28/08/2017 - 14:30

“Matteo Salvini, sempre pronto ad esternare, questa volta resta in silenzio di fronte alle parole di odio espresse dall’esponente di Noi con Salvini”. “Siorini non ha espresso una opinione, seppur discutibile, ma, con le sue affermazioni, ha superato il limite arrivando ad istigare allo stupro della Presidente della Camera e di tutte le donne del Pd. Nessun fraintendimento dunque”.
- così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, in merito a quanto scritto su Facebook il segretario cittadino di San Giovanni Rotondo (Foggia) di Noi con Salvini, Saverio Siorini.
“Il segretario cittadino di San Giovanni Rotondo ha tentato più che maldestramente di fare un passo indietro, ma nulla può giustificare l’istigazione deliberata alla violenza sulle donne. Nel nostro Paese, purtroppo,- sottolinea la deputata Dem - siamo ancora costretti a contare le vittime di abusi, di violenze sessuali e di femminicidi, e, nella maggior parte dei casi, gli autori sono parenti, mariti o fidanzati, e non stranieri venuti da lontano”.
“Siorini è un incosciente ad incitare alla violenza e alla rabbia, ma non mi stupisce: l’odio instillato quotidianamente da Matteo Salvini genera mostri. È arrivato il momento che il segretario federale della Lega Nord chieda scusa, alle donne e a tutti  i cittadini, e smetta di diffondere paura, odio e violenza: i suoi interessi elettorali – conclude Di Salvo - rischiano di farci sprofondare nel sonno della ragione ed avere conseguenze tragiche”.

28/08/2017 - 12:17

“Il dato diffuso oggi dall’Istat, che registra una fiducia di consumatori ed imprese al top da dieci anni a questa parte, è un segnale inequivocabile. Da una parte, segnala senza ormai più dubbi che il Paese è fuori dalla crisi economica e, dall’altro, indica che le riforme dei governi Renzi e Gentiloni sostenute dal Partito democratico funzionano. Del resto, questa ulteriore conferma sul clima economico e su quello personale delle cittadine e dei cittadini si inserisce in un contesto già positivo suggerito dai principali indicatori, dalla crescita del Pil e dell’occupazione, all’aumento dei consumi, dal picco delle esportazioni al rafforzamento di tutto il mercato interno. Occorre proseguire in questa direzione anche nella prossima Legge di Bilancio con scelte che favoriscano e incentivino l’occupazione dei giovani e delle donne, sostengano le persone più fragili e rafforzino le politiche per gli investimenti pubblici e privati”.

Così la deputata Dem Titti Di Salvo, Vicepresidente del Gruppo Pd della Camera.

14/08/2017 - 16:08
 Alla presidente Boldrini tutta la nostra solidarietà

“Ha fatto bene la Presidente della Camera a decidere di denunciare l'aggressione continua nei suoi confronti che corre sui social. Non solo per la violenza insopportabile dei toni e dei modi di quell'aggressione, sessista e fascista. Ha fatto bene perché in questo modo dice a tutti che non ci si può rassegnare a tanto odio e tanta violenza come fosse un effetto collaterale inevitabile della rete a cui non ci si può sottrarre. E ha fatto bene perché ci dice anche che quella violenza non solo non va subita ma non va neppure sottovalutata. Alla presidente Boldrini tutta la solidarietà e l'affetto del gruppo Pd alla Camera".

Lo ha detto Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati Pd.  

 
31/07/2017 - 13:45

Donne e giovani sono il traino per una ripresa reale e consistente per il Paese. I dati sull’occupazione, ma anche l’aumento del Pil superiore alle aspettative, evidenziano un percorso riformatore che sta dando i suoi frutti e che viene sostenuto da una vera e propria rivoluzione culturale in ambito occupazionale.
- Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico e responsabile del dipartimento mamme, commenta i dati Istat sull’occupazione -
“Aumenta l’occupazione giovanile e quella femminile, che tocca il suo massimo dal 1977, quindi proprio per chi, più di altri, è stato tenuto fuori dal mondo del lavoro durante la crisi. Incrementare l’occupazione dei più giovani e delle donne – sottolinea la deputata Dem - vuol dire ridare speranza e futuro all’Italia, riguarda la capacità di garantire uno sviluppo sano del Paese e la possibilità di uscire dalla crisi in modo permanente”.
“Superare il gender gap e promuovere l’occupazione femminile non è solo una scelta democratica, ma è garanzia per le politiche di sviluppo economico. Ora – conclude Di Salvo - si deve andare avanti con interventi per l'occupazione femminile e misure per conciliare e condividere responsabilità genitoriali in modo non si debba scegliere più tra maternità e lavoro. L’impegno del governo e del Partito Democratico è già in campo”.

24/07/2017 - 11:35

 Lunedì 24 luglio ore 14 Sala del Refettorio

Lunedì 24 luglio alle ore 14 si terrà il convegno “Maternità libera scelta? Un Paese per donne e per uomini” organizzato dal gruppo del Pd alla Camera presso la sala del Refettorio, Palazzo san Macuto, via del Seminario a Roma.

Dopo i saluti del presidente dei deputati Pd Ettore Rosato e la relazione introduttiva di Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati dem, alle ore 15 si terrà la prima sessione sul tema “Maternità libera scelta? Le proposte” a cui seguirà alle 16,15 la seconda sessione “Maternità libera scelta? Parliamone”.

05/07/2017 - 17:01

“Che sindaco può essere uno che definisce lo stupro di gruppo di una ragazzina una ‘bambinata’? Un sindaco dimissionario. Punto”.

Così la deputata Dem Titti Di Salvo, vicepresidente del Gruppo Pd, commenta in un post sul suo profilo Twitter le parole di Michele Palummo, sindaco di Pimonte.

23/06/2017 - 14:26

“L’Italia sta uscendo dalla crisi e lo fa attraverso l’aumento dell’occupazione”.

- Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando i dati dell’osservatorio Inps sull’occupazione e il precariato -

“Il nostro Paese è in ripresa non solo economicamente, come confermano i dati Istat sul Pil, ma anche con  un mercato del lavoro che sta crescendo come mai era capitato negli ultimi anni. Nei primi mesi dell’anno – sottolinea la deputata Dem - il saldo tra assunzioni e cessazioni è fortemente positivo, pari a 559.000 nuovi posti di lavoro, in aumento rispetto agli anni precedenti, a conferma che la ripresa è costante e che le riforme di Renzi e Gentiloni stanno dando frutti sempre più “evidenti.”

Buone notizie che sono un invito ad andare avanti – conclude Di Salvo - per continuare a risolvere i problemi ancora in campo, puntando sull’inclusione delle donne e dei giovani nel mondo del lavoro e sul superamento della precarietà”.
 

21/06/2017 - 13:17

“Non tutti i lavori sono uguali. Per questo è giusto andare in pensione prima quando si fa un lavoro manuale, faticoso o di cura delle persone disabili. È questo il cuore delle nuove regole dell'Ape sociale e per i lavoratori precoci che consentiranno a moltissime persone di lasciare il lavoro prima e che hanno suscitato un boom immediato di domande: più di 10mila in pochi giorni a dimostrazione dell'attesa che le aveva precedute. Ed è questo il principio nuovo e moderno che ha guidato le modifiche alla riforma Fornero contenute nella legge di Bilancio e testardamente volute dal governo Renzi insieme alle altre misure di giustizia previdenziale: l’aumento della no tax area per i pensionati, la gratuità del cumulo dei contributi e l’aumento delle pensioni più basse. Continua oggi l'impegno del Partito democratico in questa direzione per dare una pensione di garanzia ai giovani e il riconoscimento previdenziale ai lavori di cura”.

Lo ha detto Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati Pd.

17/06/2017 - 18:50

"In dodici mesi la sindaca è passata dalla luna di miele al divorzio, tanto è servito ai romani che ancora avevano qualche dubbio per prendere coscienza dell'incapacità amministrativa del movimento 5stelle".  Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, ha commentato il sondaggio sul calo di consensi della sindaca di Roma Virginia Raggi.

"Era prevedibile che quasi il 70% dei cittadini bocciasse l'attività della sindaca a Roma: non si può non vedere a che livello di degrado è arrivata la Capitale. Ora il M5s insegue la destra e la lega nella ricerca del consenso, ma - conclude Di Salvo - non servirà a celare l'inettitudine della sua amministrazione".

15/06/2017 - 15:15

"Dalle legge di bilancio dei #millegiorni un aiuto concreto per i pensionati che hanno meno. Una mensilità in più. Avanti, insieme".

Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, in merito all'aumento e all'estensione della quattordicesima per i pensionati.

09/06/2017 - 13:06

“Aumentano gli occupati, cala il tasso di disoccupazione e diminuiscono gli inattivi. Questi sono fatti, che parlano della vita di donne e uomini e disegnano un Paese in ripresa, non parole. Nel primo trimestre di quest’anno non solo l’occupazione è aumentata in modo considerevole, segnando una tendenza positiva mai interrotta, ma è stata rilevata anche una crescita del Pil superiore alle attese. È evidente che le riforme introdotte durante il governo Renzi e portate avanti con l’esecutivo Gentiloni danno frutti sempre più evidenti.”

Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commenta i dati Istat sul mercato del lavoro .

“Tra i dati diffusi dall’Istituto di Statistica è da sottolineare la continua diminuzione degli inattivi, cioè di tutti coloro che non sono occupati e non cercano lavoro. Questo elemento – spiega la deputata Dem - mostra che viene superato lo stato di scoraggiamento e c’è una ripresa che parte dai singoli cittadini e non solo dai dati economici. Un ulteriore segnale positivo riguarda il tasso di disoccupazione dei giovani che scende, mostrando che il corso intrapreso è efficace e che bisogna continuare con misure rivolte a occupazione  femminile e giovanile. La strada giusta è stata imboccata, - conclude Di Salvo - l’impegno del Partito Democratico e del governo va avanti”.

05/06/2017 - 19:05

Norma antidiscriminatoria dà qualità alla democrazia

"Oggi in Commissione Affari Costituzionale è stata scritta una pagina importante: questa Legge elettorale è il frutto di una intesa tra le forze politiche maggiori, risponde all' esigenza  avanzata dal Presidente della repubblica di dotare il paese di una legge elettorale omogenea e mette uomini e donne nelle condizioni di avere adeguata  rappresentanza”. Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, ha commentato il via libera alla legge elettorale in I Commissione -

“Viene introdotta la norma antidiscriminatoria nei listini e nei collegi, oltre all'alternanza uomo/ donna nelle candidature dei listini: una norma antidiscriminatoria – spiega la deputata Dem - e non quote rosa, perché nessun genere può essere presente  per più del 60% o per meno del 40%.

“Un risultato importante, che da' qualità alla democrazia,  per il quale il partito democratico quello che ha eletto il maggior numero di deputate, è impegnato da tempo e che – conclude Di Salvo - presto  diventerà legge dello Stato garantendo il rispetto costituzionale dell’uguaglianza di accesso alle cariche elettive”

01/06/2017 - 17:34

Libro dei sogni di Di Maio è già scritto

“100 giorni di governo a 5 stelle per non fare nulla. È quello che Luigi Di Maio prospetta agli italiani parlando delle priorità di un possibile governo pentastellato”. Così Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commenta le priorità del vicepresidente della Camera per un governo  a 5 stelle.

“Il cavallo di battaglia del leader a 5stelle è il reddito di cittadinanza, di cui non si conoscono le coperture, se non per anticipazioni su una tantum che, di certo, non possono coprire i 20 miliardi di euro l'anno necessari per la misura che, oltretutto, è proprio un altra cosa dal diritto al lavoro. La sbandierata lotta alla corruzione sarà poi una novità, ma solo per il m5s che – spiega la deputata Dem - votò contro la legge presentata dal Partito Democratico per reintrodurre il falso in bilancio e inasprire le pene per i reati di corruzione, concussione, peculato, associazione mafiosa”.

“Il vicepresidente della Camera – prosegue Di Salvo - indica tra le priorità l’abolizione di equitalia e degli studi di settore. Evidentemente deve essersi distratto quando è stato approvato il decreto fiscale che, tra le misure previste, conteneva proprio l’abolizione di Equitalia e degli studi di settore”.  

“Di Maio indica poi il taglio dell’Irap, ma – sottolinea la vicecapogruppo - il taglio per le imprese è già avvenuto, finanziato con l’aumento del prelievo sulle rendite finanziarie, e quella agricola è già stata cancellata. Il premier in pectore pentastellato propone anche l’avvio di un programma di conversione verso le energie rinnovabili, dimenticando forse che l’Italia, con il 40% di energia elettrica prodotta da rinnovabili, è prima tra i grandi Paesi europei  e con l’8% di energia elettrica da fotovoltaico è prima nel mondo. Ancora una volta dai 5 stelle arrivano solo parole a vuoto – conclude Di Salvo - il libro dei sogni di Di Maio è già stato scritto”.

31/05/2017 - 12:40

“Disoccupazione minima dal 2012, occupazione top dal 2009, +800mila posti di lavoro #Jobsact funziona, andiamo avanti con il lavoro al centro”

Lo scrive su Twitter Titti Di Salvo, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico, commentando i dati Istat sull'occupazione
 

27/05/2017 - 13:29

“I nuovi contratti sono una novità utile e positiva da molti punti di vista”. Lo dichiara Titti Di Salvo, vice-presidente del gruppo Pd alla Camera, per commentare gli emendamenti alla manovra sul lavoro occasionale.
“I nuovi contratti coprono – spiega – innanzitutto un vuoto normativo sul lavoro occasionale, evidenziato dalla Cassazione, segnalato dagli Odg di tutte le forze politiche presentati a marzo in occasione del decreto di soppressione dei voucher, tema su cui il presidente consiglio si era impegnato per una soluzione entro l'estate. Le modalità per l'utilizzo costituiscono, poi, un'altra novità: viene introdotta la totale tracciabilità dell’utilizzo e del pagamento, che non potrà avvenire in contanti. E’ perciò un manifesto contro l’illegalità, il lavoro nero e il lavoro grigio. Le regole, infatti, aiutano i più deboli, i più esposti al ricatto del lavoro purché sia e aiutano anche le imprese sane esposte alla concorrenza sleale di altre.  Si tratta, dunque, di uno strumento contrattuale utile per le famiglie e le imprese ; che potrà essere utilizzato entro precisi limiti, in modo che sia effettivamente destinato al lavoro occasionale:  limiti economici, per non più di 5000 euro l’anno
e limiti attraverso l'esclusione delle imprese con più di 5 dipendenti e di alcuni settori produttivi. Quanto al rapporto con le parti sociali, il ministro Poletti ha detto di averle incontrate separatamente. Un confronto più classico sarebbe forse stato più utile. Lo si dovrà fare perché il nuovo strumento contrattuale introduce una novità che va armonizzata con altre tipologie contrattuali esistenti “.
“Le novità sono dunque una scelta utile per le persone, perché  determina in diritto in più, uno scudo in più per il lavoro nero molto frequente nel lavoro occasionale; per le imprese e le famiglie; per il sistema, dal momento che introducono la totale tracciabilità e anche sul piano simbolico: il lavoro non si compra in un negozio come una merce e come avveniva per i voucher”, conclude.

Pagine