03/08/2015 - 15:18

“Più trasparenza, più efficienza e più sicurezza per un rinnovato sistema di sicurezza sociale”. Lo dice Luigi Taranto, deputato del Pd in commissione Attività produttive, commentando l’approvazione degli emendamenti in materia di fondi pensione durante l’esame del ddl concorrenza in commissione.

“Il significato complessivo degli emendamenti in materia di fondi pensione, approvati dalla commissione Finanze e dalla commissione Attività Produttive nel corso dell'esame del disegno di legge annuale per il mercato e la concorrenza, è duplice: per un verso, il riconoscimento della centralità dell’esperienza dei fondi di matrice contrattuale ai fini della costruzione del cosiddetto ‘secondo pilastro’ del sistema previdenziale ha portato alla soppressione delle disposizioni in materia di portabilità del contributo datoriale; per altro aspetto, il riconoscimento del ruolo delle forme pensionistiche complementari ha condotto alla delineazione della prospettiva di un loro complessivo processo di riforma. Un processo di riforma che, sotto il profilo del metodo, muove correttamente dalla consultazione delle parti sociali e degli esperti in materia previdenziale per la definizione di linee guida per l'attività dei fondi, nonché per l'individuazione delle loro soglie patrimoniali minime e delle procedure di aggregazione finalizzate ad aumentare il livello medio delle consistenze ed a ridurre costi di gestione e rischi”.

12/06/2015 - 14:36

“Chiediamo al governo di valorizzare lo strumento dei contratti di rete, cui aderiscono circa 9 mila imprese. Oggi infatti assistiamo ad una progressiva accelerazione del fenomeno reti: circa il 45 per cento delle imprese italiane in rete si trova in Lombardia, Emilia Romagna e Toscana, mentre l'Abruzzo – con lo 0,46 per cento delle imprese regionali in rete – risulta la regione più attiva. Inoltre le imprese manifatturiere in rete presentano molto spesso – secondo l'analisi dell’Osservatorio Intesa-Sanpaolo Mediocredito Italiano – un miglior posizionamento competitivo rispetto alle imprese non coinvolte in contratti di rete. Dobbiamo supportare politiche di innovazione ed internazionalizzazione delle PMI, con particolare riferimento alle opportunità di finanziamento di tali politiche nel ciclo di programmazione 2014-2020 dei fondi europei e nei programmi COSME e Horizon 2020, per far crescere le nostre imprese e le reti di imprese ed agevolare la collaborazione tra reti, università ed enti pubblici di ricerca. Sarebbe opportuno anche promuovere la diffusione e il trasferimento delle esperienze delle reti green e dei cluster tecnologici intesi come aggregazioni organizzate di imprese, università, altre istituzioni pubbliche o private di ricerca. Chiediamo infine che vi sia un coordinamento permanente tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, e le associazioni imprenditoriali e il sistema bancario nonché la possibilità dell'istituzione di un fondo con finalità di integrazione di finanziamenti regionali, riservato ad imprese aderenti a contratti di rete multiregionali e che – pur presentando gli altri requisiti richiesti in sede di bandi – non abbiano però sede nei territori delle regioni di emissione di detti finanziamenti”. Lo dichiara Luigi Taranto deputato del Pd.

 

05/03/2015 - 19:22

Grosseto ospiterà un convegno nazionale sulle prospettive del turismo, organizzato dal gruppo parlamentare Pd della Camera dei deputati. L’appuntamento – Il ruolo del turismo per la crescita e il lavoro – è per sabato 7 marzo alle 9.30 nella sala del centro sociale della Fondazione Il Sole, in Viale Uranio 40.

Nell’occasione si discuterà del ruolo del turismo nella nostra economia e delle strategie nazionali da adottare dopo l’approvazione della “Legge Art bonus”.

Interverranno al convegno: il sindaco della città Emilio Bonifazi; i deputati Gianluca Benamati, Luca Sani e Luigi Taranto; il coordinatore nazionale dell’area turismo di Confcommercio, Alberto Corti; il presidente nazionale di AssoHotel (Confesercenti), Filippo Donati: Andrea Giannetti, del Consiglio nazionale di Federturismo (Confindustria) e Giovanni Lolli, coordinatore degli assessori regionali del turismo.

 

14/01/2015 - 12:37

"E' importante la conferma dell'impegno del Governo al supporto dei processi di formazione e riqualificazione e all'attrazione di ulteriori investimenti produttivi, nonché al costante monitoraggio degli sviluppi della crisi industriale di Termini Imerese per il rispetto della tempistica di avanzamento del progetto industriale e del piano di sviluppo dell'occupazione. Il primo incontro di verifica - previsto per il prossimo mese di marzo - si annuncia, da questo punto di vista, particolarmente importante". Lo ha dichiarato il deputato del Pd, Luigi Taranto, in riferimento alla risposta del viceministro dello Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, alla sua interrogazione sulle prospettive di riavvio dell'attività produttiva per l'ex stabilimento FIAT di Termini Imerese.

"Nella risposta - ha proseguito Taranto - sono state richiamate le linee di fondo del progetto per la reindustrializzazione e la ricollocazione delle maestranze".

"Capisaldi del progetto sono la ripresa produttiva del settore automotive e il piano di rientro di tutti i lavoratori ancora in forza presso FIAT e PCMA; il programma di formazione e riqualificazione professionale a partire dai primi mesi di quest'anno; investimenti in beni materiali ed immateriali, anche tenendo conto delle attività e delle competenze del sistema universitario siciliano; il ricorso agli ammortizzatori sociali rispetto alla tempistica attuativa del progetto BLUTEC; il tavolo di concertazione presso l'Assessorato al Lavoro della Regione Siciliana per la tutela del reddito dei lavoratori dell'indotto", ha concluso Taranto.

 

26/11/2014 - 16:47

Dall'indagine Confcommercio-Eurisko, presentata oggi, emerge anzitutto la conferma di quanto risulti insidiosa l'azione della criminalità nei confronti del circuito legale dell'economia. Una sfida, anzi, tanto più insidiosa nel tempo della crisi del tessuto economico e produttivo più lunga e più profonda della storia repubblicana. Così non sorprende che un'impresa su due del campione analizzato ritenga peggiorato il livello di sicurezza e che il dato si presenti particolarmente marcato nelle grandi aree urbane del Mezzogiorno, ove sono più acuti i rischi di desertificazione produttiva denunciati dalla Svimez". Lo dichiara il deputato del Pd della commissione Attività Produttive e Commercio della Camera, Luigi Taranto, a proposito del rapporto Gfk-Eurisko presentato questa mattina da Confcommercio in occasione della giornata nazionale sulla Legalità.

"Vi è l'insidia quotidiana dei furti e delle rapine - aggiunge Taranto -. Ma le imprese avvertono in particolare la sfida della criminalità organizzata. La sfida del racket delle estorsioni e dell'usura, che si fanno anche strumento per l'acquisizione del progressivo controllo da parte della criminalità di attività economiche legali. La sfida dell'abusivismo e del circuito della contraffazione".

"Tutto ciò conferma, una volta di più, la necessità di mantenere elevato il livello di guardia ed ancora conferma che tutela della legalità e prevenzione e contrasto della sfida criminale vanno costantemente rafforzate attraverso la trama fitta della collaborazione tra imprese, associazioni, forze dell'ordine e magistratura", conclude il deputato.

 

21/11/2014 - 14:57

"L’approvazione delle modifiche del Partito Democratico al disegno di legge di stabilità per il 2015 per il rifinanziamento della Sabatini-bis costituisce un importante contributo al rafforzamento della spinta alla crescita complessivamente espresso dalle disposizioni di bilancio". Lo dichiarano Gianluca Benamati, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive, primo firmatario dell’emendamento per il rifinanziamento della Sabatini-bis approvato dalla commissione Bilancio, e Luigi Taranto relatore per la commissione Attività produttive alla legge di stabilità.

"Si trattava infatti – spiegano Benamati e Taranto – di un emendamento che recepiva punti qualificanti del parere espresso dalla commissione Attività Produttive in riferimento alla manovra di bilancio e la cui approvazione consentirà ora di sostenere, attraverso il rifinanziamento della Sabatini-bis, gli investimenti interni in beni strumentali a tutto vantaggio della domanda interna e della maggiore competitività e produttività delle imprese italiane”.

"Si tratta, insomma, di scelte concrete e con tempestive ricadute operative per accompagnare l'impegno quotidiano dell'Italia del lavoro, della produzione e della ricerca nel mercato nazionale e in sede internazionale", concludono i parlamentari Pd.