tutto, e la lotta alle irregolarità passa anche da gesti come questo: la piazza emblema del Natale romano deve essere liberata dal degrado rappresentato da questo mercanteggiare di concessioni per diventare il simbolo di una città che finalmente può cambiare. Il nostro massimo sostegno al lavoro dell’amministrazione comunale e al sindaco Ignazio Marino, impegnato nella difficile sfida di recuperare la Capitale d’Italia alla legalità.”

 

05/12/2014 - 19:12

“Domani Matteo Salvini avrà modo di spiegare la differenza tra la Commissione d’inchiesta parlamentare sull'accoglienza degli immigrati proposta dal suo capogruppo Massimiliano Fedriga e quella già approvata alla Camera lo scorso 17 novembre, nonostante l’ostruzionismo della Lega e il loro voto contrario. Certo la coerenza non è il punto forte della Lega Nord”. Lo dichiara Khalid Chaouki, deputato PD, coordinatore intergruppo immigrazione, che domani parteciperà al dibattito con Matteo Salvini alla festa invernale del Carroccio. “Mentre il 17 novembre, per bocca del leader Matteo Salvini, dichiarava ridicola la commissione d'inchiesta votata dal Parlamento italiano, ora, che l’intuizione del Partito Democratico si è rivelata drammaticamente giusta, il capogruppo alla Camera Massimiliano Fedriga chiede di istituire una commissione d’inchiesta parlamentare sulla gestione dell'assistenza agli immigrati. Ci chiediamo con seria preoccupazione se dobbiamo dare retta a Matteo Salvini o a Massimiliano Fedriga?”

 

24/11/2014 - 15:28

Auguri di buon lavoro ai neo presidenti democratici di Emilia Romagna e Calabria. Gli elettori hanno scelto la via della concretezza e del buon governo a scapito della inutile e pretestuosa propaganda che vuole associare tutti i mali dell'Italia a immigrati e rifugiati. Matteo Salvini eviti di reclamare uno pseudo successo, la crescita della Lega Nord fa parte di un vecchio film che ha visto prima il Movimento di Beppe Grillo, altro populista, salire e crollare clamorosamente per assenza di proposte e una miriade di slogan senza fondamento.

Di fronte a una scelta netta tra una politica che, con responsabilità, cerca di risolvere i problemi e chi urla e alimenta solo paure e razzismi, i cittadini stanno dalla parte del buon governo. Salvini se ne faccia una ragione e arrivederci alla prossima fermata.

 

21/11/2014 - 16:42

"Esprimo sdegno per la macabra protesta messa in atto ad Ostia da Forza Nuova contro il centro di accoglienza dell'Infernetto". Così in una nota Khalid Chaouki deputato e Responsabile Immigrazione PD Roma, il quale aggiunge: "L'utilizzo di fantocci impiccati da parte degli attivisti di Forza Nuova, dimostra l'incapacità politica di un partito alimentato da odio, violenza e deprecabili gesti fascisti che non possiamo più accettare. L'Italia deve emarginare con fermezza certe azioni degne di Paesi sotto regime, solo ristabilendo il dialogo e la tolleranza si potranno affrontare le criticità emerse in alcuni territori di Roma. Un esempio è stato dato dallo stesso Sindaco Marino nell'incontro avvenuto tra la rappresentanza di cittadini del quartiere ed i minori ospitati nel centro dell'Infernetto" conclude Chaouki.

"Forza Nuova è un movimento che nelle sue azioni politiche è bene che tenga presente la legge 20 giugno 1952, n. 645 la c.d. Legge Scelba che prevede come reato l'apologia del fascismo: il nostro Paese, democratico e civile, non ha bisogno di certe becere sceneggiate animate da odio e razzismo."

 

19/11/2014 - 14:44

“Il ministro degli Interni Angelino Alfano intervenga con urgenza per tutelare tutti i cittadini dall’infiltrazione dei gruppi di estrema destra che, in questi ultimi giorni, gettano benzina sul fuoco dei conflitti, attraverso striscioni e slogan di chiara matrice neofascista.

Hanno fatto bene gli abitanti di Tor Sapienza a respingere i goffi tentativi di alcuni esponenti di partiti politici, a partire dalla Lega Nord, che cercano disperatamente di raccattare voti sulla pelle di famiglie costrette a vivere quotidianamente la marginalità.

Crediamo sia urgente trovare una risposta equilibrata che non contrapponga i diritti dei cittadini a vivere dignitosamente e nella legalità, e il diritto di chi fugge oggi dalle persecuzioni e dalle guerre a trovare sicurezza e accoglienza”. Così Khalid Chaouki, deputato Pd, coordinatore intergruppo immigrazione.

 

18/11/2014 - 15:42

“Esprimo apprezzamento per quanto approvato ieri dall’Aula della Camera che, a maggioranza schiacciante -348 voti favorevoli contro 59 contrari- ha deciso di dare vita ad una Commissione d’inchiesta sul sistema di accoglienza e di identificazione dei migranti e dei rifugiati in Italia. Un passo importante verso la legalità e per la tutela della dignità di tutti, immigrati, cittadini italiani e volontari dei centri di accoglienza. La commissione rappresenta una risposta fattiva alla domanda di sicurezza e legalità che proviene in questi ultimi giorni in particolare dalle periferie d’Italia, Roma e Tor Sapienza in primis, ma anche Bologna e Milano; sono queste infatti le aree dove più spesso vengono collocati questi centri. Controllare la qualità dell’accoglienza e garantire ad ospiti e residenti una buona qualità della vita è la strada maestra per prevenire disordini sociali e per scardinare quel pericoloso meccanismo di odio verso i più deboli, di guerra tra i poveri che vede trionfare solo il malessere e la violenza”.

Così Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore intergruppo immigrazione.

 

13/11/2014 - 16:36

"Dopo i disordini a Tor Sapienza, stasera torneremo con gli amministratori locali in quell'area della periferia romana per ascoltare le legittime preoccupazioni e richieste dei cittadini e delle associazioni e trovare insieme risposte concrete contro il degrado e per favorire una pacifica convivenza tra italiani e immigrati".

Così dichiara Khalid Chaouki, deputato Pd e coordinatore dell'Intergruppo parlamentare immigrazione.

"Non rimaniamo in silenzio di fronte a chi tenta con affanno e in modo irresponsabile di alimentare una generica e pericolosa caccia al profugo – prosegue Chaouki – mentre dobbiamo con chiarezza pretendere il diritto alla sicurezza e difendere il valore della legalità per tutti.

Certo, chi oggi urla e prepara ridicole sfilate elettorali sulla pelle dei cittadini in difficoltà dovrebbe ricordarsi che la città di Roma è stata governata per cinque anni da un signore di nome Gianni Alemanno, così come le politiche dell'immigrazione sono state gestite da un altro signore di nome Roberto Maroni per altri quattro anni. In entrambi i casi abbiamo assistito solo a slogan carichi di demagogia e risultati fallimentari di cui oggi continuiamo a pagare il prezzo".
"Si eviti quindi di soffiare sul fuoco della disperazione – conclude il deputato Dem – lavorando concretamente per superare le situazioni difficili nelle nostre periferie e richiamando tutte le istituzioni alle loro responsabilità".
L'assemblea pubblica "Legalità e sicurezza" si terrà questa sera alle 18.00 nel Circolo Pd di Torpignattara (Via di Torpignattara, 97). Interverranno Khalid Chaouki, deputato Pd insieme all'Assessore alle periferie del Comune di Roma Paolo Masini e al Presidente del V Municipio Giammarco Palmieri.

 

12/11/2014 - 13:55

“I disordini di Tor Sapienza devono preoccuparci, dobbiamo pretendere da tutti un grande senso di responsabilità, evitando di soffiare sul fuoco di un disagio sociale sempre più profondo nelle periferie della Capitale.

La nostra piena condanna verso chiunque adotti metodi violenti per manifestare anche legittime rivendicazioni e, al contempo, faccio un appello accorato a tutti i partiti e movimenti politici a non strumentalizzare situazioni di grande disagio per alimentare nuove guerre tra poveri, cercando facili consensi sulla pelle dei nuovi emarginati.

Ribadiamo il nostro pieno sostegno agli amministratori locali e alle associazioni impegnate sui territori e sollecitiamo nuovamente il Sindaco di Roma ad intervenire urgentemente, senza ulteriori ritardi, per trovare risposte condivise sul fronte di una accoglienza sostenibile dei profughi e per una attenzione maggiore ai temi del degrado e sicurezza nelle periferie.

Khalid Chaouki, deputato PD, responsabile immigrazione PD Roma, coordinatore intergruppo parlamentare immigrazione

Pagine